Accedi da qui per inserire le tue 10 righe

Per inserire le tue 10 righe registrati oppure effettua il login
Richiedi una nuova password

Pagina di salvatorerositi

Perdere è una questione di metodo

immagine copertina
Santiago Gamboa
Perdere è una questione di metodo
Ugo Guanda Editore
10 righe da pagina 63:

"Ahi!" Silampa gridò di dolore quando il dottore gli tastò le emorroidi con la pinza fredda. "E' grave?" "Be', se continuano a crescere dovrà comprarsi una ciambella per sedersi."
"E cosa si può fare?" "Dipende. Ha preso le pillole alla crusca?" "Sì... Insomma più o meno."
"Ha smesso di bere gazzose, liquori, di mangiare roba fritta e piccante?" "Più o meno, dottore" "Ecco dove sta il problema. Se continua con la dieta del 'più o meno' sarò costretto a operarla." " E' molto doloroso?" "Come togliersi le tonsille, ma dal sedere."

inviato il 28/11/2012
Nei segnalibri di:

Commenti

Siamo tutti Silampa. lui è l'uomo contemporaneo. scegliete voi chi mettere nel ruolo del dottore :-)

Avevo già lasciato il segnalibro... (sparito)! O_o lo rimetto :)

Ahahahah XD

Le braci

immagine copertina
Sandor Marai
Le braci
Gli Adelphi
10 righe da pagina 92:

“vorrei proprio sapere” prosegue il generale come se stesse parlando tra sé “ se l’amicizia esiste veramente. Non mi riferisco al piacere occasionale di due persone che si rallegrano di essersi incontrate perché ad un certo punto della vita si ritrovano a ragionare nella stessa maniera su determinate questioni, si scoprono gli stessi gusti e preferiscono gli stessi svaghi. Tutto questo non ha niente a che fare con l’amicizia. A volte mi sembra quasi che essa rappresenti la relazione più intima che esiste nella vita … forse per questo è talmente rara. E su cosa si fonda allora? Sulla simpatia? E’ un termine improprio, troppo blando: non si può dire che la simpatia sia sufficiente a indurre due persone a farsi carico l’una dell’altra nelle situazioni più critiche della loro esistenza. Su che cos’altro, dunque? Non c’è forse un pizzico di eros al fondo di tutte le relazioni umane? (omissis)
L’eros dell’amicizia non ha bisogno dei corpi … essi, anzi, lo disturbano più di quanto non lo attraggono. Ma si tratta sempre di eros.

inviato il 10/12/2012
Nei segnalibri di:

Commenti

grazie Vincenzo, l'emozione di una lettura ha pochi paragoni, condividerla la raddoppia! scegliere le poche righe di primo acchito lascia perplessi perchè vorresti riportare tutto il libro, ma poi, invece, quasi per magia, senti che sono proprio quelle che vuoi evidenziare...

Felicissimo che l'abbia vinto tu con l'oculata scelta delle tue righe.bellissime

ma grazie!!!!!!!!!!!!!!!!!!! vincere un libro come premio non ha prezzo. considero questo il più bel regalo di Natale!!!!
grazie a tutti coloro che hanno condiviso l'emozione dii queste ...10 righe!

Ciao Bruna, sei la vincitrice della settimana, hai infatti ottenuto il maggior numero di segnalibri!!! Complimenti da tutto lo staff. Per ottenere il tuo libro incentivo devi fare due cose
1) farci avere un recapito a cui poterlo spedire mandando una mail a
libroincentivo@10righedailibri.it
2) scegliere le tue righe preferite fra quelle che verranno postate questa settimana

stupendo questo libro!

Un brindisi con Socrate

immagine copertina
Luciano Verdone
Un brindisi con Socrate
Edizioni Adea 2007
10 righe da pagina 78:

Il più grande filosofo è il bambino, quando si meraviglia di qualcosa e non si placa finchè l'adulto non partecipa alla gioia della sua scoperta.

inviato il 04/12/2012
Nei segnalibri di:

Commenti

Esatto! :)

Esatto! E tu di dove, L'Aquila?

Si Rossella... ci "divide" una Grossa Montagna... perchè presumo Tu sia di Teramo :)

Ciao Barbara! Sì, sono abruzzese..anche tu?! :)

Ciao Rossella, il Prof. Verdone lo conosco anch'io, non mi ha insegnato ma ho letto e seguito molte cose di Lui... Quindi sei Abruzzese? ;)

Luciano Verdone è stato mio professore di storia e filosofia al liceo!! :) Ci ha sempre stimolato alla riflessione e al dialogo, avvicinandoci anche alla sociologia e alla psicologia..

