Accedi da qui per inserire le tue 10 righe

Per inserire le tue 10 righe registrati oppure effettua il login
Richiedi una nuova password

Pagina di Maria Teresa

novecento

immagine copertina
Alessandro Baricco
novecento
Canguri Feltrinelli

Quando cade un quadro. Quando ti svegli un mattino, e non la ami più. Quando apri il giornale e leggi che è scoppiata la guerra. Quando vedi un treno e pensi io devo andarmene da qui. Quando ti guardi allo specchio e ti accorgi che sei vecchio.

inviato il 31/01/2014
Nei segnalibri di:

il giunco mormorante

Nina Berberova
il giunco mormorante
Adelphi
10 righe da pagina 36:

Fin dai primi anni della mia giovinezza pensavo che ognuno di noi ha la propia no man's land, in cui è totale padrone di se stesso. C'è una vita a tutti visibile, e ce n'è un'altra che appartiene solo a noi, di cui nessuno sa nulla.

inviato il 19/01/2014
Nei segnalibri di:

Rosso porpora

immagine copertina
Gianluca Frangella
Rosso porpora
Self publishing

Forse "pensavo" anche noi adulti abbiamo bisogno di una favola in cui credere, per addormentarci senza pensieri negativi per la mente.

inviato il 14/01/2014
Nei segnalibri di:

Rosso Porpora

Gianluca Frangella
Rosso Porpora
self publishinh

“Come si fa a stare insieme quando si discute in continuazione?”. Me lo domandavo anch’io e mi
domandavo anche quanto fosse giusto stare con una persona mentre si ha per la testa il pensiero di
un’altra. Mi sentivo in colpa nei confronti di Roberta.

inviato il 14/01/2014
Nei segnalibri di:

Commenti

Uno dei tanti dilemmi che affligge l'essere umano...ma la scelta viene naturale...il cuore non sbaglia!!! Sempre bello leggere dei brani di Rosso Porpora!! Ti restano dentro....

Rosso Porpora

Gianluca Frangella
Rosso Porpora
Self publishing
10 righe da pagina 4:

Sulla tavola misi un tovagliolo, una forchetta e il succo di arancia: mentre attendevo si cuocesse
la mia colazione, guardavo fuori dalla finestra. Mi dava piacere. Era come aprire il sipario del palco
scenico di un teatrino. Tiravo la cordicella e la tendina, fatta di finissime cannucce di legno, si
avvolgeva lentamente su se stessa e all’improvviso … lo spettacolo iniziava.

inviato il 09/01/2014
Nei segnalibri di:

Rosso porpora

immagine copertina
Gianluca Frangella
Rosso porpora
Narcissus Self-publishing 2011
10 righe da pagina 44:

– Mi guardavi da una finestra, a Londra, quando ero solo una bambina ingenua e … eri triste, quando lo ero io, e sorridevi, quando sorridevo io … poi mi hai aiutata a Milano, quando ero una ragazza sola, con una figlia da crescere … tu eri lì … mentre uomini mi volevano portare a letto e si approfittavano … tu volevi fare l’amore con me e non ti curavi del mio passato, non mi giudicavi anche se sapevi cosa stavo diventando … ora sei qui, in una stanza, nel quartiere a luci rosse di Amsterdam e fai l’amore con me, con una prostituta.
Piangeva. Con la voce soffocata tra il piacere e il dolore, lei piangeva. Trovò, poi, la forza per chiedermi di nuovo:
– Perché tutto questo per me?
– Mi sono innamorato di te, Liza.

inviato il 17/05/2013
Nei segnalibri di:

Commenti

Poiché più di una persona mi ha chiesto riguardo "Rosso porpora" e come trovarlo, vi segnalo la pagina Blog dove ho conosciuto questo piacevolissimo racconto breve. Troverete i link alle recensioni, il primo capitolo del libro e i canali di vendita eBook on-line.
Personalmente ho scelto la libreria Ultima Books in quanto ho trovato ulteriori recensioni che mi hanno convinta a scaricarlo.
Spero esservi stata di aiuto.
Buona serata a tutti,
Maria
http://gianlucafrangella.blogspot.it/p/rosso-porpora_17.html

