Accedi da qui per inserire le tue 10 righe

Per inserire le tue 10 righe registrati oppure effettua il login
Richiedi una nuova password

Pagina di La Colle

L'arte di correre

immagine copertina
Haruki Murakami
L'arte di correre
Tradotto da Antonietta Pastore
Einaudi 2009
10 righe da pagina 40:

Come ho già detto, se resto inattivo tendo a ingrassare. Non come mia moglie, che per quanto mangi non ingrassa- non che mangi grandi quantità, ma al minimo contrattempo si rimpinza di dolci- e non mette su un chilo di troppo benchè non faccia sport. Ed è la ragione per cui ho sempre pensato che la vita è iniqua. Ci sono persone che per ottenere un risultato devono faticare, altre che ottengono quello che vogliono senza alzare un dito.

inviato il 18/11/2013
Nei segnalibri di:

La piccola ombra

immagine copertina
Banana Yoshimoto
La piccola ombra
Tradotto da Alessandro Giovanni Gerevini
ECONOMICA UNIVERSALE FELTRINELLI 2004 2009
10 righe da pagina 77:

la vita è il susseguirsi di una molteplicità di incidenti, e a noi non resta che osservare quello che avviene attorno alle persone che amiamo.

inviato il 12/11/2013
Nei segnalibri di:

Barnum

immagine copertina
Alessandro Baricco
Barnum
Feltrinelli 1995
10 righe da pagina 36:

Ha un bello spremersi, il mondo tutto, per intrattenere con il suo grande show quotidiano, a suon di dollari lacrime e sangue, ma poi c'è sempre la volta che a inchiodarti per la meraviglia è il niente di una frase, letta per caso, lunga poche parole, un'inezia.

inviato il 29/10/2013
Nei segnalibri di:

Commenti

:) proprio oggi ho avuto modo di parlare della meraviglia che lasciano alcune forme d'arte: la scrittura è una di queste. Riempie e svuota contemporaneamente :)

vero ! e molte volte mi è capitato di inbattermi proprio in 10 righe in una bella inezia espressa in poche parole.

Gente sul ponte

immagine copertina
Wislawa Szymborska
Gente sul ponte
Tradotto da Pietro Marchesani
Libri SCHEIWILLER 1996
10 righe da pagina 33:

Vista con granello di sabbia

Lo chiamiamo granello di sabbia.
Ma lui non chiama se stesso né granello, né sabbia.
Fa a meno di nome
generale, individuale,
instabile, stabile,
scorretto o corretto.

Non gli importa del nostro sguardo, del tocco
Non si sente guardato e toccato.
E che sia caduto sul davanzale
è solo un'avventura nostra, non sua.
Per lui è come cadere su una cosa qualunque,
senza la certezza di essere già caduto
o di cadere ancora.

[...]
E il tutto sotto un cielo per natura senza cielo,
dove il sole tramonta non tramontando affatto
e si nasconde non nascondendosi dietro una nuvola ignara.
Il vento la scompiglia senza altri motivi
se non quello di soffiare.

Passa un secondo.
Un altro secondo.
Un terzo secondo.
Ma sono solo tre secondi nostri.

Il tempo passò come un messo con una notizia urgente.
Ma è solo un paragone nostro.
Inventato il personaggio, insinuata la fretta,
e la notizia inumana.

inviato il 28/10/2013
Nei segnalibri di:

Commenti

Salve, scusate il ritardo! Scelgo le 10 righe di Emma Aquilanti "Norwegian Wood" http://scrivi.10righedailibri.it/norwegian-wood adesso comunico anche a lei la scelta...e grazie ancora! :D

Vi invio i dati :) Grazie !

Il premio segnalibri della settimana va a Maria Giovanna D. che ha citato GENTE SUL PONTE di WISLAWA SZYMBORSKA, tradotto da Pietro Marchesani, ed. LIBRI SCHEIWILLER 1996, le 10 righe sono tratte da pagina 33 http://scrivi.10righedailibri.it/gente-sul-ponte
Complimenti Maria Giovanna! devi comunicare l’indirizzo dove verrà spedito il libro che hai vinto a libroincentivo@10righedailibri.it ed il prossimo lunedì dovrai anche comunicarci le tue 10righe preferite tra le 10 righe postate da oggi a fino alla prossima domenica.
Buone letture!

