Accedi da qui per inserire le tue 10 righe

Per inserire le tue 10 righe registrati oppure effettua il login
Richiedi una nuova password

Pagina di Natalina

Grandi Speranze

immagine copertina
C.Dickens
Grandi Speranze
Tradotto da cesare Mazzola
Mondadori (collana Oscar classici) 1991
10 righe da pagina 165:

Quella casa mi stregava e sotto questo influsso continuai a odiare il mio mestiere e a vergognarmi della mia casa.Impercettibilmente mi accorsi che qualche cosa era cambiatoQuella casa mi stregava e sotto questo influsso continuai a odiare il mio mestiere e a vergognarmi della mia casa.Impercettibilmente mi accorsi che qualche cosa era cambiato in Biddy.Le scarpe avevano i tacchi rifatti.I suoi capelli erano lucenti e ben tenuti,le mani sempre pulite.Non era bella- era una donna comune e non poteva reggere il confronto con Estella-ma era piacente e sana e aveva un carattere dolce.Non era da noi da più di di un anno (ricordo che quandomi colpì questo suo cambiamento,aveva appena smesso il lutto) quando una sera mi accorsi che i suoi occhi erano curiosamente vigili e pensierosi,occhi molto belli e molto buoni.Lo notai quando alzando gli

inviato il 29/07/2019
Nei segnalibri di:

Commenti

Grazie a tutti,felice estate ,naty

Ciao Natalina, per Te un libro incentivo come finalista nel mese di luglio, 10righe scelte da Voi utenti. Manda i tuoi dati all'indirizzo:
libroincentivo@10righedailibri.it

iao Natalina , sei nella finale di luglio, 10righe scelte da Voi utenti.

Charles Dickens n.7 febbraio 1812 Landport-Portsmouth R.E
Decesso 9.giugno 1870 Gads Hill Place R:E

Il centenario che voleva salvare il mondo

immagine copertina
Jonas Jonasson
Il centenario che voleva salvare il mondo
Tradotto da Margherita Podestà Heir
La nave di Teseo 2018
10 righe da pagina 325:

Allan aveva notato che Sabine e Julius ridacchiavano di lui,tranne quando parlava di attentati terroristici .Quello avvenuto a Stoccolma li aveva scioccati tutti e tre.
Disse che tutta la nazione sembrava molto interessata a questo tragico avvenimento.Erano morte parecchie persone:a quanto pareva il terrorista era stato arrestato e aveva confessato aggiungendo che Allah era il più grande di tutti.Allan non sapeva quanta colpa avesse Allah nell'attentato,ma con gli dei non si poteva mai sapere:anche loro,come tutti,avevano i loro particolari.Secondo la Bibbia,uno di essi aveva fatto in modo di uccidere volutamente dieci bambini per via di una scommessa con Satana.Sabine non era a conoscenza di quell'episodio,ma Julius sì.
"Libro di Giobbe,e Vecchio Testamento,"disse.
Poi non aggiunse altro.Rabbrividì al ricordo di quel padre tiranno...

inviato il 22/07/2019
Nei segnalibri di:

Il centenario che voleva salvare il mondo

immagine copertina
Jonas Jonasson
Il centenario che voleva salvare il mondo
Tradotto da Margherita Podestà Heir
La nave di Teseo 2019
10 righe da pagina 235:

La cancelliera Merkel aveva appena avuto il suo primo incontro con il presidente Trump a Washington ed era venuta a sapere che la NATO era inutile.E che la NATO era fantastica.Che Trump amava la Germania.E che la Germania doveva darsi una regolata su una serie di questioni.Che i legami tra i due paesi erano saldi.E che l'unica cosa che li univa era che entrambi avevano intercettazioni da parte di Obama.Adesso era rientrata all'ambasciata tedesca,dove venne accompagnata subito in sala operativa a prova di intercettazioni.Li aspettavano l'ambasciatore ,il rappresentante tedesco alle Nazioni Unite e il responsabile dei servizi segreti di Berlino negli Stati Uniti.La cancelliera ,che aveva pensato che la giornata non sarebbe potuta andare peggio di così,si rese conto invece che si era sbagliata .

inviato il 15/07/2019
Nei segnalibri di:

Commenti

Jonas Jonasson -nato a Vaxjo- Svezia il 6.7.1961-Giornalista e Scrittore.

