Accedi da qui per inserire le tue 10 righe

Per inserire le tue 10 righe registrati oppure effettua il login
Richiedi una nuova password

Pagina di Patti Puggioni

Anatomia dei fantasmi

immagine copertina
Andrew Taylor
Anatomia dei fantasmi
Tradotto da Lorenzo Bertolucci
Castelvecchi 2012
10 righe da pagina 117:

Molti libri trattavano argomenti teologici considerati ormai obsoleti o addirittura sconvenienti nell’educazione dei futuri ministri della Chiesa. […]
«In altre parole, le acquisizioni della biblioteca sono sempre occasionali?».
«Sì. Non è una situazione perfetta, temo, e vorrei che avessimo fondi regolari. Ma siamo messi meglio di molti altri college. E ovviamente abbiamo beneficiato della generosità del defunto duca, il padre di Sua Eccellenza, che ci ha promesso di arredare questa splendida sala».
«La sala è splendida. Lo stesso non si può dire dei libri che contiene».
«Viviamo in un mondo imperfetto», disse Richardson seccamente.
«Nessuno conosce meglio di me le mancanze di questa libreria. O del mondo».

Quando Holdsworth ebbe finito la sua ispezione, scese le scale e camminò lentamente. Sentì dei passi e si voltò.

inviato il 07/02/2018
Nei segnalibri di:

Commenti

E' bello ...ricordare ,giorni di sole nella tua Sardegna!

sì cara Naty sono in Libreria a Golfo Aranci

Ci sei ...nascosta quasi.. dai libri..,naty

Spy story love story

immagine copertina
Nicolai Lilin
Spy story love story
Einaudi 2016
10 righe da pagina 34:

- […] Quest’estate ho passato un mese in Svezia, ho affiatato una casetta sperduta in mezzo ai boschi, un posto meraviglioso. Foreste piene di laghi, neanche un’anima viva nel raggio di decine di chilometri. Ero da solo in mezzo a quello splendido nulla, ascoltavo il vento e osservavo la pace, ma persino lì i padroni della casetta avevano messo una maledetta tv.
- Il mondo non sarà mai come lo vorresti tu.
- Ah, questo è sicuro, sono pronto a giurarlo in tribunale. Però io e questo schifo di mondo abbiamo un accordo: io non cerco di cambiare lui, e lui non deve cambiare me.
- E ti basta?
Alësa alza le spalle.
- Quando ho voglia di un mondo che mi piace, - dice sorridendo, apro qualsiasi libro e vivo una vita diversa.

inviato il 22/09/2016
Nei segnalibri di:

Commenti

vero ! mi piace leggere anche per questo motivo : trasferirmi in altri mondi , evadere

Le streghe di Lenzavacche

immagine copertina
Simona Lo Iacono
Le streghe di Lenzavacche
Edizioni E/O 2016
10 righe da pagina 37:

Non ho molto da fare, quando suona la campana.
I pochi allievi rimasti escono senza rumore, riordinando gli oggetti scolastici, i pennini dalle punte storte, i quaderni arricciati agli angoli, che leccano con le dita per evitare che si arrotolino.A me invece piacciono quelle carte con le orecchie, imperfette e putride dei segni di penna. Non levigo mai la pagina, non la voglio né liscia né pulita, soprattutto se è di un libro. Lascio segnali, sottolineo parole, prendo appunti a margine
e odoro la stampa fino a inalarne un gusto polposo, aspro. I miei libri sono creature vive, sporche e sobbalzanti come un gatto di strada, o come un merlo caduto da un nido che sussulta sulle ali troppo deboli. Preferisco così, che le tracce di questa mia vita storta e negligente, che non vuole mai raddrizzarsi e darsi un contegno, restino appese alle copertine, ai titoli, alle storie millenarie di altri uomini come me, poeti senza giudizio che alleviano la fatica d’esistere con una parola o con un verso.
Da Lenzavacche, 25 settembre 1938
Tuo, Alfredo

inviato il 02/06/2016
Nei segnalibri di:

Commenti

Grazie! :-)

Staff, ho scelto 10 righe postate da Fernanda Visalli http://scrivi.10righedailibri.it/le-braci-17 :)

Grazieee!