I salici ciechi e la donna addormentata

immagine copertina
Haruki Murakami
I salici ciechi e la donna addormentata
Tradotto da Antonietta Pastore
Einaudi 2010
10 righe da pagina 188:

Il settimo uomo rimase in silenzio alcuni secondi, guardando una dopo l'altra le persone sedute intorno a lui. Nessuno fiatava, non si udiva un sospiro. Nessuno cambiò posizione. Tutti aspettavano che continuasse. Anche fuori regnava il silenzio, il vento sembrava essere cessato del tutto. Di nuovo il settimo uomo si portò la mano al colletto della camicia, con l'aria di cercare le parole.
-Sapete cosa penso?- proseguì dopo un po'. - Che noi esseri umani non dobbiamo temere la paura in sè. La paura esiste, è vero. Si mostra prendendo forme diverse e a volte opprime la nostra vita... La cosa più temibile, però, è voltare le spalle alla paura, chiudere gli occhi per non vederla. Perchè così facendo consegniamo la cosa più preziosa che abbiamo in noi a qualcos'altro. Nel mio caso... questo qualcosa era un'onda.

inviato il 22/10/2013
Nei segnalibri di:

Una certa idea di mondo

immagine copertina
Alessandro Baricco
Una certa idea di mondo
Feltrinelli Universale economica 2013
10 righe da pagina 15:

Tutto sommato, l'unica cosa del libro che mi è spiaciuta è il finale. [...]
Tutti felici. Sipario.
E' che io non ci credo.
A me risulta che la ricerca del senso è una sorta di partita a scacchi, molto dura e solitaria, e che non la si vince alzandosi dalla scacchiera e andando di là a preparare il pranzo per tutti.
E' ovvio che occuparsi degli altri fa bene, ed è un gesto così dannatamente giusto, e anche inevitabile, necessario: ma non vi è mai venuto da pensare che potesse c'entrare davvero con il senso della vita. Temo che il senso della vita sia estorcere la felicità a se stessi, tutto il resto è una forma di lusso dell'animo, o di miseria, dipende dai casi.
Peraltro, è anche possibile che mi sbagli. E' giusto un pensiero istintivo- un certo modo di vedere il mondo.

inviato il 30/07/2013
Nei segnalibri di:

LA RAGAZZA DELLE ARANCE

immagine copertina
Jostein Gaarder
LA RAGAZZA DELLE ARANCE
Tradotto da Lucia Barni
CASA EDITRICE TEA 2007
10 righe da pagina 83:

Probabilmente non esiste nessuna intimità che possa competere con due sguardi che si incontrano con fermezza e decisone e che semplicemente rifiutano di lasciare la presa.

inviato il 21/07/2013
Nei segnalibri di:

Commenti

Partecipo al Giuoco domenicale #32: Righe scandinave http://scrivi.10righedailibri.it/giuoco-domenicale-32-righe-scandinave

La Costituzione esplicata

immagine copertina
a cura di Federico del Giudice
La Costituzione esplicata
Edizioni giuridiche Simone 2006
10 righe da pagina 3:

Art. 3

Tutti i cittadini hanno pari dignità sociale e sono eguali davanti alla legge, senza
distinzione di sesso, di razza, di lingua, di religione, di opinioni politiche, di
condizioni personali e sociali.
È compito della Repubblica rimuovere gli ostacoli di ordine economico e sociale,
che, limitando di fatto la libertà e la uguaglianza dei cittadini, impediscono il pieno
sviluppo della persona umana e l'effettiva partecipazione di tutti i lavoratori
all'organizzazione politica, economica e sociale del Paese.

inviato il 13/06/2013
Nei segnalibri di:

Commenti

ma grazie :D Adesso vi invio i dati :)

Ciao! Ti sono stati assegnati 2 libri incentivi dalla redazione nel gioco Libri in piazza! :)

Partecipo a Libri in piazza” . http://scrivi.10righedailibri.it/libri-piazza

STRANALANDIA

immagine copertina
Stefano Benni
STRANALANDIA
Feltrinelli 1984
10 righe da pagina 10:

OSVALDO.

