Accedi da qui per inserire le tue 10 righe

Per inserire le tue 10 righe registrati oppure effettua il login
Richiedi una nuova password

Pagina di angeoudemon-

Orgoglio e pregiudizio

immagine copertina
Jane Austen
Orgoglio e pregiudizio
Acquarelli 1999
10 righe da pagina 119:

Elizabeth arrossì ripetutamente per la vergogna e l'irritazione. Non poteva fare a meno di guardare spesso verso il signor Darcy, sebbene ogni occhiata la convincesse di ciò che aveva temuto, perchè, anche se non guardava la madre in continuazione, era convinta che la sua attenzione fosse invariabilmente fissa su di lei. L'espressione del suo volto cambiò gradualmente, passando dal disprezzo indignato a una gravità calma e composta.

inviato il 07/03/2012
Nei segnalibri di:

Commenti

aggiungo segnalibro

Rosso porpora

immagine copertina
Gianluca Frangella
Rosso porpora
Narcissus Self Publishing
10 righe da pagina 38:

– Perché era bellissimo viaggiare, poter vedere città nuove e mi piacevano le serate spese a sentirlo suonare. Poi però, mi sono accorta di essermi innamorata di un mito come una bambina di quattordici anni. Nel senso che … era al contorno che mi sono legata, ma mai a lui.
– Che vuoi dire?
– Voglio dire che le ragazze m’invidiavano quando Sergio scendeva dal suo piccolo palco e veniva a baciarmi. Lo adorano tutte. È un mito per tutte quelle ragazzine che lo sentono suonare. C’è chi si avvicina anche solo per una foto o per un bacio. Mi sentivo importante, la sua bravura mi dava importanza … ma poi, ho capito che eri tu … a farmi sentire veramente importante.
– Io non potrò mai darti quel genere di sensazioni, mi dispiace.
– Ed io non le voglio … perché ho capito che è facile innamorarsi di un mito. Chi non s’innamorerebbe di un attore bello e famoso? Chi rifiuterebbe un’attrice bella e famosa? Chi non resterebbe senza parole se qualcuno che ha carisma, ed è amato da tutti, decide di dargli attenzione?
– Chi sa amarsi per quello che è e non per quello che vorrebbe essere.

inviato il 06/05/2012
Nei segnalibri di:

Commenti

Caro Gianluca cito un tuo commento e ti propongo un processo inverso.
"Ci sto lavorando molto Elena, ma avrai capito anche tu che non è cosa facile, farsi conoscere."
Prova a citare anche libri che leggi. I lettori potrebbero apprezzarti e conoscerti per i tuoi gusti e per la sensibilità con cui scegli le 10 righe... ;)

Avrei gradito notorietà per il contenuto delle mie 10 righe, ma se grazie ad una polemica qualcuno ha notato il mio Rosso porpora e apprezzato, allora ben venga : )
Gli elogi annoiano. Le critiche suscitano interesse. Le polemiche vendono.
(Andrea Mucciolo, Prendi nota, 2010)

...almeno le polemiche hanno portato un pò di notorietà...l'importante è che se ne parli no?...aggiungo segnalibro d'incoraggiamento alla scrittura emergente e per l'ultima riga inserita che è molto veritiera! :)

:) thanksss!

...al di là di ogni polemica...

Tutti i figli di Dio danzano

immagine copertina
Haruki Murakami
Tutti i figli di Dio danzano
Tradotto da Giorgio Amitrano
Einaudi 2010
10 righe da pagina 58:

Chiuse gli occhi, e sentendo sulla pelle la luce bianca della luna, da solo, cominciò a danzare. Inspirò profondamente, e poi espirò. Poichè non gli veniva in mente una bella musica che si adattasse al suo stato d'animo, danzò in accordo col fruscio dell'erba e il fluttuare delle nuvole. A un tratto si rese conto che qualcuno lo stava guardando. Riuscì a percepire distintamente di essere nel campo visivo di qualcuno. La sua pelle, le sue ossa, lo captarono. Ma di questo non gli importava nulla. Chiunque fosse, se voleva guardare, guardasse pure. Tutti i figli di Dio danzano!

inviato il 30/04/2012
Nei segnalibri di:

Commenti

:)

aggiungo segnalibro

Libri Operai

Staff 10 righe dai libri
Libri Operai
Moderatori Davide Taras, Sweets Dreems, Patti Puggioni
Angolo Manzoni, Arcana, Castelvecchi, De Agostini, Elliot, VerdeNero 2012

In occasione del 1° Maggio, Festa dei Lavoratori, proponiamo il gioco "Libri operai". Inserite 10 righe riguardanti il mondo del lavoro, le fabbriche, i movimenti sindacali.

