Accedi da qui per inserire le tue 10 righe

Per inserire le tue 10 righe registrati oppure effettua il login
Richiedi una nuova password

Pagina di VincAm81

Manuale del guerriero della luce

immagine copertina
Paolo Coelho
Manuale del guerriero della luce
Assaggi di narrativa Bompiani
10 righe da pagina 60:

Un guerriero della luce non ha mai fretta. Il tempo lavora a suo favore: egli impara a dominare l'impazienza, ed evita gesti avventati.
Procedendo lentamente, nota la saldezza dei propri passi. E' consapevole di essere partecipe di un momento decisivo della storia dell'umanità, e sa che, prima di trasformare il mondo, deve cambiare se stesso. Perciò ricorda le parole di Lanza del Vasto:"Una rivoluzione ha bisogno di tempo per instaurarsi".
Un guerriero non coglie mai un frutto ancora acerbo.

inviato il 26/09/2017
Nei segnalibri di:

Commenti

Ciao Amrita, in che anno è stato pubblicato e nome del traduttore.

Lo Zen

immagine copertina
Alan Watts
Lo Zen
Tradotto da Elena Spagnol
Bompiani 1980
10 righe da pagina 49:

... la felicità è come l'uccello azzurro di Maeterlinck: cercate di catturarlo, ed esso perderà il suo colore; è come cercar di stringere l'acqua fra le mani: più si stringe, più l'acqua scorre via fra le dita. Perciò un maestro Zen a cui fu chiesto: "Che cos'è il Tao?", replicò immediatamente: "Cammina!" perché possiamo comprendere la vita solo mantenendo il passo con lei, accettando senza riserve le sue magiche trasformazioni e il suo eterno mutare. Grazie a questa adesione, il discepolo Zen è pieno di meraviglia, perché ogni cosa è perpetuamente nuova. L'universo comincia ora, perché in questo momento vengono create tutte le cose; e finisce ora, perché in questo momento tutte le cose muoiono.

inviato il 08/12/2015
Nei segnalibri di:

La tredicesima storia

immagine copertina
Diane Setterfield
La tredicesima storia
MONDADORI

Le parole hanno un non so che . In mani esperte, adoperate con maestria, ti fanno prigioniero. Ti si attorcigliano intorno alle membra come la tela di un ragno e, quando sei così soggiogato da non riuscire più a muoverti ,ti trafiggono la pelle, ti entrano nel sangue, ti atrofizzano i pensieri. Operano dentro di te come una magia.

inviato il 17/12/2015
Nei segnalibri di:

Commenti

Grazie, manca solo il numero della pagina :))

Edizione 2007; traduzione di Giovanna Granato; pagina

Se una notte d'inverno un vaggiatore

immagine copertina
Italo Calvino
Se una notte d'inverno un vaggiatore
Oscar Mondadori 2011
10 righe da pagina 8:

Sei nella tua stanza, tranquillo, apri il libro alla prima pagina, no, all’ultima, per prima cosa vuoi vedere quant’è lungo. Non è troppo lungo, per fortuna. I romanzi lunghi scritti oggi forse sono un controsenso: la dimensione del tempo è andata in frantumi, non possiamo vivere o pensare se non spezzoni di tempo che s’allontanano ognuno lungo una sua traiettoria e subito spariscono. La continuità del tempo possiamo ritrovarla solo nei romanzi di quell’epoca in cui il tempo non appariva più come fermo e non ancora come esploso, un’epoca che è durata su per giù cent’anni, e poi basta.

inviato il 17/06/2015
Nei segnalibri di:

Commenti

Grazie!

Ciao Vera, Cristina Fanni ha scelto le tue 10 righe come vincitrici del gioco Maturarighe 2015. Manda i tuoi dati a libroincentivo@10righedailibri.it

Partecipo a Maturarighe 2015

Epigrammi

immagine copertina
Marco Valerio Marziale
Epigrammi
Tradotto da Giuliana Boirivant
Fabbri 2001
10 righe da pagina 117:

"Domani" tu dici sempre, Postumo, "domani vivrò veramente". Ma dimmi, Postumo, quando viene questo domani? Come è distante questo domani! Dov'è? Dove dobbiamo cercarlo? Sta nascosto presso i Parti o gli Armeni? Questo domani è già vecchio come Priamo o Nestore. A che prezzo, dimmi, si sarebbe potuto comprare questo domani? Vivrai domani? Vivere oggi, Postumo, è già tardi: è saggio, Postumo, chi è vissuto ieri.

inviato il 23/06/2015
Nei segnalibri di:

Commenti

O.K., grazie a tutti.

Ciao Marcello sei nella classifica finale di giugno, 10righe scelte da Voi utenti.

Ciao Marcello scelgo le tue 10righe per la finale di giugno... :-)

... Hodie iam vivere, Postume, serum est:
ille sapit quisquis, Postume, vixit heri.