Nell'isola di Stranalandia c'è un solo indigeno, Osvaldo. L'unità di misura spaziale è perciò l'osvaldo. Osvaldo è alto un osvaldo, un albero è alto tre osvaldi, il mare è profondo all'incirca dieci osvaldi. Ecosì di seguito:
Per il peso: "Ho preso un pesce che era almeno due osvaldi!"
Per la temperatura: "Ieri c'erano almeno venti osvaldi all'ombra."
Per la velocità: "L'animale più veloce di Stranalandia è il maiale volante che può fare sessanta osvaldi all'ora."

Non essendoci altre persone sull'isola, Osvaldo si usa anche per dire "gente": (Mamma mia, che osvaldo che c'era stamattina in spiaggia!).

Inoltre in lingua stranalandese:
osvaldo= amico
nosvaldo= nemico
chisvaldo= tipo poco chiaro.

inviato il 29/05/2013
Nei segnalibri di:

UNA BAMBINA SBAGLIATA

immagine copertina
CYNTHIA COLLU
UNA BAMBINA SBAGLIATA
Mondadori
10 righe da pagina 96:

Giulio sembra un biscotto che si scioglie in bocca. [...]
Dalla foto Giulio mi sorride. Indossa un completino di maglia- azzurro, mi sembra di ricordare- fatto da zia Amelia, con il maglioncino aperto davanti e i pantaloni corti; tiene con la mano sinistra una borsa sarda a sacco, di quelle tessute al telaio. Sulla borsa, in rilievo, delle pavoncelle.
Capisco quelle donne, perchè anch'io provo la stessa voglia di mordermelo tutto.
Lui sorride come stesse partecipando alla sua festa.
Giulio che sai di biscotto.

inviato il 17/05/2013
Nei segnalibri di:

Commenti

Partecipo a Passi sardi su http://scrivi.10righedailibri.it/passi-sardi

Il Dr. Jekyll e Mr Hyde e altri racconti dell'orrore

immagine copertina
Robert Louis Stevenson
Il Dr. Jekyll e Mr Hyde e altri racconti dell'orrore
Tradotto da Vieri Razzini
Biblioteca Economica Newton 1996
10 righe da pagina 67:

Da molto tempo avevo preparato la pozione; [...] e alla fine di una notte maledetta, mescolai gli elementi, li guardai bollire e fumare insieme nel bicchiere e quando l'ebollizione ebbe termine, in un impeto di coraggio, bevvi.
Seguirono i dolori più atroci: sentivo avevo le ossa rotte, una nausea mortale e l'animo in preda ad un orrore che certo non è più grande nell'ora della nascita o della morte. Poi questa agonia cominciò rapidamente a calmarsi e tornai in me come uscissi da una grave malattia. C'era adesso qualcosa di strano nelle mie sensazioni qualcosa di indescrivibilmente nuovo e, proprio per questa novità, incredibilmente dolce. Mi sentivo più giovane, più leggero, più felice; sentivo anche che dentro di me s'era prodotto uno sconvolgimento della ragione, un fiotto di immagini sensuali che correvano in disordine nella mia fantasia come la rapida di un mulino, l'annullamento di qualsiasi limite ed obbligo, una sconosciuta ma non innocente libertà dell'anima.

inviato il 24/11/2013
Nei segnalibri di:

Commenti

Partecipo al Giuoco domenicale #42: Righe horror+ link http://scrivi.10righedailibri.it/giuoco-domenicale-42-righe-horror

GIUOCO DOMENICALE #42: Righe horror

immagine copertina
Davide
GIUOCO DOMENICALE #42: Righe horror
10righedailibri 2013

