Accedi da qui per inserire le tue 10 righe

Per inserire le tue 10 righe registrati oppure effettua il login
Richiedi una nuova password

Pagina di neo.61

I racconti

immagine copertina
John Cheever
I racconti
Tradotto da Vari
Universale Economica Feltrinelli 2014
10 righe da pagina 65:

Quando il treno proveniente da Chicago lasciò Albany e si lanciò sferragliando nella vallata alla volta di New York, i Malloy, la cui eccitazione era ormai in fase avanzata, sentirono il respiro farsi affannoso, come se nello scompartimento non ci fosse abbastanza aria. Drizzarono la schiena e sollevarono il capo in cerca di ossigeno, simili all'equipaggio di un sommergibile risucchiato in fondo all'oceano. La piccola Mildred-Rose, invece, neutralizzò in maniera ammirevole quel soprassalto di inquietudine. Si addormentò. Evarts Malloy avrebbe voluto tirar giù le valigie dalla reticella, ma sua moglie Alice, dopo aver studiato l'orario, disse che era ancora troppo presto. Quindi la donna guardò fuori dal finestrino e vide il nobile Hudson.

inviato il 19/11/2014
Nei segnalibri di:

L'amore è un dio

immagine copertina
Eva Cantarella
L'amore è un dio
Universale Economica Feltrinelli
10 righe da pagina 99:

Ad Atene si raggiungeva la maggiore età a diciott'anni; poi, per due anni, si era impegnati nel servizio militare: prima dei venti, dunque, non era appropriato essere "amanti". Ma era meglio attendere ancora: prima di assumere un ruolo così importante per la formazione di un giovane, era opportuno che il neocittadino consolidasse, grazie alla sua esperienza nel mondo degli adulti, le qualità necessarie per svolgere degnamente il compito legato al suo ruolo sessuale. Rimane il problema dell'età massima, oltre al quale il ruolo di amante era sconveniente. Si legge, a volte, che l'uomo ateniese abitualmente aveva un "amato" solo fino al momento in cui prendeva moglie.

inviato il 17/11/2014
Nei segnalibri di:

Commenti

ops, ho dimenticato di scriverlo, 2009

Roberta anno di pubblicazione? :)

Nemico, amico, amante...

immagine copertina
Alice Munro
Nemico, amico, amante...
Einaudi
10 righe da pagina 268:

Fiona abitava in casa dei suoi, nella città dove lei e Grant frequentavano l'università. Era una grande villa con finestre a bovindo che a Grant pareva al tempo stesso lussuosa e trasandata, con i tappeti storti sul pavimento e la vernice del tavolo mangiata dagli aloni delle tazze. La madre di Fiona era islandese: una donna possente con una spuma di capelli bianchi e indignate idee di estrema sinistra. Il padre era un insigne cardiologo, riverito nell'ambiente ospedaliero, ma lieto di mostrarsi sottomesso tra le pareti domestiche dove spesso gli capitava di ascoltare con un sorriso distratto lunghe invettive bizzarre.

inviato il 17/11/2014
Nei segnalibri di:

Commenti

scusate, anno 2013

scusate, anno 2013

Ciao Roberta anno di pubblicazione? :)

Metamorfosi

immagine copertina
Ovidio
Metamorfosi
Tradotto da Mario Ramous
Garzanti 2010
10 righe da pagina 5:

Prima del mare, della terra e del cielo, che tutto copre, unico era il volto della natura in tutto l'universo, quello che è detto Caos, mole informe e confusa, non più che materia inerte, una congerie di germi differenti di cose mal combinate fra loro. Non c'era Titano che donasse al mondo la luce, né Febe che nuova crescendo unisse le sue corna;in mezzo all'aria, retta dalla gravità, non si librava la terra, né lungo i margini dei continenti stendeva Anfitrite le sue braccia.

inviato il 01/05/2013
Nei segnalibri di:

Commenti

Ciao Roberta, l'altra settimana ho vinto il libro incentivo nella classifica settimanale, oggi (veramente ieri) :D dovevo comunicare 10 righe scelte da me... Ho scelto le tue.... Manda per ricevere il Tuo libro incentivo un'email a libroincentivo@10righedailibri.it
Ciao :)