Il senso della vita

immagine copertina
Irvin D.Yalom
Il senso della vita
Tradotto da Serena Prina
Beat Bestsellers 2018
10 righe da pagina 35:

Prima di Paula nessuno era stato più pronto di me a ridicolizzare il tipico,fragile paesaggio "culturale"californiano.L'orizzonte aperto dalla New Age non aveva mai conosciuto limiti:i tarocchi,iChing,il lavoro sul corpo,la reincarnazione,i Sufi,la canalizzazione,l'astrologia,la numeralogia,l'agopuntura,Scientology,il Rolfng,la respirazione olotropica,la terapia delle vite passate.La gente ha sempre avuto bisogno di queste fedi patetiche,era questo che avevo sempre pensato.Rispondono a un desiderio profondo,e alcune peersone sono troppo deboli per sopportarlo da sole.Lasciamo dunque che abbiano le loro favolette,poveri piccoli!Adesso esprimevo la mia opinione con maggiore gentilezza.Espressioni più cortesi mi venivano alle labbra:"Chi può dirlo?"Forse la vita è complessa e inconoscibile".

inviato il 08/07/2019
Nei segnalibri di:

Commenti

Grazie!

http://scrivi.10righedailibri.it/il-pozzo-della-solitudine ho scelto queste 10 righe,naty

Ciao Natalina, sei nella finale settimanale di luglio. Scegli da lunedì 15 luglio a domenica 21 luglio, 10righe che più ti piacciono, riportando qui nei commenti il link.

David Irvin Yalow,nato il 13 ,giugno 1931,Washington -US-Scrittore e Psichiatra

L'isola dell'abbandono

immagine copertina
Chiara Gamberale
L'isola dell'abbandono
Tradotto da /
Feltrinelli 2019
10 righe da pagina 139:

"Credi che i tuoi piccoli lettori sarebbero pronti ad affrontare il tema?Non è un pò presto?
"Bè,io sarei felice se un domani qualcuno si prendesse la briga di aiutarmi a spiegare a Costanza certe cose.Tu no?"
"Ma povera bambina!Deve ancora essere concepita e già siamo qui a pensare a chi ci aiuterà a spiegarle che tanto prima o poi si muore?""Credi che i tuoi piccoli lettori sarebbero pronti ad affrontare il tema?Non è un pò presto?
"Bè,io sarei felice se un domani qualcuno si prendesse la briga di aiutarmi a spiegare a Costanza certe cose.Tu no?"
"Ma povera bambina!Deve ancora essere concepita e già siamo qui a pensare a chi ci aiuterà a spiegarle che tanto prima o poi si muore?"
Riesce sempre a farla ridere proprio nel momento in cui fosse da sola,sentirebbe di vacillare."Io comunque avevo sei anni quando ho letto Inco

inviato il 02/07/2019
Nei segnalibri di:

Commenti

Ciao Natalina, puoi scegliere da lunedì 8 luglio a domenica 14 luglio, 10righe che più ti piacciono. Grazie.

Chiara Gamberale (Roma, 27 aprile 1977)

Si,grazie,senz'altro sceglierò le 10 righe ,che più mi piacciono.

Ciao Natalina, sei nella finale settimanale di giugno. Scegli da lunedì 8 luglio a domenica 14 luglio, 10righe che più ti piacciono, riportando qui nei commenti il link.

...nel frattempo,mentre non capivo,mi addestravo alla confusione degli esseri umani e della vita...

