Accedi da qui per inserire le tue 10 righe

Per inserire le tue 10 righe registrati oppure effettua il login
Richiedi una nuova password

Pagina di novalenomail

Il figlio del cimitero

immagine copertina
Neil Gaiman
Il figlio del cimitero
Tradotto da G. Iacobaci
A. MONDADORI 2008

Silas alzò un sopracciglio in un arco perfetto. - (...) c'è sempre qualcuno che giudica la propria vita tanto intollerabile da pensare che la soluzione migliore sia accelerare il trapasso a un altro livello di esistenza.
- Vuoi dire che si suicida? - chiese Bod. Aveva circa otto anni, occhi grande e una grande curiosità, e non era stupido.
- Esattamente.
- E funziona? Sono più felici, da morti?
- Certe volte. Ma in genere no. è come chi crede che se va a vivere da qualche altra parte sarà felice, ma poi scopre che non è così che funziona. Ovunque tu vada, porti te stesso con te. Capisci cosa intendo?
- Più o meno.
Silas allungò la mano e scompigliò i capelli del ragazzino.
- E la strega? - chiese Bod.

inviato il 04/04/2013
Nei segnalibri di:

L'Ultimo Orco

immagine copertina
Silvana De Mari
L'Ultimo Orco
Salani
10 righe da pagina 476:

«Io combatto con quello che ho e solo per vincere!»urlò Rosalba, salita a cavallo, ai volti affranti della sua miserabile schiera (...)
Cercò di ricordare cosa dicevano le grandi Regine dei drammi inventati da Yorsh (...)
«Io non sono che una fragile donna»ricordò faticosamente: mai come in quel momento le sembrava vero. «Ma ho… ma ho…»Com’era quella maledetta frase? «Ma ho lo stomaco di un Re…»
Non era lo stomaco. Cos’è che dicevano? Lei si era sempre confusa con le frattaglie: era Yorsh l’esperto di anatomia, come di qualsiasi altra cosa. Qual era il pezzo in cui secondo i menestrelli stava il coraggio?
Era piaciuta lo stesso, anche se sbagliata. La Regina osava fare dello spirito. Fu più travolgente di uno squillo di corno. Quasi meglio delle bravate di Arduin
«Io non sono che una fragile donna, ma ho i polmoni di un Re…»tentò ancora
«Sìììì!»urlarono tutti
Anche questa non era azzeccata, ma suonava bene. se per lei le trippe erano tutte uguali, probabilmente lo erano anche per la gente di Daligar
«Io non sono che una fragile donna, ma ho il fegato di un Re»questa era quella buona

inviato il 08/01/2013
Nei segnalibri di:

Commenti

Un libro bellissimo. Ho pianto tantissimo, amando ogni sentimento che la De Mari mi ha regalato. (E la Regina Rosalba è una grande!)

Tartarughe divine

immagine copertina
Terry Pratchett
Tartarughe divine
Tradotto da Valentina Daniele
Salani 1992
10 righe da pagina 318:

«Cosa?» chiese Simony. «ci vorrà un esercito enorme contro di loro!»
«Infatti. E non l’abbiamo. Perciò faremo in un altro modo».
«Tu sei pazzo!»
La calma di Brutha era come il deserto.
«Può essere».
«Dobbiamo combattere!»
«Non ancora».
Simony strinse i pugni, infuriato.
«Senti… ascolta… siamo morti per delle bugie, per secoli siamo morti per delle bugie»: Agitò una mano in direzione del Dio. «Ora abbiamo una verità per cui morire!»
«No. Gli uomini dovrebbero morire per delle bugie. La verità è troppo preziosa perché degli uomini muoiano».
Simony aprì la bocca e la richiuse in silenzio, cercando le parole. Infine ne trovò alcune, dall’alba della sua educazione. «Mi è stato detto che la cosa più bella è morire per un dio» mormorò.
«Vorbis lo diceva. E lui era… uno stupido. Puoi morire per il tuo paese, per il tuo popolo o la tua famiglia, ma per un dio dovresti vivere una vita piena e indaffarata, ogni giorno di una lunga vita».

inviato il 06/01/2013
Nei segnalibri di:

Commenti

Grazie!!! ;) ho fatto tutto giusto?

Partecipo al Giuoco domenicale #12: 10 righe coi draghi + link http://scrivi.10righedailibri.it/giuoco-domenicale-12-10-righe-coi-draghi

benvenuta!

Harry Potter e il calice di fuoco

immagine copertina
J.K Rowling
Harry Potter e il calice di fuoco
Salani, 2001
10 righe da pagina 305:

Prese a volare prima da una parte e poi dall'altra, non abbastanza vicino da provocare una fiammata, ma simulando una minaccia sufficiente affinchè gli tenesse gli occhi incollati addosso. Il suo testone dondolava da una parte all'altra, mentre lo guardava con quelle pupille verticali, le zanne scoperte...
Volò più su. La testa dello Spinato si levò con lui, il collo ora teso al massimo, ancora oscillante, come un serpente davanti al suo incantatore.
Harry si alzò ancora di qualche metro, e il drago emise un ruggito disperato.

inviato il 06/01/2013
Nei segnalibri di:

Commenti

Scusate il disturbo, ma non mi è ancora arrivato il libro incentivo!Come mai?Grazie mille in anticipo ciaooo

...a proposito: traduzione di Beatrice Masini!

