Accedi da qui per inserire le tue 10 righe

Per inserire le tue 10 righe registrati oppure effettua il login
Richiedi una nuova password

Pagina di coratellamarco

L'arte giapponese del sesso

immagine copertina
Jina Bacarr
L'arte giapponese del sesso
Tradotto da Claudia Di Vittorio
Castelvecchi Editore 2009
10 righe da pagina 66:

Suggerimenti per la masturbazione come meditazione erotica
° Dedicate un pò di tempo a voi e non lasciate che la quotidianità invada i vostri momenti d'amore. Vi renderete conto dell'importanza di questi appuntamenti erotici con voi stesse. Anche quando si ha un compagno è naturale desiderare di masturbarsi, sopratutto quando voi avete voglia di fare l'amore e lui no. Le sagge cortigiane sapevano bene che è sbagliato affidare a qualcun'altro la propria soddisfazione. Siete voi stesse a controllare la vostra vita sessuale.
° Ora create l'atmosfera. Abbassate le luci, bruciate un incenso dal profumo, mettete un disco di musica shakuhachi, srotolate un futon come facevano le geishe quando le case da tè erano vuote. Indossate un ampio kimono senza biancheria, tenete alcune salviette bianche a portata di mano e preparate gli strumenti e i lubrificanti preferiti.

inviato il 01/12/2010
Nei segnalibri di:

Commenti

sì, è claudia...
:))

ma proprio Claudia la moglie di Stefano?

Racconti del terrore (Il cuore rivelatore)

immagine copertina
Edgar Allan Poe
Racconti del terrore (Il cuore rivelatore)
Mondadori 1993

...Ora udivo un gemito debole, e sapevo che era il gemito di un terrore mortale. Non era un gemito di sofferenza o di dolore - oh, no! era il suono sommesso e soffocato che si leva dal fondo dell'anima quando è sovraccarica di paura. Conoscevo bene quel suono.... esso è scaturito dal mio petto, aumentando, con la sua eco spaventosa, i terrori che mi sconvolgevano.... . Sapevo che era restato desto fin dal primo sommesso rumore, quando si era rivoltato nel letto. I suoi timori erano andati crescendo da allora. Avevo provato a crederli irragionevoli, ma non c'ero riuscito. Si era detto: "Non è altro che il vento del camino - è solo un topo che attraversa il pavimento".... Si, aveva provato a confortarsi con queste supposizioni: ma aveva trovato tutto inutile. Si, tutto inutile; perché la Morte nell'avvicinarglisi, era avanzata a lunghi passi, con la sua ombra nera, e aveva avviluppato la vittima.......

inviato il 17/11/2010
Nei segnalibri di:

Commenti

Che surreale! Edgar Allan Poe testa a testa con Gianfranco Franchi. Almeno 150 anni di distanza e praticamente niente in comune, e il bello sta proprio qui: scrivere, condividere e votare le 10 righe che ci stanno al cuore in questo momento, oltre il tempo e lo spazio... Come diceva ilprimo articolo che parlò di noi, "se Manzoni ed Hesse dialogano su Facebook..." Ve lo ricordate? http://www.wikio.it/article/manzoni-hesse-dialogano-facebook-166033601

Poe è uno dei miei scrittori preferiti :D Da poco ho comprato il suo Mammut (in pratica tutte le sue opere XD) e non vedo l'ora di rileggere questa storia :P Consiglio poi a chi gli piace Poe, questo albo illustrato della Panini Comics in cui vengono riveste e disegnate alcuni suoi celebri opere

http://www.ibs.it/code/9788883437489/poe-edgar-a-/antro-dell-orrore.html

X-Bye

emm... emm... secondo te?
:))

siiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiii due segnalibri Poe mi piace troppo!!

Criiiiiiiii, 2 segnalibri?
ahahahah

Posso metterne due?? :))

Il piccolo principe

immagine copertina
Antoine de Saint-Exupéry
Il piccolo principe
Bompiani 2009

…”Si” dissi al piccolo principe, “che si tratti di una casa, delle stelle o del deserto, quello che fa la loro bellezza è invisibile”…Incominciava ad addormentarsi, io lo presi tra le braccia e mi rimisi in cammino. Ero commosso. Mi sembrava di portare un fragile tesoro. Mi sembrava pure che non ci fosse niente di più fragile sulla terra. Guardavo, alla luce della luna, quella fronte pallida, quegli occhi chiusi, quelle ciocche di capelli che tremavano al vento, e mi dicevo: “Questo che io vedo non è che la scorza. Il più importante è invisibile…” E siccome le sue labbra semiaperte abbozzavano un mezzo sorriso mi dissi ancora: “Ecco ciò che mi commuove di più di questo piccolo principe addormentato: è la sua fedeltà a un fiore, è l’immagine di una rosa che risplende in lui come la fiamma di una lampada, anche quando dorme…” E lo pensavo ancora più fragile. Bisogna ben proteggere le lampade: un colpo di vento le può spegnere… ”… pag 106

inviato il 22/11/2010
Nei segnalibri di:

Commenti

un classico che fa sognare...