I falò dell'autunno

immagine copertina
Irène Némirosvky
I falò dell'autunno
Tradotto da Laura Frausin Guarino
Biblioteca Adelphi 588 2012
10 righe da pagina 141:

Solo ieri, alle sette di sera, si vestiva; incipriava le braccia nude e il collo; profumava i suoi capelli morbidi, quel punto sulla nuca che un uomo annusa quando aiuta una donna a infilarsi il cappotto. Tutte quelle civetterie, quelle piccole astuzie che sono nella natura di una donna, le conosceva anche lei...Se voleva, poteva diventare bella, affascinante, disponibile, tanto da rivaleggiare con Renée 0 con qualsiasi altra. L'orologio era fermo; Thérèse sollevò la tenda e, attraverso le fessure delle imposte, vide solo il buio.

inviato il 18/03/2013
Nei segnalibri di:

Commenti

Partecipo Allora un libro su http://scrivi.10righedailibri.it/allora-un-libro-gioco-libri-incentivo

Le più belle pagine scelte da Italo Calvino

immagine copertina
Tommaso Landolfi
Le più belle pagine scelte da Italo Calvino
Gli Adelphi
10 righe da pagina 532:

Tutti sanno che le penne, come gli accendini e del resto qualunque altro oggetto d'uso, hanno bisogno di riposi; per conseguenza quando il poeta constatò che la sua non procedeva più a dovere non si turbò troppo, e invece la mise da parte, prendendone in prestito pel momento una dalla padrona di casa. ma neppur questa filava, benchè trattata con ogni riguardo, ovverosia assecondata nei suoi supponibili capricci di penna mediante opportune inclinazioni o pressioni; il che indusse il poeta a tornare con spirito più conciliativo alla prima, la quale però rimaneva renitente.

inviato il 02/02/2013
Nei segnalibri di:

Commenti

La penna

Le più belle pagine scelte da Italo Calvino

immagine copertina
Tommaso Landolfi
Le più belle pagine scelte da Italo Calvino
Gli Adelphi
10 righe da pagina 19:

Una notte Renato di Pescogianturco-Longino, rovistando fra il retaggio degli avi...Occorre però dire brevemente in che consistesse questo retaggio. I Pescogianturco-Longino, a prescindere dagli avi crociati erano stati tutti gente più o meno solida (come suol dirsi), si erano occupati dell'amministrazione dei propri beni, e della prosperità della famiglia in generale; fino ad arrivare al padre di Renato, buon'anima, che rappresentava quasi l'anello di congiunzione fra quell'edificante serie di gentiluomini e suo figlio.

inviato il 07/11/2012
Nei segnalibri di:

Commenti

La spada

ZHUANG-ZI (CHUANG-TZU)

immagine copertina
sconosciuto
ZHUANG-ZI (CHUANG-TZU)
Tradotto da Carlo Laurenti
Gli adelphi 1993
10 righe da pagina 212:

"Ecco le regole per prendersi cura della propria vita" disse Lao.zi. "Riuscite ad abbracciare l'unità? a non perderla mai? a conoscere il fausto e il nefasto senza consultare i gusci di tartaruga o i ramoscelli di achillea? a fermarvi in tempo? a ritirarvi quando è necessario? a disinteressarvi degli altri per cercare voi stesso? a conservare libero il vostro spirito? a restare semplice? a tornare allo stato della prima infanzia? Il neonato vagisce tutto il giorno senza diventare rauco, così perfetta è l'armonia della sua costituzione.

inviato il 07/11/2012
Nei segnalibri di:

Colazione da Tiffany

immagine copertina
Truman Capote
Colazione da Tiffany
Tradotto da Bruno Tasso
Garzanti 2011
10 righe da pagina 70:

La vigilia di Natale lei e Mag diedero una festa. Holly mi pregò di andare presto per aiutarla a preparare l'albero. Non so ancora come fossero riuscite a fare entrare quell'albero nell'appartamento. I rami più alti si schiacciavano contro il soffitto, quelli più bassi andavano da una parete all'altra; insomma, non era molto diverso dall'albero gigante che si vede in Rockefeller Plaza alla vigilia. E ci sarebbe voluto Rockefeller per decorarlo perchè assorbiva ornamenti e fili d'argento come neve fusa.

