Accedi da qui per inserire le tue 10 righe

Per inserire le tue 10 righe registrati oppure effettua il login
Richiedi una nuova password

Pagina di genly ai

l'aiuto

kathryn stockett
l'aiuto
Tradotto da adriana colombo e paola frezza
mo ndadori 2009
10 righe da pagina 50:

"Regola numero uno quando si lavora per una Signora Bianca:fatti gli affari tuoi.Non ficcare il naso nei problemi della Signora Bianca, e non rovesciargli addosso i tuoi.Non puoi pagare il conto della luce? Ti fanno male i piedi? Ricorda bene: i bianchi non sono i tuoi amici, non hanno voglia di starti a sentire(...)
Regola numero due: non farti mai trovare dalla Signora Bianca seduta sul suo water.Non mi interessa se scopri scopri che sta per usciti dalle trecce.Se non c'e' il gabinetto in cortile per la donna di servizio ,trova il momento quando lei non c'e' e vai nel bagno che lei non USA mai."

inviato il 06/05/2013
Nei segnalibri di:

Commenti

Cristina, puoi vericare questa riga e scrivere nei commenti quella esatta?
"Non mi interessa se scopri scopri che sta per usciti dalle trecce"
:)

Poesie d'amore

Dylan Thomas
Poesie d'amore
Tradotto da Roberto Sanesi
CASA EDITRICE TEA 1996
10 righe da pagina 129:

E onorato fra le volpi e i fagiani presso la casa felice
Sotto le nuvole appena create e gioioso quanta durava
il cuore,
Nel sole nato ripetutamente corsi
Per le mie strade noncuranti,
I miei desideri galoppando per il fieno alto
Come una casa e nulla m’importava, nei miei giochi
azzurro-cielo che il tempo permettesse

inviato il 21/01/2013
Nei segnalibri di:

Commenti

Corretto! :)

And honoured among foxes and pheasants by the gay/house/ Under the new made clouds and happy as the heart was/long,/ In the sun born over and over,/
I ran my heedless ways,/ My wishes raced through the house high hay/And nothing I cared, at my sky blue trades, that time /allows

Gentile redazione, potete correggere il titolo del libro? E "Poesie" anzichè "20 Poesie di amore". Scusate il pasticcio.

Poesie

Dylan Thomas
Poesie
Tradotto da Roberto Sanesi
Tea 1996
10 righe da pagina 95:

Laggiù
Nudo accucciato
Nel santuario
Del suo fiameggiante
Seno io mi desterò
A un tumulto di squille giudicanti

inviato il 20/01/2013
Nei segnalibri di:

Commenti

There/Crouched bare/In thr shrine/Of his blazing/Breast I shall waken/To the judge blown bedlam

Cranford

immagine copertina
Elizabeth Gaskell
Cranford
Tradotto da Maria Sestito
Giunti 1995

« Che ne dite, signorina Matty ? Che ne dite ? Lady Glenmire prende moglie… va in moglie, voglio dire…Lady Glenmire… il signor Hoggins… Lady Glenmire si sposa col signor Hoggins ! »
« Si sposa ! » esclamammo. « Si sposa ! E’ matta ! ».
« Si sposa ! », ripeté Matty. « Beh, non lo avrei mai immaginato. Due nostri conoscenti che decidono di sposarsi. Si avvicina sempre di più ! ».
« Non è che a un passo, e quando l’ho sentito il mio cuore si è fermato di colpo » disse Pole
« Non si può dire a chi tocchi la prossima volta. La povera lady Glenmire poteva considerarsi al sicuro qui a Cranford », disse Matty, con voce carica di pietosa gentilezza.
« Bah !, disse Pole con una scrollata di capo. « Non ve le ricordate le parole di « Tibbie Fowler » la canzone del povero capitano Brown ?
Anche se in cima al Tintock starà
Il vento lassù un uomo li porterà ».

inviato il 18/01/2013
Nei segnalibri di:

Commenti

Grazie!

