Accedi da qui per inserire le tue 10 righe

Per inserire le tue 10 righe registrati oppure effettua il login
Richiedi una nuova password

Pagina di melva

Una posizione scomoda

immagine copertina
Francesco Muzzopappa
Una posizione scomoda
Fazi Editore
10 righe da pagina 47:

Quando faccio ritorno a casa sembra che mia madre accenda il radar. Riesce a captare segnali della mia presenza a chilometri di distanza. La vedo spuntare in mezzo al grano mentre mi core incontro, come Heidi col cane Nebbia.
Figlio mio!, mi fa. Mamma mia!, le faccio. E ride, perchè sa che è una citazione di un brano degli Abba, di un musical e infine anche di un film (2008, Phyllida Lloyd, 108'). Devo ammettere che ci divertiamo con poco...

inviato il 29/03/2013
Nei segnalibri di:

Commenti

Abbiamo inviato i tuoi ringraziamenti a Fazi editore su Twitter :)

Grazie tante alla Fazi Editore, a 10 righe e a tutti gli utenti per questo graditissimo dono!

Io sono

immagine copertina
Anonimo
Io sono
Inedito 2011

Io sono
mare,
acqua increspata da brezza d’ottobre
salsedine
su corpi baciati dal sole.
Volo di gabbiani
in cerca d’altro spazio
roccia nera
di lava che s’alza verso il cielo.
Onda senza quiete
che si rompe in altre onde
per tornare ad esser
acqua in tempesta
sotto pioggia battente.
Io sono
indaco del cielo
che s’accommiata dal suo giorno,
quercia antica
che imperitura attende
il verde smeraldo del suo prato.
E vento
che carezza
visini di puri bimbi,
e sole
che li scalda
e mano
che li accoglie
e lacrima in ricordo
di ciò che non è più.

inviato il 05/03/2013
Nei segnalibri di:

Commenti

Si Mel hai ragione, noi comunque sappiamo cosa significa questa ricorrenza... tuttavia un sorriso non fa mai male. Bacio

ELENA, RICAMBIO CON AFFETTO, al di là di ogni riflessione a volte scontata...

...grazie

bellissima. complimenti

grazie di cuore a voi..

Straniero alla terra

immagine copertina
Richard Bach
Straniero alla terra
Tradotto da Paola e Alberto Cercereri
Biblioteca universale Rizzoli BUR 1997
10 righe da pagina 40:

Amo molto il colore e il sapore della vita. Anche se la morte è una presenza che sovrasta il nostro cammino, preferisco sia lei a trovarmi dove vorrà e non io ad affrettare l'incontro o cercarlo deliberatamente. Così mi chiedo perchè i tonneau, perchè i passaggi-più-basso-del-necessario ad alta velocità? Perchè è divertente, dice la risposta. Perchè è divertente. Certo nessun pilota negherà questo. Ma come un bambino che prova nuove parole, chiedo, perchè è divertente? Perchè ti piace metterti in mostra. E perchè mi piace mettermi in mostra? La risposta è presa in un fuoco incrociato di luci. Perchè sono libero. Perchè il mio spirito non è incatenato in un corpo da 80 chili. Perchè possiedo una forza, quando sono con il mio aeroplano, che solo gli dèi hanno.

inviato il 18/02/2013
Nei segnalibri di:

Un altro giro di giostra

immagine copertina
Tiziano Terzani
Un altro giro di giostra
Casa editrice TEA 2011
10 righe da pagina 286:

Eknath Easwaran, un mistico indiano morto nel 1999, (...)raccontava come sua nonna, che era stata la sua guida spirituale, gli aveva dato una semplice, ma importante lezione. Quando, ancora bambino, era rimasto colpito dalla morte di un familiare, lei lo avva fatto sedere su una grande sedia di legno e gli aveva detto di reggersi a quella con tutte le sue forze. Lui s'era aggrappato ai braccioli, ma lei era riuscita lo stesso a strapparlo via. La nonna gli aveva poi chiesto di sedersi di nuovo, ma questa volta snza fare alcuna resistenza.Eknath Easwaran, un mistico indiano morto nel 1999, (...)raccontava come sua nonna, che era stata la sua guida spirituale, gli aveva dato una semplice, ma importante lezione. Quando, ancora bambino, era rimasto colpito dalla morte di un familiare, lei lo avva fatto sedere su una grande sedia di legno e gli aveva detto di reggersi a quella con tutte le sue forze. Lui s'era aggrappato ai braccioli, ma lei era riuscita lo stesso a strapparlo via. La nonna gli aveva poi chiesto di sedersi di nuovo, ma questa volta senza fare alcuna resistenza. Lei lo

inviato il 28/01/2013
Nei segnalibri di:

Commenti

Grazie!!! Mel... sei stata di una gentilezza squisita...grazie Staff!

staff di 10righe, tra le 10righe postate questa settimana scelgo quelle di Lucio Anneo Seneca, "La tranquillità dell'animo" postate da Natalina Maio. Grazie e buona lettura a tutti!!

staff, dimenticavo, ma la mia scelta la devo comunicare su questi commenti o via mail a 10righe? grazie ancora per la disponibilità

grazie tante! a presto allora!!

va bene!

L'amico ritrovato

immagine copertina
Fred Uhlman
L'amico ritrovato
Tradotto da Mariagiulia Castagnone
Universale Economica Feltrinelli 2006
10 righe da pagina 86:

Volevo diventare un poeta, ma il cugino di mio padre non era disposto ad ascoltare simili sciocchezze. "La poesia, la poesia", diceva. "Credi di essere un secondo Schiller? Sai quanto guadagna un poeta? Prima studia legge. Poi, nel tempo libero, potrai scrivere tutte le poesie che vorrai". E così studiai legge. A venticinque anni divenni avvocato e sposai una ragazza di Boston da cui ho avuto un figlio. Nel mio mestiere me la sono cavata piuttosto bene, molti sarebbero disposti ad affermare che sono un uomo di successo. (...) Ma io non la penso così. Non ho mai fatto quello che mi sarebbe piaciuto fare: scrivere un buon libro e un'unica bella poesia. All'inizio mi mancava il coraggio di mettermi all'opera perché non avevo soldi, ma ora che i soldi li ho, il coraggio mi manca ugualmente perché non ho sufficiente fiducia in me. E' per questo che, in fondo al cuore, mi considero un fallito.

inviato il 27/01/2013
Nei segnalibri di:

Commenti

Bellissimo

Partecipo al gioco domenicale http://scrivi.10righedailibri.it/olocausto-10-righe

Leggere

immagine copertina
Melania Valenti
Leggere
Inedito

Leggere
per non cadere giù nel turbine dei propri pensieri
lasciarsi trascinare in altri mondi
navigando senza meta
tra vite e luoghi e volti e voci dapprima sconosciuti
ora invece parte dei tuoi ricordi.
Abbandonarsi senza più gravità,
fluttuare in balìa dei pensieri altrui
per perdersi nel nulla e poi
magicamente tornare a ritrovarsi.
Leggere
per non sentirsi vacua,
riempire il vuoto che ti circonda
di mondi e terre e mari assai lontani
che in un batter di ciglia puoi iniziare a sfiorare con le dita,
fino a sentirne il denso profumo dentro l'anima...

inviato il 26/05/2012
Nei segnalibri di:

Commenti

Leggere leggere leggere... :)

aggiungo segnalibri

partecipo a 10 righe SUI libri + link http://scrivi.10righedailibri.it/10-righe-sui-libri/

El ingenioso hidalgo Don Quijote de la Mancha

immagine copertina
Miguel de Cervantes Saavedra
El ingenioso hidalgo Don Quijote de la Mancha
Librerìa de Garnier Hermanos 1903
10 righe da pagina 3:

En un lugar de la Mancha de cuyo nombre no quiero acordarme, no ha mucho tiempo que vivía un hidalgo de los de lanza en astillero, adarga antigua, rocin flaco y galgo corredor. Una olla de algo más vaca que carnero, salpicón las más noches, duelos y quebrantos, los sàbados, lentejas los viernes, algùn palomino de añadidura los domingos consumían las tres partes de su hacienda. El resto della concuían sayo de velarte, calzas de velludo para las fiestas con sus pantuflos de lo mismo, y los día de entre semana se honraba con su vellorí de lo más fino.

inviato il 30/04/2012
Nei segnalibri di:

Commenti

grazie violet:)

bello mel va lascio segnalibro :-)

è un piacere

ciao naty! grazie anche a elena!

brava Mel

La coscienza di Zeno

immagine copertina
Italo Svevo
La coscienza di Zeno
Newton Compton 2011
10 righe da pagina 64:

Passai alcune ore gettato su un sofà, mentre Maria stava seduta accanto al letto. Su quel sofà piansi le mie più cocenti lacrime. Il pianto offusca le proprie colpe e permette di accusare, senz'obbbiezioni, il destino. Piangevo perché perdevo il padre per cui ero sempre vissuto. Non importava che gli avessi tenuto poca compagnia. I miei sforzi per diventare migliore non erano stati fatti per dare una soddisfazione a lui? Il successo cui anelavo doveva bensì essere anche il mio vanto verso di lui, che di me aveva sempre dubitato, ma anche la sua consolazione. Ed ora invece egli non poteva più aspettarmi e se ne andava convinto della mia insanabile debolezza.

inviato il 09/04/2012
Nei segnalibri di:

Commenti

aggiungo segnalibro

10righe, la copertina non è esattamente la stessa, ma non trovandola uguale, ne ho caricata un'altra della stessa casa editrice.

Acqua

immagine copertina
Bapsi Sidwa
Acqua
Tradotto da Valeria Giacobbo
Neri Pozza 2006
10 righe da pagina 203:

Shakuntala salì a bordo e si inginocchiò accanto alla bambina, alzandole il mento con la punta delle dita. "Apri gli occhi Chuya", la implorò. "Prova ad aprirli". Le soppracciglia della bambina si contrassero e la testa ricadde all'indietro, lasciando intravedere due mezzelune bianche tra le ciglia. Shakuntala si irrigidì di terrore e di rabbia: l'avevano drogata. (...)Una donna lanciò un'occhiata a Shakuntala e a Chuya, e senza parlare, offrì alla vedova dell'acqua dalla sua brocca.(...)"la terrò io in braccio se vuoi fare il bagno nel fiume", si offrì la donna sedendosi accanto. "Siamo vedove", disse Shakuntala, guardandola in faccia."Lo so. Io sono una seguace di Gandhi. La penso diversamente". A quella donna non interessava se le loro ombre si posavano su di lei, portandole sfortuna per tutto il giorno, e non aveva paura di toccarle. Shakuntale le porse Chuya con gratitudine e si immerse nel fiume.

inviato il 09/04/2012
Nei segnalibri di:

Commenti

ciao mel va si infatti tutti hanno letto e visto che eravamo in tre ma non è tanto chi ha visto è lo staff che nonostante sa con certezza che i voti sono arrivati prima dell'orario riportato sul regolamento continua a sostenere il contrario.
Come te lo spieghi? bella domanda!!!... Ciao Mel :) e... ciao Natalina :)

naty, ma cosa è successo? tutti hanno visto che il lunedì mattina eravate in tre ad avere vinto il libro incentivo, quindi come te lo spieghi???

aggiuno segnalibro...non è stata la volta buona!!ciao Mel !

A se stesso.(I Canti, Antol. Gianni, Balesrieri, Pasquali)

immagine copertina
10 righe da pagina 641:

Or poserai per sempre,
stanco mio cor. Perì l'inganno estremo,
ch'eterno io mi credei. Perì. Ben sento,
in noi di cari inganni,
non che la speme, il desiderio è spento.
Posa per sempre. Assai
palpitasti. Non val cosa nessuna
i moti tuoi, né di sospiri è degna
la terra. Amaro e noia
la vita, altro mai nulla: e fango è il mondo.
T'acqueta ormai. Dispera
l'ultima volta. Al gener nostro il fato
non donò che il morire. Ormai disprezza
te, la natura, il brutto
poter che, ascoso, a comun danno impèra,
e l'infinita vanità del tutto.

inviato il 02/04/2012
Nei segnalibri di:

Commenti

aggiungo segnalibro

aggiungo segnalibro

Un anno sull'Altipiano

immagine copertina
Emilio Lussu
Un anno sull'Altipiano
Einaudi 1938
10 righe da pagina 137:

Forse, era quella calma completa che allontanava il mio spirito dalla guerra. Avevo di fronte un ufficiale, giovane, inconscio del pericolo che gli sovrastava. Non lo potevo sbagliare. Avrei potuto sparare mille colpi a quella distanza, senza sbagliarne uno. Bastava che premessi il grilletto: egli sarebbe stramazzato al suolo. Questa certezza che la sua vita dipendesse dalla mia volontà, mi rese esitante. Avevo di fronte un uomo. Un uomo!
Ne distinguevo gli occhi e i tratti del viso. La luce dell’alba si faceva più chiara ed il sole si annunziava dietro la cima dei monti. Tirare così, a pochi passi, su un uomo…come su un cinghiale!
Cominciai a pensare che, forse, non avrei tirato. Pensavo. Condurre all’assalto cento uomini, o mille, contro cento altri o altri mille è una cosa. Prendere un uomo, staccarlo dal resto degli uomini e poi dire: “Ecco, sta’ fermo, io ti sparo, io t’uccido” è un’altra. E’ assolutamente un’altra cosa. Fare la guerra è una cosa, uccidere un uomo è un’altra cosa. Uccidere un uomo, così, è assassinare un uomo.

