Accedi da qui per inserire le tue 10 righe

Per inserire le tue 10 righe registrati oppure effettua il login
Richiedi una nuova password

Pagina di Stefy Ste

Chimica degli alimenti

immagine copertina
Patrizia Cappelli - Vanna Vannucchi
Chimica degli alimenti
Zanichelli 2005
10 righe da pagina 226:

Contaminazione da contenitori -
Per contenitori si intendono gli utensili da cucina e da tavola, sia gli imballaggi a contatto con l'alimento. L'imballaggio, oltre ad accogliere, proteggere, conservare il prodotto in modo che arrivi in ottime condizioni al consumatore, ha anche funzioni informativa, estetica e di promozione commerciale altrettanto importanti. [...] I vantaggi pratici e igienici dell'uso, sempre più esteso, delle confezioni, sono innegabili, ma ciò ha coportato anche diversi problemi: primo tra tutti la salvaguardia dell'ambiente, minacciato da accumuli di rifiuti no degradabili [...].
l'eventualità che una sostanza ceduta dai contenitori possa nuocere dipernde dalle sue proprietà tossicologiche e dalla sua quantità in relazione alla durata, all'estensione superficiale del contatto, alla temperatura, al tipo di alimento e al suo potere estrattivo.

inviato il 30/11/2010
Nei segnalibri di:

Venuto al mondo

immagine copertina
Margaret Mazzantini
Venuto al mondo
A. MONDADORI 2008
10 righe da pagina 208:

Forse questo è l'amore quando raggiunge la sua vetta.
Ebbro come uno scalatore che s'è arrampicato e poi è arrivato, e più su di così non può andare, perchè comincia il cielo.
Così noi guardiamo fuori dal vetro, quel paesaggio rarefatto, il mondo dal quale ci siamo mossi per cominciare la salita, che adesso ci sembra così lontano.
Siamo in alto e soli, sulla vetta che abbiamo raggiunto.

inviato il 04/04/2015
Nei segnalibri di:

L'eleganza del riccio

immagine copertina
Muriel Barbery
L'eleganza del riccio
Tradotto da E.Caillat e Cinzia Poli
Edizioni EO 2007
10 righe da pagina 242:

Per un essere come l'uomo,che forgia il suo destino a forza di riflessione e riflessività, la conoscenza che ne consegue è insopportabile proprio come lucidità.
Sappiamo di essere bestie dotate di un arma di sopravvivenza e non dèi che modellano il mondo con il loro pensiero, e quindi occorre qualcosa che renda questa sagacia tollerabile, qualcosa che ci salvi dalla triste ed eterna febbre del destino biologico.
Allora ci inventiamo l'Arte, un altro procedimento da animali quali siamo,affinché la nostra specie sopravviva.
La lezione di Colombe Josse avrebbe dovuto trarre dalle sue letture medievali che la verità ama soprattutto la semplicità della verità.
Eppure l'unico beneficio che lei sembra trarre da tutta la faccenda è fare ghirigori
concettuali al servizio del nulla.

inviato il 06/04/2015
Nei segnalibri di:

Angelize II

immagine copertina
Aislinn
Angelize II
Fabbri Editore 2014
10 righe da pagina 31:

Poi
Erba umida, morbida. Fredda. Gli solleticava il collo.
E un respiro
Haniel aprì gli occhi.
E vide quelli di lei, neri, neri e nient'altro. Il sorriso di una fiera e un viso che era luna.
La Dea era inginocchiata al suo fianco, nuda.
"Ricordi?"
E Haniel ricordò.

inviato il 07/04/2015
Nei segnalibri di:

il libro degli abbracci

immagine copertina
edoardo galeano
il libro degli abbracci
Tradotto da Gianfranco Ciabatti
bompiani 1998
10 righe da pagina 3:

Aiutami a guardare

«Diego non conosceva il mare. Suo padre, Santiago Kovadloff, lo condusse a scoprirlo.
Se ne andarono al sud.
Il mare stava al di là delle alte dune, in attesa.
Quando padre e figlio, dopo un lungo cammino, raggiunsero finalmente quei culmini di sabbia, il mare esplose davanti ai loro occhi. E fu tanta l’immensità del mare, e tanto il suo fulgore, che il bimbo restò muto di bellezza.
E quando alla fine riuscì a parlare, tremando, balbettando, chiese a suo padre:
– Aiutami a guardare!»

inviato il 07/04/2015
Nei segnalibri di:

Commenti

Ciao La Rosa puoi comunicarci le 10 righe che più ti sono piaciute da lunedi 4 maggio a domenica 10 maggio. Riporta qui nei commenti il link. Grazie :-)

Ciao LA ROSA! Hai vinto un libro per essere stata la più segnalibrata del mese di aprile 2015. Ricordati di comunicarci l’indirizzo dove verrà spedito il libro che hai vinto a libroincentivo@10righedailibri.it
Buone letture!

gianfranco ciabatti, grazie per l' Hughes.

