Accedi da qui per inserire le tue 10 righe

Per inserire le tue 10 righe registrati oppure effettua il login
Richiedi una nuova password

Pagina di Ferdinando

Favola di Belfagor arcidiavolo

immagine copertina
Niccolò Machiavelli
Favola di Belfagor arcidiavolo
Sansoni 1997
10 righe da pagina 7:

Et essendo, per la legge che gli era stata data nello uscire d'inferno, sottoposto a tucte le passioni humane, subito cominciò a piglare piacere degli honori et delle pompe del mondo et havere caro di essere laudato intra gli huomini, il che gli
arrecava spesa non piccola. Oltr'a di questo non fu dimorato molto con la sua mona Onesta, che se ne innamorò fuori di misura, né poteva vivere qualunque volta la vedeva stare trista et havere alcuno dispiacere. Haveva mona Onesta portato in casa di Roderigo, insieme con la nobilità et con la belleza, tanta superbia che non ne ebbe mai tanta Lucifero; et Roderigo, che aveva provata l'una et l'altra, giudicava quella della moglie superiore; ma diventò di lunga maggiore, come
prima quella si accorse dello amore che il marito le portava; et parendole poterlo da ogni parte signoreggiare, sanza alcuna piatà o rispetto lo comandava, né dubitava, quando da lui alcuna cosa gli era negata, con parole villane et iniuriose morderlo: il che era a Roderigo cagione di inestimabile noia.

inviato il 26/05/2017
Nei segnalibri di:

Bacco in Toscana

immagine copertina
Francesco Redi
Bacco in Toscana
Editore Matini 1999
10 righe da pagina 13:

Arianna idolo mio,
loderò tua chioma bionda,
loderò tua bocca bella,
già s'avanza in me l'ardore,
già mi bolle dentro 'l seno
un veleno
ch'è velen d'almo liquore:
già Gradivo egidarmatocol fanciullo faretrato
infernifoca il mio cuore:
già nel bagno d'un bicchiere,
Arianna idolo amato,
mi vo' far tuo cavaliere,
cavalier sempre bagnato:
per cagion di sì bell'ordine
senza scandalo, o disordine
su nel cielo in gloria immensa
potrò seder col mio gran padre a mensa;
e tu gentil consorte
fatta meco immortal verrai là dove
i numi eccelsi fan corona a Giove.

inviato il 09/03/2017
Nei segnalibri di:

Ho bisogno di te

immagine copertina
Luigi cerciello
Ho bisogno di te
Youcanprint 2015
10 righe da pagina 13:

Il mio stare male, non era un male fisico, era un dolore che proveniva da dentr. Non riuscivo a capire quale strano meccanismo era scattato nella mia testa da "quel giorno", ma sapevo soltanto che da allora non ero più lo stesso, non ero più quel ragazzo spensierato e solare di una volta.

inviato il 07/02/2017
Nei segnalibri di:

I templari

immagine copertina
Peter Partner
I templari
Tradotto da Lucio Angelini
Edizioni Mondolibri su licenza Einaudi 2005
10 righe da pagina 172:

Molti scrittori di fertile immaginazione conoscevano la recente storia del Temlarismo, alcuni ne avevano solo una vaga idea, altri ne sapevano ancora meno. Nel 1836 Balzac scrisse i suoi Etudes Philosophiques sur Catherine de Mèdicis, in cui nel 1573 a due finti adeptidi una setta esoterica. (...) I templari vengono introdotti nel dibattitoin un modo abbastanza in accordo con la dottrina massonica sull'argomento; il che desta sorpresa, dal momento che Balzac aveva una considerevole conoscenza della mass172oneria e Louis Lambert, per esempio, può essere considerato a tutti gli effetti un romanzo massonico.

inviato il 23/06/2016
Nei segnalibri di:

Commenti

Grazie Tiffany, grazie Staff.

Ciao, sei nella classifica di giugno, 10 righe scelte da voi utenti. :-)

STAFF, SCELGO QUESTE RIGHE.

