Accedi da qui per inserire le tue 10 righe

Per inserire le tue 10 righe registrati oppure effettua il login
Richiedi una nuova password

Pagina di Il Ventre del Mare

Le rose di Modigliani

immagine copertina
Anna Achmatova
Le rose di Modigliani
Il saggiatore 1982

Non berremo dallo stesso bicchiere
l’acqua o il dolce vino,
al mattino non ci daremo baci,
e a sera non guarderemo dalla finestra.

Tu il sole respiri,
io la luna,
ma siamo vivi dello stesso amore.

Con te è sempre la tua gaia compagna,
con me il fedele,
mio tenero amico,
ma vedo lo sgomento di grigi occhi,
e del mio male sei colpevole tu.

Lasciamo radi i nostri brevi incontri.
Così ci è serbata la pace dalla sorte.

La tua voce soltanto canta nei miei versi,
in quelli tuoi spira il mio respiro.

Oh, esiste un fuoco che non osa
toccare né oblio né paura…
e se sapessi come mi son care
ora le tue rosse, aride labbra.

inviato il 14/01/2013
Nei segnalibri di:

Soléa

immagine copertina
Jean-Claude Izzo
Soléa
Libro distribuito gratuitamente 1998
10 righe da pagina 40:

«Chissà cosa mi aveva raccontato per ridurmi in un tale stato? Come poteva una donna introdursi con tanta facilità nel cuore di un uomo, soltanto con sguardi e sorrisi? Era possibile accarezzare il cuore senza aver mai neppure sfiorato la pelle? Questo significava sedurre. Intrufolarsi nel cuore dell’altro, farlo vibrare, legarlo a sé.»

inviato il 19/12/2012
Nei segnalibri di:

Niemeyer. Parole di un architetto

immagine copertina
J. Petit
Niemeyer. Parole di un architetto
Casagrande-Fidia-Sapiens 1996
10 righe da pagina 86:

Gli angoli retti non mi attraggono. E neppure le linee dure e inflessibili create dall’uomo. Quello che mi piace sono le curve libere e sensuali. Le curve che troviamo nelle montagne, nelle onde del mare, nel corpo della donna che amiamo.

inviato il 10/12/2012
Nei segnalibri di:

Commenti

Grazie ,in città da Feltrinelli,ma poco fa ho visto che c'è su Ibis...

...dove hai cercato?:)

Ho cercato questo libro...non si trova,strano, non è poi tanto vecchio .

segnalibrone!!! per questo grande Architetto che ci ha lasciato

Il gabbiano

immagine copertina
Sándor Márai
Il gabbiano
Tradotto da Laura Sgarioto
Adeplhi 2011
10 righe da pagina 101:

«Quando non si ha più una casa, all’improvviso il mondo diventa molto piccolo… ci si può mettere in viaggio come i gabbiani. Ma volare come loro non è facile, perché gli esseri umani si portano dietro anche i ricordi. E i ricordi ci tirano giù».

inviato il 01/12/2012
Nei segnalibri di:

Satura

immagine copertina
Eugenio Montale
Satura
A. MONDADORI 1971

Dicono che la mia
sia una poesia d’inappartenenza.
ma s’era tua era di qualcuno:
di te che non sei più forma, ma essenza.
dicono che la poesia al suo culmine
magnifica il tutto in fuga,
negano che la testuggine
sia più veloce del fulmine.
Tu sola sapevi che il moto
non è diverso dalla stasi,
che il vuoto è il pieno e il sereno
è la più diffusa delle nubi.
Così meglio intendo il tuo lungo viaggio
imprigionata tra le bende e i gessi.
Eppure non mi dà riposo
sapere che in uno o in due noi siamo una sola cosa.

inviato il 28/11/2012
Nei segnalibri di:

Barnum 2. Altre cronache dal grande show

immagine copertina
Alessandro Baricco
Barnum 2. Altre cronache dal grande show
Feltrinelli 1998
10 righe da pagina 118:

Era una ragazza semplice, di quelle che sognano dietro ai libri e alle poesie, e se la vita è carogna non importa, una ragione buona per sorridere la trovi comunque. Era un tipo così. Ed era carina, questo bisogna dirlo. Non del genere vistoso, quelle che ti giri a guardarle. Più semplice. Ma aveva qualcosa che ti accalappiava, niente da dire, ce l’aveva. Come una specie di limpidezza, di trasparenza. Era quel tipo di donna che quando ce l’hai tra le braccia, sai che lei è lì, proprio tra le tue braccia e da nessuna altra parte. Non so se avete presente. Ma è una cosa rara. E bellissima, nel suo genere.

inviato il 23/11/2012
Nei segnalibri di:

Commenti

Anche io!!

bello ! lo voglio !