Ciao Patti, le tue 10 righe sono nella finale settimanale di giugno... Ricordati di scegliere 10 righe che più ti piacciono, partendo da oggi 6 giugno a domenica 12 giugno. Riportando qui nei commenti il link. Grazie :-)

Le streghe di Lenzavacche è candidato al Premio Strega 2016.
Ringrazio Livia per il libro :)
Link per leggere i primi capitoli http://www.10righedailibri.it/prime-pagine/streghe-lenzavacche.

Ritratto di Jennie

immagine copertina
Robert Nathan
Ritratto di Jennie
Tradotto da Simone Caltabellota
Atlantide 2015
10 righe da pagina 57:

«Non penso che mi interessi molto essere ricco, Jennie», dissi. «Voglio solo dipingere – e sapere quello che sto dipingendo. È la cosa più difficile: sapere quello che stai dipingendo, cercare di raggiungere qualcosa oltre questi tempi piccoli e difficili…».
«Sono tempi difficili, questi, Eben?» chiese sorpresa.
La guardai pensando: chiaro, cosa può sapere lei delle difficoltà, cosa può sapere in generale di cosa sia un’artista?
Dell’essere intrappolato in un mistero in cui deve trovare delle risposte, tanto per sé quanto per gli altri, un mistero che guarda il bene e il male, lo sbocciare e il putrefarsi – il mistero di un mondo che impara troppo tardi, sempre troppo tardi, a distinguere qual è la muffa e quale il germoglio…

inviato il 19/02/2016
Nei segnalibri di:

Commenti

Ringrazio Simone Caltabellota per avermi regalato personalmente questo libro stupendo che fa parte della tiratura numerata, con il numero XXXIV. :)

A Lover's discourse. Fragments

immagine copertina
Roland Barthes
A Lover's discourse. Fragments
Tradotto da Richard Howard
Vintage 2002
10 righe da pagina 85:

The lover’s discourse is not lacking in calculation: I rationalize, I reason, sometime I count, either to obtain certain satisfactions, to avoid certain injures or to represent inwardly to the other, in a wayward impulse, the wealth of ingenuity I lavish for nothing in his favour (to yield, to conceal, not to hurt, to divert, to convince, etc.).
But these calculations are merely impatiences: no thought of a final gain. Expenditure is open, to infinity, strength, drifts, without a goal (the loved object is not a goal: the loved object is an object-as-thing, not an object-as-term).

inviato il 29/01/2016
Nei segnalibri di:

Commenti

Grazie Staff : )

Ciao, le tue 10righe, sono nella finale di febbraio, 10righe scelte dalla redazione. :-)

Tutte le poesie

immagine copertina
Trilussa
Tutte le poesie
Mondadori 1955
10 righe da pagina 125:

LA STATISTICA
Sai ched'è la statistica? È ‘na cosa
che serve pe’ fa’ un conto in generale
de la gente che nasce, che sta male,
che more, che va in carcere e che spósa.
-
Ma pe’ me la statistica curiosa
è dove c'entra la percentuale,
pe’ via che, lì, la media è sempre eguale
puro co' la persona bisognosa.
-
Me spiego: da li conti che se fanno
seconno le statistiche d'adesso
risurta che te tocca un pollo all'anno:

e, se nun entra nelle spese tue,
t'entra ne la statistica lo stesso
perché c'è un antro che ne magna due.

inviato il 22/09/2015
Nei segnalibri di:

Commenti

Il libro mi è stato regalato su esplicita richiesta : )) Hai letto la lettera per Arnoldo Mondadori nella tasca della terza di copertina?

ho questa bella edizione !

