Accedi da qui per inserire le tue 10 righe

Per inserire le tue 10 righe registrati oppure effettua il login
Richiedi una nuova password

Pagina di clspada

VENUTI DAL MARE

Salvatore Virdis
VENUTI DAL MARE
MODERNA-SASSARI
10 righe da pagina 21:

FIGLI DEL MARE
Siamo figli del mare.
Delle vele
gonfiate dal vento
dei remi pesanti
abbiamo smarrito il ricordo
nel tempo.
Dell'acqua
sappiamo l'arida attesa
nell'estate torrida.
Il belato del gregge
ha distrutto nel cuore
il fragore
dell'onde.
Fuggitivi
banditi
siamo andati sui monti
tra rocce
sterpi e boscaglie.
Forse eravamo "schiavi ai remi"
forse dannati "ad metalla"....

Ritto fra rovine
della città
sprofondata nel mare
la mente corre nel passato misterioso.
A Nora
ho dimenticato il gregge
su sterili terre
coperte d'asfodeli
pascoli miseri
sui monti
spazzati dal vento
povero rifugio
di banditi.

inviato il 18/05/2013
Nei segnalibri di:

Commenti

partecipo a PASSI SARDI con la poesia FIGLI DEL MARE di Salvatore Virdis tratta da "VENUTI DAL MARE"

IL CERTO E L'INCERTO

immagine copertina
Clara Spada
IL CERTO E L'INCERTO
inedito
10 righe da pagina 41:

Infine, dopo attimi che gli sembrarono eterni, con voce strozzata ma determinata le sussurrò: "Vuol fare l'amore con me? Sarebbe la prima volta e vorrei tanto che fosse lei ad insegnarmi." La signora non aveva risposto ma non si era mossa, restando ferma sulla soglia ad osservarlo con un misto di curiosità divertita. Poi con molta calmalo aveva preso per mano facendolo entrare nella piccola anticamera, aveva chiuso a chiave la porta e, sempre stringendogli la mano, lo aveva condotto al piano di sopra. A Stefano girava la testa per l'emozione ma si era docilmente lasciato guidare su per le scale. Gli sembrava di camminare a mezz'aria. Sempre tenendolo per mano la signora lo condusse in una camera dalle pareti verde pastello, con un grande letto a baldacchino rivestito di crétonne a fiori, rose gialle enormi, in piena fioritura, simili a quelle vere dei cespugli in giardino.

inviato il 19/01/2013
Nei segnalibri di:

IL CERTO E L'INCERTO

Clara Spada
IL CERTO E L'INCERTO
inedito
10 righe da pagina 2:

Stefano si svegliò di soprassalto, con il cuore che gli batteva all'impazzata, come sovente succede dopo un brutto sogno o per uno stato interiore di angoscia che fa star male fino a perdere il respiro. Intorno a lui la notte. L'oscurità non gli consentiva di orientarsi né di capire dove si trovasse: quel buio cupo e denso come nebbia lo avviluppava nascondendogli i confini. Il suo disagio durò soltanto un attimo, giusto il tempo del brusco risveglio, e non appena ripreso il controllo di sé gli parve che il buio attorno a lui diventasse sempre meno ostile. Anzi, rendeva l'ambiente soffice e ovattato, come un luogo speciale ed esclusivo. Un grande bozzolo.

inviato il 14/01/2013
Nei segnalibri di:

Commenti

adesso ricordo che sei stata tu a segnalarei il libro "Diario 1941-1943" di Etty Hillesum. Mi sonoo comperata anche l'edizione integrale e ti ringrazio della segnalazione : libro stupendo !

IL Cibo dei Patriarchi

immagine copertina
Clara Spada
IL Cibo dei Patriarchi
golosìa publigold (Mursia) 1998
10 righe da pagina 42:

C'è una parte dell'Antico Testamento in cui il cibo -il suo rifornimento, la sua preparazione, la sua conservazione, il suo possesso- ha rilevanza primaria per egiziani e israeliti sia durante il periodo iniziale in Egitto sia durante il periodo della schiavitù e della fuga verso la libertà e la patria promessa. E' il Libro dell'Esodo in cui si può quasi affermare che ogni accadimento ruoti attorno al cibo, motore principale delle varie azioni e reazioni del faraone, di Mosè, del popolo comprimario. Il cibo viene usato dal faraone come arma per costringere la comunità di Israele ai lavori forzati; è sempre il cibo che Mosè usa come mezzo di ritorsione per liberare la sua gente dal giogo egiziano; attraverso il cibo si manifesta, durante la lunga marcia nel deserto, l'amorosa cura del Signore per il suo popolo.