Tradimento. Il caso Spotlight

immagine copertina
The Boston Globe
Tradimento. Il caso Spotlight
Tradotto da I. Annoni, E. Cantoni
Edizione Piemme 2016
10 righe da pagina 195:

"La riconobbi appena la guardai negli occhi, prima ancora di leggere il sul fascicolo. Aveva lo stesso visetto dolce, gli stessi capelli biondi di quando era piccola. E gli occhi. Quello sguardo"... Turbata, la Pirro decise di rintracciare anche il fratello. Scoprì chew batteva i marciapiedi, mantenendosi con la prostituzione. " e tutto questo malgrado quei due bambini avessero goduto della protezione dello stato che aveva prestato ascolto alle loro accuse, li aveva confortati, aveva istruito un processo e fatto giustizia dei loro carnefici, chiudendoli in carcere per molto, molto tempo. Eppure guarda com'erano finiti.

inviato il 13/06/2016
Nei segnalibri di:

Commenti

Grazie! :-D

Ciao Ferdinando, sei nella classifica finale di giugno. 10righe scelte dalla redazione. :-)

Uno dei film più belli sul giornalismo :)

racconti di vita militare

immagine copertina
Guy de Maupassant
racconti di vita militare
Tradotto da Viviana Cento
einaudi tascabile 1997
10 righe da pagina 115:

Venne l'inverno. Eravamo spossati e disperati. (..) Una notte, sugli avamposti, ci sorprese la neve. Eravamo seduti per terra. Io guardavo impietoso i poveri negri che battevano i denti sotto quella polvere bianca ghiacciata. Avevano molto freddo anch'io, e mi misi a tossire. Subito sentii qualcosa cadermi addosso, come una gran coperta calda. Era Tombuctú che mi gettava il suo mantello sulle spalle. Mi alzai e glielo restituiti: - Tienilo tu, ne hai piú bisogno di me. Lui rispose: - No, signor tenente, per te, io non ho bisogno, io caldo, caldo. Mi guardava con occhi supplichevoli. Ripresi: - Andiamo ubbidisci, tieni il mantello, te lo ordinò. Allora il negro si alzò, sfoderò la sciabola che teneva affilata come una falce, e reggendo con l'altra il mantello che io rifiutavo: - Se tu non tenere mantello, io tagliare; nessuno mantello. E lo avrebbe fatto. Cedetti.

inviato il 18/02/2016
Nei segnalibri di:

Commenti

Grazie Staff per il libro incentivo, provvederò a inviare i miei dati. Grazie a Tutti.

Ciao Ferdinando, per te un libro incentivo come finalista 10righe scelte dalla redazione nel mese di febbraio. Ricordati di inviare i tuoi dati a libroincentivo@10righedailibri.it

Ciao Ferdinando, le tue 10 righe sono state scelte dalla redazione, sei nella finale di febbraio.

il fratello che non sapevo di avere

immagine copertina
walter bonatti
il fratello che non sapevo di avere
mondadori electra edizione speciale per la gazzetta dello sport e corriere della sera 2016
10 righe da pagina 19:

Io ero stato là in cima, avevo sicuramente guardato quel panorama incredibile, meraviglioso, che ora mi colpiva così profondamente. Ma questo non era andato al di là dei miei occhi: il cervello non lo aveva registrato era troppo concentrato su quanto dovevo fare. Dimenticato. Però nella mia mente è profondamente impresso tutto ciò che in ogni istante di quella prima salita senza ossigeno accadde dentro di me. Quelle emozioni le posso rivivere come se fossero di oggi.

inviato il 10/02/2016
Nei segnalibri di:

la verità del ghiaccio

immagine copertina
Dan Brown
la verità del ghiaccio
Tradotto da Paola Prezza Leonardo Pavese
Arnaldo Mondadori 2006
10 righe da pagina 601:

Nell'oscurità, riusciva a malapena a distinguerlo, aveva la vista annebbiata per via della deformazione delle cornee dovuta alla pressione; ciò nonostante si rendeva conto che il triton era affondato sotto le ultime tremolanti dita di luce dei fari sottomarini della Goya. Intorno a lei, solo un abisso senza fine, Nero come l'inchiostro.

inviato il 09/02/2015
Nei segnalibri di:

Commenti

Ciao Staff, provvedo in questi giorni. Grazie

Ferdinando puoi aggiungere circa 3-4 righe a questo post? Ci servono... ;)

Dan Browne, nato a Exeter, 22 giugno 1964.