Da lunedì 30 aprile a domenica 6 maggio
1) Scrivi in bacheca 10 righe riguardanti il mondo del lavoro e aggiungi la foto della copertina o un’immagine secondo te rappresentativa, titolo, autore, anno e numero della pagina da cui hai tratto le 10 righe.
2) Scrivi nei commenti commento sotto le tue 10 righe “partecipo a Libri Operai + link http://scrivi.10righedailibri.it/libri-operai 
3) Scrivi sotto questo post un commento “partecipo  + link delle tue 10 righe (copialo cliccando dal titolo).
È possibile partecipare più volte con 10 righe tratte dagli stessi libri e da libri diversi.

 

Incentivi:

-1°: 2 libri  De Agostini, 2 Angolo Manzoni, 1 VerdeNero (10 righe con più segnalibri)
-2°: 1 libro Castelvecchi RX, 1 Angolo Manzoni, 1 VerdeNero (10 righe scelte dalla redazione)
-3°: 1 De Agostini, 1 VerdeNero (10 righe scelte dal primo classificato)

---

Incentivi extra: Arcana, Castelvecchi RX, Elliot
Lunedì  il vincitore dei segnalibri dovrà scegliere 3 vincitori tra le 10 righe LIBRI OPERAI postate durante la settimana.
 

Incentivi quotidiani a sorpresa dagli editori che partecipano a questo gioco
arriveranno  dalla redazione dopo aver dato  un input improvviso.

 

pronti??? VIAAAAAAAAA! si parte da questo momento.

:)

-------------------------

 

Classifica finale:
1: Antonio Capolongo - Antonio Capolongo, Cassa integrazione guadagni... la mia è straordinaria http://scrivi.10righedailibri.it/cassa-integrazione-guadagni%E2%80%A6-la-mia-%C3%A8-straordinaria-1
2: Andrea Aloi - Erri de Luca, In alto a sinistra http://scrivi.10righedailibri.it/alto-sinistra-1
3: Alessandra :-) - George Orwell, La fattoria degli animali http://scrivi.10righedailibri.it/la-fattoria-degli-animali-4

 

Premiati dallo staff:
1 maggio: Sara Antiglio - Dario Fo, Le commedie di Dario Fo http://scrivi.10righedailibri.it/le-commedie-di-dario-fo
2 maggio: Barbara Antonacci - Maksim Gor'kij, Il Burlone L'angoscia  http://scrivi.10righedailibri.it/il-burlone-langoscia-0
3 maggio: Andrea Aloi - Erri de Luca, In alto a sinistra http://scrivi.10righedailibri.it/alto-sinistra-1
4 maggio: Violet Hill -  Martin E.P. Seligman, La costruzione della felicità http://scrivi.10righedailibri.it/la-costruzione-della-felicita

Antonio Capolongo ha scelto

 Martina Dei Cas con STORIA DI IQBAL
 Huan con MANIFESTO FUTURISTA

 

 

leggi tutto
inviato il 30/04/2012
Nei segnalibri di:

Commenti

Ciao Antonio Capolongo perdonami per non averti ringraziato, ma mi era sfuggito il tuo commento dove gentilmente premiavi le mie 10 righe, avevo visto e ringraziato solo lo staff, ti ringrazio di cuore e scusami ancora... :-)

Ciao Antonio!complimenti x la vincita e grazie di cuore per aver deciso di premiare anche le mie dieci righe!
Allo Staff ancora complimenti per l'originalità nella scelta dei giochi e degli argomenti! :)

Antonio, violet hill con LA COSTRUZIONE DELLA FELICITA' è già stata premiata per questo gioco... scegli altre 10 righe :))

Grazie a tutti, un saluto e buone letture!