inviato il 23/09/2014
Nei segnalibri di:

Commenti

Grazie Mauro :)

Anno di pubblicazione 1938. Grazie a Voi, ciao. M

Ciao Mauro, sei finalista 10righe scelte dalla redazione. Per poter partecipare alla finale devi integrare scrivendo qui nei commenti l'anno di pubblicazione del libro. Grazie e Buone Letture! :)

la piramide di fango

immagine copertina
Andrea Camilleri
la piramide di fango
sellerio editore palermo
10 righe da pagina 119:

Maria, che bello! Che magnifica sorprisa! Nella voci di Livia era tornata a sonari quella particolari nota che significava il principio di 'na sciarriatina. Macari che 'sta Selene avissi fatto la grazia! Volli verificare e la provocò. <

inviato il 25/09/2014
Nei segnalibri di:

Commenti

Ciao fsp, scrivi come già ti è stato detto più volte anche l'anno di pubblicazione del libro... Sperando che per la prossima volta ricorderai di compilare tutti i campi: AUTORE - TITOLO DEL LIBRO- TRADUTTORE (NEL CASO IN CUI L'AUTORE è STRANIERO) - ANNO DI PUBBLICAZIONE E INFINE NUMERO DELLA PAGINA da cui intendi estrapolare le 10 righe. GRAZIE!

Scrivi qui nel commento e integreremo il post. : )

Salta perché sta usando questi per i dialoghi < ... > . prova a usare le virgolette " ... "

vorrei capire perchè mi taglia il testo....boh

Maria, che bello! Che magnifica sorprisa! Nella voci di Livia era tornata a sonari quella particolari nota che significava il principio di 'na sciarriatina. Macari che 'sta Selene avissi fatto la grazia! Volli verificare e la provocò. <

Dipingere l'anima: abisso interiore fra mito e simbolo

immagine copertina
10 righe da pagina 141:

Il viaggio del pellegrino, dell'eroe, diventano metafora della vita di ogni uomo, dove intemperie della natura e difficoltà, nel raggiungimento della meta, sono il simbolo del processo d'iniziazione verso lo scrutamento di sé, del proprio inconscio e un evoluzione della propria anima. Ulisse, nelle sue avventure, affronta tematiche esistenziali come la discesa nel mondo dei morti, dove lo stretto contatto con la dimensione dei defunti lo mette a tu per tu con i propri demoni, quelle paure che nel quotidiano si fanno compagne nella vita intima di ogni essere umano, quelle imprese, quel viaggio, quelle perdite e quelle vincite. Il perdersi per poi ritrovarsi, il negarsi per poi ricondursi alla propria identità. Quelle maree che spingono le imbarcazioni in terre lontane, ma dove la ricerca ultima è il ritorno a casa, divenuto ormai il desiderio primo da cui scaturisce la motivazione per non arrendersi e andare avanti.

inviato il 26/09/2014
Nei segnalibri di:

Commenti

grazie! è un piacere per me essere tra di voi, mi piace parecchio l'iniziativa... spero di contribuire più possibile :)

Benvenuta Elide :)

L'ALBA DI ARCADIA

immagine copertina
Emanuele Delmiglio
L'ALBA DI ARCADIA
Edizioni Solfanelli

Un piccolo genio di quindici anni è malato di tumore al cervello in fase terminale.
Uno scienziato asiatico cambia continuamente domicilio e cerca di trovare risposta ai propri dèmoni interiori, consultando le pagine del Libro dei mutamenti.
Una donna ridotta in stato catatonico stringe a sé la foto di una bambina.
Che relazione c’è tra un college internazionale d’élite per giovanissimi talenti e una potente multinazionale farmaceutica?
E chi sta dietro al “Progetto Arcadia”, che si propone di far continuare a vivere in un mondo virtuale la coscienza di persone morte?
Giuseppe D’Ambra, un mite bibliotecario di mezza età, rimane suo malgrado invischiato negli ingranaggi di un oscuro disegno, che si rivelerà sempre più sconcertante e imprevedibile.
Un susseguirsi di colpi di scena lo porterà verso un inevitabile scontro con la struttura che manovra il “Progetto Arcadia”. Tradito anche dagli affetti più cari e sempre più solo, D’Ambra sarà costretto ad affrontare un’organizzazione dalla potenza inimmaginabile, in grado di condizionare forse le stesse menti delle persone.

