Accedi da qui per inserire le tue 10 righe

Per inserire le tue 10 righe registrati oppure effettua il login
Richiedi una nuova password

Pagina di Emy

La metamorfosi

immagine copertina
Franz Kafka
La metamorfosi
Tradotto da Giulio Schiavoni
Biblioteca Universale Rizzoli 1997
10 righe da pagina 83:

Non si erano concesse molto riposo e rientrarono subito; Grete aveva messo un braccio intorno alla vita della madre, e la reggeva quasi. “Allora, cosa portiamo via adesso?”, fece Grete guardandosi attorno. In quell’istante il suo sguardo incrociò quello di Gregor sulla parete. Probabilmente soltanto la presenza della madre la fece rimanere calma; chinò il viso verso di lei per impedirle di guardare intorno, e disse senza riflettere e tremando un pochino: “Vieni! Perché non torniamo ancora un momento nel tinello?”. L’intenzione di Grete fu subito chiara a Gregor: ella voleva mettere al sicuro la madre e poi cacciare giù lui dalla parete. Ebbene, che provasse pure! Lui se ne stava sul suo quadro e non mollava la presa. Piuttosto, sarebbe saltato in faccia alla sorella.

inviato il 07/04/2013
Nei segnalibri di:

Commenti

Partecipo al Giuoco domenicale #22: K. http://scrivi.10righedailibri.it/giuoco-domenicale-22-kafka

Lady Susan

immagine copertina
Jane Austen
Lady Susan
Tradotto da Daniela Paladini
Newton Compton Editori 2013
10 righe da pagina 29:

Siamo soliti associare alla civetteria comportamenti sfrontati, e ci aspettiamo che a un animo impudente corrispondano modi altrettanto impudenti; infine mi aspettavo che Lady Susan mostrasse un’ inopportuna confidenza, invece ha un’espressione dolcissima, e la sua voce e i suoi modi amabili la rendono oltremodo affascinante. Mi spiace che sia così, perché di cos’altro potrebbe trattarsi se non di una finzione?
Purtroppo la conosco troppo bene. E’ intelligente e simpatica, usa abilmente tutti i mezzi necessari a rendere piacevole la conversazione e parla molto bene, con una felice padronanza della lingua, che ella utilizza spesso, mi pare, per trasformare in bianco il nero.
(Lettera 6. Mrs Vernon a Mr De Courcy)

inviato il 28/03/2013
Nei segnalibri di:

Commenti

Grazie mille! E scusate il ritardo, ho avuto una settimana piuttosto impegnativa. :)

Complimenti Emy, le tue 10righe sono state scelte dalla redazione, vinci un libro incentivo.
Invia i tuoi dati a staff@libroincentivo.it

segnalibrone :)

Ho appena acquistato la stessa edizione economica del libro! Non vedo l'ora di cominciarlo..

Lady Susan

immagine copertina
Jane Austen
Lady Susan
Tradotto da Daniela Paladini
Newton Compton Editori 2013
10 righe da pagina 28:

Ella è davvero molto attraente, e se tu mi domandassi dove risiede il fascino di una signora non più giovane, dovrei dal canto mio ammettere che di rado ho incontrato una donna bella quanto Lady Susan. E’ di un biondo delicato, ha begli occhi grigi e ciglia scure e, dal suo aspetto, nessuno le darebbe più di venticinque anni, anche se in realtà deve averne dieci di più.
Sebbene avessi sempre sentito dire che era bella, non ero certo incline ad ammirarla, tuttavia non posso non accorgermi che in lei si fondono, in maniera straordinaria, bellezza classica, grazia e vivacità.
(Lettera 6. Mrs Vernon a Mr De Courcy)

inviato il 28/03/2013
Nei segnalibri di:

A piedi nudi nell'erba

immagine copertina
Susan Mallery
A piedi nudi nell'erba
Tradotto da Elisabetta Lavarello
Harlequin Mondadori 2012
10 righe da pagina 186:

Carly indicò un fascio di fogli. “Ho esaminato l’inventario e ho segnato quello che si vende bene e quello che è una causa persa.”
“C’è una colonna per gli orrori? Perché c’è un sacco di roba orripilante, qui.”
“Fammi indovinare. Detesti tutto quello che ha sopra delle margherite.”
“Tanto per cominciare. Almeno le more sostengono l’economia dell’isola.”
“Le margherite sono graziose.”
“Le more si mangiano.”
“Le cose hanno un valore solo se sono commestibili? Questo mette in brutta luce la locale squadra di baseball.”
Michelle rise. “Un paio di giocatori sono abbastanza carini da essere mangiati di baci. Conta, questo?”
“Dovrebbe.” Carly tornò a concentrarsi sui fogli.

inviato il 25/03/2013
Nei segnalibri di:

A piedi nudi nell'erba

immagine copertina
Susan Mallery
A piedi nudi nell'erba
Tradotto da Elisabetta Lavarello
Harlequin Mondadori 2012
10 righe da pagina 147:

Mentre si avviava verso la reception, guardò dalla finestra che dava sul giardino posteriore. Il sole lottava contro le nubi e non era chiaro chi avrebbe vinto. Pioggia e luce danzavano sull’erba. Ma ciò che attirò la sua attenzione fu Gabby. In piedi al centro del prato girava su se stessa, le braccia allargate, il viso alzato verso il cielo.
Era a piedi nudi, pensò Michelle con un sorriso.
Il primo segno dell’estate: i bambini si toglievano le scarpe. Un tempo l’avevano fatto anche lei e Carly.
Ricordava come avessero corso su quello stesso prato, loro due. Così giovani, ignare di ciò che la vita avrebbe riservato loro, eccitate dalle possibilità.

inviato il 25/03/2013
Nei segnalibri di:

Una scommessa per amore

immagine copertina
Jennifer Crusie
Una scommessa per amore
Tradotto da Tommaso Tocci
Leggereditore 2011
10 righe da pagina 47:

Cal le mise metà focaccia sotto il naso e le intimò: "Mangia."
"Non posso!" disse lei. "C'è un vestito in cui dovrò entrare a tutti i costi, fra tre settimane."
"Un pezzo di pane non farà alcuna differenza." Lo agitò sotto il suo naso, sapendo che il profumo del pane di Emilio aveva fatto vacillare perfino i più devoti fedeli della dieta Atkins.
"No." Serrò gli occhi e la bocca. Strategia fallimentare. Non sarebbe stata la vista del pane a farla capitolare, ma il suo profumo.
"Potrebbe essere la tua unica possibilità di assaggiare il pane di Emilio" disse lui, ottenendo un respiro profondo per tutta risposta.
"Al diavolo." Aprì gli occhi e prese il pane dalle sue mani. Sei davvero una bestia."
"Io?" disse Cal, guardandola mentre strappava un pezzo di pane e lo azzannava con occhi famelici.
"Oh..." sospirò, masticando con a occhi chiusi ma con il piacere ben visibile.
Guarda anche me così, pensò lui.

inviato il 22/03/2013
Nei segnalibri di:

Warm Bodies

immagine copertina
Isaac Marion
Warm Bodies
Tradotto da Tiziana Lo Porto
Fazi Editore 2013
10 righe da pagina 58:

Lei mette giù la birra e si china un po' in avanti. "Hai un nome?".
Annuisco.
Le labbra le si arricciano in un sorrisetto divertito. "Come ti chiami?".
Chiudo gli occhi e mi sforzo di pensare, cercando ti tirarlo fuori dal vuoto, ma ci ho già provato un sacco di volte in passato. "Rrr", dico, cercando di pronunciarlo.
"Rur? Ti chiami Rur?".
Scuoto il capo. "Rrrrr...".
"Rrr? Inizia con la R?".
Annuisco.
"Robert?".
Scuoto il capo.
"Rick? Rodney?".
Scuoto il capo.
"Ah...Rambo?".
Sospiro e guardo il tavolo.
"Che ne dici se ti chiamo solo "R"? E' un inizio, no?".
La guardo negli occhi. "R". Un lento sorriso mi si insinua in faccia.
"Ciao R", dice. "Io sono Julie. [...]"

inviato il 20/03/2013
Nei segnalibri di:

Notte silente, notte infestata

immagine copertina
Terri Garey
Notte silente, notte infestata
Tradotto da Sabrina Scalvinoni
Delos Books 2012
10 righe da pagina 69:

A un certo punto, nel cuore della notte, un pianto mi svegliò. Sommesso, come quello di una persona nascosta nella toilette per non farsi sentire.
Non appena mi alzai a sedere, il pianto cessò.
Spaventata e impietrita, rimasi in ascolto, e udii una serie di singhiozzi ovattati.
- C’è qualcuno? - Agitata, allungai la mano verso la lampada del comodino, ma quando la luce esplose, vidi la camera deserta, tranne un tapis roulant a lungo abbandonato in un angolo.
Un piagnucolio, stavolta proveniente dal mio armadio, mi fece venire la pelle d’oca. La camera mi sembrò improvvisamente freddissima: quanto avrei voluto la compagnia di Joe! Per un attimo la sua assenza mi fece perfino arrabbiare. Ma la rabbia non avrebbe risolto niente né adesso, né dopo.

inviato il 19/03/2013
Nei segnalibri di:

Commenti

Partecipo a Righe notturne + link http://scrivi.10righedailibri.it/righe-notturne

Il discepolo

immagine copertina
Elizabeth Kostova
Il discepolo
Tradotto da Maria Barbara Piccioli
BUR 2005
10 righe da pagina 203:

Mi ero quasi appisolata sul sedile, nonostante la storia mi stesse appassionando. La sera prima ero rimasta sveglia fino a tardi per leggere, e mi sentivo stanca. Mi avvolse un senso di irrealtà e per combatterlo mi girai verso il finestrino a contemplare l'ordinato paesaggio olandese. I campi erano di un verde meraviglioso che in Olanda dura dall'inizio della primavera fino alla prima neve, nutrito dall'umidità dell'aria e della terra e dall'acqua che scintilla in ogni direzione. Ci eravamo lasciati alle spalle una vasta regione di canali e ponti e ora procedevamo tra le mucche al pascolo. Presto saremmo arrivati in Belgio, e sapevo per esperienza che bastava un breve pisolino per perderselo completamente.

inviato il 18/03/2013
Nei segnalibri di:

Commenti

Partecipo Allora un libro su http://scrivi.10righedailibri.it/allora-un-libro-gioco-libri-incentivo

Setalux

immagine copertina
Simona B. Lenic
Setalux
Barbera Editore 2007
10 righe da pagina 39:

Tutto ebbe inizio con il Setalux.
Dieci secoli fa, gli uomini, tutti gli uomini - che in loro scorresse sangue o inchiostro, che difendessero il Bene o praticassero il Male - erano percorsi dal Setalux, sottilissimi fili di seta e luce che tessevano insieme ogni parte dell'essere umano rendendolo una creatura coerente, capace di scegliere e decidere senza subire l'influenza del mondo esterno, dei contrasti interiori o delle illusioni. Con lucida chiarezza l'uomo riconosceva il Bene o il Male e sceglieva l'uno o l'altro impegnando ogni fibra del proprio essere, accettando ogni conseguenza. Allora, come oggi, l'uomo era alla continua ricerca di qualcosa che desse un senso speciale alla sua esistenza, una felicità che cancellasse quel vuoto che ogni tanto prende allo stomaco e che fa sembrare tutto insoddisfacente, inutile e noioso. Il Setalux era l'unica strada che portava alla felicità, alla conoscenza e a un'autentica gioia di vivere.

inviato il 18/03/2013
Nei segnalibri di:

Commenti

Partecipo Allora un libro su http://scrivi.10righedailibri.it/allora-un-libro-gioco-libri-incentivo

L'eleganza del riccio

immagine copertina
Muriel Barbery
L'eleganza del riccio
Edizioni e/o
10 righe da pagina 14:

Il problema è che i bambini credono ai discorsi dei grandi e, una volta grandi, si vendicano ingannando a loro volta i figli. “La vita ha un senso e sono gli adulti a custodirlo” è la bugia universale cui tutti sono costretti a credere. Da adulti, quando capiamo che non è vero, ormai è troppo tardi. Il mistero rimane, e tutta l'energia disponibile è andata da tempo sprecata in stupide attività. Non resta che cercare di anestetizzarsi, nascondendo il fatto che non riusciamo a dare un senso alla nostra vita e ingannando i nostri figli per cercare di convincere meglio noi stessi.
La gente crede di inseguire le stelle e finisce come un pesce rosso in una boccia.
Mi chiedo se non sarebbe più semplice insegnare fin da subito ai bambini che la vita è assurda. Questo toglierebbe all'infanzia alcuni momenti felici, ma farebbe guadagnare un bel po' di tempo all'adulto – senza contare che si eviterebbe almeno un trauma, quello della boccia.

inviato il 23/09/2013
Nei segnalibri di:

Commenti

grassie cara è uno dei miei libri preferiti! una specie di breviario per i giorni belli e per quelli un po' più brutti!

ottima scelta... racchiude l'esistenza! Brava!