La rosa, nome del traduttore grazie. :)

Eduardo Hughes Galeano (Montevideo, 3 settembre 1940 – Montevideo, 13 aprile 2015)

bompiani 1998, pag 3. edoardo galeano muore il giorno 13 aprile 2015

La rosa, sei finalista nella classifica segnalibri del mese di aprile. Integra le tue 10 righe scrivendo nei commenti la data di pubblicazione e il numero della pagina da cui hai tratto le 10 righe : )

debbo dire che, delle 20 righe che ho postato, quelle di edoardo galeano mi sembravan ovvie. ma quelle di piero ciampi sono uniche. mi compiaccio di restare sempre più da sola. sempre di più

grazie

La rosa, benvenuta :)

fotogrammi dell'anima

immagine copertina
Massimo Bisotti
fotogrammi dell'anima
A. MONDADORI
10 righe da pagina 121:

Non puoi tornare nel passato e non puoi guardare oltre il sentiero.Nessuno può vietarti di cambiare strada,di provare a girare a destra o a sinistra.Certo non potrai essere sicuro che il tuo percorso andrà meglio,ma potrai divenire artefice del tuo domani,trasformando la tua memoria in nuovi propositi d'amore risvegliando il tuo presente...
i ricordi sono da conservare,ma la felicità non può essere data da qualcosa che non c'è più.

inviato il 08/04/2015
Nei segnalibri di:

Commenti

Anno di edizione?

piero litaliano

immagine copertina
piero ciampi
piero litaliano
compagnia generale del disco
10 righe da pagina 10:

CONFESSO

Io confesso
che non ho fatto la guerra
ed ho parlato alla gente
come se fossi un eroe.
Confesso:
ho parlato per anni
perché qualcuno capisse
quello che sento.
Stasera ti confesso
che sono entrato in un porto
ed ho cercato una nave
che mi portasse lontano.
Non voglio più vedere le cose
che mi hanno fatto sentire questo silenzio.
E sappi che per me
passerai la vita così ad aspettare.
Stasera ti confesso:
non ci capisco più niente,
io voglio solo dormire
per non vedere nessuno.
È tardi per pensare all'amore
e per andare sui monti
a parlare col sole di noi due
e per svegliarsi al mattino
con la pace nel cuore.

inviato il 08/04/2015
Nei segnalibri di:

Commenti

debbo per piero, per pino, per me

Anniversario di Italo Calvino

immagine copertina
Staff 10 righe dai libri
Anniversario di Italo Calvino
Giochi 10 righe 2011

SCRIVETE le frasi di ITALO CALVINO...
oggi è l'anniversario della sua nascita.
Omaggiamo il Maestro Calvino!!!
:)

inviato il 15/10/2011
Nei segnalibri di:

Commenti

La vita oscilla / tra il sublime e l'immondo / con qualche propensione / per il secondo.

Beati quelli il cui atteggiamento verso la realtà è dettato da immutabili ragioni interiori! (Una pietra sopra)

Di quest'onda che rifluisce dai ricordi la città si imbeve come una spugna e si dilata.

I romanzieri raccontano quella verità che può essere nascosta al fondo di qualsiasi bugia.

Scrivere è sempre nascondere qualcosa in modo che venga poi scoperto.
(Se una notte d'inverno un viaggiatore)

.diceva Carlomagno,con l'abitudine,propria degli uomini d'azione,a pensare che il movimento sia sempre un bene,ma già l'amareza dei vecchi che soffrono il perdersi delle cose d'una volta piu' di quanto non godano il sopravvenire delle nuove.

Come stabilire il momento esatto in cui comincia una storia? Tutto è sempre cominciato già prima. La prima riga della prima pagina di ogni romanzo rimanda a qualcosa che è già successo fuori del libro. Oppure la vera storia è quella che comincia dieci pagine più avanti e tutto ciò che precede è solo un prologo. "se una notte d'inverno un viaggiatore"

"Mi fermo prima che s'impadronisca di me la tentazione di copiare tutto Delitto e castigo. Per un istante mi sembra di capire quale dev'essere stato il senso e il fascino d'una vocazione ormai inconcepibile: quella del copista. Il copista viveva contemporaneamente in due dimensioni temporali, quella della le...ttura e quella della scrittura; poteva scrivere senza l'angoscia del vuoto che s'apre davanti alla penna; leggere senza l'angoscia che il proprio atto non si concreti in alcun oggetto materiale. ( SE UNA NOTTE D'INVERNO UN VIAGGIATORE - p. 208)

Il mondo è così complicato, aggrovigliato e sovraccarico che per vederci un pò chiaro è necessario sfoltire, sfoltire.