Grazie mille!

Ciao Martina, hai vinto il giuoco domenicale, ti aggiudichi un libro incentivo! :)

Partecipo al Giuoco domenicale #12: 10 righe coi draghi + link http://scrivi.10righedailibri.it/giuoco-domenicale-12-10-righe-coi-draghi

L'amuleto di Samarcanda

immagine copertina
Jonathan Stroud
L'amuleto di Samarcanda
Salani, 2004
10 righe da pagina 9:

La porta chiusa che si affacciava sul pianerottolo fu sottoposta a una pressione improvvisa che la gonfiò verso l'interno e ne fece scricchiolare tutte le assi. Il pavimento fu attraversato da uno scalpiccio di piedi invisibili e dietro il letto e sotto la scrivania bocche incorporee sussurrarono parole sinistre.
Quindi la nuvola solforosa si compattò a formare una spessa colonna di fumo da cui proruppero spire sottili, che prima di ritirarsi lambirono l'aria come tante lingue. La colonna rimase sospesa sopra il pentacolo, ribollendo contro il soffitto come il fumo in eruzione. Per un momento quasi impercettibile non accadde nulla. Poi dentro al fumo si materializzarono due occhi gialli e penetranti.

inviato il 06/01/2013
Nei segnalibri di:

Commenti

Partecipo al Giuoco domenicale #12: 10 righe coi draghi + link http://scrivi.10righedailibri.it/giuoco-domenicale-12-10-righe-coi-draghi

la signora delle tempeste

immagine copertina
Marion Zimmer Bradlej
la signora delle tempeste
Tradotto da Riccardo Valla
Tea 1989
10 righe da pagina 147:

"Il discorso ci ha portato lontano da ciò che intendevo dirvi.Per il bene del nostro lavoro,voi e Cassandra non dovrete piu' lavorare nello stesso cerchio finchè non avrete risolto i vostri problemi;finchè non avrete dato e ricevuto l'amore e non sarete giunti ad accettarlo,o finchè ,avendo deciso una volta per tuttedi non poter fare quessto passo,potrete essere soltanto amici senza indecisioni e senza desideri.Per il momento forse potrete essere messi in due diversi cerchi;dopotutto,attualmente alla Torre siamo in diciotto,e potete lavorare separatamente.Ma se non riuscirete ad armonizzarvi,uno di voi dovrà allontanarsi.Anche in cerchi separati,tra voi c'è troppa tensione perchè possiate abitare sotto lo stesso tetto.E credo che dovreste allonttanarvi voi ,Allart.

inviato il 06/01/2013
Nei segnalibri di:

Commenti

Partecipo al giuoco domenicale 12 :10 righe con draghi +link
http:/scrivi10righedailibri.it/giuoco-domenicale- 12 -10righe

Merlino e il regno incantato

immagine copertina
Nikolai Tolstoy
Merlino e il regno incantato
Tradotto da Maria Grazia Griffini
Rusconi 1992
10 righe da pagina 698:

Il gigante sulla soglia girò i suoi occhi iniettati di sangue verso l'ufficiale,e fu uno sguardo che molti avrebbero preferito evitare.Ma Rufino sembrò imperturbabile e chiamò accanto a sè un drappello dei suoi uomini.
"Le sue sono parole coraggiose,vecchio",grugnì il campioe nemico in tono sprezzante,"chissà che non ci capiti di vedere presto se le tue azioni ne saranno,o no,all'altezza!Ad ogni modo,non tocca a me provarlo.Presto stringerò con queste mie braccia quel re laggiu',che si vanta di essere il Drago dell'isola,e ti assicuro che in quel momento non gli sembreràcerto l'abbraccio di una fanciulla! .Ho trucidato mostri marini e di palude.oltre a un numero sterminato di uomini,e sarà un brutto momento,per me quello in cui non potrò misurare la mia forza contro la di questo Drago. Ecco è giunta l'ultima ora :i corvi levano il loro urlo stridulo.il lupo dal grigio pelame ulula ,la lancia vibra e lo scudo riecheggia il vibrare della sua asta.

inviato il 06/01/2013
Nei segnalibri di:

Commenti

Barbara ben tornata!

:-) ciao Naty

Partecipo al giuoco domenica 12+link
http//:scrivi10righedailibri.it/giuocodomenicale-12-draghi

Aforismi sui libri

Staff 10 righe dai libri
Aforismi sui libri
10 righe dai libri 2013

Diamo il benvenuto al 2013 e per tutto l'anno
- scrivete nei commenti brevi frasi, aforismi e pensieri (tratti dai libri) che parlino di libri, lettura e del piacere di leggere... Il nome dell'autore citato è obbligatorio.

