Accedi da qui per inserire le tue 10 righe

Per inserire le tue 10 righe registrati oppure effettua il login
Richiedi una nuova password

Pagina di vivianacerqua

Posizioni opposte

Gwendoline Riley
Posizioni opposte
Elliot Edizioni
10 righe da pagina 69:

Sai, non mi sono mossa per anni, in realtà. Tu lo sai, questo. Sono stata bloccata qui. Chiudermi in una camera di deprivazione sensoriale non mi aiuterà. Io sto provando ad andare avanti.

inviato il 12/05/2013
Nei segnalibri di:

Il torto del soldato

immagine copertina
Erri De Luca
Il torto del soldato
Feltrinelli
10 righe da pagina 17:

... i giochi sono miniature del mondo, utili a un bambino per sentirsi gigante. Aiutano a crescere sopportando l'inferiorità.
Ho giocato poco preferendo leggere. Dentro i libri non era possibile immaginarsi grandi. Le storie erano immense, la mia lettura piccola in confronto. Molte cose neanche le capivo. I libri mi ribadivano la mia taglia minuscola. Ma qualcosa all'interno s'ingrandiva...
A me sembrava che aumentasse la capacità d'aria dei polmoni. La lettura di Stevenson mi ha gonfiato di aria di oceano. La poesia napoletana mi scioglieva la lingua. London mi ha insegnato la neve. Le storie delle stragi della guerra mi facevano rimbombare la vena della fronte.

inviato il 29/06/2012
Nei segnalibri di:

Commenti

Grazie a te Emma!

Ho letto il libro due settimane fa, non mi ha entusiasmato. Però "London mi ha insegnato la neve " è notevole. Grazie di averlo segnalato.

Erri de Luca è uomo da due righe, ho faticato a trovarne di più. A lui bastano tre parole per insegnare, per dipingere un quadro, per toccarti nel profondo. "Scrivo se ho di che", e lui ne ha sempre.

Donne informate sui fatti

immagine copertina
Carlo Fruttero
Donne informate sui fatti
Mondadori
10 righe da pagina 164:

La verità? Ma la verità è per pochissimi, cara mia. Tutti gli altri, tutti noi che siamo qui a vagolare nella valle di lacrime, dobbiamo contentarci di mezze verità, quarti di verità, spicchi di mandarino di verità. Una vita tutta alla luce del sole ce la possiamo sognare, io stessa che non sono peggio di tante altre, non sai quante ombre mi sono lasciata dietro, quante nebbie, quanti angolini bui.

inviato il 14/05/2012
Nei segnalibri di:

Commenti

E ancora ... "Ma che cosa sia esattamente l'amicizia resta un mistero. I gusti in comune? Storie. Le affinità o le differenze di carattere? I consigli reciproci? Altre belle frasi. La cosa più probabile è che dalle due parti ci sia la stessa certezza istintiva, assoluta, che l'altra non ti giudicherà. Puoi dirle qualsiasi cosa dalla suprema scemata al segreto più intimo, e sarai criticata, disapprovata, magari insultata, ma non da un giudice. La totale libertà di parola, insomma. O forse quel senso di irresponsabilità, di spensieratezza che è il bello irrecuperabile della giovinezza. (p. 71)

Un calcio in bocca fa miracoli

immagine copertina
Marco Presta
Un calcio in bocca fa miracoli
Einaudi
10 righe da pagina 105:

-Sentimi bene, piccolo Lenin .. il voto è la cosa più di sinistra che si possa immaginare ... in un sistema onesto, dove le regole del gioco sono rispettate, un buon voto è il solo modo che il figlio dell'operaio ha di scavalcare il figlio del padrone.
-Tanto alla fine il figlio del padrone, anche se è una testa di minchia (il barista sta uscendo al naturale), il posto di lavoro importante se lo becca lui!
--E sai perché? Perché ci hanno convinto che il 5 e l'8 sono la stessa cosa e non bisogna farci caso [...] ... niente regole ... ed è così che il figlio del padrone [...] al figlio dell'operaio gliela metterà sempre in culo, perché in fatto di appoggi e conoscenze non lo frega nessuno ... Io invece penso che se sei una testa di legno, pure se papà è un pezzo grosso, non devi fare né il ministro né l'imprenditore, per il bene di tutti ... è meglio che fai l'idraulico ... o magari il barista.

