Accedi da qui per inserire le tue 10 righe

Per inserire le tue 10 righe registrati oppure effettua il login
Richiedi una nuova password

Pagina di mircas2008

Le braci

immagine copertina
Sandor Marai
Le braci
Gli Adelphi
10 righe da pagina 92:

“vorrei proprio sapere” prosegue il generale come se stesse parlando tra sé “ se l’amicizia esiste veramente. Non mi riferisco al piacere occasionale di due persone che si rallegrano di essersi incontrate perché ad un certo punto della vita si ritrovano a ragionare nella stessa maniera su determinate questioni, si scoprono gli stessi gusti e preferiscono gli stessi svaghi. Tutto questo non ha niente a che fare con l’amicizia. A volte mi sembra quasi che essa rappresenti la relazione più intima che esiste nella vita … forse per questo è talmente rara. E su cosa si fonda allora? Sulla simpatia? E’ un termine improprio, troppo blando: non si può dire che la simpatia sia sufficiente a indurre due persone a farsi carico l’una dell’altra nelle situazioni più critiche della loro esistenza. Su che cos’altro, dunque? Non c’è forse un pizzico di eros al fondo di tutte le relazioni umane? (omissis)
L’eros dell’amicizia non ha bisogno dei corpi … essi, anzi, lo disturbano più di quanto non lo attraggono. Ma si tratta sempre di eros.

inviato il 10/12/2012
Nei segnalibri di:

Commenti

grazie Vincenzo, l'emozione di una lettura ha pochi paragoni, condividerla la raddoppia! scegliere le poche righe di primo acchito lascia perplessi perchè vorresti riportare tutto il libro, ma poi, invece, quasi per magia, senti che sono proprio quelle che vuoi evidenziare...

Felicissimo che l'abbia vinto tu con l'oculata scelta delle tue righe.bellissime

ma grazie!!!!!!!!!!!!!!!!!!! vincere un libro come premio non ha prezzo. considero questo il più bel regalo di Natale!!!!
grazie a tutti coloro che hanno condiviso l'emozione dii queste ...10 righe!

Ciao Bruna, sei la vincitrice della settimana, hai infatti ottenuto il maggior numero di segnalibri!!! Complimenti da tutto lo staff. Per ottenere il tuo libro incentivo devi fare due cose
1) farci avere un recapito a cui poterlo spedire mandando una mail a
libroincentivo@10righedailibri.it
2) scegliere le tue righe preferite fra quelle che verranno postate questa settimana

stupendo questo libro!

Alex Del Piero. Minuto per minuto (ED.Aggiornata Brossura)

immagine copertina
Savino Roberto
Alex Del Piero. Minuto per minuto (ED.Aggiornata Brossura)
Ultra (collana Ultra sport) 2012
10 righe da pagina 244:

Con la sua classe in campo e fuori, Del Piero partecipa attivamente alla cavalcata di una compagine di imbattibili in campionato, guidata da un tecnico che si farebbe scuoiare pur di non perdere un match. Lo struggente saluto nell'ultimo incontro casalingo contro l'Atalanta resterà negli annali dello sport, con un intero popolo che restituisce al suo Campione lacrime di zucchero intrise di amore, riconoscenza e passione, capaci da sole di riportarlo sull'Everest dell'immortalità.

inviato il 04/12/2012
Nei segnalibri di:

Commenti

Alessandra, precisazione (ma magari lo sai già!):
le 10 righe dovrai sceglierle tra quelle che verranno pubblicate nel prossimo concorso!

Ciao Alessandra!
Le tue 10righe sono state le più segnalibrate della settimana.
Ti aggiudichi quindi un libro incentivo.

Scegli le tue dieci righe preferite alle quali assegnare un libro incentivo!

Grazie, lo staff di 10 righe!

Oltre a segnalibrate, mettete anche voi le vostre righe.

senalibrata a manetta forza alex

Giuliana, potresti anche pubblicare anche tu qualche riga...

In attesa del buio

immagine copertina
Marcello Parsi
In attesa del buio
Simple 2012
10 righe da pagina 79:

"Conosci bene Piombino" commentò mia moglie lievemente sorpresa. "Però noi due insieme non ci siamo mai stati."
"Ero molto giovane e ancora non c'eravamo incontrati. E' stato il mio primo viaggio. Avevo appena letto il poemetto latino 'De reditu suo' di Rutilio Namaziano e mi avevano molto incuriosito i versi in cui descrive le rovine di Populonia - l'antica Piombino - e riflette amaramente sulla caducità delle cose umane. Ricordo a memoria la parte finale... eccola: Non si possono riconoscere i monumenti del passato, il tempo ingordo ha divorato le mura grandiose; restano solo delle tracce in mezzo ai muri diroccati, le case giacciono sepolte da ingenti rovine. Non dobbiamo lamentarci che i nostri corpi si dissolvano: da questi esempi ci accorgiamo che anche le città possono morire."

inviato il 15/12/2012
Nei segnalibri di:

Commenti

Al poemetto latino "De reditu suo" mi sono ispirato per la prima metà del mio romanzo "La terra dell'ultima nebbia".
Per quello che riguarda "In attesa del buio", devo precisare a chi sia rimasto disorientato dall'alternarsi dei periodi storici, che in questo romanzo s'intrecciano due diversi fili narrativi: uno ambientato nel I secolo d.C. e un altro alla fine del diciottesimo secolo.

Diario

immagine copertina
Anna Frank
Diario
Tradotto da Arrigo Vita
Einaudi 1977
10 righe da pagina 298:

E' un gran miracolo che io non abbia rinunciato a tutte le mie speranze perché esse sembrano assurde e inattuabili. Le conservo ancora, nonostante tutto, perché continuo a credere nell'intima bontà dell'uomo. Mi è impossibile costruire tutto sulla base della morte, della miseria, della confusione. Vedo il mondo mutarsi lentamente in un deserto, odo sempre più forte avvicinarsi il rombo che ucciderà noi pure, partecipo al dolore di milioni di uomini, eppure, quando guardo il cielo, penso che tutto si volgerà nuovamente al bene, che anche questa spietata durezza cesserà, che ritorneranno l'ordine, la pace e la serenità.

inviato il 15/12/2012
Nei segnalibri di:

Commenti

Grazie! E' un grande onore per me... oltre al fatto che a quelle righe sono molto legato: più volte le ho usate come traccia di un tema scolastico. Sono così profonde e coinvolgenti che non sembrano neppure scritte da una ragazzetta così giovane. Ciao, dolcissima Anna!!!

Marcello abbiamo pubblicato le tue 10 righe nell'album http://www.10righedailibri.it/gallery/giorno-della-memoria-27-gennaio/di...

anche se l'ordinem la pace e la serenità non regnano ancora nel nostro mondo, cerchiamo di continuare a vedere il sole con gli occhi innocenti di Anna

Grande piccola Anna!

Vengo via con te

Henry J. Ginsberg
Vengo via con te
Valentina Trentini Editore
10 righe da pagina 172:

Vieni col tuo passo pesante, vieni con il tuo rancore, vieni con il tuo calore, lascia scorrere la pioggia oltre i vetri, lascia che il mare si alzi e sbatta con forza contro le paratie, lascia che i pali ondeggiano nella bufera, che i tralicci crollino del loro peso, lascia che la grandine riempia i pozzi e i camini, che le vallate tremino di gelo, che i fiumi si prosciughino sotto la sferza del sole, che la terra si spacchi e lasci uscire i suoi fiumi.

inviato il 16/12/2012
Nei segnalibri di:

© 10righedailibri 2015

partner tecnologico

 

Privacy Policy