TUTTO SOMMATO QUALCOSA MI RICORDO

immagine copertina
GIGI PROIETTI
TUTTO SOMMATO QUALCOSA MI RICORDO
RIZZOLI 2013
10 righe da pagina 198:

Una sera mentre mangiavamo da Dante, ai tempi di A me gli occhi please, Fellini disse a me e Roberto una cosa illuminante. " Tutti i miei film, i miei lavori, li ho concepiti partendo da un'idea semplice, che ho sviluppato e reso più complessa possibile. Se parti da un'idea complessa finisce che la sminuisci la distorci o la esprimi male. La semplicità è tutto".

inviato il 02/09/2014
Nei segnalibri di:

Tutto sommato qualcosa mi ricordo

immagine copertina
Gigi Proietti
Tutto sommato qualcosa mi ricordo
Rizzoli 2013
10 righe da pagina 131:

Non è facile ad essere normali, e ci tengo a metterlo nero su bianco. Anche perchè la normalità e l'idea più vaga e indefinibile che esista. Cosa vuol dire essere normali? Vuol dire forse essere schiacciati dalla routine? Vivere insegna della monotonia? Non dire, sarebbe una definizione troppo riduttiva. Ma adesso mi sto cacciando in un discorso più grande di me. meglio fare un passo indietro.

inviato il 02/09/2014
Nei segnalibri di:

Buona vita a tutti: I benefici del fallimento e l'importanza dell'immaginazione

immagine copertina
10 righe da pagina 32:

Allora perché parlare dei benefici del fallimento? Per il semplice fatto che il fallimento mi costrinse a eliminare tutto ciò che era superfluo. Smisi di illudermi di essere qualcosa che non ero e presi a incanalare ogni mia energia nel portare a termine l'unico lavoro che mi stava a cuore. Se davvero avessi avuto successo in qualcos'altro, forse non avrei mai trovato la forza di riuscire nell'unico campo a cui ero convinta di appartenere veramente. Con il realizzarsi della mia più grande paura mi ero ritrovata libera, ero ancora viva, avevo una figlia che adoravo, avevo una vecchia macchina da scrivere e un'ottima idea. E così il fondo che avevo toccato diventò la solida base su cui ricostruire la mia esistenza.

inviato il 05/02/2018
Nei segnalibri di:

Commenti

Grazie mille :)

Ciao Giovanni, per Te un libro incentivo come finalista 10righe scelte dalla redazione. Manda i tuoi dati all'indirizzo:
libroincentivo@10righedailibri.it

Grazie :)

Ciao Giovanni, sei nella finale di febbraio 10righe scelte dalla redazione.

Joanne Rowling (Yate, 31 luglio 1965)

L'anno del pensiero magico

immagine copertina
Joan Didion
L'anno del pensiero magico
Tradotto da Vincenzo Mantovani
Il saggiatore 2006
10 righe da pagina 77:

Queste persone che hanno perso qualcuno sembrano nude perchè si credono invisibili.Io stessa per un certo lasso di tempo mi sentii invisibile,incorporea.Mi pareva di aver attraversato uno di quei fiumi leggendari che dividono i vivi dai morti, di essere entrata in un luogo dove potevo essere vista solo da coloro che avevano anch'essi subito una perdita recente.Per la prima volta compresi la forza del''immagine dei fiumi,lo Stige,il Lete,e del traghettatore intabarrato con la sua pertica.Compresi per la prima volta il significato della pratica del sati.Le vedove non si gettano sulla pira ardente per il dolore.La pira ardente era invece un'accurata rappresentazione del luogo in cui il dolore (non la famiglia,non la comunità,non la tradizione, il DOLORE) le aveva portate.La sera in cui John morì mancavano trentun giorni al nostro quarantesimo anniversario.[...]Io volevo qualcosa di più che una notte di ricordi e sospiri. Io volevo urlare. Io volevo che tornasse.

inviato il 02/02/2018
Nei segnalibri di:

Commenti

Grazie.

ok, grazie mille..
ecco il link: http://scrivi.10righedailibri.it/gli-anni-0

Ciao, devi scegliere 10righe degli altri utenti e riportare qui il link del libro scelto così lo premiamo. :-)

ciao Staff, non ho capito bene cosa devo fare... tra le mie 10 righe o in generale? grazie, scusate...

