Accedi da qui per inserire le tue 10 righe

Per inserire le tue 10 righe registrati oppure effettua il login
Richiedi una nuova password

Pagina di silvaccia

Non avevo capito niente

immagine copertina
Diego De Silva
Non avevo capito niente
Edizioni Mondolibri su licenza Einaudi
10 righe da pagina 12:

Per un attimo l'aula è andata in sistole organizzativa, il tempo di calcolare l'ampiezza precisa della diastole per poi riavventarsi sul nuovo oggetto della sua attenzione, cioè io, che adesso ispezionavo l'ambiente circostante muovendo la testa con buffi microscatti da uccello. Una situazione veramente schifosa. Per quanto ne sapevo, potevo trovarmi alla vigilia di un Parkinson, uno spegnimento appena avviato delle funzioni cerebrali, una demenza precoce (conosco un tipo la cui mamma una bella mattina s'è svegliata che andava a tre: roba che lui ha detto buon giorno mamma e lei gli ha risposto che ce ne avevano messo di tempo per mandare qualcuno a revisionare la caldaia); eppure trattenevo il panico, perchè ero preoccupato essenzialmente della mia faccia.

inviato il 27/02/2013
Nei segnalibri di:

Ninna nanna

immagine copertina
Chuck Palahniuk
Ninna nanna
Tradotto da matteo colombo
Oscar Mondadori - Piccola Biblioteca 2005
10 righe da pagina 172:

Sono vacche costrette con la forza a farsi ingravidare e imbottire di ormoni. Sono gli inevi­tabili vitellini destinati a vivere pochi terribili mesi schiacciati in box grandi come una scatola. Una bracio­la è un maiale sgozzato, dissanguato, appeso a testa in giù con un laccio legato alla zampa per morire tra ver­si strazianti mentre a colpi di mannaia lo riducono in braciole, arrosti e strutto. Persino un uovo sodo è una gallina con le zampe deformate dal tempo trascorso in gabbie larghe poco più di dieci centimetri, tanto strette da non poter muovere le ali, tanto allucinanti da costringere gli allevatori a tagliarle il becco perché non aggredisca le galline intrappolate accanto. Col becco tagliato e le piume cadute a furia di sfregare contro la gabbia, questa gallina depone uova su uova, finché le sue ossa non diventano così povere di calcio che al macello si sbriciolano.
Sono i polli delle zuppe di pollo, le galline da uova, quelle galline così ammaccate e sfregiate che devono per forza farle a pezzi e cuocerle, perché vedendole vi­ve in gabbia nessuno se le comprerebbe mai.

inviato il 22/11/2012
Nei segnalibri di:

circolo chiuso

immagine copertina
Jonathan Coe
circolo chiuso
Tradotto da delfina vezzoli
Universale Economica Feltrinelli 2009
10 righe da pagina 235:

Forse il segreto era vivere il momento... "ci sono momenti nella vita che valgono un mondo intero?" e questo non era uno di quei momenti, se lo guardavi da una certa prospettiva? Splendeva il sole. Era una mattina luminosa e frizzante dii fine ottobre. La luce abbagliante scintillava sull'acqua, scagliando schegge di luce nell'aria di una danza di fantastici disegni mentre le onde s'infrangevano sulla riva sassosa. Erano solo le dieci, e aveva davanti un'intera giornata d'ozio. E, per completare il quadro, era seduto a quel tavolo di legno, davanti alla spiaggia, con un cappuccio tra le mani, in compagnia di una bellissima, raffinata, donna diciottenne, che ormai da qualche giorno pendeva dalle sue labbra e in quel preciso momento lo stava guardando con occhi traboccanti d'amore e sincera ammirazione. Si sentiva addosso le occhiate invidiose di tutti gli altri uomini di mezza età seduti nel caffè. Era proprio una disdetta che lei fosse sua nipote, e non la sua ragazza. D'altra parte, non si può avere tutto; e la vita non è mai perfetta.

inviato il 15/10/2012
Nei segnalibri di:

Commenti

È il seguito de La banda dei brocchi e racconta le vicende dei personaggi già visti nel libro precedente e deve essere letto sicuramente subito dopo (altrimenti ci si dimentica dei personaggi e degli intrecci!).

