Accedi da qui per inserire le tue 10 righe

Per inserire le tue 10 righe registrati oppure effettua il login
Richiedi una nuova password

Pagina di tiffany.77

Problemi della scienza

immagine copertina
Federigo Enriques
Problemi della scienza
Zanichelli Collana di storia della scienza 1984
10 righe da pagina 620:

La vita non è data a noi soltanto come oggetto di rappresentazione; le previsioni che vi si collegano suscitano nello spirito nostro il timore o il desiderio, corrispondono a fini voluti o disvoluti. Ebbene l'ipotesi meccanica è incapace di spiegare i sentimenti associati alla rappresentazione di ciò che vive, o di suggerire una norma alla volontà; peggio ancora quella ipotesi sembra contraddire ai sentimenti suddetti con una veduta deterministica dei fatti psicologici, che esamineremo più avanti. Che valore hanno queste ragioni di sentimento? Rispondiamo senza esitazione: nessuna.

inviato il 18/01/2018
Nei segnalibri di:

Commenti

Tiffany.77 il numero della pagina (620) da cui hai tratto il libro è corretto? :)

Federigo Enriques, Livorno 5 gennaio 1871

VENTIDUE ANNI DI INCONTRI CON GIOVANNI PAOLO II

immagine copertina
ALESSANDRO RIGI LUPERTI
VENTIDUE ANNI DI INCONTRI CON GIOVANNI PAOLO II
FONDAZIONE ALESSANDRO RIGI LUPERTI 2016
10 righe da pagina 19:

Dopo il concerto il Papa ringrazia dall'alto del tronetto gli orchestrali sistemati nel presbiterio sulla sinistra, coperti quindi dalla mensa, dall'ambone, dalla croce da terra e dal portacero, poi va all'altare, si inginocchia e prega. Prima di scendere fra la folla, fermando il corteo, traversa il presbiterio, viene da me, mi abbraccia e mi bacia in fronte: " Ti sei dimagrito, come mai? Lo so, la vita è dura. Bisogna prenderla in allegria. San Francesco era allegro: i Santi tristi sono tristi Santi!"

inviato il 31/05/2017
Nei segnalibri di:

Miei pensieri di varia umanità

immagine copertina
Giovanni Pascoli
Miei pensieri di varia umanità
NICOLA ZANICHELLI BOLOGNA (A. Cacciari) 2013
10 righe da pagina 199:

La pietà vuole entrare, dove le era precluso l'adito: oltrepassale gabbie di ferro, tenta le massiccie porte del carcere, sulla cui soglia sta la giustizia in armi. «Sono vittime anch'essi, i tuoi rei, ogiustizia, come le loro vittime. Portano la pena di questo movimento intimo. che ha scossi i nervi dell'antico bruto, che ha insegnato
a lui spasimi e dolcezze nuove, che gli ha appreso a ridere e a piangere! È un disordine nell'anima di tutti: le fibre del cervello non hanno più in alcuno quella loro primitiva regolarità. Il sentimento, cosa nuova, porta come il suo bene, così il suo male. Non essere così ragionevole, o giustizia. Perdona più che puoi». - Più
che posso? - Ella dice di non potere affatto. Se gli uomini, ella soggiunge, fossero a tal grado di moralità da sentire veramente quell'orrore al delitto, che tu dici, si potrebbe lasciare che il delitto fosse pena a sè stesso, senza bisogno di mannaie e catene, di morte o mortificazione. Ma...
Ma non vede dunque la giustizia
che quest'orrore al delitto gli uomini lo mostrano appunto già assai,
quando abominano, in palese o nel

inviato il 15/03/2017
Nei segnalibri di:

Commenti

Giovanni Pascoli nacque a San Mauro di Romagna, 31 dicembre 1855.

la strda di casa

immagine copertina
sejal badani
la strda di casa
Tradotto da Ombretta Giumelli
Baldini & Castoldi 2016
10 righe da pagina 58:

E' stato un errore tornare. Nono c'è posto per me qui. Speravo che le cose fossero cambiate. Che con lui in coma, potessi finalmente trovare casa. Ma non c'è nessuna casa per me. Solo i ricordi di una ferita che non potrà mai guarire. La conversazione avuta con mamma mi brucia ancora. Non è cambiata e non cambierà mai.

inviato il 03/01/2017
Nei segnalibri di:

Commenti

Grazie Tiffany, abbiamo inviato i tuoi ringraziamenti all'editore :)

Ringrazio lo Staff 10 righe e la casa editrice Baldini & Casoldi per il libro incentivo. Molto gradito, GRAZIE :-)

Girl Runner

immagine copertina
Carrie Snyder
Girl Runner
Tradotto da Gioia Guerzoni
Sonzogno 2016
10 righe da pagina 101:

Ha fatto così piano che non l'ho sentita, o forse sono scivolata così a fondo dentro la mia testa che ho perso il senso di quello che mi circonda. Mi succede, a volte. A volte mi spavento quando qualcuno mi chiama - un insegnante, una sorella, o mia madre - come se fossi scivolata in un sogno, lontano, anche se non riesco mai a capire dove.

inviato il 21/11/2016
Nei segnalibri di:

Commenti

Grazie, abbiamo inoltratato i tuoi ringraziamenti all'editore Sonzogno :)

Scusate 2016

Anno di pubblicazione?

Grazie alla casa Editrice Sonzogno per il libro incentivo :-)

Traduzione di: Gioia Guerzoni.

Povera gente

immagine copertina
Fedor Dostoevskij
Povera gente
Tradotto da E. Perego
Biblioteca universale Rizzoli BUR 2007
10 righe da pagina 144:

Ma il bel mattino di oggi, fresco, limpido, radioso, come di rado ce ne dà il nostro autunno, mi ha rianimata. Ecco l’autunno, ho esclamato con gioia. Come amavo l’autunno in campagna! Ero una bambina, ma già sentivo molto. La sera autunnale mi piaceva più della mattina. A due passi da casa, alle falde della collina, c’era un laghetto. Mi pare ancora di rivederlo: largo, levigato, lucido come un cristallo. Se la serata era calma, era calmo anche il lago. Sugli alberi delle rive non si muoveva una foglia, l’acqua era immobile come uno specchio. Che bell'aria fresca, frizzante! La brina cadeva sull'erba, qua e là per le capanne brillava un fuoco, le greggi tornavano. Allora io cheta cheta sgusciavo fuori di casa, correvo al mio lago e me nestavo incantata a contemplarlo.

inviato il 16/11/2016
Nei segnalibri di:

Commenti

Anche nel mio libro descrivo l'autunno... sono belle queste tue righe.

Ciao Tiffany sei vincitrice 10righe scelte dalla redazione del mese di novembre per te un libro incentivo. Manda i tuoi dati all'indirizzo: libroincentivo@10righedailibri.it

Grazie

Ciao Tiffany, sei nella classifica finale del mese di novembre.10righe scelte dalla redazione.

Fëdor Michajlovič Dostoevskij Mosca, 11 novembre 1821.

Pagine sparse

immagine copertina
Edmondo De Amicis
Pagine sparse
Nabu Press 2010
10 righe da pagina 37:

Dopo le prime lotte e le prime gioie, vengono i primi sconforti. Come nella mente del dotto una nozione chiama l'altra, e per poco che rimugini ne mette sottosopra una folla, ch'egli si fa sfilare dinanzi colla compiacenza d'un generale che passa in rassegna un esercito, o d'un avaro che conta le sue ricchezze; così nella mente di chi comincia a studiare una lacuna mette in un'altra lacuna, e il povero esaminatore di sè stesso, dopo aver molto errato nel vuoto, prova un sentimento di solitudine, che gli precide il coraggio e le forze. Da un dubbio di lingua a un dubbio di storia, da un dubbio di storia a uno di geografia, da uno di geografia a uno di fisica, e son tutte cose elementari, essenziali, necessarie, tali che, sebbene dalla maggior parte si ignorino, pare nondimeno così vergognoso l'ignorarle che s'è convenuto fra tutti di fingere reciprocamente di saperle. E allora, in quell'affollamento di stupori e di vergogne, lo assale una smania dolorosa di colmare quei vuoti; e tira giù libri.

inviato il 19/09/2016
Nei segnalibri di:

Commenti

Edmondo De Amicis nato a Oneglia, 21 ottobre 1846.

I dolori del giovane Werther

immagine copertina
Johann Wolfgang Goethe
I dolori del giovane Werther
Tradotto da A. Busi
Garzanti 2008
10 righe da pagina 85:

Io non posso concepire come l'umanità abbia tanto poco senno da prostituirsi in questo
modo! Invece io osservo ogni giorno che si ha torto di giudicare gli altri da se stessi. E poiché ho tanto da fare nel
pensare a me stesso e questo mio cuore è così turbinoso, lascio volentieri che gli altri seguano la loro strada purché
mi lascino seguire la mia.

inviato il 07/09/2016
Nei segnalibri di:

Commenti

Salve Staff, scelgo queste righe.
http://scrivi.10righedailibri.it/la-natura-esposta

Grazie :-)

Ciao Tiffany, sei nella finale settimanale del mese di settembre. Ricordati di scegliere le 10 righe che più ti piacciono, partendo da oggi 12 settembre a domenica 18. Riportando qui nei commenti l link. Grazie.

La fattoria degli animali

immagine copertina
George Orwell
La fattoria degli animali
Tradotto da Guido Bulla
Classici Moderni Oscar Mondadori 2015
10 righe da pagina 27:

I corsi di lettura e scrittura riscossero invece un grande successo. In autunno, quasi tutti gli animali della fattoria erano, chi più chi meno, alfabetizzati. In quanto ai maiali, sapevano già leggere e scrivere alla perfezione. I cani impararono a leggere piuttosto bene, ma l'unica lettura a cui erano interessati era quella dei sette comandamenti. Muriel, la capirà, era un po' più brava dei cani e talvolta, di sera, leggeva agli altri qualche brano dai pezzetti di giornale trovati nel mucchio della spazzatura.

inviato il 13/06/2016
Nei segnalibri di:

Commenti

Grazie!

GRAZIE... Provvedo immediatamente.
http://scrivi.10righedailibri.it/i-templari

Ciao Tiffany, per te un libro incentivo per la classifica settimanale del mese di giugno. Invia i tuoi dati a libroincentivo@10righedailibri.it. Ricordati anche di comunicare il libro date scelto. Grazie.

Ciao Tiffany, sei nella classifica finale di giugno, ricordati di scegliere le 10 righe che più ti piacciono partendo da oggi 20 giugno a domenica26 giugno, riportando qui nei comenti il link. Grazie. :-)

Dati i tempi grigi in cui viviamo, la scelta di Orwell è azzeccatissima. Complimenti!

il diario di una tata

immagine copertina
∞ mclaughlin & nicola kraus
il diario di una tata
Tradotto da roberta zuppet
rizzoli 2002
10 righe da pagina 172:

Tutti i membri della famiglia e i domestici sentivano che la loro convivenza non aveva più senso e che persone riunite dal caso in una locanda qualsiasi erano più legate fra loro che non essi, familiari e domestici degli Oblònskij. La moglie non usciva dalle sue stanze; il marito non era in casa da più di due giorni. I bambini correvano abbandonati nella casa.

inviato il 18/02/2016
Nei segnalibri di:

Commenti

Testo tratto da Anna Karenina.