Il codice della cortesia italiana

immagine copertina
Giuseppe Bortone
Il codice della cortesia italiana
Società editrice internazionale 1952
10 righe da pagina 6:

Troppo e da troppi si parla di « democrazia » ma non sempre né da tutti a proposito. Giacché non son pochi coloro i quali credono e dicono che, in questi tempi democratici, non possono più sopravvivere tante limitazioni ; che dev’esser lecitissimo andare al ristorante in ciabatte, a far visita in maniche di camicia e salutare con un gran colpo di spalla il cittadino Pasquale o il compagno Taddeo… No, questa non è una democrazia ; ma ciò che è sempre stato : villania e null’altro! La democrazia non va calunniata : democrazia sana e vera vuol dire vera comprensione vicendevole, vivo senso di umanità nelle relazioni sociali : comprensione ed umanità alle quali il popolo è particolarmente sensibile ; si dice che ferireste profondamente l’operaio se non rispondeste – o rispondeste freddamente – al suo saluto e gli procurereste più soddisfazione e gioia stringendogli cordialmente la mano incallita che non dandogli una manata sulla spalla.

inviato il 25/07/2015
Nei segnalibri di:

Opere

immagine copertina
Italo Svevo
Opere
Dall'Oglio Editore 1964
10 righe da pagina 850:

L'affare del solfato di rame diede una maggiore serietà al nostro ufficio. Non c'era più tempo per le favole. Quasi tutti gli affari che ci venivano proposti erano ormai accettati. Alcuni diedero qualche utile, ma piccolo, altri elle perdite, ma grandi. Una strana avarizia era il principale difetto di Guido che fuori dagli affari era tanto generoso. Quando un affare si dimostrava buono, egli lo liquidava frettolosamente, avido di incassare il piccolo utile che gliene derivava. Quando invece si trovava involto in affare sfavorevole, non si decideva mai ad uscirne pur di ritardare il momento in cui doveva trovare la propria tasca. Per questo io credo che le sue perdite siano state rilevanti e i suoi utili piccoli. Le qualità di un commerciante non sono altro che le risultanti di tutto il suo organismo, dalla punta dei capelli fino alle unghie dei piedi.

inviato il 17/06/2015
Nei segnalibri di:

Commenti

Partecipo a Maturarighe 2015

Avanti Sardegna. Il giornale clandestino sardo

immagine copertina
Mario Berlinguer
Avanti Sardegna. Il giornale clandestino sardo
Zampardi editore 1945
10 righe da pagina 9:

E oggi i responsabili di tanto scempio fanno appello alla Sardegna che con disprezzo chiamano « la fedelissima ».
Fedelissima a chi? All’odioso regime che la ha illusa di promesse e sfruttata, che sacrifica i suoi figli nell’estremo tentativo di salvarsi? Al re traditore che neppure in quest’ora tragica ha un gesto di resipiscenza? No. La Sardegna non è un servo pastore mal pagato che possa difendere, soffrendo nuove devastazioni e massacri, le posizioni usurpate, i patrimoni carpiti e la pelle di pochi facinorosi i quali sperano, col sangue dei sardi, di dilazionare l’ora della inesorabile punizione.
Basta perdeu !

inviato il 17/05/2015
Nei segnalibri di:

Commenti

Mario Berlinguer (Sassari , 11 marzo 1891 – Roma , 6 luglio 1969)

Rarissimo documento...

The Little Prince

immagine copertina
Antoine de Saint-Exupéry
The Little Prince
Tradotto da Irene Testot-Ferry
Wordsworth Classics 1995
10 righe da pagina 35:

The little prince, watching the growth of enormous bud, senses that this could well lead to a miraculous apparition, but the flower continued her preparations, for her beauty in the shelter of her green chamber. She chose her colours whit great care. She dressed slowly, carefully arranging her petals one by one. She didn’t wish to appear all crumpled, like a poppy. She only wished to appear in the full glory of the her beauty. Oh yes! She was very vain! Her mysterious preparations had lasted for day and day. And then one morning when the sun as rising, the suddenly showed herself.

inviato il 01/05/2015
Nei segnalibri di:

Commenti

Thank you very much. It's my tird incentive book in 4 years : ))