Giuoco domenicale #42
Per partecipare a questo giuoco dovete postare 10 righe a tema horror.
Fino alle 22:00 di domenica 24 novembre 2013.
1) Scrivi in bacheca le tue 10 righe e aggiungi un’immagine secondo te rappresentativa o la foto della copertina, titolo, autore, anno e numero della pagina da cui hai tratto le tue 10 righe. Sono ammesse anche poesie, saggi, ecc.
2) Scrivi nei commenti commento sotto le tue 10 righe: Partecipo al Giuoco domenicale #42: Righe horror+ link http://scrivi.10righedailibri.it/giuoco-domenicale-42-righe-horror
3) Scrivi sotto questo post un commento “partecipo con link delle tue 10 righe (copialo cliccando il titolo).
È possibile partecipare più volte con 10 righe tratte dagli stessi libri e da libri diversi.
INCENTIVI
-1 libro incentivo per le 10 righe più segnalibrate.

inviato il 24/11/2013
Nei segnalibri di:

Commenti

Grazie allo Staff e a tutti voi,naty

Giuoco vinto da Natalina Maio con http://scrivi.10righedailibri.it/dracula-5

Per pigrizia ho fatto il copia incolla della frase e dopo mi sono accorto che non avevo tolto " link delle tue 10 righe" LOL

partecipo con link delle tue 10 righe http://scrivi.10righedailibri.it/lovecraft-tutti-i-romanzi-e-i-racconti-0

Povera gente

immagine copertina
Fedor Dostoevskij
Povera gente
Tradotto da E. Perego
BUR Biblioteca Universale Rizzoli 2007
10 righe da pagina 177:

Ieri ho visitato minutamente la vostra camera vuota. Il telaio è sempre lì, allo stesso posto, nell'angolo, e il ricamo pure. Ho guardato ben bene il ricamo, e poi un imbroglio di fili, di scampoli.., c’era anche della lana, che avevate cominciato ad avvolgere a una mia letterina. Nel tavolino da lavoro ho trovato un mezzo foglietto,
con queste sole parole:Caro signor Makàr, mi affretto... e basta. Si vede che qualcuno è venuto a disturbarvi nel punto più interessante. Nell'altro angolo,
dietro il paravento, c’è il vostro letto... Cara, cara! Ebbene, addio, buon viaggio. Scrivetemi, per amor di Dio, rispondetemi qualcosa il più presto che potete.
Makàr Dèvuskin

inviato il 23/11/2013
Nei segnalibri di:

La libreria dei nuovi inizi

immagine copertina
Anjali Banerjee
La libreria dei nuovi inizi
Tradotto da Roberta Cristofani e Valentina Zaffagnini
Edizione Mondolibri su licenza RCS 2012
10 righe da pagina 59:

Un dolore che già conosco mi comprime la bocca dello stomaco. Guardo fuori dalla finestra l'acqua increspata del mare, illuminata da una luna pallida. Non importa cosa succede sotto di lei, la luna continua ad attraversare il cielo. Scoppiano le guerre, bruciano le città, le civiltà crollano e scompaiono. Donne sole piangono e si disperano. E tuttavia quella dannata luna continua a sorgere e tramontare.

inviato il 23/11/2013
Nei segnalibri di:

Commenti

Di nulla, il libro ce l'ho e mi è piciuto particolarmente. Quando si parla di librerie o biblioteche ;)

Grazie Elena :-)

Bellissimo

Tristano muore

immagine copertina
Antonio Tabucchi
Tristano muore
Universale Economica Feltrinelli 2007
10 righe da pagina 49:

La vita non è in ordine alfabetico come credete voi. Appare...un pò qua un pò là, come meglio crede, sono briciole, il problema è raccoglierle dopo, è un mucchietto di sabbia, e qual è il granello che sostiene l'altro? A volte quello che sta sul cucuzzolo e che sembra sorretto da tutto il mucchietto, è proprio lui che tiene insieme tutti gli altri, perchè quel mucchietto non ubbidisce alle leggi della fisica, togli il granello che credevi non sorreggesse niente e crolla tutto, la sabbia scivola, si appiattisce e non ti resta altro che farci ghirigori col dito, degli andirivieni, sentieri che non portano da nessuna parte, e dai e dai, stai lì a tracciare andirivieni, ma dove sarà quel benedetto granello che teneva tutto insieme... e poi un giorno il dito si ferma da sé, non ce la fa più a fare ghirigori, sulla sabbia c'è un tracciato strano, un disegno senza logica e senza costrutto, e ti viene un sospetto, che il senso di tutta quella roba lì erano i ghirigori.

