Accedi da qui per inserire le tue 10 righe

Per inserire le tue 10 righe registrati oppure effettua il login
Richiedi una nuova password

Pagina di valentina.041060

Ritorno a Bagatelle

immagine copertina
Maurice Denuzière
Ritorno a Bagatelle
Tradotto da Augusto Donaudy
Selezione dal reader's digest spa 1984
10 righe da pagina 82:

Ci sono dei giorni in cui non so più che pensare, non so più che fare. Ho la sensazione di vivere in un mondo diverso da quello in cui sono nato: i nostri campi abbandonati, le nostre famiglie di pionieri disprezzate, il nostro senso dell'onore schernito, cosa resta, mi dica, del caro vecchio Sud?
E delle nostre giovinezze cosa resta, Willy? I paesi sono come gli esseri umani: nascono, crescono, si trasformano.
Mi sento profondamente inutile. Non posso far più nulla di onesto per il mio paese.
Il generale bevve un lungo sorso e, con lo sguardo smarrito sull'orizzonte dei campi, abbandonò la conversazione.
Su, su, Willy, c'è sempre modo di rendersi utili, a qualsiasi età. Credo, infatti, che se potesse impedire ai Cavalieri della Camelia Bianca di far troppe sciocchezze renderebbe un grande servizio al nostro paese. Il nemico da combattere è l'odio.

inviato il 19/08/2015
Nei segnalibri di:

Commenti

Maurice Denuzière (Saint-Étienne, 29 agosto 1926) è uno scrittore e giornalista francese, vincitore del Premio Bancarella nel 1980 con il romanzo storico Louisiana.

Non si toccano le ali alle farfalle

immagine copertina
Antonello De Sanctis
Non si toccano le ali alle farfalle
Inedito 2015
10 righe da pagina 79:

La vita è come il fiume che rinasce sempre da se stesso e si rinnova nel continuo inseguirsi. Si muove con il solletico degli argini sulla pelle, s’impunta di fronte alle curve e ricomincia il percorso nello scorrere al contrario degli alberi e delle case. Sa che troverà altri alberi, altre case, altre lune a specchiarsi o pesci a fare l’amore e andrà avanti poiché il senso del suo esistere è nel procedere, nell’essere fiume. Ogni fiume però ha per destino il mare, il suo contrario. Il mare che si ripete, si copia perché non sa inventare, non sa cambiare. Certe volte si muove, si agita e alza le onde per ambizione o voglia di cielo, ma poi le onde ricadono giù, si ripiegano su se stesse e tornano ad accucciarsi nell’acqua. Non ha niente di creativo il mare, è soltanto la fine del viaggio, la fine del fiume. E così, dopo tanto stare insieme, anche la loro storia trovò il suo mare.

inviato il 19/08/2015
Nei segnalibri di:

Commenti

Grazie Renato Mileo, commento generoso il tuo.

ancora una pregevole opera di un autore che non sbaglia un libro: ho richiesto questo romanzo e l'ho terminato in pochi giorni, affascinato dalle vicende del protagonista Francesco: lo consiglio a chi non lo avesse ancora letto.

Grazie Silvia
Io posso chiedervi solo di aiutarmi a diffondere l'iniziativa
mi sembra sia una buona cosa
Grazie.

ho terminato di leggere il libro e l'ho trovato estremamente emozionante: grazie all'autore per la grande generosità dimostrata nel donarlo ai suoi lettori, certi gesti - di questi tempi - sono davvero unici.

Antonello De Sanctis (Roma, 8 giugno 1942).

Nel mondo degli uomini

immagine copertina
Antonello De Sanctis
Nel mondo degli uomini
NO REPLY 2012
10 righe da pagina 84:

Certo che le donne sono un’altra razza. Con la bandana o con gli sguardi catarifrangenti da Barbie, con le grandi pance davanti o con l’uomo sbagliato addosso, innamorate di un gatto o tradite dall’ombra della felicità,
abbandonate all’angolo di una piazza o tagliate da un improvviso dolore, si fermano un istante per piangere, poi sollevano il capo e riprendono la strada.
Sono maestre di dignità le donne.
Certo che le donne sono un’altra razza. Con la bandana o con gli sguardi catarifrangenti da Barbie, con le grandi pance davanti o con l’uomo sbagliato addosso, innamorate di un gatto o tradite dall’ombra della felicità, abbandonate all’angolo di una piazza o tagliate da un improvviso dolore, si fermano un istante per piangere, poi sollevano il capo e riprendono la strada.
Sono maestre di dignità le donne.
Non bisogna lasciarsi distrarre dall’ondeggiare dei fianchi se vogliamo capire qualcosa di loro, dobbiamo solo guardarle negli occhi perché i loro occhi dicono quello che le bocche sanno tacere.
Sì, le donne sono un’altra razza.

inviato il 19/04/2012
Nei segnalibri di:

Commenti

ma che bellissima notizia, GRAZIE!! Questo romanzo è davvero stupendo ed anch'io trovo questo inno alle donne assolutamente emozionante. Ho seguito le vostre istruzioni, inserendo nel mio profilo il mio indirizzo postale e scrivendo all'email da voi indicata. Ancora GRAZIE!