inviato il 22/09/2014
Nei segnalibri di:

Commenti

Benvenuto Marco :)

Tommies

immagine copertina
Antonio Tenisci
Tommies
Edizioni Tabula fati 2014
10 righe da pagina 85:

Raffica.
Silenzio.
Raffica. Boato.
Silenzio.
Una porta sbatte mossa dal vento. La pioggia insistente s'incunea da giorni tra le crepe dei muri e il vento freddo entra a folate dalle finestre sventrate. Rivoli d'acqua cadono dalle montagne di calcinacci e mattoni, bagnando quel che resta della piazza davanti la Cattedrale.
Raffica. Boato.
E un quadro rimane aggrappato alla parete pericolante.
Freddo. Raffica. Silenzio. "Non ce la faccio più."Un sibilo di voce."Karl, non ce la faccio più." Mi volto.
Silenzio.Siamo in questa stanza al primo piano. Entrambi della gloriosa 1° Divisione Paracadustisti, con le spalle appoggiate a un muro in parte distrutto, con un tetto che regge la fatica della guerra e ci ripara dalla pioggia, ma non dalla stanchezza. Spossati, rifiatiamo prima di riprendere a combattere. Raffica.

inviato il 20/09/2014
Nei segnalibri di:

Fahrenheit 451

immagine copertina
Ray Bradbury
Fahrenheit 451
Tradotto da Giorgio Monicelli
Oscar Mondadori 2013
10 righe da pagina 127:

La sua vera bellezza è nel fatto che il fuoco distrugge responsabilità e conseguenze.
Un problema diventa troppo arduo?
Presto gettalo nelle fiamme e non se ne parli più.
Ora, Montag, tu sei un uomo troppo arduo a trattarsi. E il fuoco mi toglierà dalle spalle il tuo peso, in modo pulito, rapido ,sicuro; nulla che possa marcire poi. Antibiotico, estetico pratico. Montag si era fermato ora a guardare dentro quella casa strana dall'ora notturna dal mormorio delle voci vicine, dai vetri infranti, e si vedevano per terra le copertine strappate e sparse intorno come piume di cigno, gli incredibili libri avevano un aspetto così ridicolo e indegno di reali attenzioni, perché questi non erano altro che nera stampa, carta giallastra e rilegature sfilacciate.

inviato il 22/09/2014
Nei segnalibri di:

Commenti

Grazie ,senz'altro sceglierò ,le 10 righe ...un compito difficile!!!

Ciao Natalina con le tue 10 righe sei nella classifica settimanale del mese di settembre, ricorda che da oggi a domenica 5 ottobre di scegliere le tue 10 righe preferite... Complimenti :)

Mel grazie ,ben trovata,!!!

ciao naty!!!!!

Grazie per l'integrazione!,naty

OPERE COMPLETE

immagine copertina
Vincenzo Cardarelli
OPERE COMPLETE
Mondadori 1962
10 righe da pagina 388:

GABBIANI

Non so dove i gabbiani abbiano il nido,
ove trovino pace.
Io son come loro,
in perpetuo volo.
La vita la sfioro
com’essi l’acqua ad acciuffare il cibo.
E come forse anch’essi amo la quiete,
la gran quiete marina,
ma il mio destino è vivere
balenando in burrasca.

inviato il 18/02/2014
Nei segnalibri di:

L'ombra di Kukulkan

immagine copertina
Giovanni Di Girolamo
L'ombra di Kukulkan
Navarra Editore
10 righe da pagina 74:

Nessuna profezia vi impedirà di vivere, crescere e amare chi vi è più caro. Vivete sempre in sintonia con la vostra anima e in armonia con tutto quello che vi circonda. E non temete il male, le delusioni, lo sconforto che arriveranno irrimediabilmente e che, talvolta, vi faranno dimenticare d’un colpo tutto ciò che avete vissuto e conquistato con fatica, facendovi precipitare nell’abisso della tristezza. Quando sarete tristi è solo perché starete già percorrendo la strada per essere sempre felici.

inviato il 19/02/2014
Nei segnalibri di:

Commenti

Sì, magari...

