Accedi da qui per inserire le tue 10 righe

Per inserire le tue 10 righe registrati oppure effettua il login
Richiedi una nuova password

Pagina di Emma Aquilanti

Questa libertà

immagine copertina
PierLuigi Cappello
Questa libertà
Rizzoli 2013
10 righe da pagina 60:

Quando si legge, un mondo viene trapiantato in noi e noi veniamo trapiantati nel mondo: è l'incantesimo di una scrittura riuscita, senza il quale, a rigore, un libro non è un libro.
Eppure, dietro il fallimento, dietro questi non libri, rimane la potenza del gesto di chi li ha scritti, uomini e donne che come me, magari avranno impiebato anni per mettere insieme cinquanta poesie, che avranno mobilitato l'intero ventaglio delle proprie risorse - non importa quanto inadeguate- nel tentativo di consegnare al mondo l'incantesmo della scrittura riuscita. E anche se l'incantesimo non è riuscito e resta soltanto la caduta, è contemplata e include me.

inviato il 02/10/2017
Nei segnalibri di:

Sono tutte storie d'amore

immagine copertina
Dulce Maria Cardoso
Sono tutte storie d'amore
Tradotto da Nicole Witt e,K.
Voland 2017
10 righe da pagina 29:

LA BIBLIOTECA

I libri mi hanno salvato la vita.Pronuncio oggi questa frase per la prima volta. Un uomo non può fare a meno di vergognarsi, se ammette di non essersi ucciso grazie ai libri. Sembra piu' una cosa da ragazza nevrotica. Invece è la verità.Molto, molto tempo fa i libri mi hanno salvato la vita. Se non vuoi crederci, non ci credere. Anche credere è una scelta. Certe cose non si possono decidere. Aver sete per esempio. O essere salvato dai libri. Accade, non è una scelta. Ma mi perdo ancora. Il pensiero dei vecchi è circolare.Non è un pensiero in linea retta, in avanti, rivolto al futuro. Il pensiero dei vecchi è un pensiero circolare, un pensiero cosciente della sua vicinanza alla fine, che in questo modo allontana. Non che la fine mi faccia paura. E' il processo. L'avvicinamento.

inviato il 25/09/2017
Nei segnalibri di:

Il velo dipinto

immagine copertina
W.Somerset Maugham
Il velo dipinto
Tradotto da Franco Salvatorelli
Adelphi 2013
10 righe da pagina 173:

Non cercò di leggere. I pensieri fluttuavano sulla superficie della sua mente come piccole nuvole bianche riflesse in un lago quieto.
Era troppo stanca per coglierne uno, seguirlo e immergersi nelle sue concatenazioni. Si chiese vagamente cosa facesse per lei nelle varie impressioni che le avevano lasciato le sue conversazioni con le suore. Era singolare ;sebbene il loro modo di vita la commovuesse così profondamente, la fede che lo originava la lasciava indifferente. Non concepiva la possibilità di venire un giorno conquistata dall'ardore della fede. Emise un lieve sospiro : forse tutto sarebbe stato più semplice se quella gran luce bianca avesse illuminato la sua anima.

inviato il 15/09/2017
Nei segnalibri di:

L'Idiota

immagine copertina
Fedor M. Dostoevskij
L'Idiota
Tradotto da Giovanni Faccioli
Rizzoli 2010
10 righe da pagina 97:

...In realtà a me non piace stare con gli adulti, con gli uomini, con i grandi - me ne sono accorto da un pezzo - e non mi piace perchè non ci so stare.
Qualunque cosa mi dicano, per quanto siano buoni con me, tuttavia, chi sa perchè, mi riesce sempre penoso star con loro, e sono immensamente contento quando posso andare al più presto con i miei compagni, e i miei compagni sono stati sempre i
fanciulli,non perchè io stesso sia un fanciullo, ma semplicemente perchè mi sentivo attratto verso di loro.
Quando, al principio del mio soggiorno in campagna, me ne andavo triste e solo pei monti, e cominciai, mentre vagavo solitario, a incontrare talvolta, specie a mezzogiorno, ora in cui uscivano da scuola, tutta quella banda chiassosa di ragazzi che correvano con borse e lavagnette,gridando, ridendo e giocando, allora tutta l'anima mia si metteva a un tratto a tendersi verso di loro.
Non so come, ma cominciai a provare una sensazione di felicità a ogni incontro.

inviato il 11/09/2017
Nei segnalibri di:

Commenti

Ciao Emma sei nella finale di settembre, 10 righe settimanali.

grazie Natalina, vedo di perseverare !