Ciao Patti! Le tue 10 righe sono state scelte per il libro incentivo settimanale! Ricordati di scegliere le tue 10 righe preferite nella settimana che va da lunedì 1 a domenica 7 giugno, riportando qui nei commenti il link delle righe scelte. Grazie :-)

: ) questo è il link http://scrivi.10righedailibri.it/limperatore-dio-di-dune-0

Grazie :-)

Ricordati di scegliere 10righe che vanno da venerdi1maggio a domenica 3maggio. ;-)

Ciao Patti le tue 10 righe sono finaliste nella classifica settimanale di maggio. :-)

Buchi nella sabbia

immagine copertina
Marco Malvaldi
Buchi nella sabbia
Sellerio 2015
10 righe da pagina 17:

Il fatto è che l'opera, già di per sé, è una situazione artificiosa, che si regge in piedi per miracolo, che richiede a noi fanatici del bel canto una dose smisurata di capacità di astrazione. Non è facile commuoversi per un baritono che, una volta ricevuta una coltellata nel petto, intona una romanza a tutta gargana invece di stramazzare sul palco, come farebbe qualsiasi persona beneducata qualora venisse pugnalata nelle reni. E ci vuole una robusta dose di concentrazione sulla musica per non mettersi a ridere di fronte a un tenore settantenne che sta facendo il giovanottino innamorato decantando la bellezza di un mezzosoprano largo quanto due contrabbassi.

inviato il 11/02/2018
Nei segnalibri di:

Furore

immagine copertina
John Steinbeck
Furore
Tradotto da Carlo Coardi
Bompiani 1939
10 righe da pagina 432:

Tra i cespugli la vita, paralizzata al suo passaggio, non tardò a rianimarsi; i topi di campagna ripresero a strisciare sulle foglie secche; una moffetta, goffa ma disinvolta, passò sul sentiero lasciando dietro di sé il suo caratteristico odore di muschio. Poi un venticello spirò delicatamente tra i salici, come per saggiarne il fogliame, provocando una pioggiolina di foglie dorate. Un colpo di vento più forte sospinse nel cielo un nuvolone nero che velò le stelle e lasciò cadere grosse gocce di pioggia; poi passò oltre, portandosi via la nuvola, che svelò di nuovo le stelle. La mamma sentì un brivido di freddo, e distinse lontano, le acute note penetranti di un violino che cercava un’arietta.

inviato il 10/02/2018
Nei segnalibri di:

La musica provata

immagine copertina
Erri De Luca
La musica provata
Feltrinelli
10 righe da pagina 88:

Sono uno del Mediterraneo, che non è Sud né Nord, né Oriente né Occidente. E' il ventre liquido tra Asia, Africa e Europa. Chi è nato su un suo bordo ha nel sangue un arcipelago di popoli.

inviato il 08/02/2018
Nei segnalibri di:

Commenti

scrivi almeno 500 caratteri spazi inclusi...

Sardegna come un'infanzia

immagine copertina
Elio Vittorini
Sardegna come un'infanzia
Bompiani 2009
10 righe da pagina 36:

Una vena d'acqua è affiorata sulle lastre, profonda da immergervi il piede. Ma è chiara, colore anch'essa del granito. A poco a poco si stringe nelle sue sponde e suscita un'irta vegetazione, che la ricopre.
Seguendola s'incontrano alberi, qualche ontano, qualche ulivo. Alberi dalle fronde di cenere, d'un verde spento.
Poi sugheri.
Somigliano all'ulivo, dal fogliame un pò più canuto, un pò più arruffato, ma hanno tronchi che sanguinano. Dal piede fin sotto l'attaccatura dei primi rami , esattamente, la corteccia è stata sbalzata via. E' rimasto il tronco vivo. Alcuni d'un rosso fulvo,, in altri come cuoio conciato. altri, sotto l'azione del sole, hanno preso una tinta violacea. I più vecchi, che furono scortecciati l'anno scorso, si sono ricoperti d'un muschio bluastro. Ma non ce n'è uno intatto. Anche certi arboscelli , dal corpo sottile,mostrano un piede sanguinolento. Strano, per questo taglio come sembrano vivi !