Fra le braccia del vento

immagine copertina
Romano Battaglia
Fra le braccia del vento
Rizzoli 2012

Esistono,infatti, molti racconti di mare nati nelle bettole fumose dei cacciatori di balene, altri provengono dal sud e perfino dal mare del Giappone. Raccontano tutte che l’immensa distesa di acqua conserva ciò che nella vita abbiamo perduto,quello che non abbiamo avuto, tutti i desideri infranti.Il mare, dicono i poeti,appartiene a coloro che credono nella bellezza dei propri sogni.A distanza di migliaia di secoli il mare è ancora lì a testimoniare una verità il cui significato spesso ci sfugge.
Nessuna conoscenza, nessuna sensazione,nessuna esperienza è superiore a quella del mare. I suoi occhi riescono a leggere quello che è scritto nel cuore, scolpito sulle pietre o nascosto fra le onde.
Aver sperimentato questo vuol dire aver scoperto il sogno a cui abbiamo anelato per tutta la vita. La storia del navigatore solitario era quel sogno

inviato il 20/11/2012
Nei segnalibri di:

Commenti

Mi piace molto Battaglia

Venuto al mondo

immagine copertina
Margaret Mazzantini
Venuto al mondo
Mondadori 2008
10 righe da pagina 14:

Mi stringe senza incertezza, trattenendomi a sé come fossi un pacchetto di roba sua, poi mi pianta gli occhi sul viso. Fa un giro panoramico, le labbra, il mento, la fronte. Non se ne va dagli occhi. Resta, s'infila dentro. Come mare che ha viaggiato e violentemente si ricongiunge a se stesso. Scava indietro negli anni trascorsi per scolarsi il buco del tempo nella gola impudica di questo sguardo straziante e gioioso.

inviato il 14/11/2012
Nei segnalibri di:

La ragazza delle arance

immagine copertina
Jostein Gaarder
La ragazza delle arance
Longanesi (collana La Gaja scienza)
10 righe da pagina 96:

Poi chiedo: «Quando ci possiamo rivedere?» Resta immobile a fissare l'asfalto prima di alzare lo sguardo verso di me. Le sue pupille stanno danzando una danza irrequieta, mi sembra che le tremino le labbra. Poi mi pone un quesito sul quale sarei tornato a rimuginare molto in seguito. Mi dice: «Quanto puoi aspettare?»
Cosa avrei dovuto rispondere a quella domanda, Georg? Forse era un trabocchetto. Se avessi risposto «due o tre giorni», mi sarei dimostrato troppo impaziente. E se avessi risposto «tutta la vita», avrebbe solamente creduto o che non mi piacesse sul serio, o più semplicemente che io non fossi serio. Dunque dovevo trovare una via di mezzo.
Dissi: «Posso aspettare fino a quando il cuore non sanguinerà per il dolore». Sorrise incerta. Passò un dito sulle mie labbra. Poi disse: «E quanto tempo è?» Scossi la testa sconsolato e scelsi di dire esattamente come stavano le cose.
«Forse solo cinque minuti», risposi.

inviato il 09/11/2012
Nei segnalibri di:

Commenti

Nome del traduttore?
: )

Di tutte le ricchezze

immagine copertina
Stefano Benni
Di tutte le ricchezze
Feltrinelli 2012
10 righe da pagina 29:

Maudit l’amour/che giovinezza invecchia. Il cui ricordo tormenta il giusto e l’ingiusto. Maledetta la vecchiaia e la sua poca saggezza. Imbianca il muso la volpe e non se ne cura. Vive un giorno la falena e si uccide nella vampa. Vivono a lungo tartarughe e pappagalli, senza calendari. Vivono a lungo i libri migliori. Altri giustamente sono dimenticati. Altri cadono e poi risorgono. Per duecento volte rilessi l’incipit. Aprile è il mese più crudele ma anche ottobre non scherza, disse l’amico che non ho più vicino. Spio la vita degli altri. La mia non guardo più. Imbianca il muso del professore come la biacca del pagliaccio. Ogni sua smorfia è triste, ogni suo lazzo cade a terra come un fazzoletto usato. Su, spera. Verrà un giorno danzando una speranza alla tua porta. Sulla slitta nella neve ancora sussurrerai parole d’amore segrete alla tua amata. Come nell’amato racconto.