Benvenuta Silvana :)

La banda dei brocchi

immagine copertina
Jonathan Coe
La banda dei brocchi
Tradotto da roberto serrai
Universale Economica Feltrinelli
10 righe da pagina 73:

"oh Dio, oh Dio, mandami un costume da bagno.Mandami un costume da bagno nella tua infinita sagezza. A qualunque costo, qualunque cosa tu voglia da me, mandami un costume da bagno. Mandamelo adesso. Farò qualsiasi cosa per te. Crederò in te. Ti prometto che crederò in te. Non smetterò mai di credere in te, aver fiducia in te, seguirti, fare tutto quello che vorrai che faccia. Tutto. Tutto quello che al mondo è in mio potere fare. Non me ne importa. No, per niente. Però per favore, per favore, dio, fammi 'sta grazia. Mandami un costume da bagno. Ti supplico. Per favore. Amen". Benjamin chiuse gli occhi, strinse forte le palpebre e ripetè quella parola. "Amen". E poi si fece silenzio. E poi si sentì un rumore.

inviato il 09/10/2012
Nei segnalibri di:

Commenti

Benvenuta Silvana!!!!

Cecità

immagine copertina
José Saramago
Cecità
ed. Feltrinelli 2007 2010
10 righe da pagina 276:

Perché siamo diventati ciechi, Non lo so, forse un giorno si arriverà a conoscerne la ragione, Vuoi che ti dica cosa penso, Parla, Secondo me non siamo diventati ciechi, secondo me lo siamo, Ciechi che vedono, Ciechi che, pur vedendo, non vedono. La moglie del medico si alzò e andò alla finestra. Guardò giù, guardò la strada coperta di spazzatura, guardò le persone che gridavano e cantavano. Poi alzò il capo verso il cielo e vide tutto bianco, è arrivato il mio turno, pensò. La paura le fece abbassare immediatamente gli occhi. La città era ancora lì.

inviato il 09/10/2012
Nei segnalibri di:

Commenti

Complimenti Silvana con queste tue splendide righe hai vinto il gioco dei segnalibri di questa settimana. Per poter ottenere il tuo premio, un libro, devi fare due cose
1) scegliere le tue righe preferite fra quella che verranno pubblicate questa settimana
2) farci avere un tuo recapito a
libroincentivo@10righedailibri.it

Grazie Staff, questa info mi mancava :)

Nadia, puoi posrare anche 10 righe tratte dallo stesso libro. :)

Grande Saramago, anche se tra i miei preferiti c'è: La zattera di pietra, Viaggio in Portogallo e L'uomo duplicato sempre pubblicati da Feltrinelli :)

L'ho letto da poco, bellissimo!!!

Se puoi vedere, guarda. Se puoi osservare, osserva.

Grrrr mi hai anticipata!!! Volevo postarle io 10 righe di questo libro :(

Forse nn tutti sanno che Saramago, tra i più grandi romanzieri del Novecento, è stato premio nobel per la letteratura nel 1998. Gran belle 10 righe Silvana!!!

A mio avviso uno dei più bei romanzi di Saramago!!!

Silvana benvenuta :)

Livelli di vita

immagine copertina
Julian Barnes
Livelli di vita
Tradotto da Susanna Basso
Einaudi 2013
10 righe da pagina 38:

Siamo creature destinate al piano orizzontale, a vivere coi piedi per terra, eppure - e perciò - aspiriamo a elevarci. Da spettatori terragni quali siamo, qualche volta ci è dato di raggiungere gli dèi. Alcuni di noi lo fanno attraverso l'arte, altri con la religione; nove su dieci, con l'amore. Se è vero che possiamo elevarci, allo stesso modo rischiamo di precipitare. Non sono molti gli atterraggi morbidi. Ci può succedere di rimbalzare sulla terra, trascinati da una violenza spaccaossa che ci abbatte lungo una linea ferroviaria straniera. Ogni storia d'amore è potenzialmente anche storia di sofferenza. Se non subito, in un secondo tempo. Se non per l'uno per l'altro. Per tutti e due, qualche volta.

inviato il 21/10/2013
Nei segnalibri di:

Il coperchio del mare

immagine copertina
Banana yoshimoto
Il coperchio del mare
Tradotto da Alessandro Giovanni Gerevini
Feltrinelli 2004
10 righe da pagina 63:

Da quando sono tornata qui,continuo a ricordare il passato.
La nostalgia è diventata la forza che mi fa muovere.
Cosa che, a prima vista, può anche sembrare positiva.
La verità, invece, è che sono rivolta al passato.
Esattamente come quelli che continuano a pensare al vecchio amato,anche secoli dopo la separazione.
Non so come cambierà questo paese in futuro.
Io comunque vado in giro ogni giorno camminando su queste mie gambe con la voglia di accarezzare la terra.
Perchè sulle strade seminate di amore alla fine sbocciano i fiori.
E' vero, Hajime ha ragione di fronte alle cose più grandi di me, non riesco a evitare di farmi travolgere.
Un giorno anche questo breve momento diventerà un ricordo strappalacrime.