inviato il 06/12/2012
Nei segnalibri di:

LA CHIAVE DEL VATICANO

immagine copertina
Clara Spada
LA CHIAVE DEL VATICANO
il MAESTRALE 2009
10 righe da pagina 17:

-Presto, chiamate un'ambulanza... e la polizia... qui c'è un macello!- Istintivamente monsignor Philbey si fece largo tra la gente, entrò nel portone e salì di corsa per le due rampe di scale. I gradini erano consunti e, per non cadere, si aggrappò al corrimano. -Sono un prete, mi lasci entrare!- gridò al vigile che, nel minuscolo pianerottolo, gli impediva il passaggio, e gli mostrò la piccola croce d'argento appuntata sul bavero dell'impermeabile. Superata la modesta anticamera si trovò nell'unica stanza dell'appartamento e a stento riuscì a controllarsi. Sul divano-letto una ragazza bruna giaceva sulla sopracoperta insanguinata, le mani premute sopra l'addome ferito nel tentativo di frenare l'emorragia, su una guancia un'altra ferita di coltello. A forma di S. Respirava ancora e si lamentava flebilmente e a monsignor Philbey parve di sentirle ripetere un nome. Dell'assassino o dell'uomo che giaceva presumibilmente morto, in un mare di sangue, fra il divano e il muro?

inviato il 02/12/2012
Nei segnalibri di:

IL COLTELLO CHE TAGLIA

immagine copertina
Clara Spada
IL COLTELLO CHE TAGLIA
golosìa publigold (Mursia)
10 righe da pagina 42:

...osavamo impossessarci perfino del suo "coltello che taglia". Credo che ce ne fosse uno in tutte le cucine, e c'è ancora, affilatissimo e consumato, la lama sempre più sottile e quasi inesistente al centro dove più forte era l'usura, serviva per tutto, senza quel coltello non si cucinava. Invece spariva, il coltello di nonna, regolarmente.

inviato il 29/11/2012
Nei segnalibri di:

Commenti

cover e disegni di Maria Pia Spada

IL COLTELLO CHE TAGLIA

Clara Spada
IL COLTELLO CHE TAGLIA
golosìa publigold (Mursia) 1994
10 righe da pagina 47:

Era il 1945, di maggio, e per noi la guerra era già finita.Non più bombardamenti e allarmi a squarciare il cielo e le case, non più soldati tedeschi andati via quasi in sordina, arroccati sui loro camion, facce di bambini spauriti, gli occhi azzurri spalancati e tristi a fissare la gente. Allineati sul ciglio dello stradone li guardavamo partire, alleati diventati nemici, ma perché, le case i morti erano stati gli altri a distruggere a mitragliare. Difficile capire quando si è bambini, lontani dagli orrori delle rappresaglie, quando non si è vissuta la realtà dei partigiani, degli ebrei,dei marocchini. Da noi, in tutta l'isola, di ebrei ce n'erano sessantasette, l'ho appreso solo di recente. Li guardavo partire, questi nuovi nemici, in profondo silenzio, noi e loro, con la paura che un qualsiasi rumore, una voce il pianto di un bambino il latrare di un cane, potesse scatenare la follia degli uomini.

inviato il 29/11/2012
Nei segnalibri di:

Commenti

grazie!

Diario 1941-1943

immagine copertina
Etty Hillesum
Diario 1941-1943
Adelphi

Ci è stato proibito di passeggiare sul Wandelweg, ogni misero gruppetto di due o tre alberi è dichiarato bosco e allora sulle piante è inchiodato un cartello con la scritta :vietato agli ebrei. Questi cartelli diventano sempre più numerosi, dappertutto: E ciò nonostante, quanto spazio in cui si può ancora stare e essere lieti e far musica e volersi bene. 26 aprile 1942. Ecco un piccolo anemone rosso, un po' sbattuto per aver festeggiato troppo! Ma fra un po' di anni lo ritroverò tra queste pagine... e dirò con nostalgia: ecco questo anemone lo avevo tra i capelli per il cinquantacinquesimo compleanno del grande indimenticabile amico della mia giovinezza.

inviato il 28/11/2012
Nei segnalibri di:

Commenti

cara Emma, come ho scritto non è qui ma su Facebook col nome ETTY HILLESUM DIARIO. La curo e l'ho proposta io. Le righe sull'anemone le ho lette proprio ieri qui nella mia pag.

con che nome trovo su fb, mi interessa perchè sono un'ammiratrice di Etty Hillesum e ho i suoi diari e sai che non sono riuscita a trovare le tue 10 righe a che pagina sono per favore, voglio ritrovare le righe dell'anemone grazie 1

su fb ho una pag ETTY HILLESUM DIARIO sono gradite visite...