inviato il 31/08/2011
Nei segnalibri di:

Commenti

Grazie mille "Redazione"! Allora ne approfitto, quello che segue è uno dei vari passaggi che mi hanno colpita:
"Inavvertitamente, gli ho voluto bene. Certe volte basta distrarsi un attimo e il cuore prende decisioni autonome, senza consultare le tue intenzioni. ecco perché lo chiamano 'muscolo involontario'". P.5

Viviana, puoi scrivere anche altre 10 righe : )

Sì è lui! Non l'ho mai sentito su Rai Due, ma se tanto mi dà tanto dovrò cominciare a farlo!

E' il Marco Presta del "Ruggito del coniglio"?

Avrei scritto non so quanti altri passaggi: questo libro è geniale!!!!

La cattedrale del mare

immagine copertina
Ildefonso Falcones
La cattedrale del mare
TEA
10 righe da pagina 348:

Arnau, c'è una cosa nel corso della storia che non cambierà mai: chi ha soldi ne vuole ancora di più; non li ha mai regalati e non lo farà mai. Se non lo fanno i vostri vescovi, perché dovrebbero farlo i loro fedeli?

inviato il 18/07/2011
Nei segnalibri di:

Commenti

Viviana aggiungi qualche riga.

E disse

immagine copertina
Erri De Luca
E disse
Feltrinelli
10 righe da pagina 9:

Con l'ultimo passo di salita toccava l'estremità dove la terra smette e inizia il cielo. Una cima raggiunta è il bordo di confine tra il finito e l'immenso. Lì arrivava alla massima distanza dal punto di partenza. Non è traguardo una cima, è sbarramento. Lì sperimentava la vertigine, che in lui non era risucchio del vuoto verso il basso, ma affacciarsi sul vuoto dell'insù. Lì sulla cima percepiva la divinità che si accostava. Lassù si avvolgeva di vento. Una sommità senza urto di masse d'aria addosso è spaventosa. Perché l'immenso sta trattenendo il fiato.

inviato il 12/04/2011
Nei segnalibri di:

La moglie dell'uomo che viaggiava nel tempo

immagine copertina
Audrey Niffenegger
La moglie dell'uomo che viaggiava nel tempo
Oscar Mondadori
10 righe da pagina 498:

Sorseggio il caffè e cerco di sentire il tempo regredire, cerco di cancellare la differenza fra ora e allora. E' solo il ricordo a tenermi qui. Tempo fammi svanire. Allora ciò che la nostra presenza divide potrà riunirsi.

inviato il 27/02/2011
Nei segnalibri di:

A Cosmopolitanism of Nations

Giuseppe Mazzini
A Cosmopolitanism of Nations
Elliot Edizioni

La Questione Europea

... Ognuno di noi è il custode del proprio fratello: e non è solo quando noi l’uccidiamo, ma anche quando, potendo difenderlo, permettiamo che altri lo uccida, che dobbiamo temere la domanda con la quale Dio perseguitò il primo violatore dei saldi vincoli dell’umanità. Un desiderio, un’intenzione non sono sufficienti. Ogni idea di bene che voi non cercate di realizzare, di tradurre in azione, è una colpa. È la fiaccola sotto il moggio, l’ingegno nascosto sotto terra. Voi siete un essere dotato di corpo e di anima, d’intelligenza e di volontà, di pensiero e di azione. Iddio che, per quanto ve lo concedono le vostre deboli forze, voi dovete rappresentare in voi stessi, pensa soltanto con l’agire: egli crea: egli si rivela.

inviato il 18/02/2011
Nei segnalibri di:

Commenti

In effetti è una raccolta che sta per uscire....la sto curando io ma a queste dieci righe non ho resistito, erano troppo belle!

Viviana di che anno è il libro? numero della pagina?

