Accedi da qui per inserire le tue 10 righe

Per inserire le tue 10 righe registrati oppure effettua il login
Richiedi una nuova password

Pagina di madc82

la missione teatrale di Whilelm Mester

Johann Wolfang Goethe
la missione teatrale di Whilelm Mester
Biblioteca universale Rizzoli BUR
10 righe da pagina 89:

"Anzitutto devo preannunciarti che troverai molti schemi, molte scene a sé stanti, opere cominciate, e quasi nulla di compiuto"
"Meraviglioso! Anche a te è capitato come molti giovani scrittori di cui ho sentito parlare?"
"OH, se avvenisse così a tutti! non dovremo vedere tante opere da quattro soldi che rimangono sempre incompiute anche se finite"

inviato il 17/09/2013
Nei segnalibri di:

Commenti

Sante Parole!!!!

il teatro e il suo doppio

immagine copertina
Antonin Artaud
il teatro e il suo doppio
piccola biblioteca einaudi
10 righe da pagina 20:

L'arte non è l'imitazione della vita, ma la vita è l'imitazione di un principio trascendente col quale l'arte ci rimette in comunicazione.

inviato il 19/08/2013
Nei segnalibri di:

Commenti

Cristian, devi scrivere qui http://scrivi.10righedailibri.it/libri-vacanza-2013 "partecipo con + link di queste 10 righe :)

Decisamente!! anzi EIAAAAAAAA!!!!!!

Questa foto ispira tanto relax!! =)

foto scattata: sardegna EIA!!!!

Partecipo libri in vacanza 2013 http://scrivi.10righedailibri.it/libri-vacanza-2013

poesie

sthephan mallarmè
poesie
Biblioteca universale Rizzoli
10 righe da pagina 33:

Sopra la sabbia il sole, bellicosa dormiente,

nell'oro dei tuoi capelli un languido bagno

riscalda, e incensi bruciando sulla tua gota

nemica, con lacrime mescola un filtro d'amore.

Del bianco fiammeggiamento l'immobile calma

triste t'ha fatto e dicevi, o miei baci sgomenti,

"Un'unica mummia noi non saremo mai

sotto l'antico deserto e le palme felici!"

Ma un tiepido fiume è la chioma, per annegarvi

senz'alcun brivido l'anima che m'assedia,

in fondo trovarvi quel Nulla di cui sei ignara!

Gusterò il bistro pianto dalle tue palpebre,

forse al mio cuore che tu hai sconvolto sa dare

l'insensibilità dell'azzurro e delle pietre.

inviato il 30/04/2013
Nei segnalibri di:

Commenti

è sempre un piacere!! :-)

Cristian bentornato :)
Mandaci un'immagine da info@10righedailibri.it così la carichiamo

storia della filosofia occidentale

immagine copertina
bertrad Russel
storia della filosofia occidentale
CASA EDITRICE TEA

L'uomo civile si distingue dal selvaggio principalmente per la prudenza o, per usare un termine più ampio, per la previdenza.
Egli preferisce prolungare le pene presenti pur di asicurarsi dei piaceri futuri, anche se questi piaceri futuri sono alquanto distanti.

inviato il 04/02/2013
Nei segnalibri di:

Commenti

anno di edizione 2012

Anno di edizione? :)

Traduttore Luca pavolini
Pag. 35

Canti orfici

immagine copertina
Dino Campana carmelo bene
Canti orfici
bompiani collana in versi

Tu magra e sola con i tuoi capelli
Sei restata. Nel cielo a respirare
Stanno i tuoi sogni. Volgiti ed ascolta
Nella notte gelata il mio cantare
Sulle tue spalle magroline e gialle
I capelli vorrei veder danzare
Sei pura come il suono e senza odore
Un tuo bacio è acerbetto e sorridente
E doloroso - e l'occhio è rilucente
È troppo bello, l'occhio è perditore.
Sicuramente tu non sai cantare
Ma la vocetta deve essere acuta
E perforante come il violino
E sorridendo deve pizzicare
Il cuore. I tuoi capelli sulle spalluccine?
Ami i profumi? E perché vai vestita
Di sangue? Ami le chiese?
No tu temi i profumi. Il corpicino
È troppo fine e gli occhi troppo neri
Oh se potessi vederti agitare
La tua animuccia tagliente tremare
E i tuoi occhi lucenti arrotondare
Mentre il santo linfatico e canoro
Che dovevi tentare
Spande in ginocchio nuvole d'incenso
Ringraziando il Signore

inviato il 21/01/2013
Nei segnalibri di:

Commenti

Titolo della poesia: Una strana zingarella

Opere

immagine copertina
Arthur Rimbaud
Opere
Tradotto da Ivos Margoni
Feltrinelli Universale economica 2011

Il primo studio dell'uomo che voglia essere poeta è la sua propria conoscenza, intera; egli cerca la sua anima, l'indaga, la tenta, l'impara. Appena la sa, deve coltivarla;
Io dico che bisogna esser veggente, farsi veggente.
Il Poeta si fa veggente mediante un lungo, immenso e ragionato disordine di tutti i sensi. Tutte le forme d'amore, di sofferenza, di pazzia; egli cerca se stesso, esaurisce in sé tutti i veleni, per non conservarne che la quintessenza. Ineffabile tortura nella quale ha bisogno di tutta la fede, di tutta la forza sovrumana, nella quale diventa il grande infermo, il grande criminale, il grande maledetto, - e il sommo Sapiente! - Egli giunge infatti all'ignoto! Poiché ha coltivato la sua anima, già ricca, più di qualsiasi altro! Egli giunge all'ignoto, e quand'anche, smarrito, finisse col perdere l'intelligenza delle proprie visioni, le avrà pur viste! Che crepi nel suo balzo attraverso le cose inaudite e innominabili: verranno altri orribili lavoratori; cominceranno dagli orizzonti sui quali l'altro si è abbattuto!

inviato il 14/01/2013
Nei segnalibri di:

Commenti

Numero della pagina? :)

Feltrinelli 2011

passo tratto dalla "Lettera del Veggente"
Traduzione Ivos Margoni

Lo spleen di Parigi

immagine copertina
Charles Baudelaire
Lo spleen di Parigi
Tradotto da Franco Rella
feltrinelli

“Bisogna sempre essere ubriachi. Tutto qui: è l’unico problema. Per non sentire l’orribile fardello del Tempo che vi spezza la schiena e vi piega a terra, dovete ubriacarvi senza tregua.
Ma di che cosa? Di vino, di poesia o di virtù: come vi pare. Ma ubriacatevi.
E se talvolta, sui gradini di un palazzo, sull’erba verde di un fosso, nella tetra solitudine della vostra stanza, vi risvegliate perché l’ebbrezza è diminuita o scomparsa , chiedete al vento, alle stelle, gli uccelli, l’orologio, a tutto ciò che fugge, a tutto ciò che geme, a tutto ciò che scorre, a tutto ciò che canta, a tutto ciò che parla, chiedete che ora è: e il vento, le onde, le stelle, gli uccelli, l’orologio, vi risponderanno: E’ ora di ubriacarsi! Per non essere schiavi martirizzati dal Tempo, ubriacatevi, ubriacatevi sempre! Di vino, di poesia o di virtù, come vi pare.”

inviato il 08/01/2013
Nei segnalibri di:

Commenti

Complimenti per la memoria Cristian :)

Anno di edizione e numero della pagina l'inserirò presto poichè l'ho citato a memoria!

Nome del traduttore franco Rella

Nome del traduttore, anno di edizione e numero della pagina da cui hai tratto le 10 righe? :)

e spleen dell'anima !!!! :-)

Il libro dell'inquietudine

immagine copertina
Fernando pessoa
Il libro dell'inquietudine
I Classici Universale Economica Feltrinelli

Questa è una giornata nella quale mi pesa, come un ingresso in carcere, la monotonia di tutto. Ma la monotonia di tutto non è altro che la monotonia di me stesso. Ciascun volto, anche lo stesso che abbiamo visto ieri, oggi è un altro, perché oggi non è ieri. Ogni giorno è il giorno che è, e non ce n’è mai stato un altro uguale al mondo. L’identità è solo nella nostra anima attraverso la quale tutto si assomiglia e si semplifica.
Questa è una giornata nella quale mi pesa, come un ingresso in carcere, la monotonia di tutto. Ma la monotonia di tutto non è altro che la monotonia di me stesso. Ciascun volto, anche lo stesso che abbiamo visto ieri, oggi è un altro, perché oggi non è ieri. Ogni giorno è il giorno che è, e non ce n’è mai stato un altro uguale al mondo. L’identità è solo nella nostra anima attraverso la quale tutto si assomiglia e si semplifica.
Il mio desiderio è fuggire. Fuggire da ciò che conosco, fuggire da ciò che è mio, fuggire da ciò che amo. Desidero partire: non verso le Indie impossibili o verso le grandi isole a Sud di tutto, ma verso un luogo qualsiasi, vi

inviato il 07/01/2013
Nei segnalibri di:

Commenti

Cristian invia il tuo numero civico a libroincentivo@10righedailibri.it Mandalo subito perché il corriere aspetta poco e manda indietro il libro.