Rosso porpora

immagine copertina
Gianluca Frangella
Rosso porpora
Narcissus Self-publishing

Ogni essere vivente, pensavo, agisce per istinto e l’unico modo per tenerlo sempre vivo nel nostro spirito, è quello di metterci in condizione di cavarcela da soli. Un po’ come un animale cresciuto in cattività: se fosse riportato nel suo habitat naturale, rischierebbe di morire affamato, poiché non ha più l’istinto di cacciare.
[...] il suo istinto si stava azzerando e chiedeva di essere stimolato. Non le importava se rischiava di perdermi, né si curava di sbagliare per poi soffrire rimpianti e rimorsi. Desiderava solo fare giusto o sbagliato da sola. Essere direttamente responsabile delle sue scelte.

inviato il 07/05/2013
Nei segnalibri di:

Rosso porpora

immagine copertina
Gianluca Frangella
Rosso porpora
Narcissus Self Publishing

Ciao a tutti. Prima di postare le mie 10 righe, voglio confidarvi che non sono mai stata una divoratrici di libri. Per questo ci tengo a lasciarvi alcune righe estratte da un racconto di un autore esordiente, grazie il quale ho imparato ad apprezzare moltissimo la lettura.

Estratto da ROSSO PORPORA di Gianluca Frangella
Edito formato eBook Narcissus Self Publishing

Capitolo 1 - Il teatrino dal mio studio flat.

Mi domandai se ci fosse stato qualcuno che come me aveva scoperto quel dolce spettacolo. Mi domandai se altri, come me, si fossero mai fermati a guardare quel buffo teatrino.
In alto si accese una luce. Dietro la tenda intravidi la sagoma di una persona, dai lineamenti sensuali, nascosti nel gioco di ombre che la luce creava sulla tendina rosso porpora. Conoscevo bene quell’ombra. In quella casa abitava Liza, la ragazza che aveva stregato la mia fantasia e che in segreto amai per molto tempo, tempo che lentamente andava via.

inviato il 03/05/2013
Nei segnalibri di:

Commenti

A te, ciao :)

Grazie Elena. Saluti e buon week end :)

Grazie a te, buone letture.

Ciao Elena. Mi trovi totalmente in accordo e infatti mi riscopro una lettrice accanita anche io e con tantissimi libri ancora da scoprire. Il mio intento era solo quello di dare voce a questo autore esordiente che in pochissimi ancora conoscono. Se l'ho fatto è solo perché grazie ai suoi libri sono riuscita a scivolare nel magico mondo della lettura e credo lui meriti un posto nelle nostre librerie. Diciamo che è il mio piccolo contributo. Grazie per il commento. :)

Ciao Maria Teresa, non è mai tardi per iniziare. :)

LibriAcasa ALA (Trento)

immagine copertina
Martina Dei Cas
LibriAcasa ALA (Trento)
10 RIGHE DAI LIBRI 2014

Anche i piccoli libri hanno un loro destino.
Terenziano Mauro

Piccola, ma fondamentale mensola della mia libreria, dedicata agli autori emergenti, che spero cresca sempre di più. Buone scritture a tutti coloro che compaiono in questa foto...non smettete mai di raccontare, scrivere e sognare!!!

inviato il 29/01/2014
Nei segnalibri di:

Commenti

Il seme del male

immagine copertina
Joanne Harris
Il seme del male
Tradotto da Laura Grandi
Garzanti 2010
10 righe da pagina 118:

Il miraggio di Rosemary mi seguiva ovunque [...]. E poi la vidi davvero. Camminava con Robert lungo King's Parade. Robert aveva il braccio sul suo e teneva l'ombrello sopra di lei, e la guardava così che io riuscivo a vederne il profilo, un sorriso sul volto aquilino. Rosemary portava un impermeabile di parecchie taglie troppo grande, i lunghi polsi rivoltati sopra le piccole mani, i capelli infilati in un lato del colletto in modo tale che riuscivo a scorgerne la nuca. Chiamai, ma la pioggia ghermì le mie parole. Corsi verso loro due, schizzando goffamente nelle pozzanghere, quindi mi fermai. Rosemary si girò verso Robert, le mani appoggiate sui risvolti del suo cappotto. Poi lui le diede un bacio leggero, con l'intimità di una lunga conoscenza. Mi sentii gelare, quindi lui la baciò di nuovo, le braccia strette intorno a lei, l'ombrello che gli scivolava di mano. Il mondo scivolo via con l'ombrello.

inviato il 27/01/2014
Nei segnalibri di:

RACCONTI

immagine copertina
Anton P.Cechov
RACCONTI
Tradotto da Alfredo Polledro
Rizzoli 2007
10 righe da pagina 545:

IL REPARTO n.6

Acccompagnato alla porta l'amico , Andrej Efimyc si siede davanti alla tavola e riprende a leggere.
Il silenzio della sera e poi della notte non è turbato da alcun suono e il tempo pare che si fermi e si irrigidisca insieme col dottore sopra il libro, e sembra che non esista più nulla, tranne questo libro e la lampada col paralume verde.
La faccia rozza, contadinesca del dottore a poco a poco s'illumina di un sorriso d'intenerimento e di estasi dinanzi ai progressi della mente umana.
"Oh, perchè l'uomo non è immortale ?" pensa.
" A che i centri e le circonvoluzioni cerebrali, a che la vista, la parola,l'autocoscienza, il genio, se tutto ciò è destinato a finir sotto terra e, alla fin fine, a raffreddarsi insieme con la crosta terrestre, e poi, per milioni di anni, a volare senza senso e senza scopo on la terra intorno al sole ?

inviato il 30/01/2014
Nei segnalibri di:

Villette

immagine copertina
Charlotte Brontë
Villette
Tradotto da Simone Caltabellota
Fazi 2013
10 righe da pagina 77:

E fuori uscii, terminata la colazione. Nel cuore avevo ebrezza e piacere: camminare
sola per Londra mi sembrava di per sé già un'avventura.Presto mi trovai in
Paternoster Row, un luogo famoso.
Entrai in libreria ,diretta da un tale Jones; comprai un libretto,una spesa
che non mi sarei potuta permettere , ma pensai che un giorno l'avrei
potuto dare e spedire a Mrs Barrett .Mrs Jones un commerciante rinsecchito,
se ne stava in piedi dietro il suo bancone ; mi sembrò uno degli esseri piu'
importanti del mondo e io uno dei piu' felici .
L'abbondanza di vita quella mattina fu prodigiosa .
Trovandomi davanti a Saint Paul ,vi entrai ; sali' sulla cupola :là vidi Londra
con il suo fiume e i suoi ponti e le sue chiese; vidi l'antica Westminster,
i verdi Temple Gardens illuminati dal sole e al di sopra un cielo allegro ,blu
della primavera che inizia; e tra quelli e questo, un banco di nebbia non troppo fitto.

inviato il 30/01/2014
Nei segnalibri di:

La bambina che salvava i libri

immagine copertina
Markus Zusak
La bambina che salvava i libri
Tradotto da Gian M. Giughese
Mondolibri su licenza Frassinelli 2007
10 righe da pagina 30:

Sì, una brillante carriera.
Tuttavia devo subito puntualizzare che trascorse un notevole lasso di tempo tra il primo libro che rubò e il secondo. Un altro elemento degno di nota è il fatto che il primo venne sottratto alla neve, il secondo al fuoco. Senza trascurare che ricevette anche altri libri. In tutto ne possedeva forse quindici o sedici, ma riteneva che la sua storia si basasse prevalentemente su una decina. Di quei dieci, sei erano rubati, uno lo trovò sul tavolo della cucina, due furono scritti per lei da un ebreo nascosto e uno lo portò un pomeriggio morbido, vestito di giallo. Quando si dedicò a scrivere la propria storia, si domandò quando esattamente i libri e le parole avessero incominciato a significare non solamente qualcosa, ma tutto.

inviato il 09/01/2014
Nei segnalibri di:

Commenti

Grazie Staff e grazie a tutti!!! Vi segnalerò senz'altro la mia scelta il prossimo lunedì :)

Ciao Sara,
le tue, sono le 10righe più segnalibrate della settimana!
Hai vinto un libro incentivo: complimenti!
Lunedì prossimo invia il tuo indirizzo a libroincentivo@10righedailibri.it dopo aver scelto il vincitore tra le 10 righe postate da oggi a domenica 19.

