Accedi da qui per inserire le tue 10 righe

Per inserire le tue 10 righe registrati oppure effettua il login
Richiedi una nuova password

Pagina di corsiniantonella

Il canto dell'immortale

immagine copertina
Torben Guldberg
Il canto dell'immortale
Longanesi
10 righe da pagina 11:

Il mio nome è dimenticato. Ma si è cantato di me, nel canto ho molti epiteti, e uno di essi è l’Immortale. Che questo basti per ora.
Sono nato sulle rive di un fiume, il Gudena, avvolto in un panno, posato in una cesta e spinto fra le correnti. Mia madre era vergine. Un nuovo millennio era appena iniziato.
Non sono l’unico a essere venuto al mondo in quel modo, sono stati scritti canti e raccontate leggende su diversi di noi. Il potente re Sargon di Akkad, il guerriero indiano Karna figlio del sole, il profeta ebraico Mosè. Non ero l’unico nemmeno quel giorno.

inviato il 24/09/2012
Nei segnalibri di:

Il canto delle parole perdute

immagine copertina
Pascual Andres
Il canto delle parole perdute
Corbaccio
10 righe da pagina 18:

Alla solita ora corse sulla collina. Salì grondando sudore. Solo quando vide apparire Junko ritrovò la respirazione normale, ma la sensazione di pace non durò a lungo. Le labbra della ragazza pro- nunciarono le agognate diciassette sillabe – questa volta del poeta Gansan –, Kazuo ne comprese il significato e il cuore tornò a batter- gli all’impazzata.
Soffia pure, vento d’autunno, i fiori sono già vizzi.

inviato il 22/09/2012
Nei segnalibri di:

Il Profumo

immagine copertina
Patrick Süskind
Il Profumo
Longanesi
10 righe da pagina 78:

Gli uomini potevano chiudere gli occhi davanti alla grandezza, davanti all'orrore e turarsi le orecchie davanti a melodie o a parole seducenti. Ma non potevano sottrarsi ai profumi. Poiché il profumo è fratello del respiro. Con esso penetra...va gli uomini, a esso non potevano resistere, se volevano vivere. E il profumo scendeva in loro, direttamente al cuore e là distingueva categoricamente la simpatia dal disprezzo, il disgusto dal piacere, l'amore dall'odio. Colui che dominava gli odori, dominava il cuore degli uomini.

inviato il 22/09/2012
Nei segnalibri di:

Le donne che leggono sono pericolose

immagine copertina
bollmann-heidenreich
Le donne che leggono sono pericolose
Rizzoli
10 righe da pagina 11:

Le donne che leggono sono pericolose soprattutto per se stesse. Ci sarà un motivo se la storia dell’umanità ha ritardato la lettura alle donne: la natura sapeva che avrebbe complicato loro la vita. Comunque sia, pazienza: leggere è meraviglioso, è forse l’esperienza più emozionante della vita, quella che ti accompagna più a lungo, dall’infanzia alla morte”.

inviato il 19/09/2012
Nei segnalibri di:

Commenti

Ciao Antonella, buon fine settimana anche a te e a tutti gli iscritti.

vero Elena...e secondo me bisogna andarne fieri! buon week a tutti!

non so quale diagnosi deciderà, ma la bramosia di leggere non ce la toglie nessuno! :)

io quasi compulsiva (la bramosia)..lo psicologo come ''leggerebbe'' questo?

A chi lo dici Emma, anche io vorrei comprare tutto.

La scoperta della lentezza

immagine copertina
Nadolny Sten
La scoperta della lentezza
Garzanti
10 righe da pagina 183:

Alla luce chiara e dalla coffa di maestra, il giorno successivo riuscirono ad abbracciare con lo sguardo tutto quel labirinto. Da dove erano stati, avrebbero senz'altro perso la nave nella direzione "giusta". In qualche modo erano arrivati dalla parte opposta, dove non li avrebbe cercati nessuno. Era stata una trappola mortale di primo grado, e John Franklin non c'era caduto dentro. Adesso mi sarà più facile, penso, e con Back non avrò più problemi. I re del cortile della scuola imparano ad ascoltarmi. Non appena ebbe formulato questo pensiero, seppe: Back gli ricordava Tom Barker, il suo compagno di scuola di vent'anni prima.http://scrivi.10righedailibri.it/

inviato il 02/09/2012
Nei segnalibri di:

La monaca

immagine copertina
Simonetta Agnello Hornby
La monaca
Feltrinelli
10 righe da pagina 69:

Il Natale del 1839 fu triste.Madre e figlie sentivano la mancanza delle sorelle in Sicilia.
Le lettere da Messina erano strazianti:mobili e suppellettili erano stati svenduti; Carmela penava per la madre, il figlio maggiore di Amalia era malato e il matrimonio
di Anna Carolina era tuttora in bilico perchè i denari della dote non erano stati ancora racimolati.Con la scusa del lutto i parenti Padellani avevano escluso le ''siciliane''- come le chiamavano- dalle celebrazioni del Natale.
http://scrivi.10righedailibri.it

inviato il 02/09/2012
Nei segnalibri di:

Passaggio in ombra

immagine copertina
Mariateresa Di Lascia
Passaggio in ombra
Feltrinelli
10 righe da pagina 23:

Francesco D'Auria decise di partire una mattina, mentre si faceva la barba, e la radio annunciò che era scoppiata la guerra.Da alcune settimane si chiedeva se c'era un modo per uscire dalla situazione in cui si trovava con Tripoli.Non aveva voglia di fare scenate e non desiderava neanche discutere soluzioni ragionevoli: desiderava solo scomparire senza clamore, lasciandosi tutto alle spalle.di temperamento furioso e indifferente, suo padre viveva in maniera confusa,mentre un destino fortunoso lo braccava, impedendogli di lasciarsi andare alla deriva come avrebbe voluto e ributtandolo nella vita un attimo prima della fine.
http://scrivi.10righedailibri.it/

inviato il 02/09/2012
Nei segnalibri di:

La lunga attesa dell'angelo

immagine copertina
Mazzucco Melania
La lunga attesa dell'angelo
Rizzoli
10 righe da pagina 200:

La polvere essiccata del papavero mi ha regalato ore e ore di quiete.Nella notte senza fine non ho incontrato nemmeno me stesso.Anzi, mi sono liberato di ciò che sono con un sollievo indescrivibile.Quando ho riaperto gli occhi Faustina era nella sala grande,dietro la porta socchiusa, con un giovanotto.Grosso, robusto, il mantello nero chiuso alla gola da una sciarpa di seta verde,il cappello di feltro fra le mani e due acuminate orecchie a sventola che gli spuntavano tra i capelli.L'effetto della polvere è svanito bruscamente. Era di nuovo giorno.
''Studiare''
http://scrivi.10righedailibri.it/

inviato il 02/09/2012
Nei segnalibri di:

La danza delle grandi madri

immagine copertina
Clarissa Pinkola Estes
La danza delle grandi madri
Frassinelli
10 righe da pagina 3:

Ogni albero ha, sottoterra, una versione primaria di se stesso. Sotto la terra il venerabile albero custodisce "un albero nascosto", ancorato a radici vitali che attingono incessantemente ad acque invisibili. Da queste radici l'anima nascosta dell'albero spinge l'energia verso l'alto, così che la sua vera e più audace e sapiente natura sbocci in superficie. Così anche la vita di una donna.
''Studiare''
tp://scrivi.10righedailibri.it/

inviato il 01/09/2012
Nei segnalibri di:

Commenti

Antonella partecipa http://scrivi.10righedailibri.it/studiare

LETTERA A UNA PROFESSORESSA

immagine copertina
LORENZO MILANI
LETTERA A UNA PROFESSORESSA
LIBRERIA EDITRICE FIORENTINA
10 righe da pagina 42:

Il fine giusto è dedicarsi al prossimo. E in questo secolo come vuole amare se non con la politica o col sindacato o con la scuola? Siamo sovrani. Non è più tempo delle elemosine, ma delle scelte. Contro i classisti che siete voi, contro la fame, l'analfabetismo, il razzismo, le guerre coloniali.
Partecipo a studiare
http://scrivi.10righedailibri.it/

inviato il 01/09/2012
Nei segnalibri di:

Commenti

cercherò :-) grazie

Ti consiglio anche Esperienze pastorali. Ciao e buona domenica.

questo è un bellissimo libro che mi ha fatto riflettere sul fine dell'insegnamento e sulle motivazioni dell'apprendimento. Una frase particolarmente intensa dice che la nostra scuola non si cura dei malati perché è troppo presa a lodare chi è in salute, e purtroppo spesso è proprio così. Troppo bello questo libro.

segnalibro

Una porta di libri

Staff 10 righe dai libri
Una porta di libri
Moderatori Staff
10righedailibri 2012

Aiutiamo Sonia a catalogare i libri?
Facciamolo però in un modo insolito...