Il visconte dimezzato

immagine copertina
Italo Calvino
Il visconte dimezzato
Einaudi
10 righe da pagina 61:

O Pamela, questo è il bene dell'esser dimezzato: il capire d'ogni persona e cosa al mondo la pena che ognuno e ognuna ha per la propria incompletezza. Io ero intero e non capivo, e mi muovevo sordo e incomunicabile tra i dolori e le ferite seminati dovunque, là dove meno da intero uno osa credere. Non io solo, Pamela, sono un essere spaccato e divelto, ma tu pure e tutti. Ecco io ora ho una fraternità che prima, da intero, non conoscevo: quella con tutte le mutilazioni e le mancanze del mondo. Se verrai con me, Pamela, imparerai a soffrire dei mali di ciascuno e a curare i tuoi curando i loro.

inviato il 24/09/2013
Nei segnalibri di:

De profundis

Oscar Wilde
De profundis
Feltrinelli Edizioni (Universale Economica Oriente)

...Non aver paura del passato. Se qualcuno ti dirà che esso è irrevocabile, non credergli. Passato, presente e futuro non sono che un attimo della visione di Dio,al cui cospetto dovremmo cercare di vivere. Tempo e spazio, successione ed estensione, sono soltanto condizioni accidentali del Pensiero: l'immaginazione può trascenderle e portarle in una libera sfera di esistenze ideali. Anche le cose sono, nella loro essenza, ciò che vogliamo che esse siano.

inviato il 24/09/2013
Nei segnalibri di:

Commenti

Benvenuta Ines :)

Il Profeta

immagine copertina
Kahlil Gibran
Il Profeta
Newton Compton
10 righe da pagina 43:

Allora una donna disse: Parlaci della Gioia e del Dolore.
E lui rispose:
La vostra gioia è il vostro dolore senza la maschera.
E il pozzo da cui scaturisce il vostro riso fu spesso pieno delle vostre lacrime.
E come potrebbe essere diversamente?
Quanto più penetra e scava il dolore dentro di voi, tanta più gioia potrete contenere.
La coppa che contiene il vostro vino non è la stessa coppa che fu bruciata nel forno del vasaio?
E non è il liuto che accarezza il vostro animo il legno stesso scavato dai vostri coltelli?
Quando siete gioiosi, guardate a fondo nel vostro cuore e vedrete che solo quello che vi ha dato dolore vi dà ora gioia:
Quando siete dolentii, guardate ancora nel vostro cuore e vedrete che state in realtà piangendo per quello che vi ha dato diletto.
Alcuni di voi dicono: "La gioia è più grande del dolore", e altri dicono: "No, è più grande il dolore".
Ma io vi dico che essi sono inseparabili.
Essi giungono insieme, e quando l'uno siede con voi alla vostra mensa, ricordate che l'altro dorme nel vostro letto.

inviato il 26/09/2013
Nei segnalibri di:

Una stanza tutta per sé

immagine copertina
Virginia Woolf
Una stanza tutta per sé
Newton Compton
10 righe da pagina 77:

È inutile dire che gli esseri umani dovrebbero appagarsi della tranquillità; hanno bisogno di azione; e se non la trovano, la creano. Milioni di persone sono condannate a un destino ancora più immobile del mio, e milioni si ribellano silenziosamente contro la loro sorte. Nessuno sa quante ribellioni fermentano nelle masse che popolano ls terra. Di solito si crede che le donne siano calme: ma le donne sentono proprio come degli uomini; hanno bisogno quanto i loro fratelli di esercitare le loro facoltà e di avere un campo per i loro sforzi; soffrono di una costrizione troppo rigida, di una stagnazione troppo assoluta, esattamente come soffrirebbero gli uomini; ed è meschino da parte dei loro simili più privilegiati dire che esse dovrebbero limitarsi a far budini e sferruzzare, a suonare il piano e ricamare borsette. È sconsiderato condannarle o deriderle, quando cercano di fare o imparare più di quanto il costume ha decretato necessario per il loro sesso.