Ciao Beths, sei nella classifica settimanale del mese di Febbraio. Scegli partendo da oggi 5 febbraio a domenica 11ebbraio, 10righe che più ti piacciono, riportando qui nei commenti il link.

Joan Didion (Sacramento, 5 dicembre 1934) è una giornalista, scrittrice e saggista statunitense, vincitrice del National Book Award nel 2005 per la saggistica con il libro L'anno del pensiero magico.

Anatomia dei fantasmi

immagine copertina
Andrew Taylor
Anatomia dei fantasmi
Tradotto da Lorenzo Bertolucci
Castelvecchi 2012
10 righe da pagina 117:

Molti libri trattavano argomenti teologici considerati ormai obsoleti o addirittura sconvenienti nell’educazione dei futuri ministri della Chiesa. […]
«In altre parole, le acquisizioni della biblioteca sono sempre occasionali?».
«Sì. Non è una situazione perfetta, temo, e vorrei che avessimo fondi regolari. Ma siamo messi meglio di molti altri college. E ovviamente abbiamo beneficiato della generosità del defunto duca, il padre di Sua Eccellenza, che ci ha promesso di arredare questa splendida sala».
«La sala è splendida. Lo stesso non si può dire dei libri che contiene».
«Viviamo in un mondo imperfetto», disse Richardson seccamente.
«Nessuno conosce meglio di me le mancanze di questa libreria. O del mondo».

Quando Holdsworth ebbe finito la sua ispezione, scese le scale e camminò lentamente. Sentì dei passi e si voltò.

inviato il 07/02/2018
Nei segnalibri di:

Commenti

E' bello ...ricordare ,giorni di sole nella tua Sardegna!

sì cara Naty sono in Libreria a Golfo Aranci

Ci sei ...nascosta quasi.. dai libri..,naty

destinatario sconosciuto

immagine copertina
kressmann taylor
destinatario sconosciuto
Tradotto da ada arduini
Bur Rizzoli 2015
10 righe da pagina 20:

Ma c'è un luogo in cui possiamo sempre trovare qualcosa di autentico: il focolare di un amico, dove poter condividere le nostre piccole preoccupazioni, trovare calore e comprensione, dove i meschini egoismi sono inconcepibili e dove vino, libri e chiacchiere danno un significato diverso all'esistenza. Allora sappiamo di aver conquistato qualcosa che nessuna falsità può corrompere e ci sentiamo a casa. "Il popolo tedesco era intrappolato nelle sabbie mobili della disperazione, immerso
fino al mento. Poi, appena prima che giungesse la fine, è arrivato un uomo che li ha tratti in salvo. Oggi, tutto ciò che sanno è che non moriranno. Sono in preda a un delirio di felicità, lo venerano quasi, ma farebbero lo stesso chiunque fosse il loro salvatore..."

inviato il 05/02/2018
Nei segnalibri di:

Commenti

complimenti....

Ciao Barbara, per Te un libro incentivo come finalista settimanale di 10righe. Manda i tuoi dati all'indirizzo:
libroincentivo@10righedailibri.it

Grazie.

Ciao Barbara, sei nella finale di febbraio 10righe della settimana. Scegli 10righe che più ti piacciono partendo da oggi lunedì 12 febbraio a domenica 18 febbraio. Riportando qui nei commenti il link.

Katherine Taylor nacque a Portland nel 1903.

Postcristianesimo? Il malessere e le speranze dell’Occidente

immagine copertina
10 righe da pagina 19:

Il contesto sociale, politico ed economico in cui versa la nostra società appare segnato più dall’incertezza e dalla sfiducia che dallo slancio vitale proprio di chi tende a una meta in grado di generare vita compiuta e quindi anche benessere condiviso, sviluppo sostenibile, ripresa economica ed equità internazionale. Il presente passaggio di millennio ci vede, comprensibilmente, barcollanti. E si è talora tentati di ricorrere a narrazioni che indugiano più sugli aspetti disgreganti che su quelli costruttivi. Le difficoltà del tempo presente sono evidenti – cito solo la lenta ripresa dalla crisi economica e il suo risvolto drammatico sul lavoro, soprattutto dei giovani, o la permanente incertezza che domina il panorama sociopolitico del nostro Paese – e non vanno certo nascoste. Da sole, però, non spiegano lo scoramento che sembra prevalere in molti ambiti sociali e culturali.