Chi è ciascuno di noi se non una combinatoria d'esperienze, d'informazioni, di letture, d'immaginazioni? Ogni vita è un'enciclopedia, una biblioteca, un'inventario d'oggetti, un campionario di stili, dove tutto può essere continuamente rimescolato e riordinato in tutti i modi possibili.

Il cavaliere inesistente

immagine copertina
Italo Calvino
Il cavaliere inesistente
Garzanti gli elefanti
10 righe da pagina 85:

Libro,è venuta sera,mi sono messa a scrivere piu' svelta,dal fiume non viene altro che il rombo lassu' della cascata,alla finestra volano muti i pipistrelli,abbaia qualche cane,qualche voce risuona dai fienili.Forse non è stata scelta male questa mia penitenza,dalla madre-badessa:ogni tanto mi accorgo che la penna a preso a correre sul foglio come da sola,e io a correrle dietro.E' verso la verità che corriamo,la penna e io,la verità che aspetto sempre che mi venga incontro,dal fondo di una pagina,e che potrò mai raggiunfere soltanto quando a colpi di penna sarò riuscita a seppellire tutte le accidie,le insoddisfazioni,l'astio che sono qui chiusa a scontare.Poi basta il tonfo d'un topo(il solaio del convento ne è pieno).un buffo di vento improvviso....

inviato il 17/10/2011
Nei segnalibri di:

Commenti

aggiungo segnalibro

Canale Mussolini

immagine copertina
Antonio Pennacchi
Canale Mussolini
Mondadori 2010
10 righe da pagina 137:

Fu un esodo. Trentamila persone nello spazio di tre anni - diecimila all'anno - venimmo portati quaggiù dal Nord. Dal Veneto, dal Friuli, dal Ferrarese. Portati alla ventura in mezzo a gente straniera che parla un'altra lingua. Ci chiamavano "polentoni" o peggio ancora "cispadani". Ci guardavano storto. E pregavano Dio che ci facesse fuori la malaria.
Fu un esodo e noi arrivammo che Piscinara era già prosciugata. Una tabula rasa. Un tappeto da biliardo. Neanche un albero all'orizzonte di tutti quei boschi e foreste che secondo zio Pericle c'erano prima, pullulanti di bestie e briganti assassini scappati dai paesi loro sopra le montagne. Neanche più una goccia d'acqua e noi arrivammo in trentamila a popolare come birilli inermi questo tappeto di biliardo, un vuoto senza fine tutto asciutto e terra vergine.

inviato il 21/10/2011
Nei segnalibri di:

Commenti

un meritatissimo Strega!

aggiungo segnalibro

Il mago di Oz

immagine copertina
L. Frank Baum
Il mago di Oz
Tradotto da Elisa Prati
Giunti Junior 2011
10 righe da pagina 47:

E il giorno dopo? Si chiese la bambina.
«Se vuoi,» propose il Leone Codardo che pareva averle letto nel pensiero «posso andare nella foresta a caccia di un cerbiatto da arrostire sul fuoco, così domani avremo una colazione eccellente».
«Per carità, no!» implorò il Boscaiolo di Latta. «Se ammazzi un povero cerbiatto io piangerò di sicuro per ore, mi bloccherò completamente».
Il Leone rinunciò all'idea e si allontanò da solo nel fitto della boscaglia per procurarsi la cena. Nessuno seppe mai quel che aveva mangiato e lui fu così sensibile da non parlarne.

inviato il 16/10/2011
Nei segnalibri di:

Commenti

LOVE Il mago di oz è uno dei miei preferiti.

grazie Patti..ma anche sei una persona Speciale...ciao

Ora appare. Sicuramente eri talmente felice di segnalibrare che cliccavi tante volte di seguito (ho ricevuto le notifiche mail), quindi inserivi e toglievi il segnalibro contemporaneamente. :)) Naty sei fantastica!

dove finisce il mio segnalibro..aggiunto??

ahahahah! :)
p.s. aggiungo una S a arrosisco...

Io ADORO i libri della Fiorio! La seguo sempre nel suo blog ;) Secondo te chi altri poteva vedere nella movida un mocio vileda XD
Buona domenica ;)

Enrico, per allietare i miei sogni lo sto rileggendo di notte... :) sono appena uscita da Il campo dei papaveri velenosi eheheh.
Grazie per i complimenti, arrosisco! come l'hai scoperto? eh? :P

Pat! Ma "Il meraviglioso mago di Oz" è uno dei miei libri preferiti! Grassie.
Tra l'altro ho sentito che hai fatto faville alla presentazione della Fiorio. Complimenti!

GIOCO - Riga 10

GIOCO - Riga 10 7 years 2 settimane fa

mi piace tua sorella. (Srephen King - Le creature de buio)

© 10righedailibri 2015

partner tecnologico

 

Privacy Policy