Ciao a tutti, e grazie a tutti, anche da parte di Marcello Marchesi, per l'esplosione di gioia. La viva partecipazione per questo gioco la serberemo gelosamente. Un caro saluto.
Antonio

Le ho mai raccontato del vento del Nord

immagine copertina
Daniel Glattauer
Le ho mai raccontato del vento del Nord
Feltrinelli
10 righe da pagina 155:

Dodici minuti dopo
R:
Emmi, il letto può attendere! Sono ancora sveglio, sto bene. Emmi, venga da me! Beviamoci un altro bicchiere! Mi sussurri nell'orecchio "whisky, whisky, whisky". Dica "accapponare la pelle". Me la mostri. Ecco la bella pelle della Emmi col 37 di scarpe. Glielo prometto: le appoggerò solo una mano sulla spalla. Solo un abbraccio. Solo un bacio. Solo qualche bacio, nient'altro. Innocentissimi baci. Emmi, devo sapere che odore ha. Ho la sua voce nelle orecchie, adesso ho bisogno del suo odore nel naso. Dico sul serio, Emmi: venga da me. Le pago il taxi. No, non accetterà. Hochleitnergasse 17, citofono 15. Venga da me! Oppure devo venire io da lei? Vengo anch'io! Solo per sentire una volta il suo odore. Solo per darle un bacio.

inviato il 30/04/2012
Nei segnalibri di:

Cassa integrazione guadagni… la mia è straordinaria

immagine copertina
Antonio Capolongo
Cassa integrazione guadagni… la mia è straordinaria
Arduino Sacco Editore 2012
10 righe da pagina 61:

1 maggio per tutti

Tutto ciò che esiste al mondo ha una madre, la natura, ed un padre, il lavoro.
Karl Marx e Friedrich Engels

Mentre scrivo, i giorni trascorrono inesorabili ed io ne conto incessantemente le ore, i minuti, soprattutto oggi – 1 maggio – giorno dedicato ai lavoratori.
Penso al mio lavoro, al mio lavoro sottrattomi con la forza, non quella dei giusti ma quella dei vari Notturni, Ossiero, Foglia e Deserti. La forza subdola che si nasconde dietro un eloquio forbito, un doppio petto gessato o un sorriso accattivante. È uno stillicidio, la classica goccia cinese aiutata a scavare nella mia anima anche oggi, soprattutto oggi.
Quelle vampate improvvise che irrompono nel mio cervello, stamane mi afferrano, mi danno scossoni impetuosi, vigorosi e netti tali da farmi svegliare di soprassalto, sino al punto di temere infausti epiloghi.
È in tal modo che oggi, 1 maggio, incomincio la giornata.

inviato il 01/05/2012
Nei segnalibri di:

Commenti

Salve, un giveaway per Cassa integrazione guadagni... la mia è straordinaria. Indico il link: http://giveawaylepassionidiste.blogspot.it/2012/05/giveaway-cassa-integr...

Buone cose a tutti
Antonio

III vincitore nel gioco "Libri operai". Con leggero ritardo, comunico la scelta del III destinatario del libro incentivo:
Anna Lisa Guarini, con Volevo solo lavorare di Luigi Furini.
Buone cose a tutti
Antonio

complimenti, sei arrivato primo nella classifica del gioco Libri Operai!
Devi ora scegliere tre persone a cui assegnare i libri incentivo :)

Grazie

Bellissimo

Grazie dei complimenti.
Antonio

complimenti per le righe, davvero...

Partecipo a Libri Operai + link http://scrivi.10righedailibri.it/libri-operai

Anna Karenina

immagine copertina
Lev Nikolàevič Tolstòj
Anna Karenina
Tradotto da Leone Ginzburg
Alberto Peruzzo Editore 1995
10 righe da pagina 149:

Gli occhi scintillanti guardarono severamente con rimprovero il fratello che entrava. E subito con questo sguardo si stabilì un rapporto vivo fra vivi. Lévin sentì immediatamente un rimprovero nello sguardo
fisso su di lui e rimorso per la propria felicità.
Quando Konstantìn lo prese per una mano, Nikolàj sorrise. Il sorriso era debole, appena
percettibile, e, nonostante il sorriso, l’espressione severa degli occhi non s’era mutata.
“Non t’aspettavi di trovarmi così…” egli pronunciò con difficoltà.
“Sì… no” diceva Lévin, confondendosi nelle parole. Come mai non me l’hai fatto sapere prima,
cioè ancora durante il mio matrimonio? Ho assunto informazioni dappertutto.
Bisognava parlare, per non tacere, ed egli non sapeva cosa dire, tanto più che il fratello non
rispondeva nulla, ma non faceva che guardare, senz’abbassar gli occhi, ed evidentemente penetrava il
significato d’ogni parola.

inviato il 30/04/2012
Nei segnalibri di:

Commenti

Antonio, :) abbiamo inserito la tua copertina nell'album Copertine libri classici prima del 2000 http://www.10righedailibri.it/lev-nikol%C3%A0evi%C4%8D-tolst%C3%B2j-anna...