inviato il 06/11/2012
Nei segnalibri di:

Oceano Mare

immagine copertina
Alessandro Baricco
Oceano Mare
Biblioteca universale Rizzoli BUR
10 righe da pagina 137:

Venivano dai due piu' lontani estremi della terra, da pensare che mai si sarebbero sfiorati, se non attraversando da capo a piedi l'universo e invece nemmeno si erano dovuti cercare, questo e' incredibile, e tutto il difficile era stato solo riconoscersi, una cosa di un attimo, il primo sguardo e gia' lo sapevano. Perche' nessuno possa dimenticare che non si e' mai lontani abbastanza per trovarsi. MAI!

inviato il 01/12/2012
Nei segnalibri di:

Commenti

Si può amare anche 20 volte nella vita, e ogni amore si vive con intensità diversa!!Non trovate?

Condivido il tuo pensiero. Grazie Emma

io ci credo Maria a quello che ha scritto Coelho, l'importante rimane " riuscire a riconoscersi, trovarsi, ma lo stesso rimane uno stupendo mistero.

Gli incontri importanti sono gia' combinati dalle anime prima ancora che i corpi si vedano...
Paolo Coelho

Ho letto questo libro due volte: la prima volta 10 anni fa circa; la seconda volta qualche mese fa. E devo dire che ogni volta mi sembra la prima volta, riesce a farmi provare emozioni sempre nuove. Grazie a voi per i commenti. Un passaggio simile non poteva essere lasciato nell'indifferenza.

il passaggio che hai postato è uno dei miei preferiti del libro che ogni tanto vado a rileggere perchè quel che leggo mi pare che sia stato scritto per me

Ultimamente ho letto il libro della giovane italo-palestinese Widad Tamimi 'Il caffe' delle donne'. In un passaggio scrive: 'l'amore non si divide si moltiplica'. Oggigiorno credo che siano rimasti in pochi a credere all'anima gemella...Questo per rispondere alla tua domanda se si puo' amare piu' volte nella vita. Nella mia esperienza personale, condivido il concetto poetico di Baricco: io italiana, mio marito arabo...eppure ci siamo incontrati...ed e' bastato uno sguardo per riconoscerci...

…proprio ieri ho letto che la famosa leggenda giapponese…pare abbia origini cinesi…ma preferisco di gran lunga questa del filo rosso legato al mignolo…ha un sapore più dolce…e mi chiedevo "…se l'anima gemella è una e una sola…come si può pensare di essere capaci di Amare più volte nella vita?..."
…tuttavia adoro Oceano Mare…Baricco ha la capacità di leggerle le cose mentre scrive…e ti entra dentro…trasportandoti in quei luoghi meravigliosi e immaginabili solo a coloro che hanno la fortuna di incontrarsi con l'altro capo del filo…

Lo scrittore in questo passo sintetizza il concetto di anime gemelle. In Giappone si racconta che le anime gemelle nascono collegate da un filo rosso che le unira' per tutta la vita. Niente potra' mai impedire loro di incontrarsi e quando questo succedera' bastera' uno sguardo per riconoscersi.

NIETZSCHE ALLA PORTATA DI TUTTI: UN PRIMO PASSO PER COMPRENDERE NIETZSCHE

immagine copertina
SHELLEY O'HARA PIERGIORGIO SENSI
NIETZSCHE ALLA PORTATA DI TUTTI: UN PRIMO PASSO PER COMPRENDERE NIETZSCHE
ARMANDO EDITORE FILOSOFI IN PALMO DI MANO 2007
10 righe da pagina 27:

Voi ve ne state qui, impettiti e rispettabili, e con la schiena dritta, o saggi illustri! - non vi spinge un forte vento e volere. Avete mai visto la vela andare sul mare, rotonda e gonfia e tremante per l'impeto del vento? Come la vela, tremante per l'impeto dello spirito, va la mia saggezza sul mare, - la mia saggezza selvaggia!

