Accedi da qui per inserire le tue 10 righe

Per inserire le tue 10 righe registrati oppure effettua il login
Richiedi una nuova password

Pagina di Giovanni Pisciottano

The Apprentice's Quest

immagine copertina
Erin Hunter
The Apprentice's Quest
HarperCollins 2016
10 righe da pagina 25:

“Maybe each of us medicine cats should speak privately with our own Clanmates,” Kestrelflight suggested diffidently. “There might be things to discuss that are private to our Clans.”
“No,” Barkface meowed gently, touching his nose to Kestrelflight’s shoulder. “We have a prophecy for all of you—one that concerns all the Clans.”
Jayfeather felt his heart start to beat faster. Not another prophecy! he groaned inwardly. Does this mean our seasons of peace are coming to an end?
“A prophecy, and a promise too,” Firestar meowed. He was staring directly into Jayfeather’s eyes, as if he knew the words Jayfeather hadn’t spoken aloud. “A time of great change is coming for all the Clans. Embrace what you find in the shadows, for only they can clear the sky.”

inviato il 02/09/2019
Nei segnalibri di:

Commenti

Erin Hunter è uno pseudonimo collettivo usato dalle autrici Victoria Holmes, Kate Cary, Cherith Baldry, Gillian Philip, Inbali Iserles, Tui T. Sutherland, Kasey Widhalm e Rosie Best
The Apprentice's Quest è scritto da Cherith Baldry (Lancaster, 21 Gennaio 1947)

Lo specialista

immagine copertina
Robert Crais
Lo specialista
Tradotto da Stefano Bortolussi
Piemme 2004
10 righe da pagina 14:

L'onda d'urto travolse il corpo di Riggio, sfondandogli il petto, facendogli scoppiare il fegato, la milza e i polmoni e staccandogli dal corpo le mani prive di protezione.
Charlie Riggio venne sollevato a un'altezza di quattro metri e scaraventato a una distanza di undici.
Pur essendo così vicino al punto di detonazione, Riggio sarebbe potuto sopravvivere se l'ordigno fosse stato, come lui aveva in un primo momento sospettato, una bomba artigianale assemblata alla bell'e meglio da un delinquente di quartiere.
Non lo era.
Frammenti di catrame e di acciaio caddero come pioggia intorno al suo corpo senza vita.

inviato il 26/08/2019
Nei segnalibri di:

Commenti

Robert Crais (Baton Rouge, 20 giugno 1953)

Codice Millenarius Saga

immagine copertina
Marcello Simoni
Codice Millenarius Saga
Newton Compton 2018
10 righe da pagina 14:

Rocheblanche lo prese senza fare domande. Era un piccolo rotolo di pergamena infilato in un anello.
«Portatelo via... Nascondetelo...», sussurò il re di Boemia. «E non mostratelo a nessuno... A nessuno, mai... Neppure a mio figlio».
«Mio signore, abbiate la grazia di spiegarvi...».
Jang de Blannen inarcò il busto, scosso da una fitta di dolore. Combatté gli spasimi a denti stretti, la folta barba intrisa di sangue.
«Rammentatelo bene, poiché io sono stato tradito da chi lo voleva...». Tossì con violenza, poi fece cenno di attendere, come se si rivolgesse alla morte. «Mi ha accecato con il veleno, quel maledetto... Poco prima che mi lanciassi in battaglia...».

inviato il 19/08/2019
Nei segnalibri di:

Commenti

Marcello Simoni (Comacchio, 27 giugno 1975)

Jimi Hendrix Experience

immagine copertina
Giancarlo Nanni
Jimi Hendrix Experience
Castelvecchi 1998
10 righe da pagina 14:

Cosi Jimmy resta solo, come sempre, di fronte alla scelta da compiere. Una piccola valigia e la chitarra, il suo bagaglio. Chi mai avrebbe potuto pensare che quel ragazzo magro e dalle buone maniere, gregario con Isley Brothers, Little Richard, Jackie Wilson, Sam Cooke e altri ancora, sarebbe riuscito a stravolgere e dominare la scena musicale inglese e a tornare negli States da trionfatore, solo nove mesi più tardi. Gli amici e i colleghi ancora lo ricordano alla disperata ricerca d'ingaggi in giro per il Village, subito prima di scomparire misteriosamente. Quando lo incontreranno nuovamente sarà alla guida di un gruppo chiamato Experience, con il nome di Jimi Hendrix.

inviato il 12/08/2019
Nei segnalibri di:

Commenti

Libro incentivo, grazie allo staff

Giancarlo Nanni (Faenza, 1959)

GNAM! Storia sociale della nutella

immagine copertina
Gigi Padovani
GNAM! Storia sociale della nutella
Castelvecchi 1999
10 righe da pagina 16:

Quella sera gli venne l'idea giusta: «Già, perché non usare il burro di cocco per ammorbidire l'impasto?», e lo versò quasi tutto nel paiolo. Poi lo assaggiò. Era buono, dolce e compatto: una specie di marmellata semisolida. Più nocciole tritate vi metteva, più diventava consistente. Lo lasciò raffreddare, in uno stampo rettangolare, finché si trasformò in una sorta di grosso panetto solido, da tagliare con il coltello. «A jè», pensò, in dialetto. Un'esclamazione che significa «c'è, ce l'ho fatta».

inviato il 05/08/2019
Nei segnalibri di:

Commenti

nocciole...gustose...cremose...e famose...

Grazie infinite allo Staff per questo "gustoso" libro incentivo

Il pianeta dei bruchi

immagine copertina
Ken Follett
Il pianeta dei bruchi
Tradotto da Gianni Padoan
Mondadori 1985
10 righe da pagina 14:

Fritz Price rivolse alla gemella un’occhiata complessa e si strinse nelle spalle.
«Io non sapevo neppure che esistesse, questo zio Grigorian» affermò.
«Che nome buffo!» commentò Helen, con aria dubitativa, scrutando il terzo ragazzino, molto più piccolo di loro. «Sei sicuro di averlo capito bene, Barile?»
«Non chiamarmi Barile» si risentì Barile.
I due gemelli stavano seduti sul basso muretto di mattoni davanti al “Sole e Bellavista”, una tipica pensioncina balneare gestita dalla loro madre. Per la verità una vista non c’era proprio, a meno di voler considerare tale la sfilza di pensioncine del tutto identiche allineate lungo il lato opposto della strada; in compenso il sole non mancava, dato che si era alla fine di luglio.

inviato il 29/07/2019
Nei segnalibri di:

Commenti

Ken Follett, pseudonimo di Kenneth Martin Follett (Cardiff, 5 giugno 1949)

Il canto dell'elefante

immagine copertina
Wilbur Smith
Il canto dell'elefante
Tradotto da Roberta Rambelli
Il Giornale 1991
10 righe da pagina 9:

Si voltò verso Johnny. «Ecco qui con me John Nzou, direttore del parco nazionale di Chiwewe, uno dei nuovi conservazionisti africani. Per una curiosa coincidenza, il nome Nzou in lingua shona significa elefante. John Nzou è il signor Elefante e non soltanto di nome. Come direttore di Chiwewe, è responsabile di uno dei branchi d'elefanti più numerosi e sani in Africa. Ci dica, direttore, quante zanne ci sono un questo magazzino?»
«Al momento sono circa cinquecento... quattrocentottantasei per la precisione, con un peso medio di sette chili ciascuna.»
«Sul mercato internazionale l'avorio vale trecento dollari al chilo», l'interruppe Daniel. «Perciò qui abbiamo più di un milione di dollari.»

inviato il 22/07/2019
Nei segnalibri di:

Commenti

Wilbur Addison Smith (Broken Hill, 9 gennaio 1933)

Il ritratto di Elsa Greer

immagine copertina
Agatha Christie
Il ritratto di Elsa Greer
Tradotto da Alberto Tedeschi
A. MONDADORI 2003
10 righe da pagina 9:

«Come fu ucciso vostro padre?»
«Fu avvelenato» rispose Mary, con voce chiara e decisa.
«Capisco.»
«Ringraziando il cielo, voi capite! Vi rendete conto del come la cosa sia importante e delle conseguenze che potrebbe avere. Non cercate di tergiversare, di trovar parole di conforto.»
«Ho capito benissimo» rispose Poirot. «Quello che non capisco, è che cosa volete da me.»
«Desidero sposare John e avere almeno un paio di bambini. E voi dovete far sì che questo possa avverarsi! Perciò voglio assumervi perché indaghiate su un delitto.»
«Volete dire?...»
«Sì. Un delitto è sempre un delitto, tanto se è avvenuto ieri, quanto se è avvenuto sedici anni fa.»

inviato il 15/07/2019
Nei segnalibri di:

Commenti

Dame Agatha Christie, nome completo Agatha Mary Clarissa Christie, Lady Mallowan, nata Agatha Mary Clarissa Miller (Torquay, 15 settembre 1890)

I Goonies

immagine copertina
James Kahn
I Goonies
Tradotto da Tullio Dobner
Salani 2017
10 righe da pagina 50:

Andai in un angolo, vicino al lucernario, dove c’era una catasta di vecchie fotografie e disegni incorniciati. Cominciai a passarli in rassegna. Sopra di me c’era una piccola fessura nel vetro del lucernario. In quel momento non stava piovendo, ma il vento si era levato forte e mi soffiava in faccia. Quel fantastico vento d’ottobre e all’improvviso, nel bel mezzo della situazione, con me fermo lì sotto a quello strano cielo verdeviola tra tutte queste anticaglie, in quel vento che conteneva un misterioso presagio e con quell’odore di muffa... ecco, sentii che era un momento speciale.
E fu allora che abbassai gli occhi e notai una mappa in cornice.
La raccolsi e la esaminai meglio, ma non ci si capiva niente, perché il vetro che la proteggeva era tutto impolverato e ingiallito.

inviato il 08/07/2019
Nei segnalibri di:

Commenti

James Kahn (Chicago, 30 dicembre 1947)

Dictator: L'ombra di Cesare - Il nemico di Cesare - Il trionfo di Cesare

immagine copertina
10 righe da pagina 20:

«Be'» disse Cesare, rimettendosi in piedi con una vitalità insospettabile solo un attimo prima. «Se mai farò qualcosa di grande, lo faremo insieme».
«Che vuoi dire?»
«Be', è chiaro. Appena ci siamo conosciuti, io ho salvato la vita a te, e tu hai salvato la vita a me. Questo è un segno divino. Gli dèi vogliono fare di noi una persona sola. Affinché dove non arriva uno arrivi l'altro. Anzi, ne sono certo, faremo grandi cose: ti hanno messo sulla mia strada proprio per completarmi e permettermi di raggiungere obiettivi che agli latri sono preclusi. Domani presentati con tuo padre al mio. Farò in modo che diventiate nostri clienti».
Gli tese la mano. Labieno lo guardò, senza dire nulla. Per un istante, gli balenò l'idea che fosse pazzo. Che dei demoni lo possedessero davvero.

inviato il 01/07/2019
Nei segnalibri di:

Commenti

Andrea Frediani (Roma, 1963)

L'uomo che voleva essere colpevole

immagine copertina
Henrik Stangerup
L'uomo che voleva essere colpevole
Tradotto da Anna Cambieri
Iperborea 2017
10 righe da pagina 105:

A poco a poco le strade si popolarono, sempre più gente, sempre più automobili in coda, una dietro l’altra… Eccoli lì tutti quelli che, in un attimo di esaltazione, aveva creduto di poter scuotere, eccoli lì intrappolati dietro al loro volante, con sguardi duri e irritati, che si dirigevano a un lavoro che da tempo avevano dimenticato quanto fosse privo di significato, anche se qualche riflesso recondito nel loro cervello continuava a rassicurarli che lavoravano per il bene comune.

inviato il 02/09/2019
Nei segnalibri di:

Commenti

Henrik Stangerup (Copenaghen, 1º settembre 1937 – 4 luglio 1998) è stato uno scrittore, regista cinematografico e giornalista danese.