Il doppione l'abbiamo eliminato noi ;)

Vacanze matte

immagine copertina
Richard Powell
Vacanze matte
Tradotto da Carlo Rossi Fantonetti
Einaudi 2011
10 righe da pagina 49:

- […]Nell’isola dell’altra parte del ponte lo stato costruirà una riserva di uccelli, mentre nell’entroterra ci sarà una riserva di animali selvatici, e…
-E per la gente non c’è posto?- gli chiese papà.
-Per la gente? Ma naturale. Sfrutteremo le tre isole. Nella prima ci sarà un campeggio sorvegliato, nella seconda allestiremo una fattoria modello, perché la gente impari come funziona una fattoria agricola, e nella terza ci sarà un gruppo di case modello, perché la gente impari come si fa a vivere.
-Pero come si fa a morire in pace, senza essere scocciati da nessuno, questo glielo lascerete imparare da soli, si spera, -fece papà.
-Col tempo provvederemo a tutto. Abbiamo… Uhm, si crede molto spiritoso, eh?

inviato il 16/01/2013
Nei segnalibri di:

Vacanze matte

immagine copertina
Richard Powell
Vacanze matte
Tradotto da Carlo Rossi Fantonetti
Einaudi 2011
10 righe da pagina 3:

Dopo tanti anni che prendeva l’indennità di disoccupazione e l’assistenza per i figli a carico e tutta quell’altra roba, papa mica si considerava Il Pubblico. La sua idea era d’essere più o meno una parte del governo, per via che ci lavorava insieme da tanto. Il governo gli dava una mano e lui faceva del suo meglio per dar da fare al governo e così renderlo felice. Non potevano fare a meno l’uno dell’altro insomma, e a dire la verità credo che se non era per papà un sacco di statali potevano far fagotto e tornarsene a casa.

inviato il 11/01/2013
Nei segnalibri di:

un affare di famiglia

immagine copertina
pete dexter
un affare di famiglia
Tradotto da Norman Gobetti
Einaudi 2008
10 righe da pagina 78:

In certi pomeriggi, se aveva la luna storta, Yardley chiamava la sua fidanzata a Miami e le confessava di essere incapace di fedeltà. Ne seguiva una diatriba (…), allora lei riattaccava piangendo e lui andava al frigorifero a prendersi un’altra birra.
-Le donne…-diceva.
Più tardi lui la richiamava e si metteva a parlare dei più minuti dettagli del loro imminente matrimonio. Era il suo modo di fare pace (…). La ragazza veniva da una famiglia di Palm Beach, e il suo matrimonio sarebbe stato un grandioso evento sociale, e come tale andava pianificato. Yardley non aveva obiezioni verso la famiglia di lei o i soldi della famiglia di lei, ma c’erano disaccordi intorno alle promesse matrimoniali che stavano scrivendo insieme, e dopo un po’ lui era di nuovo esasperato e si metteva a discutere di minuzie (…) e qualche minuto dopo lui era di nuovo lì che le chiedeva perché stava piangendo.
Ascoltandolo , io cercando di immaginare le orrende cicatrici che doveva avere quella donna per essere ancora disposta a sposarlo visto il modo in cui si comportava al telefono.

inviato il 09/01/2013
Nei segnalibri di:

Cranford

Elizabeth Gaskell
Cranford
Tradotto da Maria Sestito
Giunti 1995
10 righe da pagina 48:

Il degno rettore sembrava spinto [ con occasione della pubblicazione dei suoi sermoni]verso uno stato di elevata tensione letteraria, poiché quasi non riusciva a scrivere alla moglie senza uscirsene in latino. Ricordo che la chiusa di una lettera era di questo tenore “Conserverò sempre nella memoria le virtuose qualità della mia Molly, dum memor ipse mei, dum spiritos hos regis artus”; e questo, considerato che l’inglese della sua corrispondente era a volte mediocre in grammatica, spesso in ortografia, poteva venir assunto a prova della sua “idealizzazione” di Molly (…) Ma era niente in confronto alla mania che lo prese di comporre versi classici. La lettera contenente il “carmen” recava la dicitura [della moglie]: “Versi ebraici inviatimi dal mio onorato marito. Mi ero pensata che mi mandava una lettera per ammazzare il maiale, ma aspetterò"

inviato il 21/12/2012
Nei segnalibri di:

Poesie

Dylan Thomas
Poesie
Tradotto da Roberto Sanesi
Tea
10 righe da pagina 13:

.Il metodo [poetico di Dylan Thomas] è noto: “Spesso lascio che un’immagine ‘si produca’ in me emozionalmente, e quindi applico ad essa quanto posseggo di forza critica o intellettuale-, lascio che questa immagine contraddica la prima, già sorta, e che una terza immagine generi dalle altre due insieme una quarta immagine contradditoria, e lascio quindi che tutte restino in conflitto entro i limiti formali da me imposti… Dall’inevitabile conflitto delle immagini (…) cerco de pervenire a quella pace momentanea che è una poesia…”

inviato il 21/12/2012
Nei segnalibri di:

Matched

immagine copertina
Aly Condie
Matched
Fazi
10 righe da pagina 206:

Voglio solo recitargli qualche altro verso, ma una volta iniziato è impossibile smettere, e finisco per dirgliela tutta. Le parole vanno bene insieme, unite le une alle altre. Ci sono cose create per stare insieme.
“Non sono parole rasserenanti”, dice lui.
“Lo so”
“E allora perché su di me hanno questo effetto calmante?”, domanda Ky, stupito. “Non riesco a capire”.
Continuiamo ad avanzare tra gli arbusti del sottobosco, in silenzio; la poesia riempie le nostre menti.
Alla fine, so cosa dire. “Io credo sia perché quando le ascoltiamo, ci rendiamo conto di non essere i soli ad aver provato cose simili”.

inviato il 17/12/2012
Nei segnalibri di:

I quarantanove racconti

immagine copertina
Ernest Hemingway
I quarantanove racconti
Tradotto da Vincenzo Mantovani
Oscar Mondadori
10 righe da pagina 73:

Nessun'altra parte di Parigi gli piaceva come quella, gli alberi dalla chioma immensa, le vecchie case intonacate di bianco con la striscia marrone al pianterreno, il verde allungato dell'autobus in quella piazza rotonda, la purpurea tintura dei fiori sul selciato, la brusca discesa fino al fiume di rue Cardinal Lemoine, e dall'altra parte il piccolo mondo affollato di rue Mouffetard. La strada che saliva verso il Panthéon e l'altra che lui faceva sempre in bicicletta, l'unica strada asfaltata di tutto quel quartiere, liscia sotto le gomme, con le case alte e strette e il misero albergo dov'era morto Verlaine.

inviato il 06/05/2013
Nei segnalibri di:

Commenti

Grazie, anche a te :)

Ti ringrazio Giulia, buone letture.

Ciao Elena! Il volume che possiedo contiene una serie di racconti scritti tra il 1921 e il 1938, quindi hanno inglobato anche "Le nevi del Kilimangiaro" del '36 con tutti e tre i racconti che contiene: l'omonimo, "La breve felice vita di Francis Macomber" e "Vecchio al ponte". In ogni caso è stata una raccolta voluta da Hemingway stesso come spiega nella prefazione. Sono storie indipendenti dai romanzi :)

Giulia mi dai un chiarimento? Io amo molto Hemingway e ho diversi romanzi, tuttavia i racconti no, mi sapresti allora se i racconti sono estrapolati dai suoi romanzi?
Dato che tu scrivi che queste righe sono tratte da Le nevi del Kilimangiaro.
Grazie!

Da "Le nevi del Kilimangiaro".

Il porto degli spiriti

immagine copertina
John Ajvide Lindqvist
Il porto degli spiriti
Tradotto da Giorgio Puleo
farfalle marsilio 2010
10 righe da pagina 228:

Grazie allo studio approfondito dei testi degli Smiths avevano imparato l'inglese come nessun altro sull'isola, e quando Wilde, Keats e Yeats avevano fatto la loro comparsa in Cemetery gates avevano recuperato i testi originali alla biblioteca pubblica di Norrtalje e trascorso tutta quella primavera grigia e piovosa a decifrare le loro poesie con l'aiuto di un grosso dizionario.
Avrebbero potuto essere felici.
Non cercavano di adattarsi agli altri perchè sapevano che sarebbe stato inutile e quando gli altri iniziarono a legarsi ai polsi stringhe di pelle e ad ascoltare gruppi con una Z nel nome li guardarono con malcelato disprezzo. Citavano spesso un passaggio di una canzone degli Smiths che traducevano: Questo è il regno dei poveri. Ma la citazione era da I want the one I can't have, questo era il problema. Henrik e Bjorn potevano essere accettati come due tipi strani che giravano intorno al gruppo, a patto però che stessero al loro posto. Che non cercassero di avere quello che non potevano avere.

inviato il 03/03/2013
Nei segnalibri di:

Commenti

Partecipo al Giuoco domenicale #18: 10 righe musicali + link http://scrivi.10righedailibri.it/giuoco-domenicale-18-10-righe-musicali

La bestia nel cuore

immagine copertina
Cristina Comencini
La bestia nel cuore
I Narratori Feltrinelli
10 righe da pagina 30:

Dopo aver parlato e bevuto, si creava quel silenzio che precedeva di poco il bacio e tutto il resto, di colpo bisognava andare indietro con la mente, azzerare le parole, trovarne di nuove nel linguaggio dei muti. Quel linguaggio espressivo e ingenuo riusciva qualche volta a trasformare le persone, a dare loro un'altra natura. Una trasformazione rara, perché le donne faticavano a lasciarsi andare, volevano dare sempre un'idea di sé soddisfacente e l'uomo in fondo faceva altrettanto.

inviato il 30/04/2013
Nei segnalibri di:

Il falco pellegrino

immagine copertina
J.A. Baker
Il falco pellegrino
Tradotto da Vincenzo Mantovani
Rizzoli 1979
10 righe da pagina 14:

Per dieci anni ho seguito il pellegrino. Ne ero posseduto. Per me era un Graal. Ora se n'è andato. La lunga ricerca è finita. Restano pochi falchi pellegrini, saranno sempre meno, forse non sopravvivranno. Molti muoiono rovesciati sul dorso, artigliando follemente il cielo nelle ultime convulsioni, bruciati e inariditi dal polline sordido e insidioso dei prodotti chimici usati in agricoltura. Prima che sia troppo tardi, ho cercato di richiamare alla memoria la straordinaria bellezza di quest'uccello e di abbozzare un ritratto della splendida terra in cui viveva, una terra, per me, prodiga e gloriosa come l'Africa. E' un mondo che muore, come Marte, ma che irradia ancora il suo fulgore.

inviato il 02/05/2013
Nei segnalibri di:

Commenti

Pietro abbiamo condiviso le tue 10 righe su Istella :)

Elogio del Poeta

immagine copertina
Bernardo De Muro
Elogio del Poeta
Lucini libri 2012
10 righe da pagina 35:

Non sa cosa sia l'odio, ma
ne rimane arso e colpito.
Si sorprende che la nuvola
non sappia della nuvola
il cerbiatto del cerbiatto
la cicala della cicala,dell'uomo ...
che poco o nulla sa
del suo esistere

inviato il 05/05/2013
Nei segnalibri di:

Commenti

Bellissime....

COMPLEANNI D'AUTORE 2013

immagine copertina
Karl Marx
COMPLEANNI D'AUTORE 2013
10righedailibri 1818

Nasceva oggi: Karl Marx (5 maggio 1818)

Voi inorridite perché noi vogliamo eliminare la proprietà privata. Ma nella vostra società esistente la proprietà privata è abolita per i nove decimi dei suoi membri; anzi, essa esiste proprio in quanto non esiste per quei nove decimi. Voi ci rimproverate dunque di voler abolire una proprietà che ha per condizione necessaria la mancanza di proprietà per la stragrande maggioranza della società.
(Il capitale)

inviato il 05/05/2013
Nei segnalibri di:

Diario

immagine copertina
Katherine Mansfield
Diario
Tradotto da Mara Fabietti
Dall'Oglio Editore 1963
10 righe da pagina 227:

RICORDO

Sempre, quando vedo digitali, penso ai Lawrence.
Passo ancora davanti alla loro villetta, e alla finestra, tra le tende bianche e i vasi verdi, mi appare la ricca, sontuosa fioritura.
-Come sono belli contro il bianco dell'intonaco !- esclamano i Lawrence.
E com'è loro abitudine, quando amano qualcosa, ne fanno una specie di fiesta, con fiori di digitale dapperttutto.
E si siedono in mezzo, come prigionieri felici che cenino in un accampamento di guerrieri indiani.

inviato il 05/05/2013
Nei segnalibri di:

IL MALE E LA LIBERTA'

immagine copertina
TOMMASO D'AQUINO
IL MALE E LA LIBERTA'
Tradotto da UMBERTO GALEAZZI e RAFFAELLA SAVINO
BUR 2007
10 righe da pagina 551:

"Non ti è imputato come colpa se tu ignori involontariamente, ma se hai trascurato di sapere".

inviato il 22/01/2013
Nei segnalibri di:

Auto da fé

immagine copertina
Elias Canetti
Auto da fé
Tradotto da Luciano e Bianca Zagari
Adelphi 2012
10 righe da pagina 19:

I lampioni a gas della strada si spensero. Tutt'intorno strisciarono le ombre. I fantasmi dopotutto esistevano sul serio. Di notte si raccoglievano tutti là dentro e si accoccolavano sui libri. E leggevano. La luce a loro non serviva, avevano occhi tanto grandi. Ora, su in alto, lui non avrebbe più osato toccare un solo libro, no davvero, e neanche in basso. Si rifugiò sotto il bancone battendo i denti. Diecimila libri, e su ognuno sedeva un fantasma. Per questo c'era tanto silenzio. A volte li sentiva sfogliare le pagine. Leggevano svelti proprio come lui. Avrebbe potuto abituarcisi, ma erano diecimila, uno di loro poteva anche mordere.

inviato il 22/01/2013
Nei segnalibri di:

Commenti

Grazie!!! Ho appena provveduto a inviarvelo.

Ciao Marcello sono contenta di comunicarti che le tue righe sono state scelte dalla redazione come le migliori della settimana e per questo ti sei aggiudicato un libro incentivo.
Ci serve un tuo recapito, invialo a
libroincentivo@10righedailibri.it

E' l'ultima edizione, appena fresca di stampa.

Memorie del sottosuolo

immagine copertina
Fedor Dostoevskij
Memorie del sottosuolo
Tradotto da Alfredo Polledro
Einaudi 2002
10 righe da pagina 78:

"Ma che faccio qui? Subito, all'istante, devo alzarmi da tavola, prendere il cappello e semplicemente andarmene, senza dire nemmeno una parola... Per disprezzo! E domani scendere magari in duello. Mascalzoni! Non sono certo i sette rubli che devo rimpiangere. Magari penseranno... Che il diavolo li porti! Non rimpiango i sette rubli! Vado via all'istante!..."
S'intende che restai.

inviato il 11/11/2012
Nei segnalibri di:

Commenti

ottimo il traduttore !

Poesie d'amore

Poesie d'amore 4 years 30 settimane fa

And honoured among foxes and pheasants by the gay/house/ Under the new made clouds and happy as the heart was/long,/ In the sun born over and over,/
I ran my heedless ways,/ My wishes raced through the house high hay/And nothing I cared, at my sky blue trades, that time /allows

Poesie d'amore 4 years 30 settimane fa

Gentile redazione, potete correggere il titolo del libro? E "Poesie" anzichè "20 Poesie di amore". Scusate il pasticcio.

Ruth

Ruth 4 years 30 settimane fa

Ehi, ecco la Gaskell! :-)

Cranford

Cranford 4 years 30 settimane fa

Grazie!

Poesie

Poesie 4 years 30 settimane fa

There/Crouched bare/In thr shrine/Of his blazing/Breast I shall waken/To the judge blown bedlam

Cranford

Cranford 4 years 34 settimane fa

Gentilissima, Natalina :) Confermo, è un'autrice molto interessante

Cranford 4 years 35 settimane fa

Grazie del consiglio! Mai avevo letto niente di lei e devo dire che mi sta piacendo molto. Ciao.

© 10righedailibri 2015

partner tecnologico

 

Privacy Policy