I GRAFFI DELL’ANIMA.

immagine copertina
Alessandra Puggioni
I GRAFFI DELL’ANIMA.
10 RIGHE DAI LIBRI 2014

Ogni attimo della nostra vita ci prepara a vivere l’attimo successivo...ogni errore che commettiamo ci insegna a non commetterlo più. Ogni dolore che proviamo ci rende immuni dal suo ritorno, ogni amore perso è il rafforzamento di un amore nuovo... impariamo dal dolore a non soffrire, dalla sofferenza a non cedere, dal cedimento a non morire, dalla morte a vivere...

Ciao Sweet, tu ci hai portato a piccoli passi nel tuo mondo di arte, musica, poesia e dolcezza. Noi ti porteremo sempre a spasso nei nostri pensieri.

inviato il 24/01/2014
Nei segnalibri di:

Mandami a dire

immagine copertina
Pino Roveredo
Mandami a dire
Bompiani 2005
10 righe da pagina 29:

Anche le cose più semplici e care non si possono mandare a dire, è un obbligo dimostrarle, così un Abbraccio abbraccia, un Bacio bacia e una Carezza accarezza. Il cattivo merita un indice picchiato sulla guancia, il buono due dita che formando un anello scendono delicate dalla bocca verso lo stomaco. Per il falso c'è un pugno battuto sul mento, per l'onesto, invece, una passata della mano sulla fronte fino a salire sui capelli. Piccoli segni che agli sconosciuti possono sembrare banali e che, invece, hanno la forza fantastica di costruire e spiegare l'attività dei sentimenti.

inviato il 20/01/2014
Nei segnalibri di:

Commenti

Bello e delicato.

Ciao Monica, spero di poterlo leggere presto!

Grazie Claudia! Ho letto questo messaggio solo ora. Tutto il libro è bello, una vera perla!

Ciao staff, queste sono le 10 righe della settimana apnea trascorsa che ho scelto come vincitrici.
Cara Monica, ricorda di comunicare il tuo indirizzo allo staff con una mail.

Il testimone inascoltato

immagine copertina
Yannick Haenel
Il testimone inascoltato
Guanda
10 righe da pagina 99:

Si è permesso che lo sterminio degli ebrei si compisse. Nessuno ha cercato di fermarlo, nessuno ha voluto provarci. Quando ho trasmesso il messaggio del ghetto di Varsavia a Londra, poi a Washington, non sono stato creduto. Nessuno mi ha creduto perché nessuno voleva credermi. Rivedo il viso di tutti coloro ai quali ho parlato; ricordo perfettamente il loro imbarazzo. Ciò a partire dal 1942. Erano altrettanto imbarazzati tre anni dopo, quando sono stati scoperti i campi di sterminio?

inviato il 21/01/2014
Nei segnalibri di:

L'ultima legione

immagine copertina
Valerio Massimo Manfredi
L'ultima legione
Mondadori 2003
10 righe da pagina 192:

Il vecchio raccolse quanto poté delle sue cose nella bisaccia da viaggio: del cibo, e in più le sue polveri, le erbe, gli amuleti. E vi aggiunse l'Eneide.
"Ma è un peso inutile" disse Romolo.
"Tu credi? E invece è il carico più prezioso, figlio mio" rispose Ambrosinus. "Quando si fugge e ci si lascia tutto alle spalle, l'unico tesoro che possiamo portare con noi è la memori. Memoria delle nostre origini, delle nostre radici, della nostra storia ancestrale. Solo la memoria può consentirci di rinascere, dal nulla. Non importa dove, non importa quando, ma se conserveremo il ricordo della nostra passata grandezza e dei motivi per cui l'abbiamo perduta, noi risorgeremo."

inviato il 29/01/2014
Nei segnalibri di:

Commenti

Fino adesso è il mio preferito di Valerio Massimo Manfredi

Rimanendo in tema della memoria e del ricordo.