inviato il 30/11/2012
Nei segnalibri di:

La piccola Dorrit

immagine copertina
Charles Dickens
La piccola Dorrit
Tradotto da Federigo Verdinois
F.lli Treves 2009
10 righe da pagina 214:

Mentre queste cose accadevano, la casa della signora Clennam serbava sempre la sua lugubre gravità, e l'ammalata che vi abitava non avea punto recato alcuna alterazione nel corso uniforme della sua vita. Il mattino, il mezzodì, la sera ricorrevano l'uno dietro l'altro con la medesima monotonia, come il movimento assiduo di una macchina caricata sempre alla stessa ora, come la catena di un
orologio a pendolo che si avvolge e si svolge sempre ad un modo. La poltrona a ruote aveva certo le sue associazioni di memorie e di sogni, come ne ha ogni luogo dove pone stanza un essere umano. Immagini di strade demolite e di case ricostruite nella forma di una volta; immagini di persone nel loro aspetto di una volta, con poca o nessuna concessione fatta agli anni che erano trascorsi; di queste immagini molte e molte dovevano passare innanzi alla mente della inferma nelle sue lunghe e tristi giornate.

inviato il 29/11/2012
Nei segnalibri di:

Commenti

Arrestare il movimento di ogni attiva esistenza al momento stesso che si è stati separati dal mondo; figurarsi tutto il genere umano colpito da immobilità quando si è ridotti allo stato di non poter dare un passo; essere incapace a valutare i mutamenti avvenuti oltre la propria vista con misura più larga che non sia la propria esistenza ristretta ed uniforme; tale è la debolezza di molti ammalati, e l'infermità mentale di quasi tutti quelli che vivono rinchiusi.

101 storie Zen

immagine copertina
Nyogen Senzaki e Paul Reps
101 storie Zen
Tradotto da Adriana Motti
Adelphi 1977
10 righe da pagina 35:

Un uomo che camminava per un campo si imbatté in una tigre. Si mise a correre, tallonato dalla tigre. Giunto a un precipizio, si afferrò alla radice di una vite selvatica e si lasciò penzolare oltre l'orlo. La tigre lo fiutava dall'alto. Tremando, l'uomo guardò giù, dove, in fondo all'abisso, un'altra tigre lo aspettava per divorarlo. Soltanto la vite lo reggeva. Due topi, uno bianco e uno nero, cominciarono a rosicchiare pian piano la vite. L'uomo scorse accanto a sé una bellissima fragola. Afferrandosi alla vite con una mano sola, con l'altra spiccò la fragola. Com'era dolce!

inviato il 29/11/2012
Nei segnalibri di:

Commenti

Strano ma vero...anch'io ho scelto le stesse 10 righe in gennaio 2012,è stato bello scoprirlo!

La luna è tramontata

immagine copertina
John Steinbeck
La luna è tramontata
Tradotto da Giorgio Monicelli
A. MONDADORI 2002
10 righe da pagina 76:

Orden alzò lo sguardo, esterrefatto.
"Che cosa? Chi l'ha detto?"
"Tutta la città." [...]
"La città come può sapere quello che non so io?" egli disse.
"Questo è un grande mistero" disse il dottor Winter. "Un mistero che ha turbato i dominatori di ogni parte del mondo...come il popolo venga a sapere le cose. Turba gli invasori adesso, mi si dice, come le notizie passino attraverso le censure, come la verità delle cose si svincoli vittoriosamente d'ogni controllo. È proprio un grande mistero."

inviato il 28/11/2012
Nei segnalibri di:

Commenti

Grande romanzo, un autore immenso, tra i miei preferiti in assoluto.