inviato il 26/02/2013
Nei segnalibri di:

Commenti

Rispondo alla tua riflessione Emma,la mia idea non è tanto diversa dalla tua...
vedo dei fiori,spero,che non li facciano morire...

riflessione : non so come cambierà questo paese in futuro e non vedo strade seminate d'amore dove alla fine sbocciano i fiori.

Dieci piccoli indiani

immagine copertina
Agatha Christie
Dieci piccoli indiani
Mondadori 2002
10 righe da pagina 72:

Dieci piccoli negretti se ne andarono a mangiar, uno fece indigestione, solo nove ne restar. Nove poveri negretti fino a notte alta vegliar: uno cadde addormentato, otto soli ne restar. Otto poveri negretti se ne vanno a passeggiar: uno, ahimè, è rimasto indietro, solo sette ne restar. Sette poveri negretti legna andarono a spaccar: un di lor s’infranse a mezzo, e sei soli ne restar. I sei poveri negretti giocan con un alvear: da una vespa uno fu punto, solo cinque ne restar. Cinque poveri negretti un giudizio han da sbrigar: un lo ferma il tribunale, quattro soli ne restar. Quattro poveri negretti salpan verso l’alto mar; uno un granchio se lo prende, e tre soli ne restar. I tre poveri negretti allo zoo vollero andar: uno l’orso ne abbrancò, e due soli ne restar. I due poveri negretti stanno al sole per un pò: un si fuse come cera e uno solo ne restò. Solo, il povero negretto in un bosco se ne andò: ad un pino s’impiccò e nessuno ne restò.

inviato il 19/01/2013
Nei segnalibri di:

IL VAGABONDO

immagine copertina
KHALIL GIBRAN
IL VAGABONDO
Tradotto da Isabella Farinelli
Oscar Mondadori 2004
10 righe da pagina 5:

Un giorno Bellezza e Bruttezza si incontrarono sulla riva del mare. E dissero l'una all'altra, "Facciamo il bagno nel mare". Si svestirono e notarono nell'acqua. E dopo un poco Bruttezza tornò indietro sulla riva e si vestì di bellezza e camminò per la sua strada. Anche bellezza venne fuori dal mare, e non trovò le sue vesti, e lei era troppo timida per rimanere nuda, perciò indossò le vesti di bruttezza. E bellezza andò per la sua strada. E ancora oggi uomini e donne scambiano l'una per l'altra. Eppure c'è qualcuno che ha visto il viso di Bellezza, e la riconoscono nonostante i suoi abiti. E c'è qualcuno che riconosce il viso di Bruttezza, e l'abito non la nasconde dai loro occhi.

inviato il 05/12/2012
Nei segnalibri di:

Commenti

Grande saggezza di Khalil.....

Si Valentina 10 righe veramente Stupende di Gibran... :)

bellissime righe *_*

Aggiunta :)

Ops!!! mi sono dimenticata la Traduzione Isabella Farinelli.

SIMPOSIO

immagine copertina
PLATONE
SIMPOSIO
Tradotto da Matteo Nucci
EINAUDI 2012
10 righe da pagina 89:

Quando, dunque, l'amore dei ragazzi, o chiunque altro, trova proprio quella metà di se stesso, allora entrambi vengono rapiti in modo degno, di meraviglia dall'amicizia, la familiarità e l'eros; e non vogliono, per così dire, separarsi neppure un momento. E sono questi quelli che passano insieme tutta la vita, che non saprebbero neppure dire cosa vogliono l'uno dall'altro. Nessuno infatti potrebbe credere che sia la comunione dei piaceri sessuali, come se fosse questo il motivo per cui uno gode a stare insieme all'altro con uno slancio così grande. E' chiaro invece che altro la loro anima vuole, altro che non sa dire, e ciò che vuole lo profetizza per mezzo della mantica e lo esprime attraverso enigmi.

inviato il 05/12/2012
Nei segnalibri di:

Commenti

Pesante ma molto bello :-)

Ninna nanna

immagine copertina
Chuck Palahniuk
Ninna nanna
Tradotto da matteo colombo
Oscar Mondadori - Piccola Biblioteca 2005
10 righe da pagina 172:

Sono vacche costrette con la forza a farsi ingravidare e imbottire di ormoni. Sono gli inevi­tabili vitellini destinati a vivere pochi terribili mesi schiacciati in box grandi come una scatola. Una bracio­la è un maiale sgozzato, dissanguato, appeso a testa in giù con un laccio legato alla zampa per morire tra ver­si strazianti mentre a colpi di mannaia lo riducono in braciole, arrosti e strutto. Persino un uovo sodo è una gallina con le zampe deformate dal tempo trascorso in gabbie larghe poco più di dieci centimetri, tanto strette da non poter muovere le ali, tanto allucinanti da costringere gli allevatori a tagliarle il becco perché non aggredisca le galline intrappolate accanto. Col becco tagliato e le piume cadute a furia di sfregare contro la gabbia, questa gallina depone uova su uova, finché le sue ossa non diventano così povere di calcio che al macello si sbriciolano.
Sono i polli delle zuppe di pollo, le galline da uova, quelle galline così ammaccate e sfregiate che devono per forza farle a pezzi e cuocerle, perché vedendole vi­ve in gabbia nessuno se le comprerebbe mai.

inviato il 22/11/2012
Nei segnalibri di:

La lettera scarlatta

immagine copertina
Nathaniel Hawthorne
La lettera scarlatta
Tradotto da Bruno Tasso
Corriere della Sera in licenza da RCS Libri Spa 1997
10 righe da pagina 164:

Disgraziati quegli uomini che vogliono sposare una donna senza aver prima suscitato nel suo cuore la fiamma della passione !
La loro sorte non sarà meno miserabile di quella di Roger Chillingworth, quando una mano più delicata farà vibrare le corde della sensibilità di lei, e sarà imputato loro a colpa anche quell'atteggiamento calmo, quella fredda immagine della felicità che essi avevano offerto alla propria compagna come unica realtà dell'amore.
Ma Hester avrebbe dovuto da lungo tempo dimenticare questa ingiustizia.
Che cosa significava tutto ciò ?
I sette anni di tortura sotto la lettera scarlatta le avevano offerto dolore soltanto e non pentimento ?
I brevi istanti durante i quali seguì cogli occhi la deforme figura del vecchio Roger Chillingworth bastarono a gettare una cupa luce sullo stato d'animo di Hester, rivelandole verità che ella non avrebbe altrimenti osato confessare neppure a se stessa.

inviato il 12/11/2012
Nei segnalibri di:

Quello che non si doveva dire

immagine copertina
Enzo Biagi
Quello che non si doveva dire
Rizzoli 2006
10 righe da pagina 45:

[..]Che diritto ha la televisione di invadere il cuore e l'anima di chi vive giorni di disperazione[..]E'giusto informare, è immorale speculare per una manciata di ascoltatori in più.[..]Qualche anno fa un serial killer di qualche esperienza,Donato Bilancia,fu arrestato con l'accusa di aver compiuto diciassette omicidi,[..]durante i primi interrogatori fece una strana richiesta.Voleva andare a raccontare la sua storia in televisione intervistato da Enzo Biagi.Ricordo che la proposta ci colpì e impegnammo una riunione di redazione per capire che cosa potevamo fare.Decidemmo di non farne niente.[..]Rimasi sorpreso quando lo vidi in onda,dopo qualche anno,a Domenicain intervistato da Paolo Bonolis in un orario destinato all'intrattenimento delle famiglie[..]e pensai che avevamo fatto bene a dire di no a un uomo condannato a tredici ergastoli.Ancora una volta la tv era stata violenta e impudica,con poco rispetto sicuramente per gli spettatori,ma,soprattutto,per le famiglie delle vittime e mi ha stupito Bonolis,uomo intelligente e sensibile,che aveva ceduto al richiamo dell'audience.

inviato il 07/11/2012
Nei segnalibri di:

COMPLEANNI D'AUTORE

immagine copertina
Oscar Wilde
COMPLEANNI D'AUTORE
10righedailibri 1854

Buon compleanno Oscar Wilde! (Nato il 16 ottobre 1854)

*Inserite qui un suo aforisma a vostra scelta*

inviato il 16/10/2012
Nei segnalibri di:

Commenti

"Il legame di ogni rapporto, sia nel matrimonio sia nell’amicizia, sta nella conversazione"

"L'invidia è quel sentimento che nasce nell'istante in cui ci si assume la consapevolezza di essere dei falliti".