I doveri dell'Uomo

Giuseppe Mazzini
I doveri dell'Uomo
Elliot Edizioni

Quando dunque udite dirvi dagli uomini che predicano la necessità d’un cangiamento sociale, ch’essi lo produrranno invocando unicamente i vostri diritti, siate loro riconoscenti delle buone intenzioni, ma diffidate della riescita. I mali del povero sono noti, in parte almeno, alle classi agiate; noti ma non sentiti. Nell’indifferenza generale nata dalla mancanza d’una fede comune, nell’egoismo, conseguenza inevitabile della predicazione continuata da tanti anni del ben essere materiale, quei che non soffrono si sono a poco a poco avvezzi a considerare quei mali come una triste necessità dell’ordine sociale o a lasciare la cura dei rimedi alle generazioni che verranno. La difficoltà non è nel convincerli; è nel riscoterli dall’inerzia, nel ridurli, convinti che siano, ad agire, ad associarsi, ad affratellarsi con voi per conquistare 1’organizzazione sociale, che porrà fine, per quanto le condizioni dell’Umanità lo concedono, ai vostri mali e ai loro terrori.

inviato il 09/02/2011
Nei segnalibri di:

1984

immagine copertina
George Orwell
1984
Mondadori
10 righe da pagina 30:

Al futuro o al passato, a un tempo in cui il pensiero sia libero, gli uomini siano gli uni diversi dagli altri e non vivano in solitudine... a un tempo in cui la verità esista e non sia possibile disfare ciò che è stato fatto:
Dall'età dell'uniformità, dall'età della solitudine, dall'età del Grande Fratello, dall'età del bipensiero...
Salve!

inviato il 17/12/2010
Nei segnalibri di:

Commenti

Uno dei miei preferiti. Pure io tempo fa ho caricato un estratto!

Ricordati di essere felice

immagine copertina
Christine Orban
Ricordati di essere felice
Tradotto da Luisa Collodi
EDIZIONI PIEMME 2009
10 righe da pagina 120:

Papà mi aveva insegnato, quando le cose andavano male, a entrare nel mio guscio e così, quando ero ben raggomitolata intorno a me stessa, gli attacchi scivolavano sulla mia conchiglia senza farmi del male. Anche Fifi si ricordava di quel suggerimento: "Tuo padre ti dava questi consigli perché sapeva che tu volevi la luna e che avresti combattuto per ottenerla, ma temeva che, una volta conquistata la luna, avresti desiderato Marte o Saturno. Temeva che tu portassi con te, anche da adulta, quell'eterna insoddisfazione, applicandola alla vita e a tutto quello che ha di meno essenziale"

inviato il 25/06/2012
Nei segnalibri di:

Commenti

Ciao Daniela! Sono contenta di aver suscitato un emozione con la scelta di queste 10 righe! Ho letto le tue e sono molto interessata, contatto subito la redazione e ti ringrazio per questo regalo! I libri consigliati sono i migliori =)

Buona sera Flavia, con queste mie righe http://scrivi.10righedailibri.it/le-buone-vecchie-maniere lo staff mi ha assegnato un libro incentivo. Poiché di recente ne ho avuti assegnati 2 e le tue righe mi hanno emozionato ho pensato di donare a te questo libro incentivo. Se è di tuo gradimento mettiti in contatto con lo Staff. Buona serata e buone letture a tutti. Daniela

segnalibro

oceano mare

immagine copertina
Alessandro Baricco
oceano mare
universale economica feltrinelli 2009

Nel cerchio imperfetto del suo universo ottico la perfezione di quel moto oscillatorio formulava promesse che l'irripetibile unicità di ogni singola onda condannava a non esser mantenute. Non c'era verso di fermare quel continuo avvicendarsi di creazione e distruzione.
I suoi occhi cercavano la verità descrivibile e regolamentata di un'immagine certa e completa: e finivano, invece, per correre dietro alla mobile indeterminazione di quell'andirivieni che qualsiasi sguardo scientifico cullava e derideva.

inviato il 29/11/2010
Nei segnalibri di:

Commenti

Belle 'ste ultime 10 righe che c'hai dedicato, anche a me Baricco me piace parecchio...aspè...ma io c'ho letto de Baricco?!? 'Manco me ricordo....me pare Seta...e City?!? Bho! ; )

Adoro Baricco! Riesce a catturare la mia immaginazione e a trasformarla in qualcosa di concreto! Leggendo " OCEANO MARE" si ha come la sensazione di esser lì, nel luogo che viene descritto, tra la gente o in riva al mare ad ascoltare il dolce e magico suono delle onde che si infrangono sulla spiaggia! Che magia questo romanzo!
Questo è stato il primo di una lunga serie di amori nati tra una pagina e l'altra, amori destinati a restare nel mio cuore grazie ad Alessandro Baricco!