Venti corpi nella neve

immagine copertina
Giuliano Pasini
Venti corpi nella neve
timeCRIME 2012

Non sento freddo. Provo sentimenti contrastanti. Amore, forte e assoluto. Odio. Delusione. Comprensione. Rabbia. Rassegnazione. Un mare si agita dentro di me. [...] Lo amo, e amo il bambino che lo chiama papà, in ginocchio accanto a me. Nella neve ci sono 19 persone. Dietro ognuna c'è un soldato armato. [...] Mi coglie di sorpresa lo schiaffo del frustino dell'ufficiale, nel punto esatto in cui l'altro mi ha tagliata. Il bavaglio cade. Vorrei gridare. Urlare. Ma l'acqua di quel mare che ho dentro mi soffoca. Guardo l'uomo che stanno impiccando, sperando che capisca. Qualcosa esplode. Il manto di neve precipita verso di me. No. Sono io che crollo. Non riesco a chiudere gli occhi. Vedo il cranio di mio figlio spappolato da una fucilata. Il piccolo corpo mi cade addosso. Chi era? Chi erano quelle persone in ginocchio nella neve?

inviato il 20/03/2012
Nei segnalibri di:

Lettera a un bambino mai nato

immagine copertina
Oriana Fallaci
Lettera a un bambino mai nato
BUR

Bambino io sto cercando di spiegarti che essere uomo non significa avere una coda davanti,significa essere una persona.E anzitutto a me interessa che tu sia una persona,persona è una parola stupenda,perchè non pone limiti a un uomo e una donna,non traccia frontiere tra chi ha la coda e chi non c’è l’ha.Il cuore e il cervello, non hanno sesso. Nemmeno il comportamento. Se sarai una persona di cuore e di cervello, ricordalo, io non starò certo tra quelli che ti ingiungeranno, di comportarti in un modo o nell’altro in quanto maschio o femmina.Ti chiedero solo di sfruttare bene il miracolo d’essere nato,e di non cedere mai alla viltà.È una bestia che sta sempre in agguato,la viltà,in nome della prudenza,in nome della convenienza,a volte della saggezza.Non dovrai evitare il rischio,mai,anche se la paura ti frena.Venire al mondo è già un rischio,quello di pentirsi poi d’esserci venuti.

inviato il 20/03/2012
Nei segnalibri di:

Commenti

Come sabbia è il mio amore

immagine copertina
Kyoichi Katayama
Come sabbia è il mio amore
Tradotto da Lidia Origlia
Salani 2006
10 righe da pagina 241:

"E adesso?"
"Adesso so chi sei"
"Chi sono?"
"L'uomo che cercavo da sempre".
Avrebbe dovuto essere la risposta sperata, ma a Shun'ichi parve ch avesse eluso la questione. "A ogni modo si direbbe che tu mi abbia ritrovato". L'isola ormai rimpiccioliva alle loro spalle. In lontananza il cielo e il mare erano velati di una bianca foschia e si fondevano in una lattiginosa luminosità.

inviato il 13/03/2012
Nei segnalibri di:

Rosso porpora

Rosso porpora 7 years 10 settimane fa

...almeno le polemiche hanno portato un pò di notorietà...l'importante è che se ne parli no?...aggiungo segnalibro d'incoraggiamento alla scrittura emergente e per l'ultima riga inserita che è molto veritiera! :)

Rosso porpora

Rosso porpora 7 years 11 settimane fa

Esatto Stella 74 e Gianluca, nella mia opinione c'è stato un tono sarcastico più che critico, che sottolineava la mancata possibilità di lettura di un estratto del libro a vantaggio di un induzione all'acquisto portato da queste righe vuote create a mò di spot pubblicitario...niente di pesantuccio!! E visto che ci sono vorrei sottolineare semmai una critica a coloro che, come Elena, mettono commenti di duplice identità a seconda di come gli utenti commentano, "tirano la pietra e poi nascondono la mano"!

Rosso porpora 7 years 11 settimane fa

Originalità???? Fatemi capire...9 righe vuote per pubblicizzare e incitare all'acquisto? Mi unisco al boh!!

© 10righedailibri 2015

partner tecnologico

 

Privacy Policy