EMMA: un delicato pensiero. LEI non ha potuto farlo...

grazie Clara, ottima segnalazione , spero di trovarlo ...lo voglio e poi fra le pagine ci metterò un anemone rosso

UN LEONE NEL CUORE

immagine copertina
Clara Spada
UN LEONE NEL CUORE
il Maestrale 2011

Ci siamo trasferiti a Windsor, un castello grigio e gelido che mi rammenta Braunschweig. Questo, però, mi incute timore. Nonostante le umiliazioni cerco di piacere a mio marito, di accontentarlo, di rendere sopportabile la nostra unione. Ma che posso fare di più, sbaglio sempre, ero e resto inesperta nei rapporti amorosi. Cioè di letto. Che esperienze ho mai avuto? Non certo quelle delle vecchie madame con cui lui se la spassa sotto i miei occhi. La Jersey, inoltre, riesce sempre a farmi uscire dai gangheri e lo fa deliberatamente, come se fosse lei la Principessa di Galles, così per reazione mi rendo più sgradevole che posso. Puttana, è una lurida puttana!

inviato il 27/11/2012
Nei segnalibri di:

Commenti

GRAZIE! e soprattutto ringrazia CAROLINA!

Benvenuta Clara :)

Passi sardi

Staff 10 righe dai libri
Passi sardi
Moderatori Barbara Antonacci, Cristina Fanni, Davide Taras
10 Righe dai libri 2013

In contemporanea alla presenza di 10righedailibri alla Fiera del libro di Torino presso lo stand AES (Associazione Editori Sardi), lanciamo qui per voi il gioco Passi sardi!

Postate 10 righe tratte da libri di autori e/o editori sardi, o che semplicemente parlino della Sardegna.

Si partecipa dalle ore 11 alle 21.00 . Ogni ora sarà messo in palio un libro incentivo  offerto dagli editori AES (Associazione Editori Sardi) che aderiscono all'iniziativa.

 

COME PARTECIPARE
- per partecipare e prenotarvi aggiungete il segnalibro a questo post.
- scrivete le vostre 10 righe con la solita procedura e caricate la vostra immagine.

 

Dalle ore 11.00 alle ore 21:00 di venerdì 17 maggio 2013

1) Scrivete  in bacheca le vostre 10 righe e aggiungete un’immagine o foto secondo voi rappresentativa, titolo, autore, anno e numero della pagina da cui avete tratto le vostre 10 righe. Sono ammesse anche poesie, saggi, manuali ecc.

2) Scrivete nei commenti sotto le vostre 10 righe: Partecipo a Passi sardi su http://scrivi.10righedailibri.it/passi-sardi

3) Scrivete sotto questo post un commento “partecipo con AUTORE e TITOLO + link delle 10 righe con state partecipando (copiatelo dalla barra degli indirizzi dopo aver cliccato sul titolo).

 

- È possibile partecipare più volte con 10 righe tratte dagli stessi libri e da libri diversi... però non consecutive (prima di postare di seguito devi aspettare almeno 10 righe di un altro lettore.

 

INCENTIVI DAGLI EDITORI

- n. 1 libro incentivo all’ora  (10 righe con più segnalibri nell’ora del gioco)

- n. 1 libro incentivo (assegnato dallo staff a 3 partecipanti).

 

Alcune di queste 10 righe appariranno negli schermi di Arena bookstook al Salone del libro di Torino durante l’evento organizzato dall’ AES: Anima sarda.

Tutte le sarde citazioni in 10 righe complete di dati saranno poi raccolte in un libro e diffuse tramite il network 10 Righe dai libri.

:)
Scatenateviiiiiiiiiii!

