Accedi da qui per inserire le tue 10 righe

Per inserire le tue 10 righe registrati oppure effettua il login
Richiedi una nuova password

Pagina di merina

101 modi per liberare il genio che è in te

immagine copertina
Carlotta Rizzo
101 modi per liberare il genio che è in te
Newton Compton
10 righe da pagina 46:

Nel Nord Europa esiste una pratica che a noi italiani potrebbe apparire quasi oltraggiosa: fare le riunioni in piedi! Alcune sale riunioni sono arredate con dei tavoli tipo autogrill: arredi che costringono i partecipanti a una stazione eretta. In tal modo il messaggio che arriva al corpo (e dopo un pò alla mente) è: "Non attardarti in chiacchiere inutili che tra un pò, bene che ti vada, ti verrà un crampo al polpacccio". Funziona? Sembra di sì.

inviato il 04/08/2012
Nei segnalibri di:

Commenti

...a naso non mi sembra però di essere diventata un genio...;)

Aperto tutta la notte

immagine copertina
David Trueba
Aperto tutta la notte
Feltrinelli

"Ci saranno in egual misura dolore e piacere, solitudine e compagnia, schiaffi e baci. "
Dio.
Se hai pazienza, ti racconterò ciò che ci aspetta dopo la orte. Amica, tu e io sappiamo che, tutto sommato, vivere non è stato niente male, qundi perchè ciò che viene dopo non potrebbe essere addirittura migliore? Adesso mi sembra ovvio considerare la morte come lo stato normale e la vita come l'accidente. Esiste forse una giustificazione più valida del morire per sapere ciò che ci aspetta? Che non dicano: è morta di cancro o di tumore al cervello.
Dicano piuttosto: è morta di curiosità

inviato il 04/08/2012
Nei segnalibri di:

Ragazzi di vita

immagine copertina
Pier Paolo Pasolini
Ragazzi di vita
Garzanti
10 righe da pagina 1:

Era una caldissima giornata di luglio. Il Riccetto, che doveva farsi la prima comunione e la cresima, s'era alzato già alle cinque; ma mentre scendeva giù per via Donna Olimpia coi calzoni lunghi grigi e la camicia bianca, piuttosto che un comunicando o un soldato di Gesù pareva un pischello quando se ne va agghindato pei lungoteveri a rimorchiare. Con una compagnia di maschi uguali a lui, tutti vestiti di bianco, scese giù alla chiesa della Divina Provvidenza, dove alle nove don Pizzuto gli fece la comunione e alle undici il vescovo lo cresimò. Il vescovo però aveva una gran prescia di tagliare....
...il Vescovo camminava tra loro benedicendo i familiari dei ragazzi che s'inginocchiavano al suo passaggio. Il Riccetto si sentiva rodere, lì in mezzo, e si decise a piantare tutti: uscì per la chiesa vuota, ma sulla porta incontrò il compare che gli disse <> <> fece il Riccetto <>. <>, gli gridò dietro il compare <>.

inviato il 04/08/2012
Nei segnalibri di:

Commenti

Purtroppo quello che metti tra << questi segni sparisce. meglio usare le virgolette "". Merina Rm, per favore potresti completare le tue righe, magari qui nei commenti. Scusa se te lo chiedo ma le righe che hai scelto mi sembrano interessanti. Grazie

segnalibro

Lisbona

immagine copertina
J.Saramago
Lisbona
Feltrinelli
10 righe da pagina 3:

Il viaggiatore esce nella via, è un viaggiatore smarrito. Dove andrà? Che luoghi andrà a visitare? Che altri tralascerà, per deliberazione propria o impossibilità di vedere tutto e parlare di tutto? E che cosa significa vedere tutto? Attraversare il giardino e andare a vedere le barche nel fiume sarebbe altrettanto legittimo dell'entrare nel Monastero dos Jerònimos. Oppure niente di tutto ciò, starsene seduto su una panchina o sull'erba, godendosi lo splendido e luminoso sole. Si dice che una barca non fa il viaggio. Infatti, ma si prepara a farlo.

inviato il 01/08/2012
Nei segnalibri di:

Commenti

:))

Bello! bello!! è quasi obbligatorio andare a Lisbona portando questo libro costantemente in tasca per scoprirne i segreti e tutta la sua nostalgica atmosfera .....

segnalibro

Lo zen nell'arte della scrittura

Ray Bradbury
Lo zen nell'arte della scrittura
Derive Approdi
10 righe da pagina 19:

Nella velocità c'è la verità. Più rapidamente parli, più velocemente scrivi, più onesto sei. Nell'esitazione c'è il pensiero. Nella pausa si inserisce lo sforzo per lo stile al posto del balzo sulla verità che è il solo stile adatto alla morte o alla caccia alla tigre.

inviato il 31/07/2012
Nei segnalibri di:

Commenti

segnalibro

Il giovane Holden

J.D.Salinger
Il giovane Holden
Einaudi
10 righe da pagina 1:

Se davvero avete vogli di sentire questa storia, magari vorrete sapere prima di tutto dove sono nato e com'è stata la mia infanzia schifa e che cosa facevano i miei genitori e compagnia bella prima che arrivassi io, e tutte quelle baggianate alla David Copperfield, ma a me non mi va proprio di parlarne. Primo, quella roba mi secca, e secondo, ai miei genitori gli verrrebbero un paio d'infarti per uno se dicessi qualcosa di troppo personale sul loro conto. Sono tremendamente suscettibili su queste cose, soprattutto mio padre. Carini e tutto quanto, chi lo nega, ma anche maledettamente suscettibili.

inviato il 31/07/2012
Nei segnalibri di:

Commenti

:)

aggiungo segnalibro

Anna Karenina

immagine copertina
L.N.Tolstoy
Anna Karenina
Rizzoli
10 righe da pagina 1:

Tutte le famiglie felici si assomigliano fra loro. Ogni famiglia infelice è infelice a suo modo. Tutto era sossopra in casa degli Oblomkije. La moglie era venuta a sapere che il marito aveva avuto un legame con una governante francese ch'era stata in casa loro, e aveva dichiarato al marito che non poteva vivere con lui nella stessa casa. Quella situazione durava già da tre giorni, ed era sentita tormentosamente e dagli stessi coniugi, e da tutti i membri della famiglia, e dai familiari. Tutti i membri della famiglia e dei familiari sentivano che la loro coabitazione non aveva senso e che le persone incontratesi per caso in una locanda erano più unite tra loro che non essi, membri della famiglia e familiari degli Oblonskije.

inviato il 31/07/2012
Nei segnalibri di:

Commenti

aggiungo segnalibro

Il Budda nello specchio

immagine copertina
Hochswender, Martin, Morino
Il Budda nello specchio
Esperia
10 righe da pagina 10:

Tutte le cose, tutti i fenomeni subiscono costanti mutamenti. La vita, la natura e la società non cessano mai di cambiareneanche per un istante. Apparentemente la sedia su cui siete seduti. Il libro che state tenendo in mano, o la casa in cui vivete sono solidi. Ma essi prima o poi si sgretoeranno. Il Buddhismo spiega chiaramente che le sofferenze emergono nel nostro cuore perchè abbiamo dimenticato il principio dell'impermanenza e crediamo che ciò che possediamo possa durare per sempre.

inviato il 31/07/2012
Nei segnalibri di:

Commenti

aggiungo segnalibro

L'arte della gioia

immagine copertina
Goliarda Sapienza
L'arte della gioia
Einaudi
10 righe da pagina 10:

La vecchia che veniva una volta al mese parlava sempre degli spiriti...Oggi o domani deve venire la vecchia. Deve essere così perchè la mamma questa mattina ha acceso il forno e ha fatto il pane. Sempre quando la vecchia viene la mamma fa il pane e insieme al pane mette a cuocere dei biscotti che pio offre con il rosolio. Dietro il velo si sente parlare. Decee essere la vecchia col suo sacco pieno di tanti piccoli stracci che poi la mamma cucirà insieme uno vicino all'altro. Scostando il velo nero rimasi impietrita sulla soglia.

inviato il 25/06/2012
Nei segnalibri di:

Commenti

Libro interesante...segnalibro

Grazie! w 10 righe!

