Accedi da qui per inserire le tue 10 righe

Per inserire le tue 10 righe registrati oppure effettua il login
Richiedi una nuova password

Pagina di Vera Viselli

Il delitto di Agora

immagine copertina
Antonio Pennacchi
Il delitto di Agora
Mondadori 2018
10 righe da pagina 124:

Quei milioni d’anni di consumata violenza stanno tutti nei nostri cromosomi – e nei nostri riti – molto più dei pochi anni di civiltà e di buona educazione. Basta quindi un niente per riportarceli alla memoria e tornare alle vecchie abitudini. Che sono quelle, ripeto, che conosciamo meglio.
Siamo tutti potenziali assassini – secondo il Penalista – e gli scrittori più degli altri. Dice difatti che la suprema forma di sublimazione della violenza sia la scrittura: «Ne siete pieni fino all’orlo, solo che la deviate verso la parola. Violentate la lingua. Date corpo ai peggio incubi e agite per interposta persona. E poi mi scusi, ma il processo di produzione artistica non viene proprio definito raptus creativo?»

inviato il 10/02/2019
Nei segnalibri di:

Commenti

Ciao Vera, sei nella finale di febbraio, 10righe scelte da Voi utenti.

Antonio Pennacchi, Latina, 26 gennaio 1950

La vita di Charlotte Brontë

immagine copertina
Elizabeth Gaskell
La vita di Charlotte Brontë
Tradotto da Simone Buffa di Castelferro
Castelvecchi 2015
10 righe da pagina 270:

Quando un uomo diventa scrittore ciò significa per lui un semplice cambiamento di attività, prende una parte di quel tempo che aveva dedicato a un qualche altro studio e lavoro, toglie alcune ore alla professione medica o legale nella quale si era impegnato o abbandona parte del commercio o degli affari grazie ai quali si era guadagnato la vita, ed un altro mercante, un altro medico o un altro legale prende il suo posto e probabilmente si dimostra tanto efficiente quanto lo era stato lui. Ma nessun altro può prendere su di sé i silenziosi doveri di una figlia o di una madre, sostituendosi a colei che Dio ha destinato ad occupare quel posto; il disbrigo del lavoro di una donna è raramente lasciato al suo arbitrio; né essa può liberarsi dalle responsabilità domestiche che gravano su di lei, per tradurre in atto i talenti anche splendidi.

inviato il 06/02/2019
Nei segnalibri di:

Commenti

Ciao Vera, sei nella finale settimanale di febbraio. Scegli da oggi 11 febbraio a domenica 17 febbraio, 10righe che più ti piacciono, riportando qui nei commenti il link.

Elizabeth Cleghorn Gaskell (Londra, 29 settembre 1810 – Alton, 12 novembre 1865)

La notte dei desideri

immagine copertina
Michael Ende
La notte dei desideri
Tradotto da Elisabetta Dell’Anna Ciancia
Salani 2006
10 righe da pagina 23:

La magia – sia la buona che la cattiva – non è affatto una cosa semplice. La maggior parte dei profani crede che basti biascicare qualche formula segreta tipo abracadabra o che al massimo occorra agitare un po’ nell’aria una bacchetta magica come un direttore d’orchestra – ed ecco fatta la metamorfosi o l’apparizione o quant’altro. Ma le cose non stanno così. In realtà qualunque tipo d’intervento magico è terribilmente complicato; richiede un enorme sapere, una gran quantità di accessori, materiali per lo più molto difficili da procurarsi, nonché giorni e giorni e talvolta addirittura mesi e mesi di preparazione. A questo si aggiunga che la cosa è sempre pericolosissima, poiché anche il minimo errore può avere conseguenze incalcolabili.

inviato il 02/02/2019
Nei segnalibri di:

Commenti

yuuuuuuuuuuuu :)))))))))

Ciao Vera, sei nella classifica del mese di gennaio, 10righe scelte da Voi utenti.