 

 

leggi tutto
inviato il 17/05/2013
Nei segnalibri di:

Commenti

partecipo con Salvatore Virdis "Venuti dal mare" ed: Moderna-Sassari 1981

Partecipo con htt.//scrivi.10righedailibri.it/Mal di pietre

Partecipo con htt.//scrivi.10righedailibri.it/Mal di pietre

Partecipo con htt.//scrivi.10righedailibri.it/Mal di pietre

Partecipo con La bambina col falcone, di Bianca Pitzorno
http://scrivi.10righedailibri.it/la-bambina-col-falcone

Un leone nel cuore

Clara Spada
Un leone nel cuore
Il Maestrale

Ho trovato il romanzo molto interessante per due motivi: il primo perché mi ha fatto conoscere un personaggio storico, Carolina Brunswick, di cui avevo scarsa conoscenza, il secondo perché la voce narrante del romanzo è proprio quella di Carolina. Questo permette di entrare emotivamente nelle complesse vicende della protagonista e di comprendere, dal punto di vista femminile, gli avvenimenti che la coinvolsero. Cosa assolutamente rara per un romanzo storico.
Carolina reagì a tutte le angherie e alle avversità che la perseguitarono in vita con una forza direi, quasi eroica. Un personaggio moderno, una femminista ante litteram. Un personaggio trascurato dagli storici, che Clara Spada ha riportato alla ribalta con un lavoro di documentazione storica preciso e ben documentato.

inviato il 27/02/2013
Nei segnalibri di:

Commenti

Ivana, Carolina ed io ti ringraziamo sentitamente.

Benvenuta Ivana :)

Allora un libro - gioco libri incentivo

Staff 10 Righe dai libri
Allora un libro - gioco libri incentivo
Moderatori Barbara Antonacci, Sweets Dreems, Cristina Fanni, Patti Puggioni, Davide Taras
10 Righe dai libri 2013

Eccoci con la seconda edizione del gioco più atteso dell’anno: Allora un libro.

Dalle ore 10:00 alle 22:00, grazie ai nostri editori e al nostro partner tecnologico Tiscali-indoona, REGALEREMO 1 LIBRO INCENTIVO ALL'ORA a chi scriverà le proprie 10 righe preferite abbinate a un’immagine o foto che ben le rappresenti. Quest'anno c’è una novità: ogni editore che ha aderito all'iniziativa è parte della giuria e sceglierà un vincitore extra tra tutti i partecipanti al gioco.  Aumentano così i libri incentivo da vincere!

 

COME PARTECIPARE
- per partecipare e prenotarvi aggiungete il segnalibro a questo post.
- scrivete le vostre 10 righe con la solita procedura e caricate la vostra immagine.

Dalle ore 10:00 alle ore 22:00 di lunedì 18 marzo 2013

1) scrivete  in bacheca le vostre 10 righe e aggiungete un’immagine o foto secondo voi rappresentativa, titolo, autore, anno e numero della pagina da cui avete tratto le vostre 10 righe. Sono ammesse anche poesie, saggi, manuali ecc.

2) Scrivete nei commenti sotto le vostre 10 righe: Partecipo Allora un libro su http://scrivi.10righedailibri.it/allora-un-libro-gioco-libri-incentivo 

3) Scrivete sotto questo post un commento “partecipo con AUTORE e TITOLO + link delle 10 righe con state partecipando (copiatelo dalla barra degli indirizzi dopo aver cliccato sul titolo).

 

- È possibile partecipare più volte con 10 righe tratte dagli stessi libri e da libri diversi... però non consecutive (prima di postare di seguito devi aspettare almeno 10 righe di un altro lettore!

Per qualsiasi informazione scrivete un commento qui sotto.

 

INCENTIVI DAGLI EDITORI DI 10 RIGHE DAI LIBRI

- n. 1 libro incentivo all’ora (10 righe con più segnalibri nell’ora del gioco)

- n. X (sorpresa)  libri incentivo: 10 righe scelte da ciascun editore della Giuria

- n. X  (sorpresa)  libri incentivo: 10 righe scelte dalla redazione 10 righe

- 1 libro incentivo per le  10 righe scelte dal primo classificato

- super premio finale per le 10 righe con più segnalibri totali.

 

Editori in giuria: 
Armando Editore, Baldini Castoldi Dalai, CUEC editrice, Edizioni Ambiente,  Edizioni Angolo Manzoni,  Edizioni La Linea, Fanucci, Fazi Editore, Graf edizioni, Giunti Editore, Lantana, L'asino d'oro, La Tartaruga, Leggereditore, Mediando, Multiplayer.it Edizioni,  News 3.0 SpA, Nottetempo,  Tic Edizioni, TimeCRIME, Verde Nero, WePub.

