Accedi da qui per inserire le tue 10 righe

Per inserire le tue 10 righe registrati oppure effettua il login
Richiedi una nuova password

Pagina di padulov

La lunga notte

immagine copertina
Linda Castillo
La lunga notte
Tradotto da Lisa Maldera
timeCRIME 2012
10 righe da pagina 56:

Prima di stamattina non fumavo da quasi dieci mesi. E' un'abitudine stupida e autodistruttiva. Ma guardando il dottor Coblentz esaminare il corpo di una ragazzina morta segnato dalle torture, desidero una sigaretta con lo stesso fervore di un tossico che ha bisogno della dose. Sono in selleria con Glock e Skid. Nessuno parla. Nessuno guarda i corpi. Mi domando se anch'io sembro demoralizzata quanto i miei agenti. L'agente Roland Pickles'Shumaker è arrivato sulla scena qualche minuto fa. Con indosso il suo solito trench e gli stivali da cowboy, sembra appena uscito dal set di uno spaghetti western.

inviato il 02/03/2016
Nei segnalibri di:

Commenti

segnalibrata

Poker Bianconero

immagine copertina
Roberto Savino
Poker Bianconero
Roberto Savino 2015
10 righe da pagina 16:

Uscita con le ossa rotte dall’ultima Champions League, complici errori propri e decisioni
assurde prese nell’atto decisivo della prima fase, la Juventus si rituffa nella
competizione europea con tanta voglia di far bene e con la consapevolezza di essere
la prima, se non l’unica, squadra italiana a poter imprimere una svolta positiva per il
tanto bistrattato calcio italiano. A Torino, contro il Malmö, mister Allegri rinuncia a Pereyra
(squalificato), proponendo la sola novità di Asamoah al suo posto rispetto alla
gara casalinga vinta contro l’Udinese. Non ha un gran ritmo la Juve nei primi minuti di
match e, per questo, fatica non poco a trovare varchi per infilare l’attenta e rocciosa
difesa svedese. Pogba è impreciso in orizzontale e in un paio di occasioni regala
pericolosi palloni ad un Malmö tutt’altro che arrendevole, mal sfruttati dalle legnose
gambe avversarie, ma al minuto 18 Buffon è tempestivo nel chiudere lo specchio
ad Eriksonn sul profondo traversone da destra che procura più di un brivido.

inviato il 14/03/2016
Nei segnalibri di:

Commenti

Complimenti! Le tue 10 righe sono state scelte per il libro incentivo settimanale! Ricordati di scegliere le tue 10 righe preferite di questa settimana, riportando qui nei commenti il link delle righe scelte. Grazie :-)

Grazie mille, Roberto Savino sarà soddisfatto anche di questo risultato. La Juve regala soddisfazioni e lui ci regala i suoi bellissimi libri.

Ciao Alessandra, le tue 10righe sono nella finale settimanale di marzo. :-)

I più bei libri sulla Juve li scrive lui Roberto Savino.......TOP!

;-)

Io e mia moglie

immagine copertina
Michele Saponaro
Io e mia moglie
A. MONDADORI 1929
10 righe da pagina 120:

Ero felice. Se tento fissare il mio volto nello specchio della memoria io non mi rivedo, poiché di quel tempo non ho che rare e fuggitive immagini del mio volto, dei miei gesti, del mio portamento. Com'ero fatto a quel tempo? Emanava da me l'espressione accesa della gioia l'espressione dolce della gratitudine? Ero fatto per piacere a una donna semplice com'era mia moglie, ancora quasi una fanciulla, per inspirarle devozione e sincerità, per non farle ombra?

inviato il 15/02/2016
Nei segnalibri di:

Commenti

Ciao Alessandra, per te un libro incentivo come finalista settimanale del mese di febbraio. Ricordati di inviare i tuoi dati a libroincentivo@10righedailibri.it

http://scrivi.10righedailibri.it/linsostenibile-leggerezza-dellessere-16 ho scelto queste 10righe di Francesca

Grazie mille a tutti quelli che mi hanno segnalibrato e allo staff di 10righedailibri.
Provvederò a scegliere e linkare le 10righe.

Ciao Alessandra, le tue 10righe con 16 segnalibri è in finale per il mese di febbraio. Ricordati di scegliere 10righe che più ti piacciono partendo da oggi 22febbraio a domenica 28febbraio. Riportando qui nei commenti il link. :-)

Segnalibrata

Il nome della rosa

immagine copertina
Jean-Claude Carrière e Umberto Eco
Il nome della rosa
La biblioteca di Repubblica 2002
10 righe da pagina 13:

Il Signore mi conceda la grazia di essere testimone trasparente degli accadimenti che ebbero luogo all'abbazia di cui è bene e pio si taccia ormai anche il nome,al finire dell'anno 1327 in cui l'imperatore Lodovico scese in Italia per ricostruire la dignità del sacro romano impero,giusta i disegni dell'Altissimo e a confusione dell'infame usurpatore simoniaco ed eresiarca che in Avignone recò vergogna al nome santo dell'apostolo (dico l'anima peccatrice di Giacomo Cahors,gli empi onorarono come Giovanni XXII).
Forse ,per comprendere meglio gli avvenimenti in cui mi trovai coinvolto ,
è bene che io ricordi quanto stava avvenendo in quello scorcio di secolo ,così come lo compresi allora,vivendolo, e così come lo rammemoro ora,arricchito di altri racconti che ho udito molto dopo pure la mia memoria sarà in grado di riannodare le fila di tanti confusissimi eventi.

