Accedi da qui per inserire le tue 10 righe

Per inserire le tue 10 righe registrati oppure effettua il login
Richiedi una nuova password

Pagina di irma

Il disertore

immagine copertina
Giuseppe Dessì
Il disertore
Feltrinelli 1962
10 righe da pagina 79:

Aveva posato il cesto delicatamente e gli aveva toccato la fronte come si fa per sentire la febbre; e si era sentita dentro quel gelo, quel freddo di tutta la notte, quella durezza, quella definitiva assenza.
Allora, inginocchiata com'era, non per cieca disperazione, ma consapevolmente, a braccia aperte, aveva gridato, gridato il suo nome chiamandolo con tutte le forze, in ragione di tutto quel lungo e silenzioso strazio, e aveva bestemmiato e maledetto il nome della Vergine e di Gesù.
A distanza di anni ricordava quelle parole terribili, che erano rimaste nella sua memoria come se non fossero sue, come se non fossero uscite dalla sua bocca.
Invece erano sue: se le era portata dentro sempre, per quel momento che doveva arrivare.
Perché tutto era stabilito da sempre.

inviato il 17/11/2012
Nei segnalibri di:

Commenti

Partecipo al gioco http://scrivi.10righedailibri.it/10-righe-dalla-magica-ichnusa

Summa Theologiae

immagine copertina
Tommaso d'Aquino
Summa Theologiae
San Paolo Edizioni

Dico dunque che questa proposizione, "Dio esiste", è in sé stessa e di per sé evidente, perché il predicato s'identifica col soggetto; Dio infatti è il suo essere: ma siccome noi ignoriamo l'essenza di Dio, per noi non è evidente, ma necessita di essere dimostrata per mezzo di quelle cose che sono a noi più note, [...] cioè mediante gli effetti.

inviato il 09/10/2012
Nei segnalibri di:

Cos'è il buddismo

immagine copertina
Jorge Louis Borges
Cos'è il buddismo
Newton Compton 2012
10 righe da pagina 64:

Forse l'enigma del Nirvana è identico all'enigma del sonno; nelle Upanishadas si legge che gli uomini immersi nel sonno profondo sono l'universo. Secondo il Sankhyam, la condizione dell'anima nel sonno profondo è la stessa che raggiungerà dopo la liberazione. L'anima liberata è come uno specchio sul quale non si posa alcun riflesso. [...] Sappiamo già che Nirvana significa «estinzione». Per noi l'estinguersi di una fiamma equivale al suo annientamento; per gli indiani la fiamma esiste prima che la si accenda e dura dopo che sia spenta. Accendere un fuoco è renderlo visibile; spegnerlo è farlo sparire, non distruggerlo.

inviato il 09/10/2012
Nei segnalibri di:

Vichingo in lettura

immagine copertina
Irma Amri
Vichingo in lettura
10 righe dai libri

partecipo a http://scrivi.10righedailibri.it/libri-vacanza-terza-edizione

Durante una mia recentissima vacanza in Svezia ho scattato questo foto sul pullman che dall'aeroporto mi stava portando al centro di Stoccolma.

inviato il 09/08/2012
Nei segnalibri di:

Commenti

segnalibro!

IL VELENO DEL RAGNO

immagine copertina
MAXIME CHATTAM
IL VELENO DEL RAGNO
Tradotto da Giovanni Zucca
MONDOLIBRI SU LICENZA RCS 200
10 righe da pagina 191:

"Una grossa differenza, agente. Un appassionato ama contemplare i suoi esemplari, passa il tempo a guardarli vivere, nutrirsi, riprodursi, fare la muta... A volte può maneggiarli... ce n'è uno che dispone di una stanza riservata unicamente alla sua migale, e la lascia in libertà. Ne conosco un altro che adora i ragni sociali - così rari - e possiede una colonia che ha lasciato crescere sul ficus del salotto. Quasi cinquanta piccoli ragni hanno ricoperto l'arbusto con una ragnatela finissima sulla quale vivono in comunità. Oh, non si preoccupi! Sono minuscoli e tessono solo poca tela, il suo salotto non ha nulla da temere... Ogni specie ha la propria particolarità che la rende affascinante. Ma per quanto riguarda la vedova nera menavodi, tutto ciò che fa è uccidere."

inviato il 04/07/2012
Nei segnalibri di:

Commenti

Partecipo a http://scrivi.10righedailibri.it/un-crimine-al-giorno

LA PRESCELTA

immagine copertina
MARIANNE FREDIKSSON
LA PRESCELTA
Tradotto da Laura Cangemi
Longanesi 2004
10 righe da pagina 39:

Sua madre. Si era sforzata in tutti i modi, frugando nella memoria, di ricordare il nome della madre, ma invano. I sorrisi di sua madre li ricordava, forse perché erano tanto rari. Ma le immagini più nitide le mostravano il suo dolore. E la stanchezza. Il corpo che veniva risucchiato dalle gravidanze, s’incurvava e perdeva la sua bellezza. E poi il pugno chiuso che premeva sulla schiena per lenire il dolore. Era schiavitù, pensò. Naturalmente da bambina non la pensava così. Nel suo mondo vigevano le Scritture, un figlio all’anno era il destino della donna, il normale corso della vita e la volontà di Dio. Molti dei bambini morivano, scomparivano come ombre e venivano dimenticati. Così come le madri uccise dal parto. Mia madre aveva sedici anni quando mi partorì, ventidue quando morì.

inviato il 12/05/2012
Nei segnalibri di:

Commenti

“partecipo a Santa mamma Dai Libri
http://scrivi.10righedailibri.it/santa-mamma-dai-libri/

Narciso e Boccadoro

immagine copertina
Hermann Hesse
Narciso e Boccadoro
Tradotto da Cristina Baseggio
Mondadori 1995
10 righe da pagina 142:

Boccadoro conosceva la regione, percorsa tante volte a cavallo: sapeva che di là dalla palude gelata c'era un granaio del cavaliere, e più oltre una casa colonica, dove era conosciuto; in uno di questi due luoghi avrebbe potuto sostare e pernottare. Per dopo avrebbe provveduto il domani. A poco a poco lo riprendeva quel senso della libertà e della terra straniera, a cui da qualche tempo s'era disabituato. Molto allettante non era, la terra straniera, in quella giornata d'inverno gelida e accigliata, sapeva di stento, di fame, di tribolazione, e tuttavia dalla sua vastità, dalla sua grandezza e inesorabile asperità veniva al cuore viziato e sconvolto di Boccadoro un suono rassicurante e quasi di conforto.

inviato il 25/04/2012
Nei segnalibri di:

Commenti

partecipo a I tuoi classici libri http://scrivi.10righedailibri.it/i-tuoi-classici-libri/

Il miglio verde

immagine copertina
Stephen King
Il miglio verde
Tradotto da Tullio Dobner
Sperling Serial 1996

Poi feci una cosa che non avevo mai fatto con un detenuto: gli porsi la mano. Ancora oggi non so perché. Forse perché mi aveva chiesto delle luci. Feci trasalire Harry Terwilliger, questo sì. Coffey mi prese la mano con sorprendente delicatezza, facendola scomparire praticamente nella sua, e con questo i preamboli erano chiusi. Avevo una tarma nuova nel mio vaso di naftalina. Restava solo da avvitare il coperchio.
Uscii dalla cella. Harry fece scorrere il cancello nella rotaia e fece scorrere entrambe le serrature. Coffey rimase dov'era ancora per un momento o due, come non sapendo che cosa fare, poi si sedette sulla sua branda, congiunse la mani da gigante tra le ginocchia e abbassò la testa come un uomo che soffre o prega. poi disse qualcosa in quella sua strana parlata quasi da meridionale.

inviato il 02/03/2012
Nei segnalibri di:

Commenti

aggiungo segnalibro

Io lo udii distintamente e anche se all'epoca non sapevo molto di ciò che aveva fatto (non c'è bisogno di sapere che cosa ha fatto un condannato per nutrirlo e prendersi cura di lui fino al momento in cui paga il suo debito), mi provocò lo stesso un brivido.
, disse.

L'uomo che sussurrava ai cavalli

immagine copertina
Nicholas Evans
L'uomo che sussurrava ai cavalli
Tradotto da Stefano Bortolussi
Rizzoli 1995

Avrebbero dovuto affrontare un lavoro duro, e in certi momenti Pilgrim sarebbe ricaduto nel baratro della follia. Ma c’era tempo. Quel momento apparteneva a Grace, e Tom non glielo voleva rovinare. E così, rendendosi conto che la ragazzina non desiderava altro, la chiamò. La vide appoggiare il bastone al cancello e attraversare circospetta il recinto, quasi senza zoppicare. La fece fermare a qualche metro da Pilgrim. Era meglio che fosse il cavallo ad avvicinarsi. Diede un lieve colpetto alla cavezza e Pilgrim si mosse. Tom vide che Grace si mordeva il labbro, sforzandosi di non tremare mentre tendeva le mani sotto il muso del cavallo. Vi era paura da entrambe le parti, e l’icontro doveva essere senza dubbio meno lieto di quelli che Grace poteva rammentare. Ma nel modo in cui Pilgrim le annusò le mani e qualche istante dopo il volto e i capelli, Tom credette di scorgere l’ombra fuggevole di ciò che cavallo e ragazzina erano stati e sarebbero forse tornati ad essere.

inviato il 28/02/2012
Nei segnalibri di:

Commenti

oltre al libro, bello anche il film, con uno spettacolare robert redford

Ritratto in seppia

immagine copertina
Isabel Allende
Ritratto in seppia
Tradotto da Elena Liverani
Mondolibri su licenza Feltrinelli 2001
10 righe da pagina 84:

Eliza sollevò la neonata dalla culla e gliela porse. Paulina prese quel minuscolo involto, talmente leggere da sembrare un fagottino di panni, e credette che il cuore fosse sul punto di scoppiarle per via di quel sentimento completamente nuovo. "Dio mio, Dio mio," ripetè spaventata da quell'ignota vulnerabilità che le rammolliva le ginocchia mentre un singulto le trapassava il petto. Si sedette sulla poltrona, con la nipotina spersa nel suo enorme grembo si mise a cullarla, mentre Eliza Sommers ordinava il tè e i dolci che le serviva una volta, ai tempi in cui era la più assidua cliente della sua pasticceria.

inviato il 28/02/2012
Nei segnalibri di:

Problemi e strutture del mimo a Roma

immagine copertina
Luciano Cicu
Problemi e strutture del mimo a Roma
Edizioni Gallizzi 1988
10 righe da pagina 28:

Flora era un'antica divinità italica della vegetazione. Narrava la leggenda, che il suo culto era stato introdotto a Roma, insieme con quello di altre divinità sabine, da Tito Stazio. Numa poi le avrebbe assegnato un flamine e dedicato due santuari, uno sul Quirinale e uno presso il Circo Massimo.
Sotto la sua protezione era posta la fioritura, un momento delicato nel ciclo della produzione, uno dei tria tempora in cui i contadini fructibus mutuebant. La sua funzione era dunque particolarmente importante in una società, come quella romana, fondata sull'economia agricola e spiega la cura che da un certo momento lo Stato le dedicò.

inviato il 17/11/2012
Nei segnalibri di:

Commenti

Partecipo al minigioco del 17 novembre http://scrivi.10righedailibri.it/10-righe-dalla-magica-ichnusa

Il disertore

immagine copertina
Giuseppe Dessì
Il disertore
Feltrinelli 1962
10 righe da pagina 79:

Aveva posato il cesto delicatamente e gli aveva toccato la fronte come si fa per sentire la febbre; e si era sentita dentro quel gelo, quel freddo di tutta la notte, quella durezza, quella definitiva assenza.
Allora, inginocchiata com'era, non per cieca disperazione, ma consapevolmente, a braccia aperte, aveva gridato, gridato il suo nome chiamandolo con tutte le forze, in ragione di tutto quel lungo e silenzioso strazio, e aveva bestemmiato e maledetto il nome della Vergine e di Gesù.
A distanza di anni ricordava quelle parole terribili, che erano rimaste nella sua memoria come se non fossero sue, come se non fossero uscite dalla sua bocca.
Invece erano sue: se le era portata dentro sempre, per quel momento che doveva arrivare.
Perché tutto era stabilito da sempre.

inviato il 17/11/2012
Nei segnalibri di:

Commenti

Partecipo al gioco http://scrivi.10righedailibri.it/10-righe-dalla-magica-ichnusa

Summa Theologiae

immagine copertina
Tommaso d'Aquino
Summa Theologiae
San Paolo Edizioni

Dico dunque che questa proposizione, "Dio esiste", è in sé stessa e di per sé evidente, perché il predicato s'identifica col soggetto; Dio infatti è il suo essere: ma siccome noi ignoriamo l'essenza di Dio, per noi non è evidente, ma necessita di essere dimostrata per mezzo di quelle cose che sono a noi più note, [...] cioè mediante gli effetti.

inviato il 09/10/2012
Nei segnalibri di:

Cos'è il buddismo

immagine copertina
Jorge Louis Borges
Cos'è il buddismo
Newton Compton 2012
10 righe da pagina 64:

Forse l'enigma del Nirvana è identico all'enigma del sonno; nelle Upanishadas si legge che gli uomini immersi nel sonno profondo sono l'universo. Secondo il Sankhyam, la condizione dell'anima nel sonno profondo è la stessa che raggiungerà dopo la liberazione. L'anima liberata è come uno specchio sul quale non si posa alcun riflesso. [...] Sappiamo già che Nirvana significa «estinzione». Per noi l'estinguersi di una fiamma equivale al suo annientamento; per gli indiani la fiamma esiste prima che la si accenda e dura dopo che sia spenta. Accendere un fuoco è renderlo visibile; spegnerlo è farlo sparire, non distruggerlo.

inviato il 09/10/2012
Nei segnalibri di:

Gente di Dublino

immagine copertina
James Joyce
Gente di Dublino
Oscar Mondadori

Incontrare Joyce,sul Ponte Rosso a Trieste.
Gente di Dublino:"Lo humor di Ulisse è suo la gente di Ulisse sono i suoi amici.Il libro è il suo ritratto...
Momenti di emozione,passeggiando per Trieste e prendere sotto braccio Joyce.

inviato il 09/08/2012
Nei segnalibri di:

Commenti

Sisi!!