Iniziate scrivendo titolo, autore, editore dell'ultimo libro che avete appena finito di leggere.

-----
INFO FOTO

Installazione temporanea di Sonia De Risi
© Francesco Cascone

leggi tutto
inviato il 11/07/2012
Nei segnalibri di:

Commenti

Tra loro di Richard Ford Feltrinelli editore

Suite 703, F.L. Koraline, eNewton Narrativa

703 ragioni per dire di si, F.L. Koraline

703 ragioni per dire di si, L.F. Koraline, eNewton Narrativa

La vera storia del pirata Long John Silver, Biorn Larsson, Iperborea

Il libro è ...

immagine copertina
Staff 10 righe dai libri
Il libro è ...
Giochi 10 righe 2012

Cos'è per voi un libro, quali emozioni e pensieri vi scatena?
Il libro è ... vuole entrare nel cuore di voi lettori.
:)

TEMPI e MODI
- Scrivete nei commenti una frase (massimo 3 righe).
- La frase deve iniziare (potete scegliere) con: Il libro ..., Un libro ..., I libri ..., Leggere ..., Sfogliare ... .
- Potete partecipare sempre e più volte perché i pensieri sui libri infiniti: qui raccoglieremo tutti i vostri.
- A sorpresa assegneremo periodicamente un Libro Incentivo
- Alcune frasi verranno pubblicate anche su scrivi.10righedailibri.it abbinate a un'immagine.
Se la vostra immagine ben rappresenta il pensiero inviatela a info@10righedailibri.it indicando la fonte.

Ora viaaa!
Il libro è ...

inviato il 01/03/2012
Nei segnalibri di:

Commenti

Un libro è un giubbotto antiproiettile, una scialuppa di salvataggio, un indispensabile paracadute di riserva (ovviamente bisogna ricordarsi di aprirlo...)

Leggere ci insegna ad ascoltarci

I libri sono come la luce, delle lucciole nella notte.

I libri sono necessari all'uomo così come sono necessari i sogni.

I libri ci fanno sognare e i sogni aiutano a vivere.

se potessi rivederti

immagine copertina
Marc Levy
se potessi rivederti
Corbaccio 2006
10 righe da pagina 107:

E Arthur sprofondò di nuovo nell'incoscienza, la sua testa ruotò di lato sulla barella. Era l'una e cinquantadue, all'orologio della sala da visita, le lancette contunuavano a ticchettare, sornione. Paul si alzò e costrinse Arthur a riaprire gli occhi. "Avrai tutto il tempo d'invecchiare, scemotto, ci penserò io, e quando sarai pieno di reumatismi, quando non avrai più nemmeno la forza di alzare il bastone per darmelo in testa, ti dirò che soffri per colpa mi, che una delle peggiori sere dalla mia vita avrei potuto evitarti tutto quello. Tu, però non avresti mai dovuto cominciare." "Cominciare cosa?" Mormorò Arthur.
"A non divertirti più allo stesso modo, a essere felice in un modo che non capivo, a costringere anche me a invecchiare.

inviato il 24/09/2012
Nei segnalibri di:

Commenti

Angelo, l'ho letto oggi tutto di un fiato. Si, ho trovato un po' di difficoltà, alle volte leggevo le frasi più volte, ma mi è piaciuto, surreale ma intenso.
lo stile mi sembra quello di Musso, non è il mio genere ma è stata cmq una lettura piacevole.

grazie staff!

grazie

si elena anche se abbastanza duro!... ;)

Complimenti Angelo, con queste 10righe più segnalibrate, ti aggiudichi il libro incentivo.
Invia i tuoi dati a libroincentivo@10righedailibri.it