inviato il 04/11/2012
Nei segnalibri di:

Indignatevi!

immagine copertina
Stéphane Hessel
Indignatevi!
Tradotto da Maurizia Balmelli
addeditore 2010
10 righe da pagina 9:

Hanno il coraggio di raccontarci che lo Stato non è in grado di sostenere i costi di queste misure per i cittadini. Ma com'è possibile che oggi manchi il denaro necessario a salvaguardare e garantire nel tempo tali conquiste, quando dalla Liberazione, periodo che ha visto l'Europa in ginocchio, la produzione di ricchezza è considerevolmente aumentata? Forse perché il potere dei soldi, tanto combattuto dalla resistenza, non è mai stato così arrogante, egoista con i suoi stessi servitori, fin nelle più alte sfere dello Stato. Le banche, ormai privatizzate, dimostrano di preoccuparsi anzitutto dei loro dividendi e degli stipendi vertiginosi dei loro dirigenti, non certo dell'interesse generale.

inviato il 03/11/2012
Nei segnalibri di:

Il peso della farfalla

immagine copertina
Erri De Luca
Il peso della farfalla
Feltrinelli 2010
10 righe da pagina 37:

Un ciottolo di fiume gli serve a frantumare la forma rotonda del pane di segala, lo sbriciola nel latte. Con una fetta di formaggio è la cena.
L'inverno è una ganascia intorno alla capanna, a uscire affonda i passi sopra le cime degli alberi. Si va a rifornire di formaggio e latte all'ultimo maso rimasto in quota. C'è da attraversare due canaloni esposti ai carichi di neve pronti al crollo. Ci va di notte, quando il freddo stringe il nodo alle valanghe.
Scende in paese quando rasserena, una volta al mese per caricare lo zaino di patate, cipolle, riso e lenticchie. Fa il giro dei saluti, ascolta i soliti discorsi, i progetti della strada, della teleferica: andrà meglio, e che ne pensi, e non se ne farà niente. Intanto sente se è morto qualcuno e c'è da fare visita.

inviato il 27/04/2013
Nei segnalibri di:

Commenti

Aspetta l'uscita dei bambini dalla scuola, il nuovo mondo, le voci continueranno quando la sua armonica sarà ammutolita. La vita senza di lui è già in cammino. Risale che è buio alla capanna, lasciando la traccia dei ramponi sul lastrico del ghiaccio. Il bastone di ciliegio ha una punta di ferro per assaggiare il cammino, fa il suono compagno dei passi di un cieco.

Il sospetto

immagine copertina
Chris Pavone
Il sospetto
Tradotto da Colitto A.
Piemme 2013
10 righe da pagina 32:

Joe aprì leggermente la bocca, piccoli denti grigiastri sotto baffi grigi che sembravano incollati al viso cinereo. Per coerenza, Joe tendeva a vestire sempre di grigio. "E' possibile convincerti a rinunciare a questa idea?"
Nei giorni precedenti, mentre Dexter si occupava di dettagli pratici, la risposta sarebbe stata si. O almeno "forse". Ma quella notte Kate si era impegnata a prendere una decisione definitiva, seduta sul letto alle quattro del mattino. Si torceva le mani cercando di capire cosa voleva davvero. Aveva trascorso gran parte della sua vita, tutta la vita, in realtà ponendosi una domanda diversa: di cosa aveva bisogno? Ma capire cosa voleva era una sfida del tutto differente.

inviato il 29/04/2013
Nei segnalibri di:

Commenti

RINGRAZIO LA CASA EDITRICE TIC PER IL LIBRO INCENTIVO (CREDO UNO DEI TRE DEL PREMIO FINALE): MI FACCIO VIVO IO DI ANDREA FALEGNAMI.

Era arrivata alla conclusione che ciò che voleva, adesso, cominciava con il licenziamento. Uscire per sempre dall'ufficio, abbandonare in modo permanente la sua carriera. Iniziare un nuovo capitolo della propria vita, anzi, un nuovo libro, in cui lei era un personaggio diverso. Non voleva necessariamente essere una donna senza lavoro, senza uno scopo professionale. Ma non voleva più essere una donna con quel lavoro e quello scopo professionale.
Perciò, nella luce afosa di un nuvoloso mattino d'agosto, la risposta fu "No, Joe. Mi dispiace".