Gli effetti secondari dei sogni

immagine copertina
Delphine De Vigan
Gli effetti secondari dei sogni
Tradotto da traduzione di Marco Bellini
oscar mondadori 2009
10 righe da pagina 191:

Prima di incontrare No, credevo che la violenza fosse nelle urla, nelle botte, nella guerra e nel sangue.
Adesso so che la violenza è anche nel silenzio, e qualche volta è invisibile a occhio nudo.
La violenza è il tempo che risana le ferite, la sequenza irriducibile dei giorni, l'impossibile ritorno indietro.
La violenza è quella che ci sfugge, che tace, che non si manifesta, la violenza è ciò che non ha spiegazione, che resterà opaco per sempre.

inviato il 16/10/2010
Nei segnalibri di:

Commenti

" Aiutatemi a vincere un libro"!!!!

aggiunto!

segnalibro aggiunto! Grazie Patti per tutti i suggerimenti!

Ciao a tutti! Spero di colpirvi con queste dieci righe e magari vincere anche un libro, di cui avrei bisogno assolutamente, considerando che i libri sono il cibo per la mia anima e sono sempre pronta a far provviste per il mio cuore, soprattutto in inverno, periodo che amo particolarmente per perdermi tra i profumi e la magia delle sue pagine!!! Fatemi vincere un libro, ho fame di parole! :)

Grazie a te per l'info
:)
ora correggo... aggiungi sempre il segnalibro. anche il tuo è conteggiato...

Il torto del soldato

Il torto del soldato 4 years 42 settimane fa

Grazie a te Emma!

Il torto del soldato 4 years 42 settimane fa

Erri de Luca è uomo da due righe, ho faticato a trovarne di più. A lui bastano tre parole per insegnare, per dipingere un quadro, per toccarti nel profondo. "Scrivo se ho di che", e lui ne ha sempre.

Donne informate sui fatti

Donne informate sui fatti 4 years 49 settimane fa

E ancora ... "Ma che cosa sia esattamente l'amicizia resta un mistero. I gusti in comune? Storie. Le affinità o le differenze di carattere? I consigli reciproci? Altre belle frasi. La cosa più probabile è che dalle due parti ci sia la stessa certezza istintiva, assoluta, che l'altra non ti giudicherà. Puoi dirle qualsiasi cosa dalla suprema scemata al segreto più intimo, e sarai criticata, disapprovata, magari insultata, ma non da un giudice. La totale libertà di parola, insomma. O forse quel senso di irresponsabilità, di spensieratezza che è il bello irrecuperabile della giovinezza. (p. 71)

Un calcio in bocca fa miracoli

Un calcio in bocca fa miracoli 5 years 33 settimane fa

Grazie mille "Redazione"! Allora ne approfitto, quello che segue è uno dei vari passaggi che mi hanno colpita:
"Inavvertitamente, gli ho voluto bene. Certe volte basta distrarsi un attimo e il cuore prende decisioni autonome, senza consultare le tue intenzioni. ecco perché lo chiamano 'muscolo involontario'". P.5

Un calcio in bocca fa miracoli 5 years 33 settimane fa

Sì è lui! Non l'ho mai sentito su Rai Due, ma se tanto mi dà tanto dovrò cominciare a farlo!

Un calcio in bocca fa miracoli 5 years 34 settimane fa

Avrei scritto non so quanti altri passaggi: questo libro è geniale!!!!

A Cosmopolitanism of Nations

A Cosmopolitanism of Nations 6 years 9 settimane fa

In effetti è una raccolta che sta per uscire....la sto curando io ma a queste dieci righe non ho resistito, erano troppo belle!

Metafisica dei tubi

Metafisica dei tubi 6 years 19 settimane fa

La scelta è un rifiuto nella misura in cui esclude ciò che non si sceglie....

© 10righedailibri 2015

partner tecnologico

 

Privacy Policy