the human stain

immagine copertina
Philip Roth
the human stain
Vintage Books London 2005
10 righe da pagina 44:

The secret to living in the rush of the world with a minimum of pain is to get as many people as possible to string along with your delusions; the trick to living alone up here, away from all agitating entanglements, allurements, and expectations, apart especially from one's own intensity, is to organize the silence, to think of its mountaintop plenitude as capital, silence as wealth exponentially increasing. The encircling silence as your chosen source of advantage and your only intimate. The trick is to find sustenance in (Hawthorne again) "the communications of a solitary mind with itself." The secret is to find sustenance in people like Hawthorne, in the wisdom of the brilliant deceased.

inviato il 17/08/2017
Nei segnalibri di:

Lo straniero

immagine copertina
A. Camus
Lo straniero
Classici contemporanei Bompiani
10 righe da pagina 64:

Voleva solo sapere la mia opinione. Aveva intenzione di aprire un ufficio a Parigi per trattare i suoi affari sul posto, direttamente con le grandi aziende, e voleva sapere se fossi disposto ad andarci. Questo mi avrebbe consentito di vivere a Parigi e anche di viaggiare per una parte dell'anno. "Lei è giovane, e immagino che questo tipo di vita possa piacerle." Ho detto che sì ma in fondo per me era lo stesso. Allora mi ha chiesto se non m'interessasse cambiare vita. Ho risposto che non si cambia mai vita, che comunque una vita vale l'altra e che la mia lì non mi dispiaceva affatto. Lui mi è sembrato deluso, ha detto che rispondevo sempre a vanvera, che non avevo ambizione e che questo era disastroso nel mondo degli affari. A quel punto sono tornato al lavoro. Avrei preferito non deluderlo ma non vedevo nessuna ragione per cambiare la mia vita.

inviato il 19/09/2017
Nei segnalibri di:

Commenti

Ciao Flavia sei nella finale di settembre, 10 righe scelte da Voi utenti.

Viaggio al termine della notte

immagine copertina
Louis-Ferdinand Céline
Viaggio al termine della notte
Tradotto da Ernesto Ferrero
Gruppo Editoriale L'Espresso (La Biblioteca di Repubblica) 2002
10 righe da pagina 201:

Quando si è giovani, l'indifferenza più arida, le porcate più ciniche, si arriva a trovargli la scusa del capriccio passionale e chissà quale segno di un romanticismo inesperto. Ma più tardi, quando la vita vi ha mostrato per bene tutto quello che può esigere in cautela, crudeltà, malizia soltanto per essere mantenuta bene o male a 37°, ti rendi conto, sei informato, hai le carte in regola per capire tutte le stronzate che contiene un passato. Basta in tutto e per tutto contemplare scrupolosamente se stessi e quel che si è diventati in fatto di schifezza. Niente più mistero, niente più ingenuità, ti sei mangiato tutta la poesia visto che hai vissuto fino a quel momento. È un cazzo fritto, la vita.

inviato il 14/03/2018
Nei segnalibri di:

Lo Zen e il tiro con l'arco.

immagine copertina
Eugen Herrigel
Lo Zen e il tiro con l'arco.
Tradotto da Gabriella Bemporad
Adelphi 2011
10 righe da pagina 87:

«L'arte del tiro con l'arco porta questo con sé: l'arciere affronta se stesso fin nelle ultime profondità. Probabilmente fino ad ora ve ne siete appena accorti, ma lo sentirete inevitabilmente quando in patria ritroverete amici e conoscenti: non vi intenderete più come una volta. Vedrete molte cose diversamente e misurerete con un altro metro. Anche a me è avvenuto lo stesso e questo attende tutti coloro che sono stati toccati dallo spirito di quest'arte». Come commiato, che non fu commiato, il Maestro mi porse il suo miglior arco. «Quando tirerà con questo arco sentirà che la maestria del maestro è presente. Ma non lo dia in mano ai curiosi! E quando ne sarà padrone non lo conservi per ricordo! Lo distrugga, che non ne resti che un mucchietto di cenere!».