inviato il 22/11/2013
Nei segnalibri di:

Commenti

grazie :)

Bellissime righe!
Amo Tabucchi, amo questo romanzo e approvo completamente la scelta del brano :)

Canada

Richard Ford
Canada
Tradotto da Vincenzo Mantovani
Feltrinelli 2012
10 righe da pagina 42:

Ricordo che a quell'epoca, più o meno, mi lesse una poesia del grande poeta irlandese Yeats dove c'era un verso che diceva : " Non può esistere alcunché di unico o d'intero che non sia stato strappato". In una vita dedicata all'insegnamento ho insegnato molte volte questa poesia e credo che il modo di pensare dell'autore fosse questo: che le cose sono imperfette , e tuttavia accettabili.

inviato il 22/11/2013
Nei segnalibri di:

MONTAGNE L'ARTE DI VIVERE

immagine copertina
Sarah Bakewell
MONTAGNE L'ARTE DI VIVERE
Tradotto da Thomas Fazi
Fazi Editore 2011
10 righe da pagina 37:

Montaigne amava parlare del piacere di scivolare dolcemente sulla superficie della vita e con il passare degli anni perfezionò quest'arte sempre più.
Ma allo stesso tempo, come scrittore, era impegnato anche ad affinare l'arte di sondare gli abissi dell'esistenza.
"Io medito in me stesso su una soddisfazione", scrisse, "non ne raccolgo soltanto la schiuma; la scandaglio".
Era talmente determinato ad arrivare al fondo di tutte le cose, anche di un fenomeno elusivo per definizione come il sonno, da obbligare un infaticabile servo a svegliarlo nel mezzo della notte nella speranza di riuscire a cogliere un frammento del suo inconscio nel momento stesso in cui lo abbandonava.

inviato il 22/11/2013
Nei segnalibri di:

Commenti

sì ! meglio di tante medicine , ma si preferisce vendere e comperare le medicine,io comunque mi leggo il libro mi fa più effetto.

E' sul mio comodino. Dovrebbero venderlo in farmacia!

Io, robot

immagine copertina
Isaac Asimov
Io, robot
Tradotto da Serra L.
Mondadori 2003
10 righe da pagina 288:

La Macchina non può, non deve renderci infelici. Stephen, in che modo possiamo sapere che cosa comporterà il bene supremo dell'Umanità? Non abbiamo a nostra disposizione gli infiniti fattori di cui dispongono le Macchine! Forse, per darle un esempio familiare, tutta la nostra civiltà tecnica ha creato piú infelicità e piú miseria di quanto ne abbia eliminata. Forse sarebbe meglio una civiltà agricola o pastorizia, con meno cultura e meno gente. In questo caso, le Macchine debbono muoversi in quella direzione, preferibilmente senza dircelo, dal momento che con i nostri pregiudizi e la nostra ignoranza noi accettiamo solamente ciò a cui siamo abituati, e di conseguenza cercheremmo di opporci alla trasformazione. O forse la soluzione sarà una urbanizzazione completa, o una civiltà completamente libera dalle classi, o una completa anarchia. Non lo sappiamo. Soltanto le Macchine lo sanno, si dirigono in quella direzione e ci portano con loro.

inviato il 22/11/2013
Nei segnalibri di:

Il cavaliere inesistente

immagine copertina
Italo Calvino
Il cavaliere inesistente
Arnoldo Mondadori Editore 1959
10 righe da pagina 17:

Lo scorse sotto un pino, seduto per terra, che disponeva le piccole pigne cadute al suolo secondo un disegno regolare, un triangolo isoscele. A quell'ora dell'alba, Agilulfo aveva sempre bisogno di applicarsi a un esercizio d'esattezza: contare oggetti, ordinarli in figure geometriche, risolvere problemi d'aritmetica. E' l'ora in cui le cose perdono la consistenza d'ombra che le ha accompagnate nella notte e riacquistano poco a poco i colori, ma intanto attraversano come un limbo incerto, appena sfiorate e quasi alonate dalla luce: l'ora in cui meno si è sicuri dell'esistenza del mondo. Agilulfo, lui, aveva sempre bisogno di sentirsi di fronte le cose come un muro massiccio al qualche contrapporre la tensione della sua volontà, e solo così riusciva a mantenere una sicura coscienza di sè. Se invece il mondo intorno sfumava nell'incerto, nell'ambiguo, anch'egli si sentiva annegare in questa morbida penombra, non riusciva più a far riaffiorare dal vuoto un pensiero distinto, uno scatto di decisione, un puntiglio.

inviato il 22/11/2013
Nei segnalibri di:

CONCERTO PER VENERE

immagine copertina
FRANCO ALESCI
CONCERTO PER VENERE
Abel Books
10 righe da pagina 137:

– Ti penso e, immediatamente, si attiva un film dentro di me: piroettiamo nell’aria come pennellate di Chagall. Siamo carezze, siamo soffi, siamo stelle, siamo luci, siamo labbra che vibrano nell’aria come ali. Siamo ali, siamo la leggerezza dell’amore … ti penso, o forse ti sogno. Mi commuovo.
… su più SMS le scrissi:
– Ciao. Tra un po’ salirai sulla tua moto, come un’amazzone sul suo cavallo, e avvertirai dei brividi di piacere sulla nuca, che scenderanno giù fino al collo, le spalle, la schiena. Si espanderanno, ti avvolgeranno come un mantello. Non sarà la brezza ma l’onda aerea prodotta dai miei pensieri, quelli più delicati, quelli pazzi dalla voglia di te
… le scrissi ancora:
– Se si trasmettessero via WEB, oltre le parole, anche le emozioni, le mie sarebbero liquide, vedresti le gocce di piacere come piccoli naufraghi che cercano di uscire dal display.
Feci il suo numero, gli squilli proseguirono a lungo almeno 4-5 volte, poi finalmente rispose:

inviato il 22/11/2013
Nei segnalibri di:

Commenti

Franco, scrivi 10 righe tratte anche dai libri che leggi :)

Norwegian Wood

Norwegian Wood 4 years 2 settimane fa

Ciao Emma :) In quanto vincitrice della scorsa settimana, ho scelto queste tue righe :)

Gente sul ponte

Gente sul ponte 4 years 2 settimane fa

Salve, scusate il ritardo! Scelgo le 10 righe di Emma Aquilanti "Norwegian Wood" http://scrivi.10righedailibri.it/norwegian-wood adesso comunico anche a lei la scelta...e grazie ancora! :D

Gente sul ponte 4 years 3 settimane fa

Vi invio i dati :) Grazie !

Blu quasi trasparente

Blu quasi trasparente 4 years 3 settimane fa

ahahhah lo terrò a mente! :D

Blu quasi trasparente 4 years 3 settimane fa

No, purtroppo non l'ho ancora letto, anche se mi ha sempre tentato come autore proprio per lo stesso cognome del mio amore letterario :) Rimedierò presto, o almeno spero! Ahimè, ho sempre più libri che voglio leggere :)

Blu quasi trasparente 4 years 3 settimane fa

ops, è volato un "+" di troppo :)

Blu quasi trasparente 4 years 3 settimane fa

Oh, l'altro Murakami :) Attendo un commento sul libro +, se ti va :)

Barnum

Barnum 4 years 3 settimane fa

:) proprio oggi ho avuto modo di parlare della meraviglia che lasciano alcune forme d'arte: la scrittura è una di queste. Riempie e svuota contemporaneamente :)

GIUOCO DOMENICALE #32: RIGHE SCANDINAVE

GIUOCO DOMENICALE #32: RIGHE SCANDINAVE 4 years 17 settimane fa

LA RAGAZZA DELLE ARANCE

LA RAGAZZA DELLE ARANCE 4 years 17 settimane fa

Partecipo al Giuoco domenicale #32: Righe scandinave http://scrivi.10righedailibri.it/giuoco-domenicale-32-righe-scandinave

© 10righedailibri 2015

partner tecnologico

 

Privacy Policy