Ben tornata Emma!!!

L'ultima estate

immagine copertina
Cesarina Vighy
L'ultima estate
Fazi editore 2017
10 righe da pagina 179:

Fatevi venire o, se lo avete già, coltivate il senso dell'umorismo. C'è tanto da ridere al mondo : degli altri, di voi stessi, delle cose che vi parevano così importanti e invece erano così stupide.
Se c'è un momento in cui il nostro occhio vede chiaramente è questo.
A meno che sia offuscato dalle lacrime, lo so.

inviato il 10/09/2017
Nei segnalibri di:

Le nostre anime di notte

immagine copertina
Kent Haruf
Le nostre anime di notte
Tradotto da Fabio Cremonesi
NNE 2017
10 righe da pagina 132:

Chi si sarebbe aspettato che a questo punto delle nostre vite potesse capitare una cosa del genere.
Chi l'avrebbe mai detto ? Per noi le novità e le emozioni non sono finite.
Non siamo diventati aridi nel corpo e nello spirito.
E non stiamo nemmeno facendo quello che pensa la gente.

inviato il 25/02/2017
Nei segnalibri di:

Commenti

ma grazie ! un pensiero per tutti voi che portate sempre righe così interessanti

Ciao Emma, sei finalista del mese di Febbraio, 10 righe scelte dalla redazione.

Guida rapida agli addii

immagine copertina
Anne Tyler
Guida rapida agli addii
Tradotto da Laura Pignatti
Guanda 2012
10 righe da pagina 19:

C'erano così tante cose che le volevo dire.
Non solo della quercia, lasciamo perdere la quercia, non so nemmeno perchè l'avevo tirata fuori. Volevo dirle :
"Dorotthy, se potessi premere il tasto REWIND adesso e tornare indietro nel tempo, riportarci nella nostra casetta, be', non andrei mai più a chiudermi in una stanza da solo. Ti seguirei nella veranda. Ti raggiungerei, mi metterei dietro di te, seduta alla scrivania, e appoggerei la guancia sulla tua testa calda finchè non di volteresti".

inviato il 16/02/2017
Nei segnalibri di:

Commenti

Anne Tyler nasce a Minneapolis il 25 ottobre 1941

La lingua geniale

immagine copertina
Andrea Marcolongo
La lingua geniale
editori Laterza 2016
10 righe da pagina 14:

Scrivere questo libro dedicato al greco antico è stata per me una straordinaria esperienza umana.
E' stato come recuperare il senso delle parole greche scritte su una lavagna mille anni fa e subito cancellate al termine della lezione - dimenticate.
Sono partita dal ricordo di me, poco più che bambina, che mi affannavo su un alfabeto non mio fino a guardare ora alla lingua, quindi alla natura umana, in modo del tutto nuovo.
Ho recuperato da scatoloni sopravvissuti ad oltre dieci traslochi di me quattordicenne , che annotavo accanto alle declinazioni il nome del compagno di banco,fino ai materiali universitari che mi seguono di vita in vita,di città in città più di tutte le case che ho avuto e lasciato.

inviato il 15/02/2017
Nei segnalibri di:

Il fu Mattia Pascal

immagine copertina
Luigi Pirandello
Il fu Mattia Pascal
Mondadori Editore 1958
10 righe da pagina 115:

M'assaliva di tratto in tratto l'idea di quella mia libertà sconfinata, unica, e provavo una felicità improvvisa, così forte, che quasi mi ci smarrivo in un beato stupore ; me la sentivo entrar nel petto con un respiro lunghissimo e largo, che mi sollevava tutto lo spirito.
Solo ! Solo ! padrone di me ! senza dover dar conto di nulla a nessuno ! Ecco, potevo andare dove mi piaceva : a Venezia ? a Venezia ! a Firenze ? a Firenze !; e quella felicità mi seguiva dovunque.

inviato il 11/12/2016
Nei segnalibri di:

Il coraggio di essere liberi

immagine copertina
Vito Mancuso
Il coraggio di essere liberi
Garzanti 2016
10 righe da pagina 103:

Abbiamo bisogno di una sapienza che ci riconduca a pensare con il cuore.
Abbiamo bisogno di tornare a sapere che nella vita della mente, oltre ai momenti comuni di ponderazione e di agitazione, vi sono occasioni dove l'agitazione si placa e si può raggiungere la pace interiiore.Il senso specifico del lavoro spirituale consiste nel servire proprio questa dimensione, quando la mente si acquieta e gusta il suono del silenzio, la pace interiore, la gioia intima del cuore, la più profonda liberazione.