inviato il 08/02/2018
Nei segnalibri di:

Commenti

Elio Vittorinii è nato a Siracusa il 23 luglio 1908

La fabbrica delle stelle

immagine copertina
Gaetano Savatteri
La fabbrica delle stelle
Sellerio 2016
10 righe da pagina 121:

Faccio un giro sul tablet. Marina Tadde ha già infilato dieci foto delle havaianas di Peppe Piccionello su facebook e su instagram: Venice super trendy. Le infradito di Piccionello super trendy. Che generazione sfortunata la mia, costretta ad assistere al crepuscolo della civiltà.

inviato il 08/02/2018
Nei segnalibri di:

Naif.Super

immagine copertina
Erlend Loe
Naif.Super
Tradotto da Giovanna Paterniti
Iperborea 2002
10 righe da pagina 15:

Alla fine mio fratello mi ha chiesto se c'era qualcosa che non andava. Ma che cos'hai? mi ha detto. Stavo per rispondergli che non avevo niente, ma improvvisamente ho sentito tutto rivoltarmisi dentro. Era orribile e sconvolgente. Non avevo mai provato niente di simile e non riuscivo a parlare. Mi sono seduto sull'erba scuotendo la testa. Mio fratello è venuto a sedersi vicino a me. Mi ha messo una mano sulla spalla. Non ci era mai capitato di stare seduti così. Mi sono messo a piangere. Erano anni che non piangevo. Mio fratello dev'essere rimasto molto sorpreso. Ha chiesto scusa per essere stato così brutale nel gioco. Tutto mi pareva senza senso. Così, di colpo. La mia vita, la vita degli altri, la vita di piante e animali, il mondo intero. Niente più quadrava.

inviato il 08/02/2018
Nei segnalibri di:

Commenti

Erlend Loe (Trondheim, 24 maggio 1969).

Il tuffo

immagine copertina
Jonathan Lee
Il tuffo
Tradotto da Sara Reggiani
Sur 2017
10 righe da pagina 45:

Certi giorni in cui l'ambizione e il rimpianto avevano la meglio, quando le opportunità sprecate gli restavano appiccicate alle scarpe come gomma da masticare gettata a terra i cui schifosi e pigri filamenti rallentavano il passo, diceva a se stesso che dentro l'albergo c'era tutta la vita umana. D'accordo, le relazioni clandestine. La tipica domanda che ti fanno tutti. Certo, ce n'erano eccome. Ma lì la gente si fidanzava anche, si sposava. Riceveva telefonate in cui le veniva comunicata la morte di un genitore. Concepiva figli. Spegneva candeline.
Moose era l'uomo più felice del mondo quando parlava con i clienti. Non fosse stato per la costante pressione delle scadenze e delle liste di cose da fare, avrebbe tranquillamente trascorso giornate intere ad ascoltarli disquisire delle loro idee su come arricchirsi e dei tanto lamentati acciacchi, dell'ideale platonico di cuscino, con la sua consumata sofficità e pienezza. Gli piaceva conoscere i nomi di tutti gli ospiti e poi dar corpo, pian piano, alle vite che c'erano dietro.

inviato il 31/01/2018
Nei segnalibri di:

Commenti

Ciao Francesca, sei nella classifica settimanale del mese di febbraio.

Jonathan Lee è nato nel Surrey (Regno Unito) il 24 aprile 1981 e vive a New York, dove lavora come editor per la casa editrice Catapult e collabora con la rivista letteraria Guernica. Il tuffo è il suo terzo romanzo, e il primo a essere pubblicato in Italia.