 

Preparatevi perché OGNI ORA scriveremo nei commenti la LETTERA dell'ALFABETO con cui deve iniziare il nome o cognome dell’autore, e/o ALTRE specifiche.
 

ATTENZIONE:

  • Da questo gioco sono escluse le immagini di copertina dei libri.
  • Per l'assegnazione del libro incentivo saranno conteggiati solo i segnalibri dei lettori che hanno partecipato almeno una volta sul sito. Saranno quindi validi i segnalibri dei lettori che hanno postato o commentato, o segnalibrato 10 righe diverse rispetto a quelle vincenti.
  • Seguite anche le regole generali Libro incentivo sempre in vigore sul sito

 

E ora viaaa!

Iniziate a prenotarvi aggiungendo un segnalibro e poi fiondatevi nella vostra libreria per cercare le 10 righe! Dopo aver postato invitate i vostri amici a Segnalibrare
:)

-----

Elenco vincitori e nuova sorpresa!
http://scrivi.10righedailibri.it/vincitori-gioco-allora-un-libro

leggi tutto
inviato il 18/03/2013
Nei segnalibri di:

Commenti

Non credo di farcela con il giochino, la mia mente ancora è annebbiata dalla vincita e poi è giusto lasciar spazio ad altri. Vi ringrazio ancora di cuore.

Non ci posso credere, ma cosa sono tutti questi premi!? Grazie con stupore. :D

Grazieeeee :) provo anche con il giochino ;-)

Buongiorno!! che bello grazie, ci sono anch'io!!!!!!!! :)

Sì, grazie mille :D
Ma il nuovo gioco è difficilissimo, mi mancano due parole (sempre che la prima sia giusta)...

Il coperchio del mare

immagine copertina
Banana yoshimoto
Il coperchio del mare
Tradotto da Alessandro Giovanni Gerevini
Feltrinelli 2004
10 righe da pagina 63:

Da quando sono tornata qui,continuo a ricordare il passato.
La nostalgia è diventata la forza che mi fa muovere.
Cosa che, a prima vista, può anche sembrare positiva.
La verità, invece, è che sono rivolta al passato.
Esattamente come quelli che continuano a pensare al vecchio amato,anche secoli dopo la separazione.
Non so come cambierà questo paese in futuro.
Io comunque vado in giro ogni giorno camminando su queste mie gambe con la voglia di accarezzare la terra.
Perchè sulle strade seminate di amore alla fine sbocciano i fiori.
E' vero, Hajime ha ragione di fronte alle cose più grandi di me, non riesco a evitare di farmi travolgere.
Un giorno anche questo breve momento diventerà un ricordo strappalacrime.

inviato il 26/02/2013
Nei segnalibri di:

Commenti

Rispondo alla tua riflessione Emma,la mia idea non è tanto diversa dalla tua...
vedo dei fiori,spero,che non li facciano morire...

riflessione : non so come cambierà questo paese in futuro e non vedo strade seminate d'amore dove alla fine sbocciano i fiori.

Pian della Tortilla

immagine copertina
John Steinbeck
Pian della Tortilla
Tradotto da ELIO VITTORINI
Bompiani 1996
10 righe da pagina 30:

La vita trascorreva liscia per Pilon e Pablo.
Al mattino quando il sole splendeva alto sui pini e l'azzurra baia luccicava ricciola in basso, essi si alzavano dai letti loro con pensosa lentezza.
C'è quieta gioia, nel mattino assolato.
Brilla la rugiada sulle malve, e ogni foglia ha un gioiello che l'abbellisce anche se nulla aggiunge al suo valore.
L'ora non è di fretta, non di traffico.
Lenti sono i pensieri, e nella lentezza profondi, dorati.
In pantaloni azzurri e camicia azzurra camminavano Pablo e Pilon per la ravina ch'era dietro la casa, poi tornavano, si sedevano al sole sugli scalini del portico, e ascoltavano gli squilli di tromba dei pescivendoli che salivano dalle strade di Monterey, discorrevano in tono ancora assonnati sugli eventi di Plan della Tortilla.
Stavano in perfetta pace, lì sul portico.

inviato il 27/02/2013
Nei segnalibri di:

Furore

immagine copertina
John Steinbeck
Furore
Tradotto da Carlo Coardi
Assaggi di narrativa Bompiani 2012
10 righe da pagina 337:

Andando in cerca di lavoro, arrabattandosi per vivere, i nomadi sospirano sempre tuttavia il conforto di un qualche modesto piacere, perchè affamati anche di svago.
Talora lo trovano nella conversazione.
E succede che negli accampamenti sorti qua e là sulle prode dei fossi o sotto i sicomori o a ridosso dell'argine di un corso d'acqua il bravo narratore si faccia rapidamente un nome, e attorno a lui s'aduna nella luce morente dei fuochi serali la gente per sentirlo raccontare, e contribuire, con la propria attenzione, alla bellezza dei racconti.
...Io ero coscritto, nella campagna contro gli indiani...
E l'uditorio tende l'orecchio : tutti gli occhi immobili riflettono i guizzi del fuoco vacillante.

inviato il 27/02/2013
Nei segnalibri di:

Commenti

letto tanti anni fa. duro e bellissimo

VOLTAIRE

immagine copertina
André Maurois
VOLTAIRE
Tradotto da Giampaolo Tolomei
Biblioteca Moderna Mondadori 1951
10 righe da pagina 145:

Ogni uomo nasce con ben precisa tendenza verso il dominio, la ricchezza, i piaceri e con molto amore per la pigrizia: ne consegue che ogni uomo vorrebbe avere il denaro, la moglie o le figlie degli altri, esserne padrone ed assoggettarli ad ogni capriccio, e non far nulla o fare solo le cose piacevoli.
E' chiaro che con queste belle disposizioni è impossibile che gli uomini siano uguali, come è impossibile che due predicatori o due maestri di teologia non siano reciprocamente gelosi.
Il genere umano, così com'è, non può sussistere a meno che vi sia unìinfinità di uomini che nulla posseggono; infatti non sarà certamente un uomo agiato che abbandonerà il proprio campo per lavorare il vostro; e se avete bisogno d'un paio di scarpe non sarà certo un referendario che ve le farà.
L'uguaglianza è dunque ad un tempo quanto di più naturale e di più chimerico esista.

inviato il 27/02/2013
Nei segnalibri di:

GIUOCO DOMENICALE #12: 10 RIGHE DALL'ORIENTE

immagine copertina
10 righe dai libri
GIUOCO DOMENICALE #12: 10 RIGHE DALL'ORIENTE
Tradotto da Moderatore: Davide
10righedailibri 2013

Giuoco domenicale #13
Per partecipare a questo giuoco dovete postare 10 righe tratte da un libro di un autore orientale. NO mediorentali.
Fino alla mezzanotte di domenica 13 gennaio 2013.
1) Scrivi in bacheca le tue 10 righe e aggiungi un’immagine secondo te rappresentativa o la foto della copertina, titolo, autore, anno e numero della pagina da cui hai tratto le tue 10 righe. Sono ammesse anche le poesie.
2) Scrivi nei commenti commento sotto le tue 10 righe: Partecipo al Giuoco domenicale #13: 10 righe dall'oriente + link http://scrivi.10righedailibri.it/giuoco-domenicale-12-10-righe-dalloriente
3) Scrivi sotto questo post un commento “partecipo con link delle tue 10 righe (copialo cliccando il titolo).
È possibile partecipare più volte con 10 righe tratte dagli stessi libri e da libri diversi.
INCENTIVI
-1 libro incentivo per le 10 righe più segnalibrate.

inviato il 13/01/2013
Nei segnalibri di:

Commenti

Vince il giuoco domenicale Paola Paola con http://scrivi.10righedailibri.it/non-lasciarmi-4
ottiene così un libro incentivo! :)

Partecipo con http://scrivi.10righedailibri.it/userpage/459

Partecipo con http://scrivi.10righedailibri.it/labito-di-piume-1

Diario1941 -1943

immagine copertina
Etty Hillesum
Diario1941 -1943
Tradotto da Chiara Passanti
Adelphi 1996
10 righe da pagina 215:

Improvvisamente, tutte le pene notturne e le solitudini di un'umanità sofferente attraversano il mio piccolo cuore e lo fanno dolorare. Quante pene voglio prendere su di me quest'inverno ?
Più tardi viaggerò per i paesi del tuo mondo,mio Dio, io lo sento in me, questo istinto che passa i confini, che sa scoprire un fondo comune nelle varie creature in lotta fra loro su tutta la terra.
Dammi la parola e le forze.
Ma prima voglio trovarmi al fronte, tra gli uomini sofferenti - e poi avrò il diritto di parlare ?
Ogni volta è come una piccola ondata di calore, anche dopo i momenti più difficili :
la vita è davvero bella.
E' un sentimento inspiegabile, che non può fondarsi sulla realtà in cui viviamo.
Esiste anche la realtà del ciclamino rosso - rosa e del grande orizzonte, che si può sempre scoprire dietro il chiasso e la confusione di questo tempo.
Dammi un piccolo verso al giorno , mio Dio, e se non potrò sempre scriverlo perchè non ci sarà più carta e perchè mancherà la luce, allora lo dirò piano, alla sera, al tuo gran cielo.
Ma dammi un piccolo verso di tanto in tanto.

inviato il 30/11/2012
Nei segnalibri di:

Commenti

grazie Clara, vado subito a cercare su fb, mi sono accrota che in libreria c'era anche un'edizione integrale di questo libro molto bella che non mi hanno sottoposto al momento dell'acquisto in libreria. Ci penso a comperarmela ! grazie della tu attenzione

Etty ringrazia e ti informa che la trovi anche su fb come pagina creata da me. Clara

un pensiero riconoscente a Clara Spada che ha segnalato questo libro giorni fa in 10 righe e le sue 1o righe mi hanno subito affascinato. Grazie Clara

Caro libro, grazie!

Staff 10 righe dai libri
Caro libro, grazie!
Moderatori Staff 10 righe dai libri
10 righe dai libri 2012

"Caro libro, grazie! Ora che mi hai spento si è accesa la mente."
:)

Con questo pensiero apriamo un nuovo post permanente, permanente come il nostro amore per i libri.
Scrivete uno o più commenti che inizino con Caro libro... o Cari libri...

leggi tutto
inviato il 13/11/2012
Nei segnalibri di:

Commenti

Caro libro, grazie! Per esserti preso cura di me quando ero triste e volevo scappare dalla realtà, per avermi aiutato a realizzare che non sono l'unica destinataria delle avversità della vita.

Cari libri ,grazie per avermi guidato molto ,in tutto ,di trovare in voi la forza ,il rifugio nei momenti difficili .

Caro Libro, mi hai insegnato a capire quanto dura fosse la salita. Ma dopo averla superata è stata, ed è sempre, tutta una corsa in discesa

Caro libro, grazie perché riesci sempre a trovare le risposte giuste alle mie domande inespresse.

cari libri, c'è sempre qualcosa al di là dello specchio

Diario 1941-1943

Diario 1941-1943 2 years 2 settimane fa

cara Emma, come ho scritto non è qui ma su Facebook col nome ETTY HILLESUM DIARIO. La curo e l'ho proposta io. Le righe sull'anemone le ho lette proprio ieri qui nella mia pag.

Diario 1941-1943 2 years 2 settimane fa

su fb ho una pag ETTY HILLESUM DIARIO sono gradite visite...

VENUTI DAL MARE

VENUTI DAL MARE 4 years 22 settimane fa

partecipo a PASSI SARDI con la poesia FIGLI DEL MARE di Salvatore Virdis tratta da "VENUTI DAL MARE"

Passi sardi

Passi sardi 4 years 22 settimane fa

partecipo con Salvatore Virdis "Venuti dal mare" ed: Moderna-Sassari 1981

Un leone nel cuore

Un leone nel cuore 4 years 23 settimane fa

Ivana, Carolina ed io ti ringraziamo sentitamente.

Furore

Furore 4 years 33 settimane fa

letto tanti anni fa. duro e bellissimo

Anthologie Poésie Lyrique Française

Anthologie Poésie Lyrique Française 4 years 40 settimane fa

se non lì fa un salto dalla mia amica Francesca a Porto Ottiolu...

Anthologie Poésie Lyrique Française 4 years 40 settimane fa

ciao Emma, oggi vorrei segnalarti un libro che trovo particolarmente bello "STORIA DI PI"

Diario1941 -1943

Diario1941 -1943 4 years 45 settimane fa

Etty ringrazia e ti informa che la trovi anche su fb come pagina creata da me. Clara

IL COLTELLO CHE TAGLIA

IL COLTELLO CHE TAGLIA 4 years 45 settimane fa

cover e disegni di Maria Pia Spada

© 10righedailibri 2015

partner tecnologico

 

Privacy Policy