inviato il 05/12/2016
Nei segnalibri di:

Commenti

Posso ...ogni tanto riappari ...è sempre un piacere leggerti!,naty

Vito Mancuso nasce a Carate Brianza il 9 dicembre 1962

Conversazioni

immagine copertina
Iosif Brodkij - a cura di Cynthia L.Haven
Conversazioni
Tradotto da Matteo campagnola
Adelphi 2015
10 righe da pagina 261:

Curiosando tra gli appunti di un poeta troviamo molte crocette e segni, molti ripensamenti: che cosa è successo? Semplicemente il poeta ha corretto i propri impulsi iniziali. Nel processo compositivo egli arriva a fondere il razionale con l'intuitivo, affermazione e negazione, Il poeta, in altre parole, è l'animale più sano: combina analisi e intuizione- analisi e sintesi - per giungere al risultato, alla rivelazione. Per questo la poesia è il più efficace acceleratore mentale. Leggerla e scriverla offrono lo strumento di conoscenza più rapido, il più economico che io conosca.

inviato il 03/10/2017
Nei segnalibri di:

Commenti

Grazie Emma, questo libro lo consiglio vivamente!

brava , queste righe sono interessanti

Ieri

immagine copertina
Ágota Kristóf
Ieri
Tradotto da Marco Lodoli
Einaudi 2002

Nella mia testa un sentiero di sassi porta all'uccello morto.
Seppelliscimi, mi chiede, e negli angoli delle sue membra spezzate i rimproveri si muovono come vermi.
Avrei bisogno di terra.
Terra nera e pesante.
Una pala.
Non ho che gli occhi.
Due occhi velati e tristi che si inzuppano come un'acqua glauca.
Li ho avuti al mercato delle pulci in cambio di qualche moneta straniera, senza valore. Non mi hanno offerto nient'altro.
Io li curo, li strofino, li asciugo con il fazzoletto, sulle ginocchia. Prudentemente, per non perderli.
A volte strappo una penna dal piumaggio dell'uccello e disegno venuzze color porpora su questi occhi che sono il mio solo bene. Mi accade anche di annerirli completamente. Allora il cielo si copre e comincia a cadere la pioggia.

inviato il 02/10/2017
Nei segnalibri di:

Commenti

Grazie Staff! Ho appena inviato la mail con i dati :)

Ciao Francesca, sei la finalista del mese di ottobre, 10 righe scelte dalla redazione, per te un libro incentivo. Manda i tuoi dati a :
libroincentivo@10righedailibri.it

Ciao Tuzza! Questo libro è notevole, con qualche passaggio davvero bello. Ma La trilogia è un capolavoro! Della quale, peraltro, si ode più di un'eco..

Ciao Tuzza! Questo libro è notevole, con qualche passaggio davvero bello, ma La Trilogia è un capolavoro! Della quale peraltro, qui si ode più di un'eco..

Ciao, non conoscevo questo libro di Kristof Agota, ho letto solo "trilogia della città di k"....sicuramente da leggere anche questo...

L'amore ai tempi del colera

immagine copertina
Gabriel García Márquez
L'amore ai tempi del colera
Tradotto da Angelo Morino
A. MONDADORI 2015
10 righe da pagina 97:

Fermina Daza era in cucina ad assaggiare la minestra per la cena, quando udì il grido di orrore di Digna Pardo e il baccano della servitù e poi quello del vicinato. Buttò via il cucchiaio per assaggiare e cercò di correre come poteva col peso invincibile della sua età, gridando come una pazza senza sapere ancora cosa stava accadendo sotto le fronde del mango, e il cuore le si frantumò quando vide il suo uomo supino nel fango, già morto in vita, ma che resisteva ancora un ultimo minuto al colpo di coda della morte affinché lei avesse il tempo di arrivare.
Riuscì a riconoscerla nel tumulto attraverso le lacrime del dolore irripetibile di morirsene senza di lei e la guardò l'ultima volta per sempre con gli occhi più luminosi, più tristi e più riconoscenti che lei gli avesse mai visto in mezzo secolo di vita comune, e riuscì a dirle con l'ultimo respiro:
“Solo Dio da quanto ti ho amata.”
Fu una morte memorabile, e non senza motivo.

inviato il 02/10/2017
Nei segnalibri di:

Commenti

Grazie...

Grazie...

Grazie

Ciao Giovanni sei nella finale di ottobre, 10 righe settimanali. Scegli da lunedì 9 ottobre a domenica 15 ottobre, 10 righe che più ti piacciono riportando qui nei commenti il link.