inviato il 20/02/2016
Nei segnalibri di:

Commenti

Umberto Eco nato a Alessandria 5 gennaio 1932-m.Milano 19 febbraio 2016

Umberto Eco e Harper Lee: saluto

immagine copertina
10 Righe
Umberto Eco e Harper Lee: saluto
10 Righe 2016

Ieri 19 febbraio 2016 Umberto Eco e Harper Lee, due grandi rappresentanti della letteratura mondiale, ci hanno lasciato fisicamente... le loro parole resteranno sempre nei nostri cuori!
.
.
"Il bene di un libro sta nell'essere letto. Un libro è fatto di segni che parlano di altri segni, i quali a loro volta parlano delle cose. Senza un occhio che lo legga, un libro reca segni che non producono concetti, e quindi è muto"
(Umberto Eco)
.
.

"Aver coraggio significa sapere di essere sconfitti prima ancora di cominciare, e cominciare egualmente e arrivare fino in fondo, qualsiasi cosa succeda."
(Harper Lee)

inviato il 20/02/2016
Nei segnalibri di:

Il rosso e il nero

immagine copertina
Stendhal
Il rosso e il nero
Feltrinelli
10 righe da pagina 289:

Il marchese apprezzava la sua ostinazione nel lavoro, il suo silenzio, la sua intelligenza, e a poco a poco gli affidò tutte le pratiche più complesse. [...] I ricchi di animo nobile cercano negli affari un divertimento, non dei risultati.

inviato il 21/02/2016
Nei segnalibri di:

Nove vite come i gatti

immagine copertina
Margherita Hack
Nove vite come i gatti
Rizzoli 2013
10 righe da pagina 90:

Come gran parte degli essere umani, le stelle sono in genere piuttosto simili tra loro. Poi in mezzo a tutta questa distesa di normalità, c'è sempre qualche tipo che fa eccezione: c'è quello che dà di matto, quello che è un mezzo delinquente, quello che vaneggia come un santo in estasi...insomma, c’è tutta una serie di personaggi che sono fuori dalla norma. Lo stesso avviene per le stelle e io decisi di dedicarmi in particolare a questi casi limite, ovvero stelle il cui spettro dimostrava la presenza di caratteristiche profondamente differenti dalle stelle normali.

inviato il 21/02/2016
Nei segnalibri di:

Io sono Dio

immagine copertina
Giorgio Faletti
Io sono Dio
Baldini & Castoldi nella collana Vintage 2009
10 righe da pagina 256:

Non le piaceva volare. Non le piaceva essere in balia di un mezzo sconosciuto del quale non aveva il controllo, che la faceva sobbalzare a ogni turbolenza e la metteva in apprensione a ogni variazione dei giri del rotore. Si sporse dal finestrino a osservare il suolo che si avvicinava. Sospese in una massa nera di oscurità che pareva avere invaso tutta la terra, sotto di loro c'erano le luci del mondo.

inviato il 04/07/2014
Nei segnalibri di:

Fuori da un evidente destino

immagine copertina
Giorgio Faletti
Fuori da un evidente destino
Baldini & Castoldi 2013
10 righe da pagina 190:

Colin amava tutto quello che aveva intorno. Gli alberi, il sole, il cielo, il profumo umido dei pini di montagna, la luce e le ombre che proiettavano sul suolo e sulle loro vite, da cercare e da scansare con eguale fatica. L'esistenza era dura ma immersa dentro a colori che esigevano sempre da lui il pedaggio di una seconda occhiata. Forse quel fascino non era così evidente per tutti. Per molti, quella era ancora una zona di passaggio frettoloso, un posto che l'istinto degli uomini di andare a vedere cosa c'era oltre non permetteva di considerare in tutta la sua vera essenza.

inviato il 04/07/2014
Nei segnalibri di:

Commenti

;)

Proprio così, avrò ancora di più daleggere, sto scoprendo anche il caro Faletti.

Buona lettura :)

Purtropo ho perso i libri di Faletti. Li leggerò solo adesso, ma resta , a parte tutto, un grande e poliedrico artista.

Il mio preferito

L'ultimo giorno di un condannato a morte

Victor Hugo
L'ultimo giorno di un condannato a morte
Biblioteca Economica Newton
10 righe da pagina 32:

Non è per causa vostra, popolo, che noi aboliamo la pena di morte, ma è per noi, deputati che possiamo diventare ministri. Non vogliamo che la maccanica di Guillotion morda le classi elevate..Così un'alleanza di egoismo altera e snatura le più belle combinazioni sociali

inviato il 29/06/2014
Nei segnalibri di:

La lunga notte

La lunga notte 1 year 31 settimane fa

segnalibrata

Poker Bianconero

Poker Bianconero 1 year 31 settimane fa

segnalibrata

Io e mia moglie

Io e mia moglie 1 year 35 settimane fa

Segnalibrata

Io e mia moglie 1 year 35 settimane fa

Segnalibrata ;-)

© 10righedailibri 2015

partner tecnologico

 

Privacy Policy