Rosso porpora

immagine copertina
Gianluca Frangella
Rosso porpora
Self publishing

Iniziai a sentirmi sempre più triste sapendo che lei non era più lì. Iniziai a camminare pensieroso per le strade di Londra sperando, forse, di poterla rivedere almeno un’ultima volta ancora. Camden Town, King’s Cross St Pancras, Green Park e così Embankment e St Jame’s Park; lungo il Thames e nel parco del Greenwich observatory e poi ancora a Bank: Londra sembrava diventare triste e vuota.
Anche London Bridge, Knights Bridge o Millennium Bridge, sembravano essersi spogliati del loro fascino, come accadde per Backingham Palace e Westminster Palace. Era davvero giunta l’ora di lasciare l’Inghilterra.

inviato il 15/01/2014
Nei segnalibri di:

Commenti

Gianluca, scrivi 10 righe tratte anche dai libri che leggi ;)

Compleanno

Compleanno 4 years 48 settimane fa

Auguri! ;-)

Rosso porpora

Rosso porpora 4 years 48 settimane fa

Poiché più di una persona mi ha chiesto riguardo "Rosso porpora" e come trovarlo, vi segnalo la pagina Blog dove ho conosciuto questo piacevolissimo racconto breve. Troverete i link alle recensioni, il primo capitolo del libro e i canali di vendita eBook on-line.
Personalmente ho scelto la libreria Ultima Books in quanto ho trovato ulteriori recensioni che mi hanno convinta a scaricarlo.
Spero esservi stata di aiuto.
Buona serata a tutti,
Maria
http://gianlucafrangella.blogspot.it/p/rosso-porpora_17.html

Appuntamento al RITZ

Appuntamento al RITZ 4 years 49 settimane fa

se è cosi' spassoso, lo leggero'.

GIOCO - Riga 10

GIOCO - Riga 10 4 years 50 settimane fa

Di tali figure e iscrizioni, noi tutti abbiamo una collezione piu' o meno estesa nella nostra testa; e abbiamo l'illusione di " pensare " Il Monte Analogo - René Daumal -

Se una notte d'inverno un viaggiatore

Se una notte d'inverno un viaggiatore 4 years 50 settimane fa

Calvino è geniale, concordo, ma il libro è STRAORDINARIAMENTE geniale :D

Se una notte d'inverno un viaggiatore 4 years 50 settimane fa

Un libro straordinariamente geniale, a mio modesto parere. Bello!

ROSSOVERMIGLIO

ROSSOVERMIGLIO 4 years 50 settimane fa

Mi hai incuriosita Emma e credo proprio lo leggerò.
Rosso porpora, invece, parla della storia di Elizabeth delusa dall'amore, costretta a vendere la propria dignità e il proprio corpo, per riuscire a prendersi cura di sua figlia.
E' un racconto breve e molto scorrevole. Ho potuto leggere alcune recensioni in cui il luogo comune è iniziarlo e finirlo tutto d'un fiato. Ve lo consiglio vivamente.
Buon sabato.

Rosso porpora

Rosso porpora 4 years 50 settimane fa

Grazie Elena. Saluti e buon week end :)

Rosso porpora 4 years 50 settimane fa

Ciao Elena. Mi trovi totalmente in accordo e infatti mi riscopro una lettrice accanita anche io e con tantissimi libri ancora da scoprire. Il mio intento era solo quello di dare voce a questo autore esordiente che in pochissimi ancora conoscono. Se l'ho fatto è solo perché grazie ai suoi libri sono riuscita a scivolare nel magico mondo della lettura e credo lui meriti un posto nelle nostre librerie. Diciamo che è il mio piccolo contributo. Grazie per il commento. :)

© 10righedailibri 2015

partner tecnologico

 

Privacy Policy