Accedi da qui per inserire le tue 10 righe

Per inserire le tue 10 righe registrati oppure effettua il login
Richiedi una nuova password

Pagina di Violet Hill

LA LUCE CHE C'È DENTRO LE PERSONE

immagine copertina
Banana Yoshimoto
LA LUCE CHE C'È DENTRO LE PERSONE
Tradotto da Giorgio Amitrano
FELTRINELLI 2011
10 righe da pagina 25:

Sembrava che qualcosa di infausto ci spiasse da dietro la finestra. Avevo la sensazione che la luce del mondo, la trasparenza delle ali delle libellule, la bellezza dei dolci giapponesi nel variare delle stagioni, il rosa pallido dei ciliegi lungo il fiume, la gioia di quando si sta per mangiare qualcosa di buono, il batticuore prima di partire per un viaggio tutte queste cose ci venissero strappate via, e che quella notte non sarebbe mai più finita!

inviato il 22/03/2017
Nei segnalibri di:

Commenti

Banana Yoshimoto è nata a Tokyo il 24 luglio 1964.

GIUDA

immagine copertina
AMOS OZ
GIUDA
Tradotto da ELENA LOEWENTHAL
FELTRINELLI 2014
10 righe da pagina 14:

Si lasciava puntualmente travolgere dalle nuove idee, a condizione che arrivassero in una forma incisiva e che avessero una certa qual portata rivoluzionaria. Tendeva però a stancarsi presto, forse per colpa di un cuore dilatato e dei disagi che procurava la sua asma. Gli occhi si riempirono facilmente di lacrime, e questo lo imbarazzava molto, ai limiti della vergogna.

inviato il 06/02/2017
Nei segnalibri di:

Il materialismo

immagine copertina
Cesare Enrico Aroldi
Il materialismo
Sonzogno 2015
10 righe da pagina 44:

"Le cose sono tali come sono; se esse fossero divenute altre, o in altri termini, se fosse stato possibile che esse venissero cambiate, noi non le troveremmo perciò meno conformi a uno scopo." Ma chi s’è mai chiesto "quanti non saranno stati gli infelici tentativi delle forze della natura nel loro mutuo incontro e nelle più varie circostanze per creare delle forme qualunque di esseri o di fenomeni naturali, e nelle quali esse fallirono completamente per non avere trovato le condizioni necessarie alla esistenza?" In effetto tutto ciò che oggi esiste nel mondo non è che il risultato di tentativi infiniti.

inviato il 15/11/2016
Nei segnalibri di:

Commenti

Cesare Enrico Airoldi nato a Palermo, 2 novembre 1774.

I funerali della Mamá Grande

immagine copertina
García Márquez Gabriel
I funerali della Mamá Grande
Tradotto da Cicogna
Mondadori (collana Oscar scrittori moderni) 1999
10 righe da pagina 3:

Il treno uscì dal trepidante corridoio di rocce rosse, penetrò nelle piantagioni di banani, simmetriche, interminabili, e l'aria si fece umida e l'alito del mare scomparve. Dal finestrino del vagone entrò uno sbuffo di fumo soffocante. Sullo stretto sentivo parallelo alla ferrovia procedevano i buoi trascinando colmi di caschi verdi.

inviato il 05/03/2016
Nei segnalibri di:

occhi di cane azzurro

immagine copertina
Gabriel García Márquez
occhi di cane azzurro
Tradotto da Angelo Marino
Mondadori (collana Oscar scrittori moderni) 1998
10 righe da pagina 15:

Era di nuovo li il rumore. Quel rumore freddo, tagliente, verticale, che ormai conosceva bene; ma che ora gli si presentava acuto e doloroso come se da un giorno all'altro avesse perso l'abitudine. Gli girava dentro il cranio vuoto, sordo e lancinante. Un alveare si era levato fra le quattro pareti del suo teschio. Crescevano sempre più in spirali successive, e lo picchiavano da dentro facendogli vibrare la colonna vertebrale con una vibrazione discordante, stonata rispetto al ritmo sicuro del suo corpo.

inviato il 22/02/2016
Nei segnalibri di:

tutti i racconti

immagine copertina
cesare pavese
tutti i racconti
Einaudi (collana Einaudi tascabili. Biblioteca) 2006
10 righe da pagina 39:

L'aggiù c'era il mare. Un mare remoto e salvato, che ancor oggi vaneggia dietro ogni mia malinconia. Là finiva ogni terra su spiagge brulle e basse, in un'immensità vaga. C'eran giorni che, seduto sulle ghiaie, fissavo certi nuvoloni accumulati all'orizzonte Marino, con un senso di apprensione. Avrei voluto tutto vuoto oltre quella balza disumana. La spiaggia era desolata, ma non repellente. Volentieri - tanta era la noia del paese - vi camminavo, al mattino o verso sera, seguendo la zona dei ciottoli per non faticare nella sabbia; e mi sforzavo di godere i cespuglietti di geranio fiorito o le foglie potenti d'agave. (...) Le onde alla riva frusciavano appena, come schiacciate dall'immane distesa d'acqua.

inviato il 15/02/2016
Nei segnalibri di:

Commenti

Cesare Pavese 9 settembre 1908 27 agosto 1950.

rosso istanbul

immagine copertina
ferzan ozpetek
rosso istanbul
oscar mondadori 2014
10 righe da pagina 13:

Nella cartolina di mio padre, Istanbul è ritratta in bianco e neo. Istanbul, la città della malinconia, anzi dell' hüzün, quel sentimento a metà fra la tristezza e la nostalgia. Sarà per i palazzi abbandonati che si stanno sgretolando; o per le yali, le antiche case di legno costruite su pontili e affacciate sull'acqua del Bosforo, usate per la villeggiatura. Poi bruciate o distrutte, una dietro l'altra. Hüzün sono le sere piovose d'inverno, e i gabbiani in certe albe tristi.

inviato il 08/02/2016
Nei segnalibri di:

Commenti

Ferzan Ozpetek, nato a Istanbul nel 1959.

A Christmas Carol

immagine copertina
Charles Dickens
A Christmas Carol
Puffin Books Collana Puffin Chalk 2014
10 righe da pagina 24:

The sky was gloomy, and the narrow streets were drowned in a thick fog that fell in
sleet and rain of sooty atoms, as if all the chimneys in Great Britain had ignited by mutual agreement and cheerfully divampassero. In truth neither time was very cheerful nor the city, and yet a certain joy spandevasi around the clearest sky and more gorgeous summer sun could not give.

inviato il 13/07/2015
Nei segnalibri di:

Commenti

Thank so much! :)

Charles John Huffam Dickens ( 7 febbraio 1812, Landport - 9 giugno 1870, Higham, Regno Unito), è considerato uno dei più importanti romanzieri di tutti i tempi, è stato uno scrittore, giornalista e reporter di viaggio britannico.

1984

immagine copertina
George Orwell
1984
Signet Book Signet Classics 1950
10 righe da pagina 81:

The owner had just lit an oil lamp hanging from
ceiling and spread in the air a smell is not exactly pleasant but, for
so to speak, welcoming. He was a man in his sixties, thin and curved, with
a long nose that gave his face an air of benevolent, and a pair of eyes
good, distorted by very thick glasses. Although the hair was almost white,
eyebrows were thick and black. The glasses, combined with his movements
polite and precise, and the fact he was wearing an old black velvet jacket,
They gave him a certain air of intellectual, as if it were in the past
a man of letters or a musician. He spoke softly, almost a
and whisper, than the vast majority of Prole, with an accent
less right.

inviato il 13/07/2015
Nei segnalibri di:

Commenti

Thank so much! :)

George Orwell, pseudonimo di Eric Arthur Blair (Motihari, 25 giugno 1903 – Londra, 21 gennaio 1950) è stato un giornalista, saggista, scrittore e attivista britannico.

Alice's Adventures in Wonderland

immagine copertina
Lewis Carroll
Alice's Adventures in Wonderland
Giunti Demetra (collana Scuola di inglese) 2008
10 righe da pagina 172:

"Hero!"cried Alice, quote forgetting in the flurry of the momento how large sue head grown in the Last few minutes, and sue jumped up in such a hurry that she tipped over the jury-box with the edge of her skirt, upsetting all the jurymen on the heads of the crowd below, and there they lay sprawling abaut, reminding her very much of a globe of gold-fish she had accidentally upset the week before.

inviato il 13/07/2015
Nei segnalibri di:

Commenti

Thank so much! ;)

Lewis Carroll, pseudonimo di Charles Lutwidge Dodgson (Cheshire, 27 gennaio 1832 – Guildford, 14 gennaio 1898), è stato uno scrittore, matematico, fotografo, logico britannico.