- se avete avete anche un'immagine scrivete un post e qui nei commenti riportate la frase con il link.

: )

 

Iniziamo con un aforisma suggerito da Natalina Maio

"La vita e i sogni sono fogli di uno stesso libro: leggerli in ordine è vivere, sfogliarli a caso è sognare."

(Arthur Schopenhauer)

 

leggi tutto
inviato il 01/01/2013
Nei segnalibri di:

Commenti

io libro, tu libri, ...NOI liberiamo il mondo da ogni forma di dipendenza e schiavitù.

I libri ci aiutano ad andare lontano...mentre la vita è breve e ci sfugge !

Un aforisma che lessi per caso su un giornale locale in vacanza a Roma ma mi è rimasto impresso nella mente da tanto è veritiero:
Pochi libri cambiano una vita. Quando la cambiano è per sempre, si aprono porte che non si immaginavano, si entra e non si torna più indietro.
(Christian Bobin)

"i libri pesano tanto: eppure chi se ne ciba e li mette in corpo vive tra le nuvole" L. Pirandello

Non leggete, come fanno i bambini, per divertirvi, o, come fanno gli ambiziosi per istruirvi. No, leggete per vivere.
Gustave Flaubert

Tartarughe divine

immagine copertina
Terry Pratchett
Tartarughe divine
Tradotto da Valentina Daniele
Salani 1992
10 righe da pagina 318:

«Cosa?» chiese Simony. «ci vorrà un esercito enorme contro di loro!»
«Infatti. E non l’abbiamo. Perciò faremo in un altro modo».
«Tu sei pazzo!»
La calma di Brutha era come il deserto.
«Può essere».
«Dobbiamo combattere!»
«Non ancora».
Simony strinse i pugni, infuriato.
«Senti… ascolta… siamo morti per delle bugie, per secoli siamo morti per delle bugie»: Agitò una mano in direzione del Dio. «Ora abbiamo una verità per cui morire!»
«No. Gli uomini dovrebbero morire per delle bugie. La verità è troppo preziosa perché degli uomini muoiano».
Simony aprì la bocca e la richiuse in silenzio, cercando le parole. Infine ne trovò alcune, dall’alba della sua educazione. «Mi è stato detto che la cosa più bella è morire per un dio» mormorò.
«Vorbis lo diceva. E lui era… uno stupido. Puoi morire per il tuo paese, per il tuo popolo o la tua famiglia, ma per un dio dovresti vivere una vita piena e indaffarata, ogni giorno di una lunga vita».

inviato il 06/01/2013
Nei segnalibri di:

Commenti

Grazie!!! ;) ho fatto tutto giusto?

Partecipo al Giuoco domenicale #12: 10 righe coi draghi + link http://scrivi.10righedailibri.it/giuoco-domenicale-12-10-righe-coi-draghi

benvenuta!

Qualcuno con cui correre

Qualcuno con cui correre 6 years 27 settimane fa

è bellissimo! anche io l'ho amato molto!

GIOCO - Riga 10

GIOCO - Riga 10 6 years 27 settimane fa

«Anch’io» gracchiai e riappesi. Chiusi gli occhi. Li riaprii. Due ragazzi seminudi in sala da pranzo, uno dei due con diadema.
(10 cose che abbiamo fatto, e forse non avremmo dovuto, Sarah Mlynowsky)

Una porta di libri

Una porta di libri 6 years 27 settimane fa

Uno stupido Angelo, Christopher Moore, Elliot ed

Una porta di libri 6 years 27 settimane fa

Uno stupido Angelo, Christopher Moore, Elliot ed

Una porta di libri 6 years 27 settimane fa

Uno stupido Angelo, Christopher Moore, Elliot ed

Una porta di libri 6 years 27 settimane fa

Tartarughe divine, Terry Pratchett, Salani ed

Una porta di libri 6 years 27 settimane fa

Tartarughe divine, Terry Pratchett, Salani ed

Una porta di libri 6 years 27 settimane fa

Dreamless, Josephine Angelini, Giunti ed

L'Ultimo Orco

L'Ultimo Orco 6 years 27 settimane fa

Un libro bellissimo. Ho pianto tantissimo, amando ogni sentimento che la De Mari mi ha regalato. (E la Regina Rosalba è una grande!)

Aforismi sui libri

Aforismi sui libri 6 years 27 settimane fa

Da Giovanni Pascoli, Il Fanciullino. Non è proprio un aforismo sulla sola lettura o sulla scrittura, o sulla poesia, ma piuttosto sul piacere dell'essere immersi nel mondo che esse ci offrono.

"Poesia è trovare nelle cose (...) il loro sorriso e la loro lacrima; e ciò si fa da due occhi infantili che guardano semplicemente e serenamente di tra l'oscuro tumulto della nostra anima"

© 10righedailibri 2015

partner tecnologico

 

Privacy Policy