Suite francese

immagine copertina
Irene Nimerosky
Suite francese
Tradotto da Laura Frausin Marino
Adelphi 2005
10 righe da pagina 293:

Nelle notti insonni passeggiava nel parco recitando poesie e o si spingeva fino al pollaio per controllare le tre enormi serrature che ne impedivano l'accesso:teneva d'occhio le mucche che passavano la notte sui prati dove per via della guerra,non si coltivavano piu' fiori e, nel dolce chiarore lunare ,andava su e giu' per l'orto e contava le pianticelle di mais.Si, qualcuno la derubava.Prima della guerra la coltivazione di mais era pressochè sconosciuta in quella ricca contrada che nutriva animali da cortile con grano e avena.
Adesso ,però gli addetti alla requisizione perlustravano i granai per sequestrare i sacchi di grano ,e le massaie non avevano piu' niente da dare alle galline.Ci si era rivolti ai proprietari del castello per ottenere qualche pianticella di mais,ma i Montmort le tenevano in serbo prima di tutto per loro, poi per amici e conoscenti della zona.I conradini si infuriavano "Siamo disposti a pagare"dicevano.Non avrebbero pagato niente ,del resto ,ma il punto non era quello ed essi intuivano oscuramente di cozzare una sorta di massoneria...

inviato il 29/04/2013
Nei segnalibri di:

Commenti

ciaoooo! ^_^

ciao naty!!

Ciao a te Naty

Bene!!!ciao buon pomeriggio,naty

Naty, ho ordinato il libro... :)

Alice nel paese delle meraviglie

immagine copertina
Lewis carroll
Alice nel paese delle meraviglie
Tradotto da Stefania Gerili
Amz editrice 1963
10 righe da pagina 49:

- Io sono matto, tu sei matta.
- Come sai che io sia matta? - domandò Alice.
- Tu sei matta, - disse il Gatto, - altrimenti non saresti venuta qui.
Non parve una ragione sufficiente ad Alice, ma pure continuò:
- E come sai che tu sei matto?
- Intanto, - disse il Gatto, - un cane non è matto. Lo ammetti?
- Ammettiamolo, - rispose Alice.
- Bene, - continuò il Gatto, - un cane brontola quando è in collera, agita la coda quando è contento. Ora io brontolo quando sono
contento ed agito la coda quando sono triste. Dunque sono matto.

inviato il 18/03/2013
Nei segnalibri di:

Commenti

Partecipo Allora un libro su http://scrivi.10righedailibri.it/allora-un-libro-gioco-libri-incentivo

Elisabeth Strout

immagine copertina
Olive Kitteridge
Elisabeth Strout
FAZI EDITORE 2009
10 righe da pagina 72:

Per quattro sere la settimana Angela O' Meara suonava il piano nel cocktail bar della Warehouse Bar and Grill.
La sala cocktail,spaziosa e confortevole,con la sua distesa di divani,sedie imbottite di cuoio e tavolini bassi, si trovava appena dopo le pesanti porte d'ingresso del vecchio edificio,la sala da pranzo era più oltre,con le finestre che davano sull'acqua,
Nei primi giorni della settimana in genere il bar era quasi vuoto,ma dal mercoledì sera sino al sabato si riempiva di gente.
Da giovane Angie era stata una donna di bell'aspetto,con i capelli rossi e ondulati e una pelle splendida,e per molti versi era ancora così
Ma oramai aveva superato i cinquanta e i suoi capelli,raccolti morbidamente all'indietro e trattenuti dai pettini,erano tinti di un rosso un pò troppo vivido,mentre la figura,ancora aggraziata ,si era un pò appesantita all'altezza della vita,il che si notava forse ancor di più perchè per il resto era rimasta magra.

inviato il 18/03/2013
Nei segnalibri di:

Commenti

Partecipo Allora un libro su http://scrivi.10righedailibri.it/allora-un-libro-gioco-libri-incentivo Olive Kitteridge Elisabeth Strout