inviato il 26/09/2013
Nei segnalibri di:

20 Poesie d'Amore

immagine copertina
Pablo Neruda
20 Poesie d'Amore
Nuova Accademia Editrice 1963
10 righe da pagina 55:

ABBIAMO PERSO ANCORA
Abbiamo perso ancora u questo crepuscolo.
Nessuno ci vede questa sera con le mani unite
mentre la notte azzurra cadeva sopra il mondo.
Dalla mia finestra ho visto
la festa del tramonto sopra i colli lontani.
A volte come una moneta
s'accendeva un pezzo di sole tra le mie mani.
Io ti ricordavo con l'anima stretta
da quella tristezza che tu mi conosci.
Allora dove eri?
Tra quali genti?
Dicendo quali parole?
Perché mi verrà di colpo tutto l'amore
quando mi sento triste ,e ti sento lontana.
Il libro che sempre si prende nel crepuscolo è caduto,
e il mio mantello è rotolato ai miei piedi come un cane ferito.
Sempre,sempre ti allontani nelle sere
là dove corre il crepuscolo cancellando statue.

inviato il 28/09/2013
Nei segnalibri di:

Commenti

A Pablo Neruda, nel 40 ° della sua scomparsa.. dedico questo mio disegno,"Sono pietre" trovate al mare...piccoli personaggi ,che guardavo al mattino,li oserrvavo ad ognuno associavo il personaggio di un libro ,questo a secondo della luce del sole che lo illuminava...è stato un gioco.

DEMIAN

immagine copertina
Hermann Hesse
DEMIAN
Tradotto da Ervino Pocar
Mondadori 2007
10 righe da pagina 3:

Per raccontare la mia storia devo incominciare dal lontano inizio.
Se mi fosse possibile, dovrei risalire molto più addietro, fino ai primissimi anni della mia infanzia, e più oltre ancora nelle lontananze della mia origine.
Quando scrivono romanzi, gli scrittori fanno come se fossero Dio e possono abbracciare con lo sguardo e comprendere la storia di un uomo e riprodursi quasi Dio la narrasse a se stesso, sempre essenziale e senza veli.
Io non ne sono capace, come non ne sono capaci gli scrittori.
La mia storia però ha per me più importanza di quanta non ne abbia per altri scrittori la loro ; è infatti la mia, è la storia di un uomo non inventato e possibile, non ideale o in qualche modo non esistente, ma di un uomo vero, unico, vivente.

inviato il 28/09/2013
Nei segnalibri di:

Commenti

Il mondo interiore è tanto reale quanto quello esterno.
Bisogna esserne consapevoli....

Natura Uomo Donna

immagine copertina
Alan W. Watts
Natura Uomo Donna
Tradotto da A. Di Gregorio
Universale economica Feltrinelli 2004
10 righe da pagina 97:

Quel che bisognerebbe curare e piuttosto l'ultima resistenza a quei sentimenti che ci spinge a dissolverli precipitosamente. Resistere al sentimento significa non essere in grado di contenerlo abbastanza a lungo da fare in modo che si dissolva da solo. (...)
Perchè una bufera non dura un mattino intero e uno scroscio non dura un giorno intero. Chi li produce? Il cielo e la terra. Se persino il cielo e la terra non possono persistere a lungo ( nella loro esuberanza), a maggior ragione l'uomo! Dare libero corso al sentimento significa quindi osservare senza interferire, riconoscendo che, proprio perchè il sentimento è movimento, non deve essere ricondotto a termini che implicano non solo situazioni statiche ma addirittura giudizi di valore.

inviato il 29/09/2013
Nei segnalibri di:

Commenti

Di nulla,felice di averti ritrovata...

Ciao Natalina :D grazie

Ben trovata Barbara!!!