Merina benvenuta :))

MANOLA

immagine copertina
Margaret Mazzantini
MANOLA
Oscar Mondadori bestsellers 1999
10 righe da pagina 5:

L'inizio. il problema è l'inizio.
Ho tante cose da raccontarle, Manola. Sono così piena. E' una pienitudine piuttosto dolorosa, mi creda. Lo so, basterebbe buttare li il primo sassolino, a caso. Temo che verrebbe giù una irrefrenabile slavina. Non ho nulla di personale contro di lei, anzi quel turbante di stoffa intignata che ha sul capo mi piace molto. Però ho bisogno di calma. Si rende conto di quanti equivoci possono nascere da un inizio sommario? Partire con il piede sbagliato sarebbe catastrofico, l'errore iniziale si ripeterebbe milioni e milioni di volte, come l'errore cromosomico in un embrione. Non possiamo permettercelo. Almeno io, nella condizione in cui mi trovo, non posso permettermi un altro passo falso. Non è maniacalità la mia, è prevenzione.

inviato il 30/07/2012
Nei segnalibri di:

Commenti

segnalibro

e quando dice: "ho scelto la terapia freudiana proprio per non essere interrotta. Perciò, anche quando resterò muta, la prego, non interrompa il mio silenzio. Etc carino il libro, :D ciao Giusy

in lettura

IL METODO

immagine copertina
PHIL STUTZ & BARRY MICHELS
IL METODO
Tradotto da Teresa Franzosi
SPERLING & KUPFER 2012
10 righe da pagina 111:

Osservate i bambini piccoli, in particolare quando giocano. Non sono imbarazzati o insicuri si esprimono liberamente e gioiosamente. [...] Questo perchè sono pieni di quella forza superiore che abbiamo chiamato "Forza di Espressione di Sè", che ha una qualità magica: ci spinge a rivelare noi stessi in modo vero, genuino, senza curarci delle reazioni altrui, permettendoci di esprimerci con inconsuete intensità e chiarezza. [...] Crescendo ci allontaniamo dal nostro sè interiore, focalizzando tutta l' attenzione a ogni attività sul mondo esterno. Cominciamo a cercare l'approvazione fuori di noi e, giunti alle soglie dell'adolescenza, desideriamo ormai l'accettazione dei nostri coetani come se fosse il Santo Graal.

inviato il 26/06/2012
Nei segnalibri di:

Commenti

grazie! non mi resta che comprarlo, sono sempre piu
curiosa!

Ciao Daniela :))

ma quanto è vero! Grazie per queste righe e per l'extra :-)

Merina O_o
il seguito è: (pag.113) Questo crea un nuovo problema: dobbiamo occultare tutto ciò che di noi stessi potrebbe non piacere agli altri. Sorprendentemente, il nascondiglio diventa il nostro sè interiore; lo usiamo come il bidone della spazzatura, gettandoci tutto quello che non accettiamo di noi stessi. Il sè è sempre lì, ma ora è sepolto sotto le nostre peggiori caratteristiche. Abbiamo trasformato qualcosa di bellissimo "il nostro sè interiore" in un elemento che disprezziamo: la nostra Ombra. Che può sembrarci la parte più sgradevole di noi, eppure in realtà è la porta di accesso al nostro sè interiore. Solo quando quella porta è aperta possiamo esprimere veramente noi stessi. Ma non è facile, quando si è nascosta la propria Ombra per tutta la vita; per farlo è necessario uno strumento potente.

e poi?? ora sono curiosa!

Vero!

MARGHERITA DOLCE VITA

immagine copertina
Stefano Benni
MARGHERITA DOLCE VITA
Universale Economica Feltrinelli 2011
10 righe da pagina 85:

Da tanto ero in mare, su oceani senza navi
Cercando di sorridere ancora
Finchè i tuoi occhi canori e le tue dita
Mi portarono alla tua isola
E tu canti:
Naviga verso me, vieni da me,
Lascia che ti abbracci
Sono qui, sono qui
E aspetto di averti.

inviato il 02/07/2012
Nei segnalibri di:

Commenti

Grazie Natalina :)
Si Elena, è molto bella, ma devo dire che il libro (lo sto leggendo ora) è molto carino e divertente, diverso rispetto agli altri libri scritti da Benni. :)

aggiungo segnalibro!

bellissima

101 modi per liberare il genio che è in te

101 modi per liberare il genio che è in te 7 years 2 settimane fa

...a naso non mi sembra però di essere diventata un genio...;)

Grandi speranze

Grandi speranze 7 years 2 settimane fa

<3Pip<3 ho amato questo libro!

Il giovane Holden

Il giovane Holden 7 years 3 settimane fa

:)

IL METODO

IL METODO 7 years 6 settimane fa

grazie! non mi resta che comprarlo, sono sempre piu
curiosa!

IL METODO 7 years 7 settimane fa

e poi?? ora sono curiosa!

L'arte della gioia

L'arte della gioia 7 years 8 settimane fa

Grazie! w 10 righe!

© 10righedailibri 2015

partner tecnologico

 

Privacy Policy