Cristian, ciao!
Quando mandi la mail a libroincentivo@10righedailibri.it , oltre alle informazioni mancanti delle tue 10 righe, ricorda di scrivere le motivazioni della assegnazione del premio alle righe preferite che dovrai scegliere tra le 10 righe postate in questa settimana, da oggi a domenica 20 gennaio.
Buona serata e ancora complimenti!
Marta, staff di 10 righe.

Ciao Cristian,
hai vinto il premio settimanale delle 10 righe più segnalibrate.
Lunedì prossimo dovrai inviare il tuo indirizzo a libroincentivo@10righedailibri.it e comunicarci la tua scelta tra le le 10 righe postate da oggi a domenica 20 Gennaio.
Inoltre, dovrai indicarci le informazioni mancanti delle tue 10 righe; ti ricordiamo che devono essere complete di immagine, titolo, autore, editore, traduttore, anno, numero della pagina da cui sono state tratte.

Vedi regolamento http://www.10righedailibri.it/giochi-segnalibri

:-) Bernando soares e la sua visione del mondo da una finestra :-)

Bernardo Soares *-*

Il sentiero si crea camminando

immagine copertina
Osho
Il sentiero si crea camminando
I Classici Universale Economica Feltrinelli
10 righe da pagina 25:

Non sto dicendo che farai sempre cose giuste; qualche volta farai delle scelte sbagliate, ma anche quello è parte della tua libertà e parte della tua crescita. Molte volte andrai fuori strada, ma è giusto così: andare fuori strada è un modo per tornare a casa. Una persona che non si perde non arriva mai a casa, è già morta. Una persona che non fa mai qualcosa di sbagliato non gode mai nel fare qualcosa di giusto, è soltanto uno schiavo. Si crea una forma di schiavitù mentale. E un bambino dipende dai suoi genitori per un periodo di tempo molto lungo: tra i ventuno e i venticinque anni circa; è un periodo di tempo molto lungo, quasi un terzo di tutta la sua vita. Per un terzo della sua vita l'essere umano viene condizionato. Pensa: venticinque anni di condizionamento! E' facile imporgli qualsiasi cosa.

inviato il 02/12/2013
Nei segnalibri di:

Commenti

simpatico. effervescente commento ! ciao

Evvivaaa! =)

Ciao Flavia!
Questa settimana le tue 10righe sono risultate le più segnalibrate...dopo quelle della redazione!
Hai vinto un libro incentivo!
Lunedì prossimo ricorda di inviare una mail a libroincentivo@10righedailibri.it indicandoci il tuo indirizzo e le 10righe che preferisci tra quelle postate da oggi a domenica 15 dicembre.

Ciao Emma!! =)

ciao Flavia !

La felicità emotiva

immagine copertina
Dalai Lama - Paul Ekman
La felicità emotiva
Sperling paperback
10 righe da pagina 17:

In sostanza, gli stati d'animo non ci concedono alcun vantaggio, anzi, filtrando la nostra percezione del mondo, ci inducono a reagire sulla base di una visione della realtà ristretta, se non addirittura distorta.
Con ciò non intendo dire che potremmo vivere senza emozioni, ma semplicemente che senza stati d'animo potremmo condurre un'esistenza migliore e saremmo più sensibili a ciò che realmente sta accadendo nel nostro ambiente , anziché quel poco che riusciamo a cogliere attraverso il filtro limitante di un qualche umore.

inviato il 17/09/2013
Nei segnalibri di:

L'incanto di un prato fiorito

immagine copertina
Emily Dickinson
L'incanto di un prato fiorito
edizione del baldo
10 righe da pagina 14:

Più miti sono le mattine -
e più scure si fan le noci -
e le bacche hanno guance più piene -
la rosa non è più in città.

L'acero indossa una sciarpa più gaia -
i campi una gonna scarlatta -
anch'io per non essere fuori moda
mi metterò un gioiello.

inviato il 11/09/2013
Nei segnalibri di:

Commenti

Flavia, anno di edizione? :)

Dieci piccoli indiani

immagine copertina
Agatha Chritie
Dieci piccoli indiani
Tradotto da Besta Della Frattina
Mondadori 1946
10 righe da pagina 23:

Dieci poveri negretti
se ne andarono a mangiar;
uno fece indigestione,
solo nove ne restar.
Nove poveri negretti
fino a notte alta vegliar;
uno cadde addormentato,
otto soli ne restar.
Otto poveri negretti
se ne vanno a passeggiar;
uno, ahimé è rimasto indietro,
solo sette ne restar.
Sette poveri negretti
legna andarono a spaccar;
un di lor s'infranse a mezzo,
e sei soli ne restar.
I sei poveri negretti
giocan con un alvear;
da una vespa uno fu punto,
solo cinque ne restar.
Cinque poveri negretti
un giudizio han da sbrigar;
uno lo ferma il tribunale,
quattro soli ne restar.
Quattro poveri negretti
salpan verso l'alto mar
uno un granchio se lo prende,
e tre soli ne restar.
I tre poveri negretti
allo zoo vollero andar:
uno l'orso ne abbrancò,
e due soli ne restar.
I due poveri negretti
stanno al sole per un pò;
un si fuse come cera
e uno solo ne restò.
Solo, il povero negretto
in un bosco se ne andò;
ad un pino s'impiccò,
e nessuno ne restò.

inviato il 15/09/2013
Nei segnalibri di:

Commenti

Io adoro questo libro!!!

Le anime morte

immagine copertina
Nicolaj Gogol
Le anime morte
Tradotto da Nicoletta Marcialis
La Biblioteca di Repubblica 2009
10 righe da pagina 107:

Di buono ha che è evidentemente appena uscita da un qualche educandato o collegio, che in lei non c'è ancora nulla, come si dice,di donnesco, cioè proprio di quello che nelle femmine è sommamente sgradevole. Adesso è come un bambino, tutta semplicità: dice quello che le viene in mente, ride quando ha voglia di ridere. Di lei si può fare ciò che si vuole, può diventare una meraviglia o una schifezza, e certo diventerà una schifezza! Lascia che comincino a occuparsene mamme e zie: in un anno l'avranno talmente imbottita di donnicciolerie che suo padre non saprà riconoscerla. Tirerà fuori sussiego e cerimoniosità, si muoverà secondo precetti mandati a memoria, si lambiccherà a chiedersi con chi, come e quanto debba conversare, come e chi debba guardare, passerà ogni minuto a temere di aver detto più del necessario; riuscirà insomma ad aggrovigliarsi ben bene, finirà per dire sempre e solo balle, e diventerà appunto il diavolo sa cosa!

inviato il 15/09/2013
Nei segnalibri di:

la missione teatrale di Whilelm Mester

Johann Wolfang Goethe
la missione teatrale di Whilelm Mester
Biblioteca universale Rizzoli BUR
10 righe da pagina 89:

"Anzitutto devo preannunciarti che troverai molti schemi, molte scene a sé stanti, opere cominciate, e quasi nulla di compiuto"
"Meraviglioso! Anche a te è capitato come molti giovani scrittori di cui ho sentito parlare?"
"OH, se avvenisse così a tutti! non dovremo vedere tante opere da quattro soldi che rimangono sempre incompiute anche se finite"

inviato il 17/09/2013
Nei segnalibri di:

Commenti

Sante Parole!!!!

il teatro e il suo doppio

immagine copertina
Antonin Artaud
il teatro e il suo doppio
piccola biblioteca einaudi
10 righe da pagina 20:

L'arte non è l'imitazione della vita, ma la vita è l'imitazione di un principio trascendente col quale l'arte ci rimette in comunicazione.

inviato il 19/08/2013
Nei segnalibri di:

Commenti

Cristian, devi scrivere qui http://scrivi.10righedailibri.it/libri-vacanza-2013 "partecipo con + link di queste 10 righe :)

Decisamente!! anzi EIAAAAAAAA!!!!!!

Questa foto ispira tanto relax!! =)

foto scattata: sardegna EIA!!!!

Partecipo libri in vacanza 2013 http://scrivi.10righedailibri.it/libri-vacanza-2013

Libri in vacanza 2013

10 Righe dai libri
Libri in vacanza 2013
10 Righe 2013

Eccoci con un gioco improvviso.
: )
Se siete ancorara in ferie in giro per il mondo o se siete rientrati a casa pubblicate la foto di qualcosa che abbia attinenza con i libri e la lettura, qualcosa che vi capiti di vedere durante le vostre ferie... una libreria, una biblioteca, un mercatino, un monumento o anche il libro che state leggendo.
 

Dal 18 AGOSTO AL 30 SETTEMBRE 2013

1) Scatta una foto
2) Scrivi in bacheca le tue 10 righe e aggiungi la foto scattata in vacanza, il titolo, l'autore, il traduttore, l'anno e il numero della pagina da cui hai tratto le tue 10 righe. Sono ammesse anche poesie, saggi, ecc. Scrivi anche il luogo (città) in cui hai scattato la foto
3) scrivi nei commenti commento sotto le tue 10 righe: partecipo libri in vacanza 2013  + link http://scrivi.10righedailibri.it/libri-vacanza-2013
5) scrivi sotto questo post un commento “partecipo con + link" delle tue 10 righe in vacanza (copialo cliccando il titolo)
È possibile partecipare più volte con 10 righe tratte dagli stessi libri e da libri diversi.
 