Grazie Ilenia :)
Antonella, inserisci il tuo indirizzo cliccando "modifica il mio profilo e invia la conferme a libroincentivo@10righedailibri.it

Complimenti Antonella, sei tu la vincitrice. Ho scelto il tuo estratto perchè è un sapiente e delicato omaggio alle donne, ancor più apprezzato poichè scritto da un uomo. In 10 righe appare un ritratto piuttostò veritiero di noi donne. Beh, congatulazioni. =)

Stupendo, questo stralcio! Ho letto il precedente libro di questo autore e l'ho amato moltissimo, anche questa opera sembra meravigliosa. Lo acquisto sicuramente, grazie, Antonella, per averlo segnalato.

ciao a tutti gli amici/amiche di questo meraviglioso spazio. Per chi fosse interessato all'acquisto di questo libro, segnalo che IBS lo offre in questo periodo ad un prezzo davvero interessante (praticamente meno di 10 eur): davvero una cifra irrisoria, considerato che questo romanzo ci regala un "pieno" di emozioni! Mi permetto (se posso) di indicarvi il link.
http://www.ibs.it/code/9788889155691/de-sanctis-antonello/nel-mondo-degl...

OLTRE L'ORIZZONTE

immagine copertina
ANTONELLO DE SANCTIS
OLTRE L'ORIZZONTE
NO REPLY 2010
10 righe da pagina 42:

"Per un bambino la madre è quella che lo sveglia la mattina con un sorriso e lo affida alla notte raccontandogli una favola, è quella che lo cura se ha la tosse e gli scompiglia i capelli quando è triste.Per un bambino la madre è per sfogarsi, protestare e andarsene in un’altra stanza con la certezza che potrà sempre tornare da lei. La madre è spegnere gli sguardi su sguardi conosciuti, è essere rimproverato e poi abbracciato perché non è successo niente, è un petto per poggiarci la testa ed essere felici.Per un bambino la madre è quella che c’è."

inviato il 09/11/2010
Nei segnalibri di:

Commenti

è un romanzo straordinario,che rimarrà nel mio cuore molto a lungo.So,fra l'altro,che l'autore devolve parte dei propri diritti alla ricerca sul cancro,quindi l'ho acquistato volentieri anche per sostenere questa nobile causa.

è un romanzo straordinario,che rimarrà nel mio cuore molto a lungo.So,fra l'altro,che l'autore devolve parte dei propri diritti alla ricerca sul cancro,quindi l'ho acquistato volentieri anche per sostenere questa nobile causa.

questo è un romanzo davvero emozionante,denso di riflessioni delicate e bellissime...il mio preferito!

è molto bello questo stralcio,così come tutto il libro che io ho divorato in pochi giorni ....

Non si toccano le ali alle farfalle

Non si toccano le ali alle farfalle 2 years 17 settimane fa

E' incantevole questo stralcio, scritto da un autore che amo molto: sono contenta di ritrovarlo ancora qui, ho amato ogni suo romanzo, non vedevo l'ora di poter leggere qualcos altro di lui. Stupenda l'immagine del fiume, metafora della vita ed il mare, quale fine del viaggio... e le onde che "hanno voglia di cielo": come un quadro dipinto da un sapiente pittore queste righe evocano un susseguirsi di immagini ricche di fascino.

Nel mondo degli uomini

Nel mondo degli uomini 5 years 34 settimane fa

Stupendo, questo stralcio! Ho letto il precedente libro di questo autore e l'ho amato moltissimo, anche questa opera sembra meravigliosa. Lo acquisto sicuramente, grazie, Antonella, per averlo segnalato.

OLTRE L'ORIZZONTE

OLTRE L'ORIZZONTE 7 years 2 settimane fa

è un romanzo straordinario,che rimarrà nel mio cuore molto a lungo.So,fra l'altro,che l'autore devolve parte dei propri diritti alla ricerca sul cancro,quindi l'ho acquistato volentieri anche per sostenere questa nobile causa.

OLTRE L'ORIZZONTE 7 years 2 settimane fa

è un romanzo straordinario,che rimarrà nel mio cuore molto a lungo.So,fra l'altro,che l'autore devolve parte dei propri diritti alla ricerca sul cancro,quindi l'ho acquistato volentieri anche per sostenere questa nobile causa.

© 10righedailibri 2015

partner tecnologico

 

Privacy Policy