Cristo si è fermato a Eboli

immagine copertina
Carlo Levi
Cristo si è fermato a Eboli
Tradotto da /
Paravia 1996
10 righe da pagina 957:

Tutto, per i contadini ,ha un doppio senso.La donna - vacca,l'uomo-lupo, il barone- leone,la capra -diavolo non sono che immagini particolarmente fissate e rolevanti: ma ogni persona,ogni albero, ogni animale, ogni oggetto,ogni parola partecipa di questa ambiguità. La ragione soltanto ha un senso univoco, e, come lei la religione e la storia .Ma il senso dell'esistenza come quello dell'arte e del linguaggio e dell'amore,è molteplice, all'infinito. Nel mondo dei contadini non c'è posto per la ragione, per la religione e per la storia. Non c'è posto per la religione appunto perchè tutto partecipa della divinità, perchè tutto è ,realmente e non simbolicamente , divino,il cielo come gli animali ,Cristo come la capra.Tutto è magia naturale.Anche le cerimonie della chiesa diventano dei riti pagani,celebratori della indifferenziata esistenza delle cose,degli infiniti terrestri dèi del villaggio.

inviato il 18/03/2013
Nei segnalibri di:

Commenti

Allora un libro http://scrivi.10righedailibri.it/ gioco libri incentivo -cristo-si-è-fermato-eboli-1

Se questo è un Uomo

immagine copertina
Primo Levi
Se questo è un Uomo
Enaudi
10 righe da pagina 37:

"I giorni si somigliano tutti, e non è facile contarli. Da non so quanti giorni facciamo la spola, a coppie, dalla ferrovia al magazzino: un centinaio di metri di suolo in disgelo. Avanti sotto il carico, indietro colle braccia pendenti lungo i fianchi, senza parlare.
Intorno, tutto ci è nemico. Sopra di noi, si rincorrono le nuvole maligne, per separarci dal sole; da ogni parte ci stringe lo squallore del ferro in travaglio. I suoi confini non li abbiamo mai visti, ma sentiamo, tutto intorno, la presenza cattiva del ferro spinato che ci segrega dal mondo."

inviato il 18/03/2013
Nei segnalibri di:

Commenti

Ciao! Le tue 10 righe sono state scelte da Graf Edizioni all'interno del gioco "Allora un libro": ti viene quindi assegnato un libro incentivo! http://scrivi.10righedailibri.it/allora-un-libro-gioco-libri-incentivo.
Integra gli eventuali dati mancanti del post (anno di edizione) e poi manda una mail a libroincentivo@10righedailibri.it indicando un recapito e specificando che hai vinto un libro in "Allora un libro" :)

Partecipo Allora un libro su http://scrivi.10righedailibri.it/allora-un-libro-gioco-libri-incentivo

Borgo Propizio

immagine copertina
Loredana Limone
Borgo Propizio
Guanda 2012
10 righe da pagina 19:

Accettò la mano che lui le tendeva per aiutarla ad alzarsi e la ritrasse immediatamente esclamando: "Ahi, il mio polso!"
"La prego di scusarmi" disse Ruggero. "Non so come è potuto capitare. Sono veramente mortificato, signora..."
"Signorina" precisò Mariolina.
Ah, pensò Ruggero, signorina...
Certo non era più una ragazza, a occhio e croce aveva all'incirca la sua età, sui trentacinque anni. Da quel che vedeva, però si manteneva bene. Sveva un bel corpo: minutina, ma procace e proprio con tutti i crismi.

inviato il 18/03/2013
Nei segnalibri di:

Commenti

Alice nel Paese delle Meraviglie

immagine copertina
Lewis Carroll
Alice nel Paese delle Meraviglie
Tradotto da Elda Bossi
Giunti 2007
10 righe da pagina 81:

- Vorreste dirmi - chiese Alice un po' timidamente - perchè state dipingendo quelle rose?
Cinque e Tre non risposero, ma guardarono Due.
Due cominciò a bassa voce:
- Bene, il fatto è, vede, signorina, che qui avrebbe dovuto esserci un rosaio di rose rosse e invece noi per errore ce ne abbiamo messo uno di rosse bianche. Se la Regina lo scopre, ci fa tagliare la testa a tutti, capisce? Così, vede, signorina, stiamo facendo del nostro meglio prima che la Regina venga a...
In quel momento Cinque, che stava guardando nel giardino molto preoccupato, gridò:
- La Regina! La Regina!