Il libro è

immagine copertina
Ilenia Unida
Il libro è
10RIGHEDAILIBRI

Il libro è come un innamorato. Ti emoziona, ti fa trattenere il fiato e talvolta ti fa piangere, ma... se è davvero quello giusto nessun altro potrà mai sostituirlo.
(Ilenia Unida)
.
.
.
fonte: Il libro è http://scrivi.10righedailibri.it/il-libro-%C3%A8
fonte foto: http://www.duitang.com/people/mblog/29739860/detail/

inviato il 25/09/2012
Nei segnalibri di:

La profezia di Michelangelo

immagine copertina
Patrizia Tamà
La profezia di Michelangelo
A. MONDADORI 2012
10 righe da pagina 33:

"Diversa direi: le difficoltà di solito non mi spaventano. Sono abituato a lottare contro la durezza del marmo, a vincere la mia quotidiana battaglia sulla materia inerte. Ma questa guerra mi era sconosciuta. Oggi ho combattuto aspramente contro il terremoto abissale delle mie viscere. Il mio corpo è diventato all'improvviso uno sconosciuto, un nemico."
"Lo so, è capitato a tutti noi. E' un passaggio inevitabile: svuotarsi del vecchio, sia pur dolorosamente, per far posto al nuovo. Ora sei pronto."

inviato il 24/09/2012
Nei segnalibri di:

Il colore della memoria

immagine copertina
Care Santos
Il colore della memoria
Tradotto da Tradotto da Marseguerra C.
Salani 2012
10 righe da pagina 145:

"Non credo che sia questo il Dio che serve al tuo cuore" disse alla fine, quanso Conchita si fu calmata un po'. "Io sono certa che Dio non ci odia, e non vuole neppure punirci. Tutto il contrario: è generoso e ci ama tutti quanti nello stesso modo, senza distinzione di classe sociale o di sesso. Non vuole rubarci quello xhe amiamo di più, ma ci ricorda che noi vivi siamo molto più vicino ai morti di quanto possiamo immaginare. Non ti consola sapere che tuo figlio forse non se n'è andato del tutto? Che vive dentro di te, nel più profondo del tuo cuore?" [...]
Non ti spaventare, Conchita. Non sono matta, come dice qualcuno. E non ti sto parlando di strani fenomeni. Queste sono le cose che crediamo noi liberi pensatori, ma molti non sono d'accordo e ci attaccano".

inviato il 24/09/2012
Nei segnalibri di:

Commenti

Scusate se ogni tanto pubblico di nuovo i libri del vecchio account.
Ci tengo molto ad alcuni libri, e questo è tra quelli... meraviglioso!

La biblioteca dei mille libri

immagine copertina
Irfan Master
La biblioteca dei mille libri
Tradotto da Maddalena Togliani
Newton 2012
10 righe da pagina 19:

"L'educazione e la letteratura, ragazzo mio, sono un diritto per tutti. Se le hai, non devi privarne gli altri". E si metteva a recitare delle poesie.
La mia educazione cominciava a scuola ma proseguiva a casa. A volte tutta quella cultura era perfino troppa. Bastava poco per sopravvivere: sapere, per esempio, dove trovare acqua pulita, come rammendarsi i vestiti e con chi barattare per procurarsi cibo a sufficienza per la settimana. Informazioni concrete, pratiche. Nessuno avrebbe scambiato qualcosa con dei libri. Credetemi, ci ho provato, ma di solito mi sentivo rispondere: "I libri non posso mica mangiarli". Bapuji restava sempre stupito del fatto che la gente non si rendesse conto che le lettere, le parole e i libri costituivano una fonte inimmaginabile di ricchezza. Anche io facevo fatica a capire cosa intendesse, ma lui era fatto così. Bapuji, se era in compagnia di un buon libro, poteva restare giorni interi senza lavarsi, parlare e perfino mangiare.

inviato il 24/09/2012
Nei segnalibri di:

LA COLONIA SOMMERSA

immagine copertina
KAT FALLS
LA COLONIA SOMMERSA
Tradotto da MARCO ASTOLFI
Fazi Editore 2012
10 righe da pagina 77:

I pesci, attirati dalla luce dei fari, si agitavano davanti all'oblò ostruendomi la vista. Quando ho spento gli abbaglianti si sono dileguati velocemente com'erano apparsi. Avrei dovuto pensarci prima. Magari la Banda della Gramigna di Mare si trovava ancora nelle vicinanze. Un paio di delfini hanno affiancato la mietitrice, lasciando versi acuti come se volessero avvertirci di qualcosa. Ho verificato i valori sul pannello di controllo. L'acqua dell'oceano era tiepida, troppo calda per queste profondità. Probabilmente avevano già attraversato il confine della tenuta.

inviato il 18/09/2012
Nei segnalibri di:

Commenti

Grazie a Fazi Editore e allo Staff 10 righe per il libro incentivo :-)

Il canto dell'immortale

immagine copertina
Torben Guldberg
Il canto dell'immortale
Longanesi
10 righe da pagina 11:

Il mio nome è dimenticato. Ma si è cantato di me, nel canto ho molti epiteti, e uno di essi è l’Immortale. Che questo basti per ora.
Sono nato sulle rive di un fiume, il Gudena, avvolto in un panno, posato in una cesta e spinto fra le correnti. Mia madre era vergine. Un nuovo millennio era appena iniziato.
Non sono l’unico a essere venuto al mondo in quel modo, sono stati scritti canti e raccontate leggende su diversi di noi. Il potente re Sargon di Akkad, il guerriero indiano Karna figlio del sole, il profeta ebraico Mosè. Non ero l’unico nemmeno quel giorno.

inviato il 24/09/2012
Nei segnalibri di:

Metafisica dei tubi

immagine copertina
Amélie Nothomb
Metafisica dei tubi
Ugo Guanda Editore - Le Fenici tascabili
10 righe da pagina 7:

In principio era il nulla. E questo nulla non era né vuoto né vacuo: esso nominava solo se stesso. E Dio vide che questo era un bene. Per niente al mondo avrebbe creato alcunché. Il nulla non solo gli piaceva, ma addirittura lo appagava totalmente.
Dio aveva gli occhi perennemente aperti e fissi. Se anche fossero stati chiusi, nulla sarebbe comunque cambiato. Non c’era niente da vedere e Dio non guardava niente. Era pieno e denso come un uovo sodo, di cui possedeva anche la rotondità e l’immobilità.
Dio era soddisfazione assoluta. Non desiderava niente, non aspettava niente, non percepiva niente, non rifiutava niente e niente lo interessava. La vita era di una pienezza talmente intensa che non era vita. Dio non viveva: esisteva.
L’esistenza non aveva avuto per lui un inizio percettibile. Dio non possedeva linguaggio e, di conseguenza, non possedeva pensiero. il che dimostrava , incontestabilmente, che Dio era Dio. E questa evidenza non aveva la minima importanza, perché Dio se ne infischiava altamente di essere Dio.

inviato il 31/03/2012
Nei segnalibri di:

Commenti

abbiamo condiviso le tue 10 righe sui social :)

Le donne che leggono sono pericolose

Le donne che leggono sono pericolose 5 years 12 settimane fa

vero Elena...e secondo me bisogna andarne fieri! buon week a tutti!

Le donne che leggono sono pericolose 5 years 12 settimane fa

io quasi compulsiva (la bramosia)..lo psicologo come ''leggerebbe'' questo?

Le donne che leggono sono pericolose 5 years 12 settimane fa

ti consiglio questo libro Emma è veramente bello...ci sono quadri e foto bellissime e un altrettanto bellissima prefazione di Daria Bignardi.

LETTERA A UNA PROFESSORESSA

LETTERA A UNA PROFESSORESSA 5 years 15 settimane fa

Ti consiglio anche Esperienze pastorali. Ciao e buona domenica.

A studiare!!!

A studiare!!! 5 years 15 settimane fa

partecipo A studiare con http://scrivi.10righedailibri.it/ lettera a una professoressa

L'amore e gli stracci del tempo

L'amore e gli stracci del tempo 5 years 15 settimane fa

Natalina posso aggiungere ''studiare'' oppure devo annullare e reinserire?

Racconti di un pellegrino russo

Racconti di un pellegrino russo 5 years 15 settimane fa

Il libro è ...

Il libro è ... 5 years 15 settimane fa

Un libro. Il libro sono io.
Mi aiuta a crescere, a vivere a pensare e ad essere migliore.

© 10righedailibri 2015

partner tecnologico

 

Privacy Policy