La casa dei Krull

immagine copertina
Georges Simenon
La casa dei Krull
Tradotto da Simona Mambrini
Adelphi 2017
10 righe da pagina 21:

Cornelius fumava una lunga pipa di porcellana,con gli occhi socchiusi e la barba rigida come quella della statua di un santo.Zia Maria ricamava con un filo rosso gli angoli di una pila di tovaglioli a quadretti.anna aveva preso un libro ma non lo leggeva,e Liesbeth era andata a letto con la scusa che si sentiva poco bene.
Il mondo sembrava essersi svuotato.Le chiatte sonnecchiavano .
Un sottile rivolo d'acqua che sgocciolava dalla fessura di una paratoia chiusa diffondeva un gorgoglio di fontana,interrotto ogni dieci minuti dal frastuono del tram,le cui irruzioni si diradarono con il calare della notte.

inviato il 17/06/2019
Nei segnalibri di:

Commenti

Georges Simenon n.13 febbraio 1903 Liegi -Belgio-Decesso 4 Settembre 1989 Losanna -Svizzera

La vedova Couderc

immagine copertina
G.Simenon
La vedova Couderc
Tradotto da Edgardo Franzosini
Adelphi 1993
10 righe da pagina 29:

Jean capì che era domenica vedendo passare in bicicletta un gruppo di ragazzi e ragazze con i vestiti della festa,poi una donna, probabilmente la moglie del guardiano della chiusa,che usciva di casa e si avviava verso il villaggio con il libro da messa in mano.
si avvicinò al vecchio.
"Allora..."disse come se l'altro non fosse stato sordo.
Nello stesso tempo,gli lanciò un occhiata che voleva essere complice,ma Couderc,invece di rispondere all'invito,voltò la testa dall'altra parte.Probabilmente non si fidava,o forse aveva paura,perché quando Jean si avvicinò di più fece due o tre passi in direzione delle bestie,come per mantenere le distanze-Allora,con il sacco quasi pieno d'erba,lui rientrò in casa. Tati,vestita di tutto punto,con il cappello in testa,metteva una pentola sulla stufa ormai accesa.

inviato il 11/06/2019
Nei segnalibri di:

Commenti

http://scrivi.10righedailibri.it/nico-e-il-fantastico-mondo-del-mare-Amici dello staff..queste 10 righe ...mi piacciono,naty

Ciao Natalina, sei nella finale settimanale di giugno. Scegli da lunedì 17 giugno a domenica 23 giugno, 10righe che più ti piacciono, riportando qui nei commenti il link.

Il viaggiatore del giorno dei Morti

immagine copertina
Georges Simenon
Il viaggiatore del giorno dei Morti
Tradotto da Laura Frausin Marino
Adelphi 1999
10 righe da pagina 161:

"Solo che il gioco minaccia di farsi duro.quando scoppia una rissa in un bar e si scatena il finimondo,ci si preoccupa di mettere al riparo donne e bambini...""Allude forse a mia zia?"
"A sua zia ,a lei ,a quella ragazzina di sua moglie...A che le serve impuntarsi,i figliolo?Lei non sa niente,non saprà mai niente,neanche da dove vengono le pugnalate...Forse che perfino suo zio ha mai sospettato che lo stessero avvelenando?...Ce lo potrebbe dire solo il contenuto della cassaforte,punto e basta...Faccia un po' come vuole...Adesso vada da sua moglie che la aspetta,e ci pensi su...Senza più badare al suo interlocutore,Babin andò ad aprire una porta Giles intravide un abat-jour rosa ,un gran letto spumeggiante di seta ,un braccio nudo,il volto di Armandine chino sul libro."

inviato il 04/06/2019
Nei segnalibri di:

Commenti

http://scrivi.10righedailibri.it/il-sentiero-nel-bosco,Amo il bosco.il verde,i fiori ,il profumo del bosco.. le voci....ho scelto queste 10 righe"!!!

Grazie!!

Ciao Natalina, sei nella finale settimanale di giugno. Scegli da lunedì 10 giugno a domenica 16 giugno, 10righe che più ti piacciono riportando qui nei commenti il link.