inviato il 19/03/2018
Nei segnalibri di:

L'isola di Arturo

immagine copertina
Elsa Morante
L'isola di Arturo
ET Einaudi
10 righe da pagina 67:

"Dunque, pare che alle anime viventi possano toccare due sorti: c'è chi nasce ape, e chi nasce rosa. Che fa lo sciame delle api, con la sua regina? Va, e ruba a tutte le rose un poco di miele, per portarselo all'arnia, nelle sue stanzette. E la rosa? La rosa l'ha in se stessa, il proprio miele: miele di rose, il più adorato, il più prezioso! La cosa più dolce che innamora essa l'ha già in se stessa: non le serve cercarla altrove. Ma qualche volta sospirano di solitudine, le rose, questi esseri divini! Le rose ignoranti non capiscono i propri misteri."

inviato il 20/04/2018
Nei segnalibri di:

Commenti

Ciao Flavia, sei nella classifica finale di aprile, 10righe scelte da Voi utenti.

Una lettera lunga una vita

immagine copertina
Loredana Limone
Una lettera lunga una vita
CentoAutori 2017
10 righe da pagina 189:

Fortunatamente a New York mi lasciasti tranquilla, non t’intrufolasti nei miei pensieri, non sovrapponesti il tuo viso a quello di Harry, non mi venisti in sonno (perché dico fortunatamente se non desideravo che sognarti?).
Non fosse che, davanti a un ristorante, vidi un’insegna al neon lampeggiante: Mario’s. Fu allora che mi venne un’idea balzana: ogni volta che avessi letto il tuo nome, tu mi avresti pensata. In quel preciso istante.
Un gioco che, se capita, faccio ancora.

inviato il 26/02/2018
Nei segnalibri di:

Commenti

Loredana Limone - Napoli 1961

Il monastero delle ombre perdute

immagine copertina
Marcello Simoni
Il monastero delle ombre perdute
Einaudi 2018
10 righe da pagina 244:

Usciti dal palazzo del cardinal Ludovisi, i due domenicani si ritrovarono a passeggiare per i sentieri del Pincio, tra vigne, orti e boschetti da cui spuntavano di tanto in tanto figure umane dai lineamenti agresti.
- Dev'essere un viaggiatore, - disse lo Svampa, dopo avere meditato sulle parole di Ludovisi.
- A chi vi riferite? - domandò Capiferro, anch'egli immerso nei pensieri.
- Il nostro assassino, - specificò Frà Girolamo. - Dev'essere un viaggiatore come quel botanico di cui parlavate, Leonhartus Rauwolf. Come poter spiegare, altrimenti, un individuo che sa di alchimia, di antichi culti orientali e che è in grado di procurarsi delle sostanze provenienti dall'Asia e dalla Libia? E' senz'altro qualcuno che si sposta di frequente, un ramingo di grande esperienza.
- Non dimenticate che è probabile si tratti di una donna, - gli rammentò

inviato il 12/03/2018
Nei segnalibri di:

Commenti

Marcello Simoni - Comacchio (Fe) 1975

Il debito

immagine copertina
Glenn Cooper
Il debito
Tradotto da Barbara Ronca
Nord 2017
10 righe da pagina 161:

Quando Cal finì di leggere il resoconto dell'assassinio di Jean Sassoon, gli effetti della cena abbondantemente annaffiata dall'alcol erano scomparsi. Non si era mai sentito tanto sobrio in vita sua. Sapeva quanto aveva saputo Mayer Sassoon, cioè non molto. Chi aveva potuto compiere un gesto tanto ignobile? Ladri? Un mercante scontento? Antisemiti? O quella storia nascondeva ragioni ancora abominevoli? La Chiesa poteva essere coinvolta? Dopotutto, il debito era scomparso dagli annali della Storia.
Omicidi a Venezia.
Segni di un incendio alla Banca Sassoon.
Che le due cose fossero collegate?