L'anno del pensiero magico

immagine copertina
Joan Didion
L'anno del pensiero magico
Tradotto da Vincenzo Mantovani
Il saggiatore 2006
10 righe da pagina 77:

Queste persone che hanno perso qualcuno sembrano nude perchè si credono invisibili.Io stessa per un certo lasso di tempo mi sentii invisibile,incorporea.Mi pareva di aver attraversato uno di quei fiumi leggendari che dividono i vivi dai morti, di essere entrata in un luogo dove potevo essere vista solo da coloro che avevano anch'essi subito una perdita recente.Per la prima volta compresi la forza del''immagine dei fiumi,lo Stige,il Lete,e del traghettatore intabarrato con la sua pertica.Compresi per la prima volta il significato della pratica del sati.Le vedove non si gettano sulla pira ardente per il dolore.La pira ardente era invece un'accurata rappresentazione del luogo in cui il dolore (non la famiglia,non la comunità,non la tradizione, il DOLORE) le aveva portate.La sera in cui John morì mancavano trentun giorni al nostro quarantesimo anniversario.[...]Io volevo qualcosa di più che una notte di ricordi e sospiri. Io volevo urlare. Io volevo che tornasse.

inviato il 02/02/2018
Nei segnalibri di:

Commenti

ok, grazie mille..
ecco il link: http://scrivi.10righedailibri.it/gli-anni-0

Ciao, devi scegliere 10righe degli altri utenti e riportare qui il link del libro scelto così lo premiamo. :-)

ciao Staff, non ho capito bene cosa devo fare... tra le mie 10 righe o in generale? grazie, scusate...

Ciao Beths, sei nella classifica settimanale del mese di Febbraio. Scegli partendo da oggi 5 febbraio a domenica 11ebbraio, 10righe che più ti piacciono, riportando qui nei commenti il link.

Joan Didion (Sacramento, 5 dicembre 1934) è una giornalista, scrittrice e saggista statunitense, vincitrice del National Book Award nel 2005 per la saggistica con il libro L'anno del pensiero magico.

Buona vita a tutti: I benefici del fallimento e l'importanza dell'immaginazione

immagine copertina
10 righe da pagina 32:

Allora perché parlare dei benefici del fallimento? Per il semplice fatto che il fallimento mi costrinse a eliminare tutto ciò che era superfluo. Smisi di illudermi di essere qualcosa che non ero e presi a incanalare ogni mia energia nel portare a termine l'unico lavoro che mi stava a cuore. Se davvero avessi avuto successo in qualcos'altro, forse non avrei mai trovato la forza di riuscire nell'unico campo a cui ero convinta di appartenere veramente. Con il realizzarsi della mia più grande paura mi ero ritrovata libera, ero ancora viva, avevo una figlia che adoravo, avevo una vecchia macchina da scrivere e un'ottima idea. E così il fondo che avevo toccato diventò la solida base su cui ricostruire la mia esistenza.

inviato il 05/02/2018
Nei segnalibri di:

Commenti

Grazie :)

Ciao Giovanni, sei nella finale di febbraio 10righe scelte dalla redazione.

Joanne Rowling (Yate, 31 luglio 1965)

Vista con granello di sabbia

immagine copertina
Wislawa Szymborska
Vista con granello di sabbia
Tradotto da Pietro Marchesani
Adelphi 2008
10 righe da pagina 199:

Sono entrambi convinti
che un sentimento improvviso li unì.
È bella una tale certezza
ma l’incertezza è più bella.

Non conoscendosi, credono
che non sia mai successo nulla fra loro.
Ma che ne pensano le strade, le scale, [...]
dove da molto tempo potevano incrociarsi?

Vorrei chiedere loro
se non ricordano –
una volta un faccia a faccia
in qualche porta girevole?
uno « scusi » nella ressa?
un « ha sbagliato numero » nella cornetta?
– ma conosco la risposta.
No, non ricordano.

Li stupirebbe molto sapere
che già da parecchio tempo
il caso giocava con loro.

Non ancora pronto del tutto
a mutarsi per loro in destino,
li avvicinava, li allontanava
[...]
e soffocando una risata
con un salto si scansava.

Vi furono segni, segnali,
che importa se indecifrabili.
Forse tre anni fa
o lo scorso martedì
una fogliolina volò via
da una spalla a un’altra?
[...]