LIBRI INCENTIVO A SORPRESA

-  per le 10 righe più segnalibrate
-  per la 10 righe scelte dalla redazione
-  per le 10 righe scelte dal vincitore dei segnalibri

----
Foto:  Flavia inWonderland con Jules Verne, Viaggio al centro della terra.
... in Sardegna

leggi tutto
inviato il 18/08/2013
Nei segnalibri di:

Commenti

partecipo con http://scrivi.10righedailibri.it/viaggi-e-altri-viaggi

Guerra e pace

immagine copertina
L. N. Tolstoj
Guerra e pace
Tradotto da Enrichetta Carafa d'Andria
Giulio Einaudi Editore
10 righe da pagina 570:

La tradizione biblica ci dice che l'assenza di fatica - l'ozio - era la condizione di beatitudine del primo uomo avanti la sua caduta. L'amore all'ozio è restato eguale nell'uomo caduto, ma la maledizione pesa sempre sull'uomo, non soltanto perchè dobbiamo procacciarci il pane col sudore della fronte, ma perchè, pel nostro carattere morale, non possiamo essere oziosi e tranquilli. Una voce segreta ci dice che, se siamo oziosi, dobbiamo essere colpevoli. Se l'uomo potesse trovare uno stato nel quale essendo ozioso, si sentisse utile e compisse il proprio dovere, ritroverebbe una parte della beatitudine primordiale.

inviato il 12/08/2013
Nei segnalibri di:

L'ultima lezione

immagine copertina
Randy Pausch
L'ultima lezione
Tradotto da Luigi Carrozzo, Francesca Sofia Chiapponi, Fernando Coratelli
Rizzoli 2008
10 righe da pagina 153:

Ho capito che molte persone passano buona parte del tempo a difendersi da quello che gli altri pensano di loro. Se nessuno si preoccupasse di quello che gli altri hanno in testa, nella nostra vita e nel nostro lavoro saremmo tutti più efficienti del 33 per cento.
Perché ho detto 33 cento? Sono uno scienziato. Mi piace quantificare con precisione, anche se non sempre posso dimostrarlo. Quindi prendiamo per buono questo 33 per cento. Di solito dico a chiunque mi debba portare una relazione "Non devi mai preoccuparti di quello che penso. Se ho qualche problema con quello che hai fatto lo saprai".

inviato il 01/07/2013
Nei segnalibri di:

Commenti

Grazie a tutti quelli che si sono rispecchiati o portano avanti il messaggio delle 10 righe =)

:)

Complimenti Flavia!!!!!
Le tue 10 righe sono risultate le più segnalibrate e per questo ti aggiudichi il libro incentivo!
Lunedì prossimo, dopo aver scelto il vincitore tra le 10 righe postate da oggi a domenica 14 luglio, invia il tuo indirizzo a libroincentivo@10righedailibri.it

Per la maggior parte del mio cammino su questa terra, io ritengo di appartenere al 33%. Certo, poi ci sono delle variabili... non siamo perfetti ;)

anch'io confermo la verità di queste righe. Ci interessa sempre molto l'opinione degli altri ancor più di quella che abbiamo di noi stessi.

la missione teatrale di Whilelm Mester

la missione teatrale di Whilelm Mester 4 years 9 settimane fa

Sante Parole!!!!

il teatro e il suo doppio

il teatro e il suo doppio 4 years 13 settimane fa

Decisamente!! anzi EIAAAAAAAA!!!!!!

il teatro e il suo doppio 4 years 13 settimane fa

foto scattata: sardegna EIA!!!!

il teatro e il suo doppio 4 years 13 settimane fa

poesie

poesie 4 years 28 settimane fa

è sempre un piacere!! :-)

storia della filosofia occidentale

storia della filosofia occidentale 4 years 41 settimane fa

anno di edizione 2012

storia della filosofia occidentale 4 years 41 settimane fa

Traduttore Luca pavolini
Pag. 35

Canti orfici

Canti orfici 4 years 43 settimane fa

Titolo della poesia: Una strana zingarella

Opere

Opere 4 years 44 settimane fa

Feltrinelli 2011

Opere 4 years 44 settimane fa

passo tratto dalla "Lettera del Veggente"
Traduzione Ivos Margoni

© 10righedailibri 2015

partner tecnologico

 

Privacy Policy