Sei tu nella foto? :))

Partecipo a libri in vacanza. A passeggio con l'Autore
http://scrivi10righedailibri.itvacanza-terza-edizionePartecipo a libri in vacanza. A passeggio con l'Autore
http://scrivi10righedailibri.itvacanza-terza-edizione

Vichingo in lettura

immagine copertina
Irma Amri
Vichingo in lettura
10 righe dai libri

partecipo a http://scrivi.10righedailibri.it/libri-vacanza-terza-edizione

Durante una mia recentissima vacanza in Svezia ho scattato questo foto sul pullman che dall'aeroporto mi stava portando al centro di Stoccolma.

inviato il 09/08/2012
Nei segnalibri di:

Commenti

segnalibro!

Un crimine al giorno

Staff 10 righe dai libri
Un crimine al giorno
Moderatori Davide Taras, Cristina Fanni, Patti Puggioni
10 righe dai libri, Time Crime 2012

Nuovo gioco tutto per voi, in collaborazione con TimeCrime: Un crimine al giorno.
La consegna è semplice: scrivete 10 righe che parlino di crimine...

 

Da mercoledì 4 luglio a domenica 8 luglio.
1) Scrivi in bacheca 10 righe e aggiungi un’immagine secondo te rappresentativa o la foto della copertina, titolo, autore, anno e numero della pagina da cui hai tratto le 10 righe.
2) Scrivi nei commenti sotto le tue 10 righe “partecipo a Un crimine al giorno + link http://scrivi.10righedailibri.it/un-crimine-al-giorno.
3) Scrivi sotto questo post un commento “partecipo con + link delle tue 10 righe (copialo cliccando il titolo).
È possibile partecipare più volte con 10 righe tratte dagli stessi libri e da libri diversi.

 

Incentivi dall’editore che partecipa a questo gioco: TimeCrime
- 3 libri incentivo (10 righe con più segnalibri in totale)
- 2 libri incentivo (10 righe scelte dalla redazione)
- 1 libro incentivo (10 righe scelte dal primo classificato)

 

Da giovedì a domenica lanceremo quotidianamente un minigioco, con un libro incentivo al giorno.

Viaaaaaaaaaaaa!

:)

--------------

VINCITORI minigiochi improvvisi

 

MINIGIOCO 5 LUGLIO
Rapimenti: scrivete, fino alla mezzanotte di oggi, 10 righe che parlino del crimine di rapimento.

- Barbara Antonacci, con http://scrivi.10righedailibri.it/codice-penale-e-leggi-complementari che dona il suo libro a Natalina Maio

 

MINIGIOCO 6 LUGLIO
Truffe: scrivete, fino alla mezzanotte di oggi, 10 righe che parlino del crimine di truffa.
- Daniela Corvo con http://scrivi.10righedailibri.it/il-nipote-del-negus scelte da Barbara Antonacci

 

MINIGIOCO DEL 7 LUGLIO
Furti: scrivete, fino alla mezzanotte di oggi, 10 righe che parlino del crimine di furto, rapina ecc.
- Sara Antiglio con http://scrivi.10righedailibri.it/leredit%C3%A0-winckel scelte da Daniela Corvo

 

INCENTIVO IMPROVVISO 8 LUGLIO
Violet Hill con http://scrivi.10righedailibri.it/la-cotogna-di-istanbul-ballata-tre-uomi... assegnato dallo staff

----

 

VINCITORI DEL GIOCO PRINCIPALE

-   Più segnalibrato:  2 libri incentivo a Barbara Antonacci con http://scrivi.10righedailibri.it/linnocente-1. Barbara regala 2 dei suoi libri incentivo a Davide Taras per http://scrivi.10righedailibri.it/delitto-e-castigo-0 e il secondo a Chiara Montagna per http://scrivi.10righedailibri.it/userpage/1851 

 

-   Scelto dalla redazione: 2 libri incentivo a Emy C. con http://scrivi.10righedailibri.it/favole-0 

 

-   Scelto dal primo calssificato: 1 libro incentivo a Claudio Imperiale con http://scrivi.10righedailibri.it/il-nome-della-rosa-5 (scelto da Barbara Antonacci)

.
.
.

fonte foto: The Catcher in the Rye ©2006/2010 Robert The - private collection
----

leggi tutto
inviato il 04/07/2012
Nei segnalibri di:

Commenti

Grazie Staff :)) allora regalo i miei due libri incentivi:
davide taras con http://scrivi.10righedailibri.it/delitto-e-castigo-0 e il secondo a Chiara Montagna con http://scrivi.