Grazie! Pronta a condividere ricordi di letture presenti e passate e ad accogliere nuove suggestioni da tutti voi. :)

bellissimo romanzo

Benvenuta Rossella
: )

Sulla strada

immagine copertina
Jack Kerouac
Sulla strada
Oscar Mondadori
10 righe da pagina 265:

"Adesso considera un po' questi qua davanti. hanno preoccupazioni, contano i chilometri, pensano a dove devono dormire stanotte, quanti soldi per la benzina, il tempo, come ci arriveranno... e in tutti i casi ci arriveranno lo stesso, capisci. Però hanno bisogno di preoccuparsi e d'ingannare il tempo con necessità fasulle o d'altro genere, le loro anime puramente ansiose e piagnucolose non saranno in pace finchè non riusciranno ad agganciarsi a qualche preoccupazione affermata e provata e una volta che l'avranno trovata assumeranno un'espressione facciale che le si adatti e l'accompagni, il che, come vedi, è solo infelicità, e per tutto il tempo questa aleggia introno a loro ed essi lo sanno e anche questo li preoccupa senza fine.""

inviato il 28/11/2012
Nei segnalibri di:

Commenti

il cane di uno dei protagonisti di "Su e Giù per Beverly Hills" si chiama Kerouac, in onore dello scrittore e metaforicamente poichè è il cane di uno che inizia la sua nuova vita da ex barbone! vedetevelo, è carinissimo! con Bette Midler

mi devo comprare questo libro

se vabbè..HAI VINTO TE

Giranjali

immagine copertina
Rabinddranath TAGORE
Giranjali
Tradotto da Elvira Marinelli
Giunti Editore 2006
10 righe da pagina 58:

Si raccolgono nel mio ultimo canto
tutti i suoni della gioia
la gioia che riempie la terra
d'un rigoglioso eccesso di erba
la gioia che per il vasto mondo
guida la danza della vita e della morte
la gioia che irrompe come tempesta
e tutto scuote e sveglia con un gran riso
la gioia che lacrima di dolore
sul fiore rosso del loro appena dischiuso
la gioia che getta nella polvere ciò che ha
e non conosce parole.

inviato il 28/11/2012
Nei segnalibri di:

Commenti

git = song anjali = offering an offering of songs

errore nel titolo, quello esatto è GITANJALI

Ciao Emma, anche la mia scelta era rivolta alla giornata uggiosa di oggi. Qui nonostante siano chiuse le finestre, le porte si aprono da sole O_o con la corrente degli spifferi!!! Poi il cielo nero nero ha la sua "orchestra e fuochi d'artificio".... Spero solo che quando scendo per andare a lavoro non diluvia O_o

Barbara mi hai fatto venire alla mente questo libro che amo tanto...ma aggiungo questo inno alla gioia in una giornata piovosa in cui siamo pure in stato d'allerta alluvione !

The enchantress of Florence

immagine copertina
Salman Rushdie
The enchantress of Florence
Random House 2009
10 righe da pagina 7:

"What am I?"he said, as if speaking to himself, but using the driver's own language. "I'm a man with a secret, that's what- a secret which only the emperor's ears may hear." The driver felt reassured: the fellow was a fool after all. There was no need to treat him with respect. "Keep your secret," he said. "Secrets are for children and spies." The stranger got down from the cart outside the caravansanserai, where all jounrneys ended and began. He was surprisingly tall and carried a carpetbag. "And for sorcerers," he told the driver of the bullock-cart "And for lovers too. And kings."

inviato il 27/11/2012
Nei segnalibri di:

L'arcipelago delle emozioni

immagine copertina
Eugenio Borgna
L'arcipelago delle emozioni
I campi del sapere feltrinelli 2001
10 righe da pagina 112:

Cosa significa essere sfiorati, dalla tristezza? Questo innanzi tutto: vivere, e ri-vivere, il senso lacerante e profondo della solitudine. Tristezza e solitudine sono esperienze, modi di essere, l'una vicino all'altra: l'una sconfinante nell'altra. La tristezza, certo, è un'emozione, uno stato d'animo, un sentimento, che fa parte della vita di ciascuno di noi: è un'emozione che solo talora è espressione di una malattia: di una patologia. La tristezza è una delle emozioni più pure, indefinibili, fragili struggenti della vita: non di rado banalizzata e reificata: svuotata di senso. Quando la tristezza rinasce nel cuore e nella memoria, si incrinano (oscurano) gli orizzonti mondani, e si indebolisce la speranza: quella speranza che fonda il futuro (l'avvenire)(...) Ma non ogni tristezza e così crudele. Ci sono tristezze che invitano alla riflessione, al distacco dalla banalità delle cose, e che inducono a scrostare la realtà da cose inutili che la circondano: cogliendone i nuclei profondi e temerari, emblematici e immutabili.

inviato il 26/11/2012
Nei segnalibri di:

Commenti

Grazie :-)

Certo Violet :) scrivi un commento sotto le 10 righe che vuoi premiare :)

Grazie Isabella, ma posso regalare il mio libro che ho vinto? :)

VIOLET!!! ti volevo ricordare che lunedì prossimo dovrai scegliere 10 righe tra quelle postate da oggi a lunedì prossimo qui sul sito...la tua scelta farà vincere un libro incentivo al lettore fortunato :)

allora venite sulla mia pagina. Mi dite com'è Assolutamente inedito. Varie offerte. Grazieeee!