LA LUCE CHE C'È DENTRO LE PERSONE

immagine copertina
Banana Yoshimoto
LA LUCE CHE C'È DENTRO LE PERSONE
Tradotto da Giorgio Amitrano
FELTRINELLI 2011
10 righe da pagina 25:

Sembrava che qualcosa di infausto ci spiasse da dietro la finestra. Avevo la sensazione che la luce del mondo, la trasparenza delle ali delle libellule, la bellezza dei dolci giapponesi nel variare delle stagioni, il rosa pallido dei ciliegi lungo il fiume, la gioia di quando si sta per mangiare qualcosa di buono, il batticuore prima di partire per un viaggio tutte queste cose ci venissero strappate via, e che quella notte non sarebbe mai più finita!

inviato il 22/03/2017
Nei segnalibri di:

Commenti

Banana Yoshimoto è nata a Tokyo il 24 luglio 1964.

A cantare fu il cane

immagine copertina
Andrea Vitali
A cantare fu il cane
Garzanti 2017
10 righe da pagina 133:

“Vi consiglierei di fare come fanno tutti. Tutti quelli che devono andare a Somacchia, ovvio”, disse.
Scendere a Samolaco e poi applicare l’undicesimo comandamento.
Cioè arrangiarsi.
Il Misfatti acquisì l’informazione senza batter ciglio. Ma guardò per un lungo istante il bigliettaio, come volesse fargli una fotografia, per imprimersi bene nella memoria la sua faccia di merda.
Gli augurò tra sé di capitargli sottomano in un prossimo futuro, dopodiché gliel’avrebbe raccontata lui la favoletta dell’undicesimo comandamento. Poi si avviò verso il piazzale esterno della stazione cominciando ad avvertire il fastidio dei rivoli di sudore che gli correvano lungo la schiena impregnando vieppiù la camicia.

inviato il 20/03/2017
Nei segnalibri di:

Commenti

Andrea Vitali (Bellano, 5 febbraio 1956)

Poesie d'amore

immagine copertina
Nazim Hikimet
Poesie d'amore
Tradotto da Joyce Lussu
Arnoldo Mondadori Autore 1991
10 righe da pagina 25:

1942

Il più bello dei mari
è quello che non navigammo.
Il più bello dei nostri figli
non è ancora cresciuto.
I più belli dei nostri giorni
non li abbiamo ancora vissuti.
E quello
che vorrei dirti di più bello
non te l'ho ancora detto.

inviato il 21/03/2017
Nei segnalibri di:

Commenti

Amici dello Staff,grazie!!!

Ciao Natalina, sei nella finale settimanale di marzo.

Nazim Hikmet nato: Impero ottomano il 15 gennaio 1902,morto a Mosca -il 3.giugno -1963

Le Occasioni

immagine copertina
EUGENIO MONTALE
Le Occasioni
Einaudi 1996
10 righe da pagina 20:

La rondine vi porta
fili d'erba, non vuole che la vita passi.
Ma tra gli argini, a notte, l'acqua morta
logora i sassi.
Sotto le torce fumicose sbanda
sempre qualche ombra sulle prode vuote.
Nel cerchio della piazza una sarabanda
s'agita al mugghio dei battelli a ruote.

inviato il 22/03/2017
Nei segnalibri di:

Commenti

Ciao Barbara, sei nella finale settimanale di marzo. scegli 10 righe che più ti piacciono partendo da oggi 27 marzo a domenica 2 aprile, riportando qui nei commenti il link.

Grazie Natalina. :*

Segnalibrone...che bella!

Eugenio Montale nacque a Genova il 12 ottobre 1896.
Premio Nobel per la letteratura nel 1975.