inviato il 16/04/2018
Nei segnalibri di:

Commenti

8 gennaio 1953 New York

Tre camere a manhattan

immagine copertina
George simenon
Tre camere a manhattan
Tradotto da Laura Frausin Guarino
adelphi 1998
10 righe da pagina 87:

Si parla, a volte, di "campi senz'anima". E probabilmente anche a lui, come a tutti, era capitato di usare tale espressione. Ma quel giorno, in quel preciso istante, all'angolo fra la sessantaseiesima strada e Madison Avenue, si sentiva davvero un corpo inanimato, il cui pensiero, la cui vita, erano altrove. (...) Sembrava che ciascuno conoscesse solo le proprie battute, il proprio personaggio e ignorasse il resto della commedia o non gliene importasse granchè e sopratutto che gli importasse niente degli altri attori. Nemmeno si salutarono.

inviato il 03/05/2018
Nei segnalibri di:

Commenti

Georges Joseph Christian Simenon, nacque a Liegi, 13 febbraio 1903 .

Grazie.

Grazie ☺

Ciao Barbara, sei nella finale settimanale i maggio. Scegli da oggi 7 maggio a domenica 13 maggio, 10righe che più ti piacciono, riportando qui nei commenti il link.

Un segreto nel cuore

immagine copertina
Nicholas Sparks
Un segreto nel cuore
Tradotto da Alessandra Petrelli
Frassinelli 2001

Dove comincia veramente una storia? Nella vita è difficile che si verifichino inizi netti, momenti precisi nei quali, a posteriori, possiamo dire che tutto sia cominciato. Tuttavia, esistono attimi in cui il destino incrocia la nostra vita quotidiana, mettendo in moto una serie di eventi assolutamente inaspettati e dall'esito imprevedibile.
Sono quasi le due di notte e sono sveglio. Dopo essermi infilato a letto, ieri sera, mi sono rigirato per quasi un'ora prima di gettare la spugna. Adesso sono seduto alla scrivania, con la penna in mano, a riflettere con il mio personale incontro col destino. Mi capita spesso. Ultimamente non riesco a pensare ad altro.

inviato il 27/04/2018
Nei segnalibri di:

Commenti

Ciao Cristina, sei nella finale del mese di aprile, 10righe scelte da Voi utenti.

Dialoghi con Leucò

Dialoghi con Leucò 1 week 14 ore fa

Stupendo questo libro.

Libridinosa 2018 agenda letteraria

Libridinosa 2018 agenda letteraria 17 settimane 6 giorni fa

Che bella l'agenda,

Problemi della scienza

Problemi della scienza 17 settimane 6 giorni fa

Federigo Enriques, Livorno 5 gennaio 1871

Il gabbiano Jonathan Livingston

Il gabbiano Jonathan Livingston 50 settimane 6 giorni fa

Bellissimo questo libro, davvero una lettura piacevole...

Miei pensieri di varia umanità

Miei pensieri di varia umanità 1 year 9 settimane fa

Giovanni Pascoli nacque a San Mauro di Romagna, 31 dicembre 1855.

la strda di casa

la strda di casa 1 year 19 settimane fa

Ringrazio lo Staff 10 righe e la casa editrice Baldini & Casoldi per il libro incentivo. Molto gradito, GRAZIE :-)

Girl Runner

Girl Runner 1 year 26 settimane fa

Scusate 2016

Girl Runner 1 year 26 settimane fa

Grazie alla casa Editrice Sonzogno per il libro incentivo :-)

Girl Runner 1 year 26 settimane fa

Traduzione di: Gioia Guerzoni.

Povera gente

Povera gente 1 year 26 settimane fa

Grazie

© 10righedailibri 2015

partner tecnologico

 

Privacy Policy