Il mestiere di vivere

immagine copertina
Cesare Pavese
Il mestiere di vivere
Einaudi 1973
10 righe da pagina 24:

18 dicembre
Ma allora, se il punto delle mie poesie sta nella sentenza, variamente espressa o dissimulata, molte cose che teoricamente ricercavo, le avevo già ottenute. Il che, tra l'altro, dev'essere inequivocabilmente vero, se è vero che ho già composto qualche poesia che tocca il definitivo. Per esempio, ecco ottenuto il giudizio morale sulle cose di questo mondo, ecco la serietà di ragioni, ecco la rivincita sulla sensualità mera. Ecco l'universalità del mondo interiore espresso, che io temevo fosse un puro gioco letterario. Ecco tutto, insomma. Oggi è veramente la giornata bianca.

inviato il 27/09/2017
Nei segnalibri di:

Racconti - Il punto esclamativo

immagine copertina
Anton Čechov
Racconti - Il punto esclamativo
Tradotto da Alfredo Polledro
Bur 2002
10 righe da pagina 68:

«Marfuša!» si rivolse a sua moglie, che spesso si vantava con lui d’aver terminato i corsi in collegio. «Non sai tu, anima mia, quando si colloca nelle carte il punto esclamativo?»
«E come non saperlo! Non per nulla studiai sette anni in collegio. So a memoria tutta la grammatica. Questo segno si colloca nelle apostrofi, nelle esclamazioni e nelle espressioni di entusiasmo, di sdegno, di gioia, di collera e di altri sentimenti.»
“Ah, così...”, pensò Perekladin. “Entusiasmo, sdegno, gioia, collera e altri sentimenti...”
Il segretario di collegio si fece pensoso... Per quarant’anni aveva scritto carte, ne aveva scritto delle migliaia, decine di migliaia, ma non ricordava nemmeno un rigo che esprimesse entusiasmo, sdegno o qualcosa del genere.
“E altri sentimenti...”, pensava. “Ma forse che nelle carte son necessari i sentimenti? Può scriverle anche una persona insensibile...”

inviato il 25/09/2017
Nei segnalibri di:

Pentesilea

Heinrich Von Kleist
Pentesilea
Einaudi 1989
10 righe da pagina 52:

La sciagura, si dice, purifica gli animi; io, mia cara, non lo provai: mi ha esacerbato e mosso a sdegno contro gli uomini e gli dèi in un'incomprensibile passione. Quanto stranamente, in ogni volto in cui la incontravo, detestavo la traccia della gioia; il bambino che giocava nel grembo di sua madre mi pareva congiurare contro il mio dolore. Come mi piacerebbe, adesso, vedere tutto ciò che mi circonda, lieto e felice! Oh, amica! L'uomo può essere grande, può essere un eroe dentro il dolore. Ma divino è soltanto quand'è felice!

inviato il 26/09/2017
Nei segnalibri di:

Un giorno questo dolore ti sarà utile

immagine copertina
Peter Cameron
Un giorno questo dolore ti sarà utile
Tradotto da Giuseppina Oneto
Adelphi 2007
10 righe da pagina 175:

Sono rimasto lì a guardare il vecchio e il cane che mi passavano davanti. Non volevo pensare a quello che era successo nella galleria, così cercavo di non pensare affatto. Forse per questo ero così stordito. Appena sentivo nascere un pensiero mi dicevo: Non pensare a quello. Non pensarci, non pensarci. Non pensarci. Era come schiacciare tante mosche con lo schiacciamosche. Non so per quanto tempo sono rimasto lì, ma abbastanza perché l'uomo e il cane arrivassero alla fine dell'isolato e sparissero dietro l'angolo.

inviato il 26/09/2017
Nei segnalibri di:

Commenti

Appena inviati... Grazie!!!

Ciao Francesca, sei la vincitrice settimanale del mese di ottobre, per te un libro incentivo. Manda i tuoi dati a :
libroincentivo@10righedailibri.it

Grazie! Le dieci righe che ho scelto sono tratte da "Ti ho vista che ridevi": http://scrivi.10righedailibri.it/ti-ho-vista-che-ridevi

Ciao Francesca, sei nella finale settimanale del mese di ottobre. Scegli 10 righe che più ti piacciono partendo da oggi lunedi 2 ottobre a domenica 8 ottobre, riportando qui nei commenti il link.