Michael Andreas Helmuth Ende (Garmisch-Partenkirchen, 12 novembre 1929 – Stoccarda, 28 agosto 1995)

La legge e la signora

immagine copertina
Wilkie Collins
La legge e la signora
Tradotto da Luca Sarlini
Fazi 2016
10 righe da pagina 88:

Avevo diritto di approfittarmi della casualità e aprire il libro? Ho posto la domanda, da allora, ad alcuni dei miei amici, di entrambi i sessi. Le donne sono state tutte d’accordo che ero perfettamente giustificata, considerando i gravi interessi in gioco, a trarre ogni vantaggio da qualsiasi libro della casa del maggiore. Gli uomini non sono mai stati d’accordo con questa visione e hanno detto che avrei dovuto rimettere a posto il libro rilegato di velluto blu senza aprirlo, respingere ogni tentazione di guardarlo e chiudere la porta dell’armadio. Credo proprio che gli uomini abbiano ragione. Ma in quanto donna, aprii il libro senza un momento di esitazione.

inviato il 27/01/2019
Nei segnalibri di:

Commenti

grazieeeeeeee :))))))))))))))

Ciao Vera, sei nella finale di gennaio, 10righe scelte da Voi utenti.

Wilkie Collins, Londra 8 gennaio 1824 - Londra, 23 settembre 1889

Elmet

immagine copertina
Fiona Mozley
Elmet
Tradotto da Silvia Castoldi
Fazi 2018
10 righe da pagina 16:

Evidentemente quegli uomini traevano soddisfazione da qualcosa che vedevano in simili occasioni. La scommessa nascondeva il vero piacere. I soldi dovevano esserci, naturalmente, per trasformarla in una situazione sicura. In una questione d’affari. Per ancorarla a qualcosa di serio. Per giustificare lo spettacolo. Ma se fossero stati i soldi ciò che volevano, avrebbero avuto altri modi per procurarseli, e se si fosse trattato di una questione d’affari il combattimento non sarebbe avvenuto a mani nude. Sì, fu durante quell’estate nei boschi, prima che la nuova casa fosse terminata, che Papà ci raccontò queste storie, si confidò con noi, e io e Cathy ascoltavamo come se stessimo ricevendo in dono preziosi cimeli di famiglia. Mentre parlava, Papà sgranava gli occhi, screziati, azzurro chiaro, come denim consumato.

inviato il 24/01/2019
Nei segnalibri di:

Una carrozza per Winchester

immagine copertina
Giovanna Zucca
Una carrozza per Winchester
Fazi Editore 2013
10 righe da pagina 47:

«Non adulatemi, dottore. Il motivo lo avete espresso bene voi poc’anzi, quando avete detto che non appartengo più a me stessa… ma ai lettori. Ecco! Appunto di questo si tratta. Io voglio appartenere sempre e solamente a me stessa. Non desidero sentire il peso e la responsabilità di coloro che hanno trovato risposte o divertimento o soltanto compagnia nel mio lavoro. Non desidero affatto che coloro che amano i miei libri pensino di avere dei diritti su chi quei libri li ha scritti. Vivo un dualismo perfetto. Da un lato c’è Miss Austen, con il proprio incontrovertibile istinto alla libertà, dall’altro c’è l’autrice di Ragione e sentimento, ovvero “A Lady”, qualcuno che assume su di sé l’onere dell’adulazione collettiva per proteggermi da invasioni sgradite».

inviato il 22/01/2019
Nei segnalibri di:

Commenti

Giovanna Zucca, 15 agosto 1964, Chivasso

Le notti di Salem

immagine copertina
Stephen King
Le notti di Salem
Tradotto da Tullio Dobner
Sperling & Kupfer 2009
10 righe da pagina 301:

Si ritrovò a riflettere, non per la prima volta, sulla peculiarità dell'essere adulti. Prendevano lassativi, bevevano liquori, assumevano sonniferi per respingere i loro terrori e poter dormire e i loro terrori erano mansueti e domestici. […] Impallidivano a confronto con le paure che, nel buio, s'infilano nel letto di tutti i bambini a dormirci assieme guancia a guancia. […] Non ci sono terapia di gruppo o psichiatra o assistenza sociale in soccorso del bambino che tutte le sere deve vedersela con la cosa sotto il letto o in cantina, la cosa che sogghigna e si sfrega le mani e trasmette minacce restando laggiù, appena oltre il limite a cui giunge il tuo sguardo. Ogni notte bisogna combattere la sessa battaglia e l'unica cura è l'inevitabile atrofizzazione delle facoltà immaginative, quell'evoluzione che si chiama età adulta.

inviato il 09/01/2019
Nei segnalibri di:

Commenti

Stephen Edwin King, Portland, 21 settembre 1947

Morire per sopravvivere

immagine copertina
Chuck Klosterman
Morire per sopravvivere
Tradotto da Maurizio Bartocci
Minimum fax 2018
10 righe da pagina 22:

La morte è l’unica garanzia per una rockstar di lasciare un’eredità che vada oltre un interesse passeggero. Da qualche parte, in un certo momento, in una certa maniera, qualcuno ha deciso che la morte sia uguale alla credibilità. E io voglio capire perché è così. Voglio scoprire perché la scelta migliore che un musicista possa fare per la sua carriera sia quella di smettere di respirare. Voglio scoprire perché gli incidenti aerei, le overdose e i colpi di pistola alla tempia trasformino dei chitarristi capelloni in profeti messianici. Voglio percorrere le strade insanguinate del rock’ n’ roll e chiacchierare con i superstiti che si contorcono nei canali di scolo. Questa teoria è diventata la mia ricerca. Anziché recarmi nei luoghi dove tutto è cominciato, andare nei luoghi dove tutto è terminato.

inviato il 01/01/2019
Nei segnalibri di:

Commenti

Chuck Klosterman, 5 giugno 1972 Breckenridge, Minnesota, Usa

Anima

immagine copertina
Wajdi Mouawad
Anima
Tradotto da Antonella Conti
Fazi 2015
10 righe da pagina 104:

Gli umani sono soli. Malgrado la pioggia, malgrado gli animali, malgrado i fiumi e gli alberi e il cielo e malgrado il fuoco. Gli umani sono sempre sulla soglia. Hanno avuto il dono della verticalità, e tuttavia conducono la loro esistenza curvi sotto un peso invisibile. C'è qualcosa che li schiaccia. Piove: ecco che corrono. Sperano nella venuta delle divinità, ma non vedono gli occhi degli animali che li guardano. Non sentono il nostro silenzio che li ascolta. Prigionieri della loro ragione, la maggior parte di loro non faranno mai il grande passo dell'irragionevolezza, se non al prezzo di un'illuminazione che li lascerà esangui, e folli. Sono assorbiti da ciò che hanno sotto mano, e quando le loro mani sono vuote, se le portano al viso e piangono. Sono fatti così.

inviato il 25/12/2018
Nei segnalibri di:

Commenti

Grazie.

Ma grazieeeeeeee! :* scelgo le righe di Violet http://scrivi.10righedailibri.it/40-novelle-2

Ciao Vera, sei nella finale di dicembre, 10righe scelte da Voi utenti.

Ciao Vera, sei nella finale settimanale di dicembre. Scegli da lunedì 31 dicembre a domenica 6 gennaio, 10righe che più ti piacciono, riportando qui nei commenti il link.