"Ogni volta che facciamo colpo ci procuriamo un nemico.Per essere benvoluti bisogna essere mediocri".

"Il poeta può sopportare tutto, tranne un errore di stampa".

"Una vita senza amore è come un giardino senza sole e coi fiori appassiti".

"L'inferno e il paradiso sono tutti e due dentro di noi".

La vita imita l'arte più di quanto l'arte non imiti la vita.

"Un amico è qualcuno che ti conosce molto bene e, nonostante questo, continua a frequentarti"

"È meglio essere belli che essere buoni, ma è meglio essere buoni che essere brutti"

"Non vi sono libri morali o libri immorali. Vi sono libri scritti bene e libri scritti male, e nient'altro."

circolo chiuso

immagine copertina
Jonathan Coe
circolo chiuso
Tradotto da delfina vezzoli
Universale Economica Feltrinelli 2009
10 righe da pagina 235:

Forse il segreto era vivere il momento... "ci sono momenti nella vita che valgono un mondo intero?" e questo non era uno di quei momenti, se lo guardavi da una certa prospettiva? Splendeva il sole. Era una mattina luminosa e frizzante dii fine ottobre. La luce abbagliante scintillava sull'acqua, scagliando schegge di luce nell'aria di una danza di fantastici disegni mentre le onde s'infrangevano sulla riva sassosa. Erano solo le dieci, e aveva davanti un'intera giornata d'ozio. E, per completare il quadro, era seduto a quel tavolo di legno, davanti alla spiaggia, con un cappuccio tra le mani, in compagnia di una bellissima, raffinata, donna diciottenne, che ormai da qualche giorno pendeva dalle sue labbra e in quel preciso momento lo stava guardando con occhi traboccanti d'amore e sincera ammirazione. Si sentiva addosso le occhiate invidiose di tutti gli altri uomini di mezza età seduti nel caffè. Era proprio una disdetta che lei fosse sua nipote, e non la sua ragazza. D'altra parte, non si può avere tutto; e la vita non è mai perfetta.

inviato il 15/10/2012
Nei segnalibri di:

Commenti

È il seguito de La banda dei brocchi e racconta le vicende dei personaggi già visti nel libro precedente e deve essere letto sicuramente subito dopo (altrimenti ci si dimentica dei personaggi e degli intrecci!).

Benvenuta Silvana :)

Caro libro, grazie!

Caro libro, grazie! 6 years 22 settimane fa

Caro libro, grazie! Mi trascini in mille mondi e mi fai vivere mille avventure, attraverso mille personaggi!

circolo chiuso

circolo chiuso 6 years 26 settimane fa

È il seguito de La banda dei brocchi e racconta le vicende dei personaggi già visti nel libro precedente e deve essere letto sicuramente subito dopo (altrimenti ci si dimentica dei personaggi e degli intrecci!).

COMPLEANNI D'AUTORE

COMPLEANNI D'AUTORE 6 years 26 settimane fa

"Un amico è qualcuno che ti conosce molto bene e, nonostante questo, continua a frequentarti"

COMPLEANNI D'AUTORE 6 years 26 settimane fa

"È meglio essere belli che essere buoni, ma è meglio essere buoni che essere brutti"

Il peso della farfalla

Il peso della farfalla 6 years 27 settimane fa

è verissimo! altri libri di Erri De Luca ho letto e sono tutti Reali (veri, concreti)..

GIOCO - Riga 10

GIOCO - Riga 10 6 years 27 settimane fa

Phileas Fogg era una di quelle persone matematicamente precise, che , mai di fretta e sempre pronte, sono parche di passi e di movimenti. (Jules Verne - Il giro del mondo in ottanta giorni)

Il libro è ...

Il libro è ... 6 years 27 settimane fa

Leggere è evasione, è come sprofondare nei pensieri, è come vivere tante esperienze, spesso insolite. Leggere è viaggiare.

Una porta di libri

Una porta di libri 6 years 27 settimane fa

La banda dei brocchi - Jonathan Coe - ed. Universale Economica Feltrinelli

Che libro abbinate?

Che libro abbinate? 6 years 27 settimane fa

1 Storie di ordinaria follia - Charles Bukowski
2 Pulp Una storia del XX secolo - Charles Bukowski
3 I terribili segreti di Maxwell Sim - Jonathan Coe
4 Sono incazzato come una belva - Paolo Villaggio

© 10righedailibri 2015

partner tecnologico

 

Privacy Policy