Sonno

immagine copertina
Haruki Murakami
Sonno
Tradotto da Antonietta Pastore
Einaudi 2014
10 righe da pagina 53:

Ma che atteggiamento avrebbe preso ascoltando il mio racconto?Più ci pensavo più mi sentivo in ansia.Avrebbe veramente creduto a quello che gli dicevo?se gli spiegavo che non dormivo da una settimana,prima di tutto avrebbe dubitato delle mie facoltà mentali.Oppure,semplicemente,mi diagnosticava un insonnia nevrotica.O magari mi avrebbe creduto,mandandomi poi in un grande ospedale per fare delle analisi.E poi cosa sarebbe successo?
Mi avrebbero chiusa lì dentro ,portata da un reparto all'altro ,sperimentato su di me varie terapie.Mi avrebbero fatto un encefalogramma e un elettrocardiogramma,l'analisi delle urine e del sangue ,test psicologici e chissà che altro.Non l'avrei sopportato.Io volevo leggere tranquilla i miei libri.Nuotare un'ora esatta ogni giorno.E soprattutto essere libera.Era tutto quello che desideravo .Perché dovevo farmi ricoverare?E in ogni caso ,che cosa avrebbero capito quelli lì?Mi avrebbero soltanto fatto un sacco di analisi ,per poi imbastire un sacco di teorie.Non volevo essere rinchiusa in un posto del genere.Un pomeriggio, andai in biblioteca,e lessi...

inviato il 26/09/2017
Nei segnalibri di:

Commenti

Haruki Murakami nato a Kyoto (Giappone) nato il 12 gennaio 1949,è uno scrittore ,traduttore e saggista giapponese.

Donne che corrono coi lupi

immagine copertina
Clarissa Pinkola Estés
Donne che corrono coi lupi
Frassinelli
10 righe da pagina 254:

Sto nel cerchio
nella città morta
e infilo le scarpette rosse...
non sono mie.
Sono di mia madre.
Erano di sua madre.
Passate come un bene di famiglia
ma nascoste come lettere vergognose.
La casa e la strada a cui appartengono
sono nascoste, e tutte le donne
sono a loro volta nascoste....

inviato il 20/09/2017
Nei segnalibri di:

Commenti

Ciao Amrita, in che anno è stato pubblicato e nome del traduttore.

Grazie.

Benvenuta Amrita :)

Biondo era e bello

immagine copertina
Mario Tobino
Biondo era e bello
Classici Moderni Oscar Mondadori 1974
10 righe da pagina 72:

Come può uno che nella Vita Nova ha promesso di fare un'opera mai stata nel mondo, non avere confidenza con gli astri, non muoversi tranquillo per le vie del cielo?
Necessario anche toccare con più accortezza le radici del volgare, per il quale tutti, anche gli umili, lo intenderanno. Necessario venire davvero a tu per tu con i provenzali, con Giraldo de Bernelh, cantore della rettitudine, con Arnaldo Daniello. Il gran punto già chiaro è che i provenzali non cantarono solo d'amore, discussero anche di guerra, erano avvinti da passioni civili, da quelle morali.
Affinare ogni strumento, essere il signore di tutta la cultura del proprio tempo.

inviato il 23/09/2017
Nei segnalibri di:

Commenti

Grazie!!! :-)

Ciao Maria, sei nella finale di settembre, 10 scelte dalla redazione.

Conversazioni

Conversazioni 7 settimane 2 ore fa

brava , queste righe sono interessanti

TRISTANO MUORE

TRISTANO MUORE 8 settimane 1 giorno fa

belle righe :delle verità !

Le braci

Le braci 9 settimane 2 giorni fa

brava ! mi hai fatto tornare alla mente un libro così vero e sempre attuale, vado a ripescarmelo

L'Idiota

L'Idiota 10 settimane 1 giorno fa

grazie Natalina, vedo di perseverare !

Vento & Flipper

Vento & Flipper 10 settimane 1 giorno fa

condivido , belle righe !

Infanzia berlinese intorno al millenovecento

Infanzia berlinese intorno al millenovecento 10 settimane 2 giorni fa

belle queste righe !

Pnin

Pnin 10 settimane 2 giorni fa

amo gli autori russi e questo libro mi manca, me lo procuro, grazie della segnalazione

Le nostre anime di notte

Le nostre anime di notte 38 settimane 1 giorno fa

ma grazie ! un pensiero per tutti voi che portate sempre righe così interessanti

Guida rapida agli addii

Guida rapida agli addii 39 settimane 6 giorni fa

Anne Tyler nasce a Minneapolis il 25 ottobre 1941

Il piccolo libraio di Archangelsk

Il piccolo libraio di Archangelsk 40 settimane 46 min fa

questo libro è uno dei miei preferitio di Simenon !

© 10righedailibri 2015

partner tecnologico

 

Privacy Policy