Vita d'uomo 106 poesie

immagine copertina
Giuseppe Ungaretti
Vita d'uomo 106 poesie
Tradotto da /
Oscar mondadori 1970
10 righe da pagina 54:

Natale
Napoli il 26 dicembre 1916

Non ho voglia
di tuffarmi
in un gomitolo
di strade

Ho tanta
stanchezza
sulle spalle

Lasciatemi così
come una
cosa
posata
in un angolo
e dimenticata
Qui
non si sente
altro
che il caldo buono

Sto
con le quattro
capriole
di fumo
del focolare

inviato il 04/12/2012
Nei segnalibri di:

Commenti

allo Staff porgo un sincero grazie per il libro incentivo!!!

Considero valore

Erri De Luca
Considero valore
Feltrinelli
10 righe da pagina 1:

Considero valore ogni forma di vita, la neve, la fragola, la mosca. Considero valore il regno minerale, l'assemblea delle stelle.
Considero valore il vino finché dura un pasto, un sorriso involontario, la stanchezza di chi non si è risparmiato, due vecchi che si amano.
Considero valore quello che domani non varrà più niente e quello che oggi vale ancora poco.
Considero valore tutte le ferite.
Considero valore risparmiare acqua, riparare un paio di scarpe, tacere in tempo, accorrere a un grido, chiedere permesso prima di sedersi, provare gratitudine senza ricordarsi di che.
Considero valore sapere in una stanza dov'è il nord, qual è il nome del vento che sta asciugando il bucato.
Considero valore il viaggio del vagabondo, la clausura della monaca, la pazienza del condannato, qualunque colpa sia.
Considero valore l'uso del verbo amare e l'ipotesi che esista un creatore.
Molti di questi valori non ho conosciuto.

inviato il 17/11/2012
Nei segnalibri di:

Commenti

Monica, scrivi sempre anche l'anno di edizione e prova a postare una foto o la copertina. Se hai problemi ti aiutiamo :)

Gitanjali

immagine copertina
Rabindranath Tagore
Gitanjali
Tradotto da E. Marinelli
Giunti Demetra collana Acquarelli 2010
10 righe da pagina 31:

Nubi su nubi si addensano
e si fa buio.
Amore mio, perchè mi lasci tutto solo
sulla porta ad aspettarti?
Nei momenti più densi del lavoro
durante il giorno
sono tra la gente
ma in questo momento
così buio e desolato
solo in te posso sperare.
Se non mi mostri il tuo volto
se mi lasci qui in disparte
non so come riuscirò
a sopportare
queste lunghe ore di pioggia.
Osservo in lontananza
l'oscurità del cielo
e il mio cuore gemendo
vaga con il cuore inquieto.

inviato il 28/11/2012
Nei segnalibri di:

COMPLEANNI D'AUTORE

immagine copertina
Michael Ende
COMPLEANNI D'AUTORE
10righedailibri 1929

Buon compleanno Michael Ende! (Nato il 12 novembre 1929)

Chi non ha mai passato interi pomeriggi con le orecchie in fiamme e i capelli ritti in testa chino su un libro, dimenticando tutto il resto del mondo intorno a sè, senza più accorgersi di aver freddo o fame; chi non ha mai letto sotto le coperte, al debole bagliore di una minuscola lampadina tascabile, perchè altrimenti il papà o la mamma o qualche altra persona si sarebbero preoccupati di spegnere il lume per la buona ragione ch'era ora di dormire, dal momento che l'indomani mattina bisognava alzarsi presto; chi non ha mai versato, apertamente o in segreto, amare lacrime perchè una storia meravigliosa era finita ed era venuto il momento di dire addio a tanti personaggi con i quali si erano vissute tante straordinarie avventure, a creature che si era imparato ad amare e ammirare, per le quali si era temuto e sperato e senza le quali d'improvviso la vita pareva così vuota e priva d'interesse.
(La storia infinita)

inviato il 12/11/2012
Nei segnalibri di:

Perdere è una questione di metodo

Perdere è una questione di metodo 6 years 42 settimane fa

Siamo tutti Silampa. lui è l'uomo contemporaneo. scegliete voi chi mettere nel ruolo del dottore :-)

© 10righedailibri 2015

partner tecnologico

 

Privacy Policy