ma le stelle quante sono

Giulia Carcasi
ma le stelle quante sono
super ue feltrinelli

"...E allora lascia perdere i conti e le cifre. Sai dire quanto amore hai dentro? Un chilo? Un litro? Non lo sai, eh? E allora lascia perdere la matematica. Inventa quello che non c'è. Perchè quello che c'è è di tutti. Ma se riesci a trovare quello che non c'è, bè, allora hai qualcosa di solo tuo. E se qualcun altro vede quello che vedi tu, bè, allora hai trovato qualcuno che ti vive. Non lasciarlo fuggire. Fermalo! Vivilo! Scrivilo! Le storie sono come le persone. Non sono fatte per stare sole. Da qualche parte nel mondo c'è qualcuno che vive una storia che si specchia nella tua. Guardati intorno! Quel qualcuno non è lontano da te. è l'altra metà del libro. Non perdere tempo a scrivere altre pagine... Cercalo! Il resto lo scriverete insieme. Perchè non c'è niente di più riuscito di due storie che s'intrecciano..."

inviato il 28/11/2010
Nei segnalibri di:

Le città invisibili

Italo Calvino
Le città invisibili
Einaudi
10 righe da pagina 38:

Marco Polo descrive un ponte pietra su pietra.
- Ma qual è la pietra che sostiene il ponte? - chiede Kublai Kan.
- Il ponte non è sostenuto da questa o quella pietra, - risponde Marco. - Ma dalla linea dell'arco che esse formano.
Kublai Kan rimane silenzioso, riflettendo. Poi soggiunge: - Perché mi parli delle pietre? E' solo dell'arco che m'importa.
Polo risponde: - Senza pietre non c'è arco.

inviato il 30/11/2010
Nei segnalibri di:

Commenti

The mistress, fantastica scalata!!!...per di più mi sono accorta adesso che mancava il tuo segnalibro!l Complimenti:D

Complimenti The Mistress, queste 10 righe sono state le più apprezzate dai nostri lettori, così ti sei aggiudicato il libro-incentivo di questa settimana!
Puoi inviarci un recapito a cui spedire il libro a info@10righedailibri.it indicando che genere preferisci.
Un saluto
Cristina
Staff 10righedailibri

non riesco a trovare la copertina... :(
puoi fare una foto e mandarla a staff@10righedailibri.it?

'93

The mistress, di che anno è l'edizione?

Handicappato e carogna

immagine copertina
David Anzalone
Handicappato e carogna
Mondadori 2008
10 righe da pagina 29:

Quando arrivò la mia prima insegnante di sostegno,si avvicinò per conoscermi,mi guardò spalancando gli occhi come il personaggio di Shining,fece un sorriso diabolico che poteva far presagire un ictus e poi,indicandomi le sue labbra e facendo lo spelling,disse:"CI-A-O, CO-ME TI CHI-A-MI?" come se stesse masticando dieci chewing-gum tutti assieme.Le ipotesi erano tre:
-La Shining, drogata di cingomme, stava pensando che io oltre a essere spastico, fossi pure scemo;
-quando le era stato assegnato il mio caso, le avevano dato la cartella clinica sbagliata: quella di un sordomuto;
-anche lei, come me, era semplicemente handicappata (..e, ci tengo a dirlo, non ci sarebbe stato niente di male!).

inviato il 29/11/2010
Nei segnalibri di:

Commenti

Figo....moo leggo. : )

LA STORIA DELL'AMORE

immagine copertina
NICOLE KRAUSS
LA STORIA DELL'AMORE
GUANDA
10 righe da pagina 282:

Adesso che la mia e' quasi finita, posso dire che la cosa che piu' mi ha sorpreso della vita e' la capacita' di cambiarti. Un giorno sei una persona, il giorno dopo ti dicono che sei un cane. All'inizio e' difficile da sopportare, ma dopo un po' impari a non viverla come una sconfitta. C'e persino un momento in cui si ride capendo quante poche cose devono restare immutabili perche' tu possa sforzarti di restare, come si dice in mancanza di una parola migliore, un essere umano.

inviato il 29/11/2010
Nei segnalibri di:

oceano mare

immagine copertina
Alessandro Baricco
oceano mare
universale economica feltrinelli 2009

Nel cerchio imperfetto del suo universo ottico la perfezione di quel moto oscillatorio formulava promesse che l'irripetibile unicità di ogni singola onda condannava a non esser mantenute. Non c'era verso di fermare quel continuo avvicendarsi di creazione e distruzione.
I suoi occhi cercavano la verità descrivibile e regolamentata di un'immagine certa e completa: e finivano, invece, per correre dietro alla mobile indeterminazione di quell'andirivieni che qualsiasi sguardo scientifico cullava e derideva.

inviato il 29/11/2010
Nei segnalibri di:

Commenti

Belle 'ste ultime 10 righe che c'hai dedicato, anche a me Baricco me piace parecchio...aspè...ma io c'ho letto de Baricco?!? 'Manco me ricordo....me pare Seta...e City?!? Bho! ; )

Adoro Baricco! Riesce a catturare la mia immaginazione e a trasformarla in qualcosa di concreto! Leggendo " OCEANO MARE" si ha come la sensazione di esser lì, nel luogo che viene descritto, tra la gente o in riva al mare ad ascoltare il dolce e magico suono delle onde che si infrangono sulla spiaggia! Che magia questo romanzo!
Questo è stato il primo di una lunga serie di amori nati tra una pagina e l'altra, amori destinati a restare nel mio cuore grazie ad Alessandro Baricco!