Io ho una figlia così, e ora lavora...! Guarire si può, come dice il grande Peppe dell'Acqua

Non è vero che i libri devono essere d'evasione, ma i libri belli e densi di idee e significati sono long seller. Gli altri si buttano poi. Io l'ho già il libro di b

Grazie 10 righe Grazie alla Casa Editrice e Grazie a Tutti i segnalibri lasciati :-)
Posso regalare il mio libro? :-)

E già Gloria Gaetano è un po come il concetto di normale e patologico su cui ancora non si hanno dei contorni definiti..ma forse interessarsi alla gamma illimitata di comportamenti individuali ci permette di occuparci dello sviluppo ottimale di ognuno.. e grande merito a Basaglia..

complimenti Violet!!! hai vinto un libro in regalo per aver ricevuto il più alto numero di segnalibri durante la settimana! scrivi il tuo indirizzo a info@10righedailibri.it

Tutte le opere di Neruda

immagine copertina
Neruda
Tutte le opere di Neruda
Tradotto da Giuseppe Bellini
Nuova Accademia Editrice 1963
10 righe da pagina 140:

LE TUE MANI
Quando le tue mani vengono,
amore,verso le mie,
cosa mi recano volando ?
Perchè si son fermate
sulla mia bocca, d'improvviso,
perchè le riconosco
come se allora, anzi,
le avessi toccate,
come se prima d'essere
avessero percorso
la mia fronte, il mio fianco ?
La loro morbidezza veniva
volando sopra il tempo,
sopra il mare,sopra il fumo,
sopra la primavera,
e quando tu posasti
le tue mani sul mio petto,
riconobbi quelle ali
di colomba dorata,
riconobbi quella creta
e quel colore di frumento.
Gli anni della mia vita
camminai cercandole.
Salii le scale,
attraversai le scogliere,
mi portarono i treni,
le acque mi condussero,
e nella pelle dell'uva
mi sembrò di toccarti.
Il legno d'improvviso
mi recò il tuo contatto,
la mandorla m'annunciava
la tua morbidezza concreta,
finchè si chiusero
le tue mani sul mio petto,e lì come due ali terminarono il loro viaggio.

inviato il 21/11/2012
Nei segnalibri di:

Niemeyer. Parole di un architetto

Niemeyer. Parole di un architetto 6 years 36 settimane fa

...dove hai cercato?:)

Oceano Mare

Oceano Mare 6 years 37 settimane fa

…proprio ieri ho letto che la famosa leggenda giapponese…pare abbia origini cinesi…ma preferisco di gran lunga questa del filo rosso legato al mignolo…ha un sapore più dolce…e mi chiedevo "…se l'anima gemella è una e una sola…come si può pensare di essere capaci di Amare più volte nella vita?..."
…tuttavia adoro Oceano Mare…Baricco ha la capacità di leggerle le cose mentre scrive…e ti entra dentro…trasportandoti in quei luoghi meravigliosi e immaginabili solo a coloro che hanno la fortuna di incontrarsi con l'altro capo del filo…

Il libro dell'inquietudine

Il libro dell'inquietudine 6 years 41 settimane fa

...geniale!

CON TE FINO ALLA FINE DEL MONDO

CON TE FINO ALLA FINE DEL MONDO 6 years 44 settimane fa

...diciamo che non mi ha deluso perchè non mi aspettavo nulla...si legge in un'oretta...è abbastanza leggero...e in più le frasi tenute in francese lo vivacizzano...per la serie..."non è un capolavoro...ma dei libri non si butta via niente..."

Il giorno prima della felicità

Il giorno prima della felicità 6 years 44 settimane fa

grazie...

© 10righedailibri 2015

partner tecnologico

 

Privacy Policy