L'uomo che voleva essere colpevole

immagine copertina
Henrik Stangerup
L'uomo che voleva essere colpevole
Tradotto da Anna Cambieri
Iperborea 2017
10 righe da pagina 138:

Sapeva che quella era la sua unica occasione per dire le cose che non sentivano più dire da anni, per ricordare loro tutto quello che da tempo avevano dimenticato. Che cosa voleva dire essere un essere umano e non solo un’insignificante pedina in un gigantesco progetto superiore, che nessuno sapeva in cosa consistesse, neppure coloro che credevano di saperlo. (…) Era certo che tutti lo stessero ascoltando e riprese a parlare evocando le parole che aveva contribuito a eliminare dalla lingua, ma che di nuovo avrebbero riacquistato un significato: la parola amore, responsabilità, affetto, sentimento, umanità, onestà, perdono e colpa. Lui era colpevole. Non erano state le circostanze a spingerlo a uccidere Edith.

inviato il 02/09/2019
Nei segnalibri di:

Non lasciarmi

immagine copertina
Kazuo Ishiguro
Non lasciarmi
Tradotto da Paola Novarese
Einaudi 2005
10 righe da pagina 11:

Amavamo il nostro padiglione per lo sport,forse perché ci faceva venire in mente quelle piccole,adorabili case di campagna che si vedono in tutti i libri illustrati quando si è bambini.Mi ricordo quando facevamo le elementari,mentre imploravamo i tutori che ci facessero lezione nel padiglione invece che nella solita aula.E poi alle medie-quando avevamo dodici anni e stavamo per compiere tredici anni-quello era diventato il luogo ideale dove andare a nascondersi con l'amica del cuore ogniqualvolta si aveva voglia di allontanarsi dal resto di Halisham.Il padiglione era sufficientemente ampio per ospitare gruppi separati senza che si dessero fastidio l'un l'altro-durante l'estate,poi, poteva venire ad aggiungersene un terzo sulla veranda.
Idealmente ,però ognuno avrebbe desiderato il posto per sé e per i propri amici, ...

inviato il 02/09/2019
Nei segnalibri di:

Commenti

Kazuo Ishiguro -Nagasaki Giappone- 8.Novembre 1954 -
Premio Nobel 2017

La simmetria dei desideri

immagine copertina
Eshkol Nevo
La simmetria dei desideri
Tradotto da OFRA BANNETT E RAFFAELLA SCARDI
BEAT - Neri Pozza 2008
10 righe da pagina 146:

Volevi che ti definissi cosa intendo per ragazzi di Haifa. Be', eccoti la definizione: vi importa l'uno dell'altro. E' una cosa un po' antiquata, sai? Oggi non c'è nessuno a cui importa davvero qualcosa a parte il danaro.
Dài, questa è una generalizzazione bella e buona. Anche a Gerusalemme c'è qualche persone a cui importa.
No, Succede solo a Haifa. Anzi, sai cosa ti dico? In realtà siete solo voi quattro. Il mondo intorno a voi diventa sempre più cinico e violento, e voi mantenete in piedi questa vostra comitiva, in cui vi importa uno dell'altro.
Ma questa è proprio la definizione dell'amicizia , no? Un'oasi che ci permette di dimenticare il deserto ... o .. una zattera le cui assi tengono unite. O ... un piccolo staterello circondato dai nemici. Non credi?

inviato il 02/09/2019
Nei segnalibri di:

Montaigne l'arte di vivere

immagine copertina
Sarah Bakewell
Montaigne l'arte di vivere
Tradotto da Thomas Fazi
Campo dei fiori 2011
10 righe da pagina 197:

Tra le cose piccole, ma infinitamente frequenti e perciò molto efficaci, alle quali la scienza dovrebbe prestare attenzione più che alle cose grandi e rare, bisogna annoverare anche la benevolenza (Wohlwollen): intendo quelle manifestazioni di sentimenti gentili nei contatti umani, quel sorriso degli occhi, quelle strette di mano, quella piacevolezza di cui normalmente si riveste ogni atto umano. Ogni maestro, ogni funzionario aggiunge questo ingrediente a ciò che è il suo dovere; è l'esercizio costante di umanità, e per così dire le onde della sua luce, nelle quali tutto si sviluppa...L'indulgenza, la benignità, la gentilezza di cuore hanno edificato la cultura molto più attivamente delle manifestazioni più note di esso, cui si dà il nome di compassione, caritatevolezza e dedizione.

inviato il 02/09/2019
Nei segnalibri di:

The Apprentice's Quest

immagine copertina
Erin Hunter
The Apprentice's Quest
HarperCollins 2016
10 righe da pagina 25:

“Maybe each of us medicine cats should speak privately with our own Clanmates,” Kestrelflight suggested diffidently. “There might be things to discuss that are private to our Clans.”
“No,” Barkface meowed gently, touching his nose to Kestrelflight’s shoulder. “We have a prophecy for all of you—one that concerns all the Clans.”
Jayfeather felt his heart start to beat faster. Not another prophecy! he groaned inwardly. Does this mean our seasons of peace are coming to an end?
“A prophecy, and a promise too,” Firestar meowed. He was staring directly into Jayfeather’s eyes, as if he knew the words Jayfeather hadn’t spoken aloud. “A time of great change is coming for all the Clans. Embrace what you find in the shadows, for only they can clear the sky.”

inviato il 02/09/2019
Nei segnalibri di:

Commenti

Erin Hunter è uno pseudonimo collettivo usato dalle autrici Victoria Holmes, Kate Cary, Cherith Baldry, Gillian Philip, Inbali Iserles, Tui T. Sutherland, Kasey Widhalm e Rosie Best
The Apprentice's Quest è scritto da Cherith Baldry (Lancaster, 21 Gennaio 1947)

A passeggio con John Keats

immagine copertina
Julio Cortazar
A passeggio con John Keats
Tradotto da Elisabetta Vaccaro e Barbara Turitto
Fazi editore 2014
10 righe da pagina 129:

Ma questa è la vita umana:
la guerra, le azioni,
la delusione, l'ansia,
le lotte dell'immaginazione,
quelle vicine e quelle lontane.
Tutto umano ; e questo di buono c'è in tutto questo :
che sono sempre l'aria, il cibo sottile,
che ci fanno sentire l'esistenza,
ci mostrano quanto quieta sia la morte.
Dove c'è terra, lì crescono gli uomini
diventano fiori o erbacce; ma per me
non c'è nessuna profondità da scoprire,
nulla di terreno e sporgente, che valga la pena di cogliere;
così me ne sto
su questa nebbiosa testa della terra.

inviato il 26/08/2019
Nei segnalibri di:

Commenti

Julio Cortazar è nato a Bruxelles il 26 agosto 1914

Coriolano della Floresta

immagine copertina
Luigi Natoli
Coriolano della Floresta
Sellerio Palermo 2017
10 righe da pagina 23:

Nuovamente tacquero e nessuno ricadde nei suoi pensieri. Intorno era tutto silenzio: a quando a quando, trasportato dal venticello, giungeva all'orecchio del giovane il canto del l'acqua, che scorreva contrastando coi sassi, in fondo al burrone; e poi qualche grido indefinito, che si perdeva nell'aria; e poi il canto di un gallo, cui rispondevano altri galli, più lontani, a intervalli pari; o l improvviso latrato di un cane. Voci di una vita che pareva assai lontana da quella grotta misteriosa, debolmente illuminata dalla lanterna e della quale egli non sapeva la profondità, né scorgeva l'ingresso né vedeva i confini.

inviato il 27/08/2019
Nei segnalibri di:

Lo specialista

immagine copertina
Robert Crais
Lo specialista
Tradotto da Stefano Bortolussi
Piemme 2004
10 righe da pagina 14:

L'onda d'urto travolse il corpo di Riggio, sfondandogli il petto, facendogli scoppiare il fegato, la milza e i polmoni e staccandogli dal corpo le mani prive di protezione.
Charlie Riggio venne sollevato a un'altezza di quattro metri e scaraventato a una distanza di undici.
Pur essendo così vicino al punto di detonazione, Riggio sarebbe potuto sopravvivere se l'ordigno fosse stato, come lui aveva in un primo momento sospettato, una bomba artigianale assemblata alla bell'e meglio da un delinquente di quartiere.
Non lo era.
Frammenti di catrame e di acciaio caddero come pioggia intorno al suo corpo senza vita.

inviato il 26/08/2019
Nei segnalibri di:

Commenti

Robert Crais (Baton Rouge, 20 giugno 1953)

Le ore inutili

immagine copertina
Amalia Guglielminetti
Le ore inutili
Passerino 2014
10 righe da pagina 15:

Il professore Biagio Valenzi [...] vide un giorno nella vetrina d'una fioraia un leggiadro cestello di mughetti di serra e si fermò ad osservarli con raccolta ammirazione pensando alla [...] signorina Diana Vallebella. Egli non sapeva con esattezza perché quei fiori dalla tinta così delicatamente pallida, dalla forma così gentile, raggruppati con grazia armoniosa nel leggiero cestello dorato, richiamassero alla sua memoria la snellezza elegante, la biondezza rosea, l'arditezza ingenua della fanciulla alla quale egli commentava tre volte per settimana i grandi maestri della letteratura e i memorabili avvenimenti della storia. [Tratto da “I mughetti del professore”]

inviato il 19/08/2019
Nei segnalibri di:

Commenti

Amalia Guglielminetti (Torino 1881 – Torino 1941).

The Apprentice's Quest

The Apprentice's Quest 2 settimane 2 giorni fa

Erin Hunter è uno pseudonimo collettivo usato dalle autrici Victoria Holmes, Kate Cary, Cherith Baldry, Gillian Philip, Inbali Iserles, Tui T. Sutherland, Kasey Widhalm e Rosie Best
The Apprentice's Quest è scritto da Cherith Baldry (Lancaster, 21 Gennaio 1947)

Lo specialista

Lo specialista 3 settimane 2 giorni fa

Robert Crais (Baton Rouge, 20 giugno 1953)

Codice Millenarius Saga

Codice Millenarius Saga 4 settimane 2 giorni fa

Marcello Simoni (Comacchio, 27 giugno 1975)

Jimi Hendrix Experience

Jimi Hendrix Experience 5 settimane 2 giorni fa

Libro incentivo, grazie allo staff

Jimi Hendrix Experience 5 settimane 2 giorni fa

Giancarlo Nanni (Faenza, 1959)

GNAM! Storia sociale della nutella

GNAM! Storia sociale della nutella 6 settimane 2 giorni fa

Grazie infinite allo Staff per questo "gustoso" libro incentivo

Il pianeta dei bruchi

Il pianeta dei bruchi 7 settimane 2 giorni fa

Ken Follett, pseudonimo di Kenneth Martin Follett (Cardiff, 5 giugno 1949)

Il canto dell'elefante

Il canto dell'elefante 8 settimane 2 giorni fa

Wilbur Addison Smith (Broken Hill, 9 gennaio 1933)

Il ritratto di Elsa Greer

Il ritratto di Elsa Greer 9 settimane 2 giorni fa

Dame Agatha Christie, nome completo Agatha Mary Clarissa Christie, Lady Mallowan, nata Agatha Mary Clarissa Miller (Torquay, 15 settembre 1890)

I Goonies

I Goonies 10 settimane 2 giorni fa

James Kahn (Chicago, 30 dicembre 1947)

© 10righedailibri 2015

partner tecnologico

 

Privacy Policy