Solo gli alberi hanno radici

immagine copertina
Juan Octavio Prenz
Solo gli alberi hanno radici
Tradotto da Betina Lilián Prenz - prefazione Caudio Magris
La nave di Teseo 2017
10 righe da pagina 138:

E così mentre aspettavo la cioccolata calda che sarebbe arrivata dopo i discorsi in quelle feste patriottiche, sentivo come un castigo quel parlottare delirante e inutile. Ebbene sì, Salvador, in queste cose dovevi per forza avere qualcosa in comune con il bisnonno, la cui frase prediletta era, secondo tuo padre: "Le cose sono come sono, a esse basta avere un nome". L’attento lettore capirà che, allora nella vecchia scuola di legno, era di moda l'immaginazione strampalata e senza limiti che, in altri tempi, remoti – questo sarei arrivato a pensarlo più tardi – doveva essere stata all’origine di tante parole.

inviato il 27/05/2019
Nei segnalibri di:

Madonna con cappotto di pelliccia

immagine copertina
Sabattin Ali
Madonna con cappotto di pelliccia
Tradotto da Barbara La Rosa Salim
Fazi 2018
10 righe da pagina 128:

Il mio paese è uno dei posti più belli del mondo.Molte delle civiltà di cui parlano i libri di storia hanno avuto origine e si sono estinte lì.sdraiato sotto ulivi secolari,pensavo agli uomini che un tempo facevano la raccolta delle olive.Sulle montagne coperte di pini,luoghi dove l'uomo sembrava non aver mai messo piede,attraverso ponti di marmo mi imbattevo in colonne scolpite.Questi erano i miei compagni d'infanzia,la pasta di cui erano fatti i miei sogni.Da allora la natura e la sua logica sono al di sopra di tutto nella mia vita.Lasciamo che la nostra amicizia faccia il suo naturale decorso.non dobbiamo jndirizzarla in una certa direzione,o vincolarla con decisioni prese in anticipo!".

inviato il 20/05/2019
Nei segnalibri di:

Comunicazione dello staff

immagine copertina
10righe dai libri
Comunicazione dello staff
estate 2019

Cari Lettori,
il libro incentivo riprenderà il 2 settembrte.
Indipendentemente da ciò, voi continuate a leggere e a postare le vostre 10 righe, divulgando e condividendo la Passione per i Libri.
Buone Vacanze a Tutti!!!
***************************************************************
“Dimmi, bel sole”
chiede il bambino
“che fai levandoti
presto al mattino?”.

Risponde il sole:
“Spengo le stelle,
che della notte
sono le fiammelle.

Fasci di rose
spargo sul mare,
tutta la terra
vado a destare.

Bacio coi raggi
fiori e uccellini,
batto ai balconi,
sveglio i bambini.

Essi vorrebbero
sempre dormire:
furbetti, fingono
di non sentire.

E poi mi pregano:
“Lasciamo qui!”.
Ma i galli cantano:
“Chicchirichì!”.

(Arpalice Cuman Pertile)

inviato il 08/08/2019
Nei segnalibri di:

Se il fiume fosse whisky

immagine copertina
T. Coraghessan Boyle
Se il fiume fosse whisky
Tradotto da Marisa Caramella
Einaudi 2001

Willa Frank. Quel nome era amaro, sulla lingua di Albert.
Willa, Willa, Willa. Era un nome ossuto, magro e scarso, privo di sensualità: l’antitesi del rotondo, corposo Leonora. Sapeva di nodosa durezza puritana, di carne mortificata, di intransigenza di fronte alla tentazione. Willa. Come poteva sperare di sedurre Willa? E Frank, inoltre. Frank era addirittura peggio. Un nome di uomo. Freddo, scostante, tedesco, francese. Era il nome di una donna che non avrebbe mai complicato il proprio lavoro con nozioni di carità o di riguardo per l’altrui sensibilità. No, era il nome di una donna decisa a brandire gli aggettivi come una mazza.
A bagnomaria in queste amare considerazioni, Albert mangiava senza sentire alcun sapore.

inviato il 01/08/2019
Nei segnalibri di:

Ragazzi che amano ragazzi

immagine copertina
Piergiorgio Paterlini
Ragazzi che amano ragazzi
Feltrinelli 2005
10 righe da pagina 155:

Voglio solo essere accettato e non sentirmi gridare insulti con disprezzo o che la gente mi dica (come ho letto) di cambiare a tutti i costi o di andare da uno psicologo o psicoanalista solo perché sono omosessuale. Forse i ragazzi eterosessuali vanno dagli psicologi perché amano le ragazze? Vorrei tanto che un giorno le mie paure se ne vadano: la paura di non finire la scuola, di essere scacciato, di essere per così dire ripudiato dalla mia famiglia; come quei genitori che considerano i loro figli ormai definitivamente morti. Prego tanto che ciò non succeda mai! Nel mio futuro vedo più sofferenza di chiunque altro, mi batterò, non solo per me, ma anche per tutti gli altri ragazzi. Tutto questo perché il mio più grande progetto è quello di potermi dedicare a quei ragazzi che ancora hanno paura di come sono.

inviato il 03/08/2019
Nei segnalibri di:

Commenti

Piergiorgio Paterlini
Castelnovo di Sotto (Reggio Emilia), 17 giugno 1954

Il tempo migliore della nostra vita

immagine copertina
Antonio Scurati
Il tempo migliore della nostra vita
Bompiani 2019
10 righe da pagina 81:

"E' mio dovere informare i governi riuniti a Ginevra, in quanto responsabili della vita di milioni di uomini, di donne e bambini, del mortale pericolo che li minaccia descrivendo il destino che ha colpito l'Etiopia. Il governo italiano non ha fatto la guerra soltanto contro i combattenti: esso ha attaccato soprattutto popolazioni molto lontane dal fronte, con lo scopo di sterminarle e terrorizzarle. [...] Stormi di nove, quindici, diciotto aeroplani si susseguirono in modo che la nebbia che usciva da essi formasse un lenzuolo continuo. Fu così che, dalla fine di gennaio del 1936, soldati, donne, bambini, armenti, fiumi, laghi e campi furono irrorati di questa pioggia mortale. Al fine di sterminare sistematicamente tutte le creature viventi, per avere la completa sicurezza di avvelenare le acque e i pascoli, [...]

inviato il 30/07/2019
Nei segnalibri di:

Commenti

Antonio Scurati (Napoli 1969)

il Comando italiano fece passare i suoi aerei più e più volte [...] A parte il regno di Dio, non c'è sulla Terra nazione che sia superiore alle altre. Se un governo forte acquista consapevolezza che esso può distruggere impunemente un popolo debole, quest'ultimo ha il diritto in quel momento di appellarsi alla Lega delle nazioni per ottenere il giudizio in piena libertà. Dio e la vostra storia ricorderanno il vostro giudizio."
E' il 12 maggio 1936 quando l'imperatore d'Etiopia Hailé Selassié denuncia queste parole all'assemblea della Società delle nazioni e al mondo l'uso da parte dell'esercito italiano di armi chimiche contro il suo popolo.

Uscito dal silenzio

immagine copertina
Giuseppe Wochicevick
Uscito dal silenzio
Youcanprint 2019
10 righe da pagina 37:

Le parole possono
solo lenire
alle proprie emozioni
Ai propri pensieri
Ai propri sogni
Nelle proprie esperienze
Alle solitarie promesse
Legate a giuramenti
e speranze
Agli ingarbugliati brividi
Agli umani limiti
Nella rarità
di nostalgici rimpianti
Di effimere certezze
Di cocenti illusioni
Nel dramma e nel trauma
di tanta bellezza
Se solo avessimo potuto avere
tutto ciò che volevamo
Non saremmo mai stati
così belli d'amore
Così mortali al sole
Nella rarità del nostro essere
così infelici
Insoddisfatti
Punti in sospeso
in un cielo di domande
Legati ai nostri perché
Interrogati al nulla
Alle nostre paure
Così magnificamente
belli al vento
Così fottuti e soli
Nella solitudine
di noi stessi

inviato il 01/08/2019
Nei segnalibri di:

Grandi Speranze

immagine copertina
C.Dickens
Grandi Speranze
Tradotto da cesare Mazzola
Mondadori (collana Oscar classici) 1991
10 righe da pagina 165:

Quella casa mi stregava e sotto questo influsso continuai a odiare il mio mestiere e a vergognarmi della mia casa.Impercettibilmente mi accorsi che qualche cosa era cambiatoQuella casa mi stregava e sotto questo influsso continuai a odiare il mio mestiere e a vergognarmi della mia casa.Impercettibilmente mi accorsi che qualche cosa era cambiato in Biddy.Le scarpe avevano i tacchi rifatti.I suoi capelli erano lucenti e ben tenuti,le mani sempre pulite.Non era bella- era una donna comune e non poteva reggere il confronto con Estella-ma era piacente e sana e aveva un carattere dolce.Non era da noi da più di di un anno (ricordo che quandomi colpì questo suo cambiamento,aveva appena smesso il lutto) quando una sera mi accorsi che i suoi occhi erano curiosamente vigili e pensierosi,occhi molto belli e molto buoni.Lo notai quando alzando gli

inviato il 29/07/2019
Nei segnalibri di:

Commenti

Grazie a tutti,felice estate ,naty

Ciao Natalina, per Te un libro incentivo come finalista nel mese di luglio, 10righe scelte da Voi utenti. Manda i tuoi dati all'indirizzo:
libroincentivo@10righedailibri.it

iao Natalina , sei nella finale di luglio, 10righe scelte da Voi utenti.

Charles Dickens n.7 febbraio 1812 Landport-Portsmouth R.E
Decesso 9.giugno 1870 Gads Hill Place R:E

La terra e il riposo

immagine copertina
Gaston Bachelard
La terra e il riposo
Tradotto da Mariella Citterio e Anna Chiara Peduzzi
Red 2007
10 righe da pagina 97:

La casa illuminata nella campagna deserta è, infatti, un tema letterario che si ripete attraverso i secoli e che si ritrova in tutte le letterature. La casa illuminata è come una stella nella foresta che guida il viandante smarrito. Gli astrologi amavano affermare che il sole, nel corso dell’anno, abita le dodici case del cielo e i poeti celebrano in continuazione la luce delle lanterne come raggi di un astro intimo. […] La finestra della casa di campagna è un occhio aperto, uno sguardo rivolto alla pianura, al cielo lontano, al mondo esterno in senso profondamente filosofico.

inviato il 29/07/2019
Nei segnalibri di:

Commenti

Gaston Bachelard (Bar-sur-Aube 1884 – Parigi 1962), filosofo francese.

Il pianeta dei bruchi

immagine copertina
Ken Follett
Il pianeta dei bruchi
Tradotto da Gianni Padoan
Mondadori 1985
10 righe da pagina 14:

Fritz Price rivolse alla gemella un’occhiata complessa e si strinse nelle spalle.
«Io non sapevo neppure che esistesse, questo zio Grigorian» affermò.
«Che nome buffo!» commentò Helen, con aria dubitativa, scrutando il terzo ragazzino, molto più piccolo di loro. «Sei sicuro di averlo capito bene, Barile?»
«Non chiamarmi Barile» si risentì Barile.
I due gemelli stavano seduti sul basso muretto di mattoni davanti al “Sole e Bellavista”, una tipica pensioncina balneare gestita dalla loro madre. Per la verità una vista non c’era proprio, a meno di voler considerare tale la sfilza di pensioncine del tutto identiche allineate lungo il lato opposto della strada; in compenso il sole non mancava, dato che si era alla fine di luglio.

inviato il 29/07/2019
Nei segnalibri di:

Commenti

Ken Follett, pseudonimo di Kenneth Martin Follett (Cardiff, 5 giugno 1949)

Architettura e felicità

immagine copertina
Alain de Botton
Architettura e felicità
Tradotto da Stefano Beretta
Guanda 2016
10 righe da pagina 52:

D’altro canto, tendiamo ad attribuire il nome di “casa” a quei luoghi in cui l’aspetto corrisponde al nostro io e lo legittima. Non è indispensabile che le nostre case ci offrano un riparo permanente o che contengano i nostri vestiti per meritare questo nome. Parlare di casa in relazione a un edificio significa semplicemente riconoscere che è in armonia con il canto interiore a noi caro. [Tratto dal cap. IV – Ideali di casa. Memoria]

inviato il 22/07/2019
Nei segnalibri di:

Commenti

Alain de Botton (Zurigo 1969), scrittore svizzero.