IO non mi chiamo Miriam

immagine copertina
Majgulll Axelsson
IO non mi chiamo Miriam
Tradotto da Laura Cangemi
Iperborea 2014
10 righe da pagina 88:

Nippon strattonò di nuovo il guinzaglio e per un secondo Miriam credette di cadere,ma poi raddrizzò la schiena e lo seguì sull'erba.Se ne infischiava di quei ridicoli abitanti di Jonkoping che avrebbero voluto introdurre la pena di morte per chi calpestava le aiuole.
Che provassero a fermarla!Allora si che si sarebbe trasformata in Malika,ma una Malika con una sufficiente dose di Miriam dentro da dimostrare quante imprecazioni svedesi aveva fatto sue ,senza mai pronunciarle. Perché gli zingari hanno il dono delle lingue.C'era scritto sul Nordisk familjebok e quindi doveva essere vero. Perché ultima della lista,ma non per questo meno importante-era furibonda pure nei confronti dell'enciclopedia,e in particolare dei bastardi che avevano scritto un certo paragrafo sotto la lettera Z."Quanto al carattere gli zingari ,sono ormai ovunque descritti come indolenti, bugiardi,vendicativi,a volte servili e a volte fastidiosamente impudenti.Tutte caratteristiche che costituiscono una conseguenza naturale della loro vita itinerante,ma in parte o anche di più del loro destino...

inviato il 13/02/2017
Nei segnalibri di:

Commenti

...di essere sempre oggetto di disprezzo e biasimo."

Famiglia

immagine copertina
Natalia Ginzburg
Famiglia
Einaudi 1995
10 righe da pagina 54:

Cominciò allora per Carmine un periodo, in cui lavorava molto, essendosi messo a scrivere un libro a cui pensava molto […] Lavorava o nel suo studio in via della Vite, oppure qualche volta a casa, nel soggiorno, presso il baco da seta. La felicità era per lui, in quei mesi, qualcosa di incorporeo e confuso, qualcosa che forse proveniva dalle zone delle ombre e delle memorie, qualcosa a cui egli aveva dato il nome di felicità perché desideroso di alzare e sventolare sopra di sé questo nome.

inviato il 13/02/2017
Nei segnalibri di:

Commenti

Natalia Ginzburg (Palermo, 1916 – Roma 1991), scrittrice e traduttrice italiana.

La collezionista di storie

immagine copertina
Randa Jarrar
La collezionista di storie
Tradotto da Annalisa Crea
Piemme Bestseller 2010
10 righe da pagina 25:

"Ma è vero?"
"Habibti, la verità è che la gente crede cose diverse."
Non capivo come potessi credere qualcosa quando altre persone credevano qualcos'altro. Allora com'era possibile conoscere la verità? Ma mama mi spiegò che la verità era proprio questo: qualcosa di troppo grande perché tutti potessero trovarcisi d'accordo.
"Per esempio, alcune persone..." e indicò le colline al di là del mare "credono che Dio sia fuoco. Altre che abbia un figlio. Altre ancora che, dopo la morte, ci reincarneremo in creature diverse."
"Tu pensi che le persone si reincarnino?"
"Forse" disse lei, accarezzandosi la pancia. "Prendi le onde del mare. Non sono tutte uguali, ma non sono nemmeno completamente diverse. Forse le persone sono come le onde: sono fatte dello stesso oceano di anime."

inviato il 13/02/2017
Nei segnalibri di:

Tu, piccolo infinito. Poesie per giovani innamorati

immagine copertina
Pablo Neruda
Tu, piccolo infinito. Poesie per giovani innamorati
Tradotto da Giuseppe Bellini
Salani Editore 2003
10 righe da pagina 69:

Bella,
come nella pietra fresca
della sorgente, l'acqua
apre un ampio arco di spuma,
cosí è il sorriso sul tuo volto,
bella.

Bella,
di fini mani e di piccoli piedi
come un cavallino d'argento,
che corre, fiore del mondo,
così ti vedo,
bella.

Bella,
con un nido di rame intrecciato
sulla testa, un nido color
di miele e di ombra
dove il mio cuore riposa e brucia,
bella.

Bella,
gli occhi non li contiene il tuo volto,
non li contiene la terra.
Ci sono paesi, fiumi
nei tuoi occhi,
c'è la mia patria nei tuoi occhi,
io vi cammino,
essi danno luce al mondo
dove io cammino,
bella.

Bella,
i tuoi seni sono come due pani
fatti di terra, grano e luna d'oro,
bella.

Bella,
la tua vita
l'ha scolpita il mio braccio come un fiume che sia passato mille anni per il tuo dolce corpo,
bella.

Bella,
non esiste nulla come i tuoi fianchi;
forse la terra possiede
in qualche luogo nascosto
la forma ed il profumo del tuo corpo,
forse, in qualche luogo,
bella.