Partecipo al Giuoco domenicale #33: Righe britanniche http://scrivi.10righedailibri.it/giuoco-domenicale-34-righe-britanniche

Pesie d'amore

immagine copertina
Percy Bysshe Shelley
Pesie d'amore
Tradotto da Lucia Mensi
Mariotti 1998
10 righe da pagina 43:

Un'unica cosa medesima

Diventeremo un'unica cosa e medesima cosa,un solo spirito in due corpi,
oh! Due !Perché?
Una sola passione due cuori gemelli,che crebbe e cresce
fino a che ,come meteore di fuoco si espande,
queste sfere intrise d'ardore divengono una,
si toccano ,si fondono,sono traformate ;sempre
bruciando ,e sempre inconsumabili:
l'una nella sostanza dell'altra trovando nutrimento,
come fiamme troppo pure,lucenti e terse
per alimentare le loro ardenti vite con piu' umile preda,
che mirano al Cielo e non possono morire:
una sola speranza in due volontà,una sola volontà oltre il velo d'ombra di due menti,una sola vita una sola morte,
un solo Cielo,un solo inferno ,una sola immortalità
e un solo annullamento...

inviato il 29/09/2013
Nei segnalibri di:

Commenti

Partecipo al giuoco domenicale# 33http://scrivi.10righedailibri.it poesie d'amore

Poesie d'amore

immagine copertina
Jhon Donne
Poesie d'amore
Tradotto da Lucia Mensi
Mariotti 1008
10 righe da pagina 88:

Già piu' volte ti ho amato

Già piu' volte ti ho amato,
prima di conoscere di te nome o volto;
così,una voce,in un bagliore senza forma,
spesso gli angeli ci colgono ,e vengono adorati;
finchè non arrivai dove tu eri,
mai vidi gloria d'amore.
Pure,poichè la mia anima,che ha per figlio Amore,
porta membra di carne,chè altrimenti nulla potrebbe,
piu' sottile della madre
non dev'essere Amore,ma avere anch'esso un corpo;
e allora che mai tu fossi,e chi.
dissi ad Amore di cercare ,e ora
che esso assuma le tue sembianze accetto,
e che se stesso fissi nelle tue labbra,nei tuoi occhi,nella tua fronte.

inviato il 29/09/2013
Nei segnalibri di:

Commenti

Partecipo al gioco domenicale #33 righe inglesihttp://scrivi.10righedailibri.it/poesie-damore-46

GIUOCO DOMENICALE #29: RIGHE D'OLTRALPE

GIUOCO DOMENICALE #29: RIGHE D'OLTRALPE 6 years 5 settimane fa
GIUOCO DOMENICALE #29: RIGHE D'OLTRALPE 6 years 5 settimane fa

Papà Goriot

Papà Goriot 6 years 5 settimane fa

Partecipo al Giuoco domenicale #29: Righe d'oltralpe
http://scrivi.10righedailibri.it/giuoco-domenicale-29-righe-doltralpe

GIUOCO DOMENICALE #27: RIGHE VAMPIRICHE

GIUOCO DOMENICALE #27: RIGHE VAMPIRICHE 6 years 7 settimane fa
GIUOCO DOMENICALE #27: RIGHE VAMPIRICHE 6 years 7 settimane fa

Il discepolo

Il discepolo 6 years 7 settimane fa

Partecipo al Giuoco domenicale #27: Righe vampiriche
http://scrivi.10righedailibri.it/giuoco-domenicale-27-righe-vampiriche

Anno Dracula

Anno Dracula 6 years 7 settimane fa

Partecipo al Giuoco domenicale #27: Righe vampiriche
http://scrivi.10righedailibri.it/giuoco-domenicale-27-righe-vampiriche

Angeli Tentatori. Angel Fire

Angeli Tentatori. Angel Fire 6 years 9 settimane fa

pag. 45 (mi ero scordata :P)

GIUOCO DOMENICALE #26: 10 RIGHE PER LA MAMMA

GIUOCO DOMENICALE #26: 10 RIGHE PER LA MAMMA 6 years 9 settimane fa

Le streghe di East End

Le streghe di East End 6 years 9 settimane fa

Partecipo al Giuoco domenicale #26: 10 righe per la mamma
http://scrivi.10righedailibri.it/giuoco-domenicale-26-10-righe-la-mamma

© 10righedailibri 2015

partner tecnologico

 

Privacy Policy