Chimica degli alimenti

immagine copertina
Patrizia Cappelli - Vanna Vannucchi
Chimica degli alimenti
Zanichelli 2005
10 righe da pagina 226:

Contaminazione da contenitori -
Per contenitori si intendono gli utensili da cucina e da tavola, sia gli imballaggi a contatto con l'alimento. L'imballaggio, oltre ad accogliere, proteggere, conservare il prodotto in modo che arrivi in ottime condizioni al consumatore, ha anche funzioni informativa, estetica e di promozione commerciale altrettanto importanti. [...] I vantaggi pratici e igienici dell'uso, sempre più esteso, delle confezioni, sono innegabili, ma ciò ha coportato anche diversi problemi: primo tra tutti la salvaguardia dell'ambiente, minacciato da accumuli di rifiuti no degradabili [...].
l'eventualità che una sostanza ceduta dai contenitori possa nuocere dipernde dalle sue proprietà tossicologiche e dalla sua quantità in relazione alla durata, all'estensione superficiale del contatto, alla temperatura, al tipo di alimento e al suo potere estrattivo.

inviato il 30/11/2010
Nei segnalibri di:

L' UOMO SENZA QUALITA'

immagine copertina
ROBERT MUSIL
L' UOMO SENZA QUALITA'
Tradotto da Anita Rho
Einaudi 2005
10 righe da pagina 1:

Sull'Atlantico un minimo barometrico avanzava in direzione orientale incontro a un massimo incombente sulla Russia, e non mostrava per il momento alcuna tendenza a schivarlo spostandosi verso nord. Le isoterme e le isòtere si comportavano a dovere. La temperatura dell'aria era in rapporto normale con la temperatura media annua, con la temperatura del mese più caldo come con quella del mese più freddo, e con l'oscillazione mensile aperiodica. Il sorgere e il tramontare del sole e della luna, le fasi della luna, di Venere, dell'anello di Saturno e molti altri importanti fenomeni si succedevano conforme alle previsioni degli annuari astronomici. Il vapore acqueo nell'aria aveva la tensione massima, e l'umidità atmosferica era scarsa. Insomma, con una frase che quantunque un po' antiquata riassume benissimo i fatti: era una bella giornata d'agosto dell'anno 1913.

inviato il 30/11/2010
Nei segnalibri di:

Commenti

Sì, ma le conquiste più ardue sono forse quelle che poi si fissano indelebili dentro di noi. Anch'io dovrei rileggerlo, ma il mio tempo a disposizione lo dedico ancora alla lettura, rinviando sempre quello per la "rilettura"!!!

Verissimo, ma difficile... il libro più ostico con cui mi sia cimentato, dovrei rileggerlo, ma francamente non ne ho il coraggio. Per finire l' Ulisse ho impiegato un mese, per questo quattro...

...Che capolavoro...

L'arte giapponese del sesso

immagine copertina
Jina Bacarr
L'arte giapponese del sesso
Tradotto da Claudia Di Vittorio
Castelvecchi Editore 2009
10 righe da pagina 66:

Suggerimenti per la masturbazione come meditazione erotica
° Dedicate un pò di tempo a voi e non lasciate che la quotidianità invada i vostri momenti d'amore. Vi renderete conto dell'importanza di questi appuntamenti erotici con voi stesse. Anche quando si ha un compagno è naturale desiderare di masturbarsi, sopratutto quando voi avete voglia di fare l'amore e lui no. Le sagge cortigiane sapevano bene che è sbagliato affidare a qualcun'altro la propria soddisfazione. Siete voi stesse a controllare la vostra vita sessuale.
° Ora create l'atmosfera. Abbassate le luci, bruciate un incenso dal profumo, mettete un disco di musica shakuhachi, srotolate un futon come facevano le geishe quando le case da tè erano vuote. Indossate un ampio kimono senza biancheria, tenete alcune salviette bianche a portata di mano e preparate gli strumenti e i lubrificanti preferiti.

inviato il 01/12/2010
Nei segnalibri di:

Commenti

sì, è claudia...
:))

ma proprio Claudia la moglie di Stefano?

Handicappato e carogna

Handicappato e carogna 8 years 40 settimane fa

Figo....moo leggo. : )

oceano mare

oceano mare 8 years 40 settimane fa

Belle 'ste ultime 10 righe che c'hai dedicato, anche a me Baricco me piace parecchio...aspè...ma io c'ho letto de Baricco?!? 'Manco me ricordo....me pare Seta...e City?!? Bho! ; )

© 10righedailibri 2015

partner tecnologico

 

Privacy Policy