Vi furono maniglie e campanelli
su cui anzitempo
un tocco si posava su un tocco.
[...]
Una notte, forse, lo stesso sogno,
subito confuso al risveglio.

Ogni inizio infatti
è solo un seguito
e il libro degli eventi
è sempre aperto a metà.

inviato il 05/02/2018
Nei segnalibri di:

Commenti

Grazie.

Grazie Oliva :) L'abbiamo aggiunto alle tue 10 righe

Il volume è a cura di Pietro Marchesani.

Oliva, nome del traduttore? :)

Sono entrambi convinti
che un sentimento improvviso li unì.
È bella una tale certezza
ma l’incertezza è più bella.

Non conoscendosi, credono
che non sia mai successo nulla fra loro.
Ma che ne pensano le strade, le scale, i corridoi
dove da molto tempo potevano incrociarsi?

Vorrei chiedere loro
se non ricordano –
una volta un faccia a faccia
in qualche porta girevole?
uno « scusi » nella ressa?
un « ha sbagliato numero » nella cornetta?
– ma conosco la risposta.
No, non ricordano.

Li stupirebbe molto sapere
che già da parecchio tempo
il caso giocava con loro.

Non ancora pronto del tutto
a mutarsi per loro in destino,
li avvicinava, li allontanava,
tagliava loro la strada
e soffocando una risata
con un salto si scansava.

Vi furono segni, segnali,
che importa se indecifrabili.
Forse tre anni fa
o lo scorso martedì
una fogliolina volò via
da una spalla a un’altra?
Qualcosa fu perduto e qualcosa raccolto.
Chissà, forse già la palla
tra i cespugli dell’infanzia?

Vi furono maniglie e campanelli
su cui anzitempo
un tocco si posava su un tocco.
Valigie accostate nel deposito bagagli.
Una notte, forse, lo stesso sogno,
subito confuso al risveglio.

Ogni inizio infatti
è solo un seguito
e il libro degli eventi
è sempre aperto a metà.

Anatomia dei fantasmi

Anatomia dei fantasmi 1 week 1 giorno fa

sì cara Naty sono in Libreria a Golfo Aranci

Le streghe di Lenzavacche

Le streghe di Lenzavacche 1 year 35 settimane fa

Staff, ho scelto 10 righe postate da Fernanda Visalli http://scrivi.10righedailibri.it/le-braci-17 :)

Le streghe di Lenzavacche 1 year 36 settimane fa

Grazieee!

Le streghe di Lenzavacche 1 year 37 settimane fa

Le streghe di Lenzavacche è candidato al Premio Strega 2016.
Ringrazio Livia per il libro :)
Link per leggere i primi capitoli http://www.10righedailibri.it/prime-pagine/streghe-lenzavacche.

Le braci

Le braci 1 year 35 settimane fa

Ciao Fernanda, in qualità di finalista della scorsa settimana ho scelto le tue 10 righe :) dovresti scrivere nei commenti il nome del traduttore e l'anno di edizione

10 righe dai libri su RadioLibri intervista

10 righe dai libri su RadioLibri intervista 1 year 51 settimane fa

Grazieee! :)

A Lover's discourse. Fragments

A Lover's discourse. Fragments 1 year 52 settimane fa

Grazie Staff : )

Ritratto di Jennie

Ritratto di Jennie 1 year 52 settimane fa

Ringrazio Simone Caltabellota per avermi regalato personalmente questo libro stupendo che fa parte della tiratura numerata, con il numero XXXIV. :)

Tutte le poesie

Tutte le poesie 2 years 21 settimane fa

Il libro mi è stato regalato su esplicita richiesta : )) Hai letto la lettera per Arnoldo Mondadori nella tasca della terza di copertina?

Le Lucciole di Cherenkov (Effetto Cherenkov)

Le Lucciole di Cherenkov (Effetto Cherenkov) 2 years 31 settimane fa

Maria, scrivi 10 righe tratte anche dai libri che leggi : )

© 10righedailibri 2015

partner tecnologico

 

Privacy Policy