inviato il 18/03/2013
Nei segnalibri di:

Commenti

Partecipo Allora un libro su http://scrivi.10righedailibri.it/allora-un-libro-gioco-libri-incentivo

Un altro giro di giostra

immagine copertina
Tiziano Terzani
Un altro giro di giostra
Casa editrice TEA 2011
10 righe da pagina 286:

Eknath Easwaran, un mistico indiano morto nel 1999, (...)raccontava come sua nonna, che era stata la sua guida spirituale, gli aveva dato una semplice, ma importante lezione. Quando, ancora bambino, era rimasto colpito dalla morte di un familiare, lei lo avva fatto sedere su una grande sedia di legno e gli aveva detto di reggersi a quella con tutte le sue forze. Lui s'era aggrappato ai braccioli, ma lei era riuscita lo stesso a strapparlo via. La nonna gli aveva poi chiesto di sedersi di nuovo, ma questa volta snza fare alcuna resistenza.Eknath Easwaran, un mistico indiano morto nel 1999, (...)raccontava come sua nonna, che era stata la sua guida spirituale, gli aveva dato una semplice, ma importante lezione. Quando, ancora bambino, era rimasto colpito dalla morte di un familiare, lei lo avva fatto sedere su una grande sedia di legno e gli aveva detto di reggersi a quella con tutte le sue forze. Lui s'era aggrappato ai braccioli, ma lei era riuscita lo stesso a strapparlo via. La nonna gli aveva poi chiesto di sedersi di nuovo, ma questa volta senza fare alcuna resistenza. Lei lo

inviato il 28/01/2013
Nei segnalibri di:

Commenti

Grazie!!! Mel... sei stata di una gentilezza squisita...grazie Staff!

staff di 10righe, tra le 10righe postate questa settimana scelgo quelle di Lucio Anneo Seneca, "La tranquillità dell'animo" postate da Natalina Maio. Grazie e buona lettura a tutti!!

staff, dimenticavo, ma la mia scelta la devo comunicare su questi commenti o via mail a 10righe? grazie ancora per la disponibilità

grazie tante! a presto allora!!

va bene!

Staff di 10righe, lunedì prossimo sarò fuori in settimana bianca e non vorrò alcun legame telematico con il mondo!!!Quindi chiedo se è possibile fare la mia scelta tra i libri postati questa settimana entro venerdì. Se non fosse possibile, grazie lo stesso, ho in mente cosa fare...

Ringrazio tutti coloro che mi hanno votato e lo staff di 10righe per questo bellissimo ritorno!!

:)

Ciao! Le tue righe sono le più segnalibrate della settimana, vinci un libro incentivo! Ricordati che per riceverlo, lunedì prossimo dovrai scegliere le tue 10 righe preferite fra quelle postate questa settimana!

é un libro stupendo segnalibrone!

Nemico, amico, amante...

Nemico, amico, amante... 3 years 48 settimane fa

scusate, anno 2013

Nemico, amico, amante... 3 years 48 settimane fa

scusate, anno 2013

L'amore è un dio

L'amore è un dio 3 years 48 settimane fa

ops, ho dimenticato di scriverlo, 2009

I falò dell'autunno

I falò dell'autunno 5 years 31 settimane fa

Le più belle pagine scelte da Italo Calvino

Le più belle pagine scelte da Italo Calvino 5 years 37 settimane fa

La penna

Le più belle pagine scelte da Italo Calvino

Le più belle pagine scelte da Italo Calvino 5 years 50 settimane fa

La spada

L'epoca geniale

L'epoca geniale 5 years 50 settimane fa

è piaciuto subito anche a me...

Le più belle pagine scelte da Italo Calvino

Le più belle pagine scelte da Italo Calvino 6 years 2 settimane fa

Il bacio

Il padrone

Il padrone 6 years 3 settimane fa

grazie a tutti!!!

L'Iguana

L'Iguana 6 years 3 settimane fa

grazie a tutti!!!

© 10righedailibri 2015

partner tecnologico

 

Privacy Policy