Benveuto Giovanni :) scrivi 10 righe tratte anche dai libri che leggi

Un giorno improvvisamente...

immagine copertina
Staff 10 righe dai libri
Un giorno improvvisamente...
21 gennaio 2014

Cara Sweets Dreems hai fondato con noi 10righedailibri e dedicato ogni giorno alla divulgazione della lettura.
Ora siamo ancora increduli continueremo a leggere e postare le tue 10 righe preferite.
Ci mancherai tantissimo e anche di più!!!!
(staff 10 righedailibri)
.
.
Un giorno improvvisamente
sentirai dentro di te
il peso dei miei passi
che si allontanano esitando
quel peso sarà quello più grave.
(Nazim Hikmet)

- Suggerite da Sweets Dreems

inviato il 21/01/2014
Nei segnalibri di:

Commenti

ciao Pupi.....manca poco al Natale....e non posso dimenticare quel meraviglioso Natale di 4 anni fa....il primo insieme...senza di te nel fisico ma con te nel cuore....passato con te al telefono notte e giorno....accompagnandoti nella tua stanza....davanti al tuo adorato caminetto....tra la tua amatissima famiglia. La tua straordinaria dolcezza....la tua sensibilità....l'amore...sei sempre, eternamente, dentro di me, ed oggi ancor di più. Il mio desiderio più grande è venire da te per portarti quei fiori che tanto amavi....i "tuoi" tulipani viola....i nostri tulipani viola....buon Natale, amore mio celeste....stammi vicino ora più di allora, angelo mio...ti amo

e la chiamano estate
questa estate senza te
ma non sanno che vivo
ricordando sempre te
il profumo del mare
non lo sento non c'e' piu'
perche' non torni qui
vicino a me
e le chiamano notti
queste notti senza te
ma non sanno che esiste
chi di notte piange te
ma gli altri vivono parlano amano
e la chiamano estate
questa estate senza te

Ti amerò sempre

You, you were always on my mind
you, you're the one I've been living for
you, you're my everlasting fire
you're my always shining star
Mi manchi a m....t a d m....

In the morning

you always

come back

 

Lo spiraglio dell'alba

respira con la tua bocca

in fondo alle vie vuote.

Luce grigia i tuoi occhi,

dolci gocce dell'alba

sulle colline scure.

Il tuo passo e il tuo fiato

come il vento dell'alba

sommergono le case.

La città abbrividisce,

odorano le pietre ‒

sei la vita, il risveglio.

 

Stella sperduta

nella luce dell'alba,

cigolio della brezza,

tepore, respiro ‒

è finita la notte.

 

Sei la luce e il mattino.

I GRAFFI DELL'ANIMA

immagine copertina
Antonio Capolongo
I GRAFFI DELL'ANIMA
10 RIGHE DAI LIBRI 2014

L’ultima parola (dedicata a Sweets Dreems)

Letta scritta proferita pensata
ricercata narrata melodiosa
viva dolce sognata misteriosa
celata svelata riammantata.

Calorosa napoletana amata
adorata sussurrata francese
misurata commovente cortese
amara scelta sbiadita serbata.

Icastica trasmutata sfuggente
perduta ineluttabile evocante
emblematica stridente decisa

straordinaria solenne precisa
nobile poetica ridondante
ineffabile libera innocente.

inviato il 07/02/2014
Nei segnalibri di:

Commenti

Natalina... grazie.

Buone cose
Antonio

Bellissima!!!Complimenti!

Fahrenheit 451

Fahrenheit 451 2 years 39 settimane fa

ciao naty!!!!!

L'ombra di Kukulkan

L'ombra di Kukulkan 3 years 18 settimane fa

Sì, magari...

VILLETTE

VILLETTE 3 years 19 settimane fa

Ciao natiiiii!! Ben trovata!!!!

Suite francese

Suite francese 4 years 8 settimane fa

ciao naty!!

Poesie

Poesie 4 years 12 settimane fa

Ciao Naty! bellissime righe...ti auguro una Pasqua serena, a presto

Una posizione scomoda

Una posizione scomoda 4 years 12 settimane fa

Grazie tante alla Fazi Editore, a 10 righe e a tutti gli utenti per questo graditissimo dono!

Io sono

Io sono 4 years 15 settimane fa

ELENA, RICAMBIO CON AFFETTO, al di là di ogni riflessione a volte scontata...

Io sono 4 years 16 settimane fa

...grazie

Io sono 4 years 16 settimane fa

grazie di cuore a voi..

Io sono 4 years 16 settimane fa

naty, sei il lato bello della rete...un abbraccio grande

© 10righedailibri 2015

partner tecnologico

 

Privacy Policy