Bella, mia bella,
la tua voce, la tua pelle, le tue unghie,
bella, mia bella,

inviato il 13/02/2017
Nei segnalibri di:

Commenti

Vero :)

Meravigliose poesie...

Guerra e Pace

Lev Tolstòj
Guerra e Pace
Tradotto da Enrichetta Carafa d'Andria
Einaudi Tascabili 2000
10 righe da pagina 1318:

Per quanto fosse comprensibile e commovente per la principessina Marja lo sguardo che le rivolgeva Natasa, per quanto le facesse pena vedere la sua agitazione, pure le parole di Natasa sul primo momento offesero la principessina Marja.
Si ricordò del fratello, del suo amore.
"Ma che fare? essa non può far diverso" pensò la principessina Marja. E con un viso triste e un po' severo riferì a Natasa tutto ciò che le aveva detto Pierre. Udendo che egli si preparava ad andare a Pietroburgo, Natasa fu sorpresa.
- A Pietroburgo - ripetè, come se non avesse capito.
Ma, osservando l'espressione triste che aveva la principessina Marja, indovinò la ragione della sua tristezza, e a un certo punto cominciò a piangere.
- Marie, disse , - dimmi tu che cosa debbo fare: ho paura d'esser cattiva. Quello chemi dirai, lo farò: dimmi tu....

inviato il 14/02/2017
Nei segnalibri di:

Commenti

Grazie, buon lavoro

Ciao Lulù le tue 10 righe sono state scelte dalla redazione, sei nella finale di febbraio.

Un'epopea narrativa scritta da Lev Nikolaevic Tolstoj (JasnaJa Poljana 1828/Astapovo Rjazan 1910). Le 10 righe sono tratte dal Volume secondo. Un'opera MAGNIFICA

I falsari

immagine copertina
André Gide
I falsari
Tradotto da Oreste del Buono
Bompiani 2016
10 righe da pagina 87:

Abbandono la mia emozione per conoscere solo la sua. Mi sembra persino che se non fosse là per chiarirmi, la mia personalità si disperderebbe in contorni troppo incerti; trovo una saldatura e una definizione soltanto intorno a lei. Per quale illusione ho potuto credere sino a oggi di foggiarla a mia rassomiglianza? E invece, all'opposto, proprio io cercavo di assomigliarle e non me ne accorgevo! Oppure: per uno strano incrocio di influenze amorose i nostri esseri si deformavano reciprocamente. Senza volerlo, inconsciamente, ognuno dei due esseri che si amano si foggia secondo l'esigenza dell'altro, lavora a rassomigliare all'idolo contemplato nel cuore dell'altro. Chiunque ama veramente rinuncia alla sincerità.

inviato il 15/02/2017
Nei segnalibri di:

Commenti

Ciao, sei nella finale di febbraio, 10 righe scelte da Voi utenti.

Il materialismo

Il materialismo 22 settimane 5 giorni fa

Cesare Enrico Airoldi nato a Palermo, 2 novembre 1774.

10 righe dai libri su RadioLibri intervista

10 righe dai libri su RadioLibri intervista 1 year 9 settimane fa

:-)

tutti i racconti

tutti i racconti 1 year 9 settimane fa

Cesare Pavese 9 settembre 1908 27 agosto 1950.

rosso istanbul

rosso istanbul 1 year 10 settimane fa

Ferzan Ozpetek, nato a Istanbul nel 1959.

Maturarighe 2015

Maturarighe 2015 1 year 44 settimane fa

Tutte le poesie

Tutte le poesie 1 year 44 settimane fa

Partecipo a Maturarighe 2015

UN AMORE

UN AMORE 2 years 9 settimane fa

Dino Buzzati (San Pellegrino di Belluno , 16 ottobre 1906 – Milano , 28 gennaio 1972

Undici Minuti

Undici Minuti 2 years 10 settimane fa

Paulo Coelho è uno scrittore e poeta brasiliano. Nato a Rio De Janeiro il 24 agosto 1947.

POESIE

POESIE 2 years 19 settimane fa

Partecipo a Passi sardi gioco Sardegna http://scrivi.10righedailibri.it/passi-sardi-0

Passi sardi

Passi sardi 2 years 19 settimane fa

Partecipo a Passi sardi gioco Sardegna con
http://scrivi.10righedailibri.it/poesie-131

© 10righedailibri 2015

partner tecnologico

 

Privacy Policy