inviato il 02/07/2017
Nei segnalibri di:

Il farmacista del ghetto di Cracovia

immagine copertina
Tadeusz Pankiewicz
Il farmacista del ghetto di Cracovia
Tradotto da Irene Picchianti
UTET 2016
10 righe da pagina 128:

"Henryk", gli risposi, "dove vivevi a quel tempo per non credermi? In che mondo? Io ero laggiù, no? Ho vissuto con quella gente durante tutto il periodo in cui è esistito il ghetto. Le impiegate della mia farmacia e io stesso siamo stati testimoni oculari di tutto ciò che è accaduto in piazza Zgody, e non solo lì, durante le deportazioni. E tu, parli di esagerazione?"
Ho spiegato e rispiegato, ma non è servito. Dopo un poco, con un lieve sorriso e dandomi un colpetto sul braccio mi disse: "Lasciamo stare questa triste storia, beviamo al nostro passato, al presente e all'avvenire."
Ricordo ancora oggi quella conversazione e mi domando quanta gente c'è al mondo che la pensa in questo modo.

inviato il 18/08/2017
Nei segnalibri di:

Curarsi con i libri. Rimedi letterari per ogni malanno

immagine copertina
Ella Berthoud e Susan Elderkin
Curarsi con i libri. Rimedi letterari per ogni malanno
Tradotto da Roberto Serrai
Sellerio Editore 2017
10 righe da pagina 29:

DISTURBI DELLA LETTURA:
Acquisto di libri, compulsivo
CURA:
Investire in un lettore di e-book e/o dedicare uno scaffale ai "Libri in lettura"
Li conosciamo quelli come voi. Amate tanto guardare e toccare i libri che ambite a possederli. Vi basta entrare in una libreria per essere punti dal desiderio. Il vostro più grande piacere nella vita è portare a casa dei libri nuovi e riporli sui vostri scaffali immacolati. Fate un passo indietro per ammirarli, e vi domandate come sarà dopo averli letti - poi vi allontanate, e fate qualcos'altro.
Investite in un lettore e-book. Riducendo un libro alle parole che lo compongono - senza poter mostrare agli altri una copertina elegante, o il nome dell'autore, alla moda o semisconosciuto - scoprirete presto se davvero avete voglia di leggere quel libro o volete solo possederlo. Se supera questo test, aspettate finché non sarete davvero pronti a iniziare a leggerlo prima di scaricarlo (nel frattempo, mettetelo nella lista dei desideri). Se, e solo se, vi piacerà quando lo leggerete sul vostro lettore, allora potrete concedervene una copia fisica da m

inviato il 13/10/2017
Nei segnalibri di:

Il tempo di parlare Sopravvivere nel lager a passo di danza. Diario di una ballerina ebrea

immagine copertina
10 righe da pagina 43:

Quando entrammo nel grande atrio del Palazzo del commercio, il 5 agosto 1942, ci fermammo un attimo a considerare la scena davanti ai nostri occhi. Mi ricordava le illustrazioni del Vecchio Testamento di Gustave Doré, che guardavo con terrore quando da bambina andavo a trovare i nonni. Era una raffigurazione del diluvio universale, col mare che sparisce sotto una moltitudine di corpi annegati, con la sola differenza che in questo caso la massa umana fluttuava su una superficie di migliaia di materassi e valigie. I nostri sensi furono sopraffatti dalla vista di così tanti corpi in perpetuo movimento, e dai rumori misteriosi eppure assolutamente umani che riempivano l'aria. Ma non c'era tempo per riflettere, dovevamo trovarci uno spazio, impresa apparentemente impossibile. Quando infime lo trovammo, sparimmo anche noi nella massa anonima che

inviato il 14/02/2018
Nei segnalibri di:

Commenti

Quando infime lo trovammo, sparimmo anche noi nella massa anonima che si era aperta un momento e poi richiusa sopra di noi. Fu allora che sperimentai per la prima volta la sensazione di aver perso l'identità - il mio nome, il mio passato, me stessa. Adesso ero BA677.
Continua così