Pallottoliere celeste

immagine copertina
Maria Luisa Spaziani
Pallottoliere celeste
Mondadori 2019
10 righe da pagina 68:

Transitano primavere in pieno inverno.
Il cuore della terra si riscalda.
Saltano gli orsi da una lastra all'altra,
il mare è traditore.

Ubi consistam? Noi, intrappolati
nel pianeta impazzito, con potenti
radar e telescopi supplichiamo,
smarriti, la voragine dei cieli.

E come marocchini o tunisini
sogniamo un'altra sponda.
Ardentemente
vogliamo sopravvivere.

-----------------------------------------------
Vorrei sentire la tua mano fresca
sulla fronte che brucia. Così scende
sopra i roseti esausti la rugiada.
Così sboccia la luna nel buio.

Aiutami ad amarti, ad inventarti
nelle tue assenze. La mia fantasia
è comunque un tuo dono, un chiaro alibi
in questo mondo senza altrove.

inviato il 22/07/2019
Nei segnalibri di:

Commenti

Grazie a voi.

Grazie Elena :)
Sul nuovo sito in costruzione abbiamo eliminato il minimo dei caratteri proprio per darvi la possibilità di postare anche poesie

Maria Luisa Spaziani Torino, 7 dicembre 1922

Ho messo due poesie poiché non avevano abbastanza caratteri per il sito.
La prima è a pagina 68, la seconda alla 10

Memorie dal sottosuolo

Memorie dal sottosuolo 22 settimane 7 ore fa

http://scrivi.10righedailibri.it/storia-di- Asta -,J-K-Stefansson
ho scelto queste 10 righe-

Memorie dal sottosuolo 22 settimane 7 ore fa

Riprovo..ho notato la diversità...

Memorie dal sottosuolo 22 settimane 3 giorni fa

http://scrivi.10righedailibri.it/La storia di Asta ,J-K.Stefansson

Memorie dal sottosuolo 23 settimane 3 giorni fa

Condivido e ti ringrazio Francesca!!!.

Resilienti per sempre

Resilienti per sempre 22 settimane 11 ore fa

Allo Staff chiedo venia ,la casa Editrice del libro:Resilienti per sempre..è VIVERE LIBERO-Collana libri MIX COSENTINO.Per favore potete correggere,grazie!!!

Resilienti per sempre 22 settimane 3 giorni fa

Anna Attolico- nata a Brescia nel 1972,pedagogista e progettista,lavora da 25 anni nell'ambito educativo scrivendo progetti,aprendo servizi per bambini,adolescenti,giovani e famiglie,collabora in ambito scolastico.

Storia di Ásta

Storia di Ásta 22 settimane 3 giorni fa

http://scrivi.10righedailibri.it/ho scelto queste 10 righe,Storia di Asta- J.K.Stefansson

Uno zoo lungo la strada

Uno zoo lungo la strada 23 settimane 1 giorno fa

Le farfalle...sono tornate ...bellissima visione ,leggerezza ...e colori!!!

1

Le buone vecchie maniere. La nostalgia per un comportamento civile in un mondo cafone

Le buone vecchie maniere. La nostalgia per un comportamento civile in un mondo cafone 23 settimane 1 giorno fa

Leggermente in ritardo per motivi tecnici...Grazie Staff!!!

Il giardino di Elizabeth

Il giardino di Elizabeth 23 settimane 3 giorni fa

Mary A.Beauchamp 31.agosto 1866- Kirribilli Australia -Decesso 9 febbraio1941 Charleston Carolina del Sud, Stati Uniti

© 10righedailibri 2015

partner tecnologico

 

Privacy Policy