23 aprile Oggi è la Giornata mondiale del libro e del diritto d'autore

immagine copertina

"Chiedo scusa alla favola antica
se non mi piace l'avara formica.
Io sto dalla parte della cicala
che il più bel canto non vende, regala."
(Gianni Rodari)

http://scrivi.10righedailibri.it/

inviato il 23/04/2014
Nei segnalibri di:

Commenti

in foto: National Children's Library, Gangnam, Seoul, South Korea

L'arte di essere felici

immagine copertina
Arthur Schopenhauer
L'arte di essere felici
Adelphi
10 righe da pagina 51:

C'è nel parlare qualcosa di insinuante e di blando che, come l'ebbrezza e l'amore, cava fuori i segreti. Nessuno terrà per sé quello che ha udito. Chi non sa tacere un fatto, non sa tacere neppure il nome di chi glielo ha riferito. Ognuno ha un amico a cui confidare quanto è stato confidato a lui. Così, anche se egli raffrena la sua loquacità e si contenta di parlare a una sola persona, il segreto, dopo un po', diventerà di dominio pubblico: sarà sulla bocca di tutti.

inviato il 14/01/2014
Nei segnalibri di:

Commenti

Grazie, che bellezza! Non avevo mai vinto!

Ciao Claudia,
le tue, sono le 10righe più segnalibrate della settimana!
Hai vinto un libro incentivo: complimenti!
Lunedì prossimo invia il tuo indirizzo a libroincentivo@10righedailibri.it dopo aver scelto il vincitore tra le 10 righe postate da oggi a domenica 26.

OCEANO MARE

immagine copertina
Alessandro Baricco
OCEANO MARE
Feltrinelli 2008
10 righe da pagina 2012:

Preghiera di uno che si è perso, e dunque, a dirla tutta, preghiera per me.
Signore Buon Dio, abbiate pazienza, sono di nuovo io.
Dunque, qui le cose vanno bene, chi più chi meno, ci si arrangia, in pratica, si trova poi sempre il modo di cavarsela, voi mi capite, insomma, il problema non è questo.
Il problema sarebbe un altro, se avete la pazienza di ascoltarmi. Il problema è questa strada, bella strada questa che corre e scorre e soccorre, ma non corre diritta, come potrebbe e nemmeno storta come saprebbe, no. Curiosamente si disfa.
Credetemi (per una volta voi credete a me) si disfa. Dovendo riassumere, se ne va un po' di qua, un po' di là, presa da improvvisa libertà. Chissà.

inviato il 18/01/2014
Nei segnalibri di:

Il sentiero si crea camminando

immagine copertina
Osho
Il sentiero si crea camminando
I Classici Universale Economica Feltrinelli
10 righe da pagina 25:

Non sto dicendo che farai sempre cose giuste; qualche volta farai delle scelte sbagliate, ma anche quello è parte della tua libertà e parte della tua crescita. Molte volte andrai fuori strada, ma è giusto così: andare fuori strada è un modo per tornare a casa. Una persona che non si perde non arriva mai a casa, è già morta. Una persona che non fa mai qualcosa di sbagliato non gode mai nel fare qualcosa di giusto, è soltanto uno schiavo. Si crea una forma di schiavitù mentale. E un bambino dipende dai suoi genitori per un periodo di tempo molto lungo: tra i ventuno e i venticinque anni circa; è un periodo di tempo molto lungo, quasi un terzo di tutta la sua vita. Per un terzo della sua vita l'essere umano viene condizionato. Pensa: venticinque anni di condizionamento! E' facile imporgli qualsiasi cosa.

inviato il 02/12/2013
Nei segnalibri di:

Commenti

simpatico. effervescente commento ! ciao

Evvivaaa! =)

Ciao Flavia!
Questa settimana le tue 10righe sono risultate le più segnalibrate...dopo quelle della redazione!
Hai vinto un libro incentivo!
Lunedì prossimo ricorda di inviare una mail a libroincentivo@10righedailibri.it indicandoci il tuo indirizzo e le 10righe che preferisci tra quelle postate da oggi a domenica 15 dicembre.

Ciao Emma!! =)

ciao Flavia !

R.I.P.

immagine copertina
Nelson Mandela
R.I.P.
10 righe dai libri

La nostra paura più profonda
non è di essere inadeguati.
La nostra paura più profonda,
è di essere potenti oltre ogni limite.
È la nostra luce, non la nostra ombra,
a spaventarci di più.
Ci domandiamo: " Chi sono io per essere brillante, pieno di talento, favoloso? "
In realtà chi sei tu per NON esserlo?
Siamo figli di Dio.
Il nostro giocare in piccolo,
non serve al mondo.
Non c'è nulla di illuminato
nello sminuire se stessi cosicchè gli altri
non si sentano insicuri intorno a noi.
Siamo tutti nati per risplendere,
come fanno i bambini.
Siamo nati per rendere manifesta
la gloria di Dio che è dentro di noi.
Non solo in alcuni di noi:
è in ognuno di noi.
E quando permettiamo alla nostra luce
di risplendere, inconsapevolmente diamo
agli altri la possibilità di fare lo stesso.
E quando ci liberiamo dalle nostre paure,
la nostra presenza
automaticamente libera gli altri.

inviato il 06/12/2013
Nei segnalibri di:

Commenti

bravissimi !

Memorie di Adriano

Memorie di Adriano 5 years 42 settimane fa

perchè il raziocinio non ha mai conosciuto l'amore.. bellissimo libro che andrebbe assolutamente letto almeno una volta nella vita..

Il libro è ...

Il libro è ... 5 years 42 settimane fa

Un libro è quel rapporto di amicizia incondizionato che tutti vorremmo nella vita reale...

Le braci

Le braci 5 years 47 settimane fa

Felicissimo che l'abbia vinto tu con l'oculata scelta delle tue righe.bellissime

© 10righedailibri 2015

partner tecnologico

 

Privacy Policy