L'amore a settant'anni

immagine copertina
Vanna Vannuccini
L'amore a settant'anni
Feltrinelli 2012
10 righe da pagina 9:

Sicuramente ci sono sempre stati nella storia amori di donne mature, ma erano casi isolati. Oggi siamo di fronte a un fenomeno nuovo, un nuovo capitolo della condizione femminile. Perché di questo si tratta. Se il cuore batte e ha sempre battuto a ogni étà, oggi, forse perché la vita si è allungata, forse perché è arrivata alla terza étà la prima generazione che ha vissuto la liberazione sessuale degli anni sessanta, le donne a settant'anni stanno diventando le protagoniste di una rivoluzione che coinvolge sessualità e sentimenti. Hanno imparato a non tarare più il loro valore sullo sguardo di un uomo, e sono consapevoli di vivere qualcosa che prima di loro poche donne avevano conosciuto alla loro étà.

inviato il 17/02/2018
Nei segnalibri di:

Orgoglio e pregiudizio e zombie

immagine copertina
Seth Grahame-Smith
Orgoglio e pregiudizio e zombie
Tradotto da Isa Maranesi e Roberto Zuppet
Casa editrice nord 2009
10 righe da pagina 7:

E' una cosa nota e universalmente riconosciuta che uno zombie in possesso di un cervello debba essere in cerca di altro cervello. E tale verità si era dimostrata in tutta la sua evidenza nel corso delle recenti aggressioni a Netherfield Park, durante le quali una famiglia di diciotto persone era stata massacrata e divorata da un'orda di morti viventi.
- Caro Mr Bennet, sapete che Netherfield Park è stato finalmente riaffittato?- disse un giorno la signora al marito. Mr Bennet rispose che non lo sapeva e continuò ad affilare il pugnale e a lucidare il moschetto perché, nelle ultime settimane, gli attacchi degli innominabili si erano succeduti con frequenza allarmante

inviato il 19/02/2018
Nei segnalibri di:

Commenti

Grazie.

Buon giorno, vi lascio qui il link delle 10 righe che più mi piacciono http://scrivi.10righedailibri.it/lettera-un-bambino-mai-nato-13

Ciao Rebecca, sei nella finale di febbraio 10righe della settimana. Scegli 10righe che più ti piacciono partendo da oggi lunedì 26 febbraio a domenica 4 Marzo. Riportando qui nei commenti il link.

la verità del ghiaccio

la verità del ghiaccio 1 year 10 settimane fa

Ciao Staff, provvedo in questi giorni. Grazie

la verità del ghiaccio 3 years 15 settimane fa

Dan Browne, nato a Exeter, 22 giugno 1964.

I templari

I templari 1 year 46 settimane fa

Grazie Tiffany, grazie Staff.

Tradimento. Il caso Spotlight

Tradimento. Il caso Spotlight 1 year 47 settimane fa

Grazie! :-D

racconti di vita militare

racconti di vita militare 2 years 11 settimane fa

Grazie Staff per il libro incentivo, provvederò a inviare i miei dati. Grazie a Tutti.

GIOCO - Riga 10

GIOCO - Riga 10 3 years 37 settimane fa

Scese di corsa e me lo ritrovai davanti, Non disse una...
(Gigi Proietti - Tutto sommato qualcosa mi ricordo - Rizzoli 2013)

Compleanni Staff 10 righe dai libri

Compleanni Staff 10 righe dai libri 3 years 47 settimane fa

Auguri :-)

Maturarighe 2014

Maturarighe 2014 3 years 47 settimane fa

eccomi! grazie, ho scelto le righe di Lory con http://scrivi.10righedailibri.it/sinistra-bozzetto-drammatico

Maturarighe 2014 3 years 48 settimane fa

partecipo al MINIGIOCO DI SABATO 21 GIUGNO con http://scrivi.10righedailibri.it/la-casa-del-poeta-novelle-5

Antiche come le montagne

Antiche come le montagne 3 years 47 settimane fa

Grazieeeeeee 10 righe e a tutti voi, il vincitore da me scelto è
Lory con http://scrivi.10righedailibri.it/sinistra-bozzetto-drammatico

© 10righedailibri 2015

partner tecnologico

 

Privacy Policy