Wajdi Mouawad, Deyr el-Qamar, Libano, 16 ottobre 1968

Il potere del drago

immagine copertina
Scarlett Thomas
Il potere del drago
Tradotto da Beatrice Messineo
Newton Compton 2018
10 righe da pagina 168:

Nella realtà, la vita di un autore bestseller è molto più dura di quanto si pensa – caspiterina se lo è. Tanto per cominciare, bisogna scrivere un mucchio di libri. Devi piazzarti lì e tirare fuori una storia dopo l’altra. Per molta gente – come quegli sfigati dei cantastorie, per esempio – poteva sembrare un sogno che diventava realtà. Ma non per Terrence.
Lui detestava la vista delle pagine nuove che lo attendevano ogni mattina. Odiava l’impugnatura fredda della sua costosissima penna stilografica. E poi sentiva che, avendone scritte tante (caspiterina quante), adesso schifava persino le parole. Be’, tranne quelle che non si possono pronunciare.

inviato il 16/12/2018
Nei segnalibri di:

Commenti

Scarlett Thomas, Hammersmith, 1º luglio 1972

I cercatori di conchiglie

immagine copertina
Rosamunde Pilcher
I cercatori di conchiglie
Tradotto da Amina Pandolfi
Oscar Mondadori 1990
10 righe da pagina 499:

Dopo un lungo periodo di tempo asciutto,durante il quale il livello del fiume era calato disastrosamente e gli stagni dei salmoni erano vuoti e silenziosi,nel Sutherland cominciarono le piogge.Vennero cavalcando nuvole grigie,avanzando da ovest,cancellando il cielo e il sole,posandosi sulla cima delle colline,affondando nei glens,quelle valli della
Scozia strette e lunghe come fiordi,trasformandosi in foschia,nel battere leggero delle gocce di pioggia.L'erica,bruciata dalla siccità fino a parete di stoppia,bevve l'umidità,l'assorbì lasciando scorrere l'eccesso in ruscelli più grandi e così di seguito,giù per i pendii delle colline,fino al fiume stesso.Una robusta giornata di pioggia era abbastanza per ridare vita al fluire dell'acqua,che si gonfiò,acquistò forza,zampillò con un gorgoglio bianco a colmare pozze profonde ,si tuffò,...

inviato il 11/02/2019
Nei segnalibri di:

Commenti

Rosamunde Pilcher 22.settembre 1924 -Lelant Regno Unito
Decesso -6 Febbraio -Scozia Regno Unito,scrittrice autrice di romanzi ambientati,in Cornovaglia,Isole Britanniche.

Il sognatore

immagine copertina
Laini Taylor
Il sognatore
Tradotto da Donatella Rizzati
Fazi Editore 2018
10 righe da pagina 17:

La città aveva un nome.
Gli uomini che conducevano i cammelli, che portavano le meraviglie, pronunciavano il suo nome e raccontavano le storie, così il nome e le storie si fecero strada, insieme alle meraviglie, fino a terre lontane dove evocavano visioni di cupole luccicanti e candidi cervi addomesticati, donne talmente belle da confondere la mente e uomini con scimitarre di una lucentezza abbagliante.
Fu così per secoli. Intere ali dei palazzi signorili erano dedicate alle meraviglie e interi scaffali delle biblioteche alle storie. I mercanti si arricchirono. Gli avventurieri si fecero più audaci e andarono da soli in cerca della città. Nessuno tornò. La città era interdetta ai faranji – gli stranieri – che, se sopravvivevano alla traversata dell’Elmuthaleth, venivano giustiziati come spie. Non che questo impedisse loro di tentare.

inviato il 13/02/2019
Nei segnalibri di:

Le fiabe di Beda il Bardo

immagine copertina
J. K. Rowling
Le fiabe di Beda il Bardo
Tradotto da Luigi Spagnol
Salani 2018
10 righe da pagina 25:

Così recita l'ultimo paragrafo del Mago e il Pentolone Salterino nella versione di Beatrix Bloxam:
E allora la piccola pentolina d'oro danzò per la gioia – hoppitti, hoppitti, hop! - sui piedini di rosa! Gigetta Cosetta aveva curato tutte le bambole dal male al pancino, e la pentolina era così felice che si colmò di dolcetti per Gigetta Cosetta e le sue bamboline!
«Ma mi raccomando di lavarti i dentini!» gridò la pentola.
E Gigetta Cosetta baciò e abbracciò la pentolina saltellosa e promise di aiutare sempre le bambole e di non fare mai più la vecchia cicciosa lagnosa.
La storia di Beatrix Bloxam ha sempre ottenuto la stessa reazione da generazioni di bambini magici: irrefrenabili conati di vomito, seguiti dall'immediata richiesta di portar via il libro e ridurlo in poltiglia.

inviato il 04/02/2019
Nei segnalibri di:

Commenti

Joanne Rowling (Yate, 31 luglio 1965)

La ragazza della luna

immagine copertina
Lucinda Riley
La ragazza della luna
Tradotto da Roberta Zuppet
Giunti 2019
10 righe da pagina 86:

Arrivata a casa ,un vento pungente soffiava nella valle,perciò dopo colazione accesi il fuoco e mi accoccolai sul divano con un libro. La notte precedente,sapendo che Cal era fuori,avevo fatto entrare Thistle,e quel mattino il levriero tornò alla carica.Tentò subito di salirmi sulle ginocchia e quando alla fine lo feci sloggiare si rannicchiò ai miei piedi;il suo russare leggero e il delicato crepitio del fuoco facevano da rassicurante sottofondo alla mia lettura.Sussultai sentendo qualcuno che si puliva le suole sullo zerbino. Cal,sapevo che me ne avrebbe cantate quattro per Thistle,invece da dietro la porta fecero capolino due occhi azzurri."Ciao Tiggy,ti disturbo?"esordì Zara."Niente affatto stavo solo leggendo ".Mi misi seduta."Hai passato un bel Natale?"Tutti i giorni sono belli quando sono a Kinnaird".Si sistemò accanto a me.

inviato il 04/02/2019
Nei segnalibri di:

Commenti

Ciao Natalina, sei nella finale del mese di febbraio, 10righe scelte dalla redazione.

Lucinda Riley nata il 14 Febbraio 1971 Lisburn,Regno Unito

Inferno

immagine copertina
Dante Alighieri
Inferno
Tradotto da Franco Nembrini
Mondadori 2017
10 righe da pagina 298:

Poi vidi gente che di fuor del rio
tenean la testa e ancor tutto 'l casso;
e di costoro assai riconobb'io
Così a più a più si facea basso
quel sangue, sì che cocea pur li piedi;
e quindi fu del fosso il nostro passo.
"Sì come tu da questa parte vedi
lo bulicame che sempre si scema",
disse 'l centauro, "voglio che tu credi
che da quest'altra a più a più giù prema
lo fondo suo, infin ch'el si raggiunge
ove la tirannia convien che gema.
La divina giustizia di qua punge
quell'Attila che flagello in terra,
e Pirro e Sesto; e in etterno murge
le lagrime, che col bollor diserra,
a Rinier da Corneto, a Rinier Pazzo,
che fecero a le strade tanta guerra".
Poi si rivolse e ripassossi 'l guazzo.

inviato il 04/02/2019
Nei segnalibri di:

Commenti

Canto XII

Franco Nembrini nato a Trescore Balneario, in provincia di Bergamo, il 15 agosto del 1955.

Dante Alighieri nato a Firenze tra i 21 maggio e il 21 giugno.

IL CORSARO NERO

immagine copertina
Emilio Salgari
IL CORSARO NERO
Fabbri Editori 1968
10 righe da pagina 275:

Durante la lunga giornata, né Van Guld né i marinai della caravella diedero segni di vita. Pareva che fossero ormai tanto sicuri di catturare, presto o tardi, i tre filibustieri annidati sulla cima del cono, da ritenere assolutamente superfluo un assalto. Certamente volevano costringerli alla resa per fame e per sete, premendo al governatore di aver vivo nelle mani il formidabile filibustiere per poi appiccarlo, come aveva già fatto dei due disgraziati fratelli sulla plaza di Maracaibo. Carmaux e Wan Stiller però, si erano accertati della presenza dei marinai. Essendosi avventurati, con mille precauzioni, sotto i boschi, avevano potuto scorgere, attraverso il fogliame, numerosi gruppi di uomini accampati alle falde del cono. Non ne avevano però veduto nemmeno uno presso le rive del laghetto, segno evidente che gli assedianti avevano ormai

inviato il 06/02/2019
Nei segnalibri di:

Commenti

grazie

Ciao Patrizio, arriveranno presto :)

Buonasera da Santa Marinella (RM),
con la presente sono a segnalare la mancata consegna dei libri incentivi vinti il giorno:

Lun, 04/06/2018 - 15:58 con le 10 righe di Aleardo Aleardi
Mer, 01/08/2018 - 18:02 con le 10 righe de i Miserabili

Mi era stato fatto presente che durante il periodo estivo la consegna dei premi sarebbe stata fermata per poi riprendere a Dicembre poi slittata al nuovo anno, ma ad oggi 7 Febbraio sono ancora in attesa.

Nel ringraziare, invio cordiali Saluti

Patrizio Cretarolo
(alias Ossian)

provata la bontà di quelle acque sature di niku

La mia autobiografia (70% vera 80% falsa)

immagine copertina
Nino Frassica
La mia autobiografia (70% vera 80% falsa)
A. MONDADORI 2014
10 righe da pagina 6:

Erano già le 7 e mezzo quella mattina dell’11 dicembre, e i miei genitori erano ancora indecisi se farmi nascere in casa o in ospedale.
Mio padre preferiva che io nascessi in casa.
Mia madre no: c’era troppo disordine, panni da stirare, i letti disfatti, in cucina c’era puzza di pesce fritto della sera prima.
Fecero testa o croce con le mille di lire di carta.
Lanciarono i soldi in aria, volarono e non li trovarono più.
Ritentarono con altre mille lire, anche queste andarono perse.
Provarono con le cinquanta lire.
Testa casa, Croce ospedale.
Venne Croce.
Mio padre ci portò con l’autobus numero 9 in ospedale.
La fermata era proprio davanti all'ingresso.
Mio padre disse: “Poi, quando torniamo, vediamo se riusciamo a recuperare le duemila lire”.

inviato il 28/01/2019
Nei segnalibri di:

Commenti

Grazie.

Ho scelto queste 10 Righe http://scrivi.10righedailibri.it/il-delitto-di-agora

Ok, grazie

Ciao Giovanni sei nella classifica settimanale del mese di gennaio. scegli 10righe che più ti piacciono da lunedì 4 febbraio a domenica 10 febbraio, riportando qui nei commenti il link da te scelto.

Nino Frassica, all'anagrafe Antonino Frassica (Messina, 11 dicembre 1950)

LE TIGRI DI MOMPRACEM

immagine copertina
EMILIO SALGARI
LE TIGRI DI MOMPRACEM
FABBRI EDITORI 1968
10 righe da pagina 73:

Il vento ruggiva e ululava su mille toni fra le boscaglie, torcendo i rami delle piante e facendo volteggiare in alto masse di fogliame, piegando e abbattendo i giovani alberi e scuotendo poderosamente quelli annosi. Di tanto in tanto dei lampi abbagliati rompevano le fitte delle tenebre, e le folgori cadevano abbattendo e incendiando le più alte piante della foresta. Quantunque l’uragano infuriasse i due pirati non si arrestavano. Guidati dalla luce dei lampi, cercavano di giungere al fiume per vedere se qualche prao si fosse potuto riparare nella piccola baia.(…)
In mezzo all’oscurità ci siamo guidati maglio che in pieno giorno disse Yanez. Una vera fortuna con una simile notte. Sandokan scese sulla spiaggia e, atteso un lampo, lanciò un rapido sguardo nelle acque della baia.

inviato il 21/01/2019
Nei segnalibri di:

Commenti

Grazie

Ciao Ossian, sei nella finale di gennaio, 10righe scelte dalla redazione.

Emilio Carlo Giuseppe Maria Salgàri, nato a Verona il 21 agosto 1862

La famiglia Aubrey

immagine copertina
Rebecca West
La famiglia Aubrey
Tradotto da Francesca Frigerio
Fazi Editore 2018
10 righe da pagina 162:

Ci ritrovammo ad aspettare insieme ai
nostri genitori sul bordo del marciapiede finché il traffico non ci diede modo
di attraversare. Una fila di grandi tram scarlatti carichi di luci sfilò
sobbalzando, producendo un piacevole rumore ritmico quando passava sugli
scambi.

Passarono un venditore
ambulante e la sua famiglia su un carro trainato da due asini color cenere, lui
e il figlio con un abito di velluto bianchiccio a coste, con bottoni color
perla cuciti ovunque, le donne con degli enormi cappelli guarniti di piume
verdi, rosse, e blu, e la notte il reticolato di luci e di lampioni conferivano
loro un aria di mistero, come quella che si potrebbe immaginare nei personaggi
del masque alla fine della “tempesta”. Una vettura di piazza sferragliò, e dietro il suo pannello di legno si scorgevano un uomo che portava un cappello ...

inviato il 21/01/2019
Nei segnalibri di:

Commenti

Rebecca West (1892-1983)nata Cicely Isabel Fairfield -Londra -UK

Canne al vento

immagine copertina
Grazia Deledda
Canne al vento
Il Maestrale
10 righe da pagina 23:

... e la capanna lassù nera fra il glauco delle canne e il bianco della roccia gli pareva un nido, un vero nido. Ogni volta che se ne allontanava lo guardava così, tenero e malinconico, appunto come un uccello che emigra: sentiva di lasciar lassù la parte migliore di se stesso, la forza che dà la solitudine, il distacco dal mondo; e andando su per lo stradone attraverso la brughiera, i giuncheti, i bassi ontani lungo il fiume, gli sembrava di essere un pellegrino, con la piccola bisaccia di lana sulle spalle e un bastone di sambuco in mano, diretto verso un luogo di penitenza: il mondo.

inviato il 21/01/2019
Nei segnalibri di:

Commenti

Ciao Flavia, sei nella finale settimanale di gennaio.

Il delitto di Agora

Il delitto di Agora 5 giorni 3 ore fa

Antonio Pennacchi, Latina, 26 gennaio 1950

La notte dei desideri

La notte dei desideri 1 week 2 giorni fa

yuuuuuuuuuuuu :)))))))))

La notte dei desideri 1 week 6 giorni fa

Michael Andreas Helmuth Ende (Garmisch-Partenkirchen, 12 novembre 1929 – Stoccarda, 28 agosto 1995)

La vita di Charlotte Brontë

La vita di Charlotte Brontë 1 week 2 giorni fa

Elizabeth Cleghorn Gaskell (Londra, 29 settembre 1810 – Alton, 12 novembre 1865)

La legge e la signora

La legge e la signora 2 settimane 4 giorni fa

grazieeeeeeee :))))))))))))))

La legge e la signora 2 settimane 5 giorni fa

Wilkie Collins, Londra 8 gennaio 1824 - Londra, 23 settembre 1889

Una carrozza per Winchester

Una carrozza per Winchester 3 settimane 3 giorni fa

Giovanna Zucca, 15 agosto 1964, Chivasso

Le notti di Salem

Le notti di Salem 5 settimane 2 giorni fa

Stephen Edwin King, Portland, 21 settembre 1947

Anima

Anima 6 settimane 1 giorno fa

Ma grazieeeeeeee! :* scelgo le righe di Violet http://scrivi.10righedailibri.it/40-novelle-2

Morire per sopravvivere

Morire per sopravvivere 6 settimane 3 giorni fa

Chuck Klosterman, 5 giugno 1972 Breckenridge, Minnesota, Usa

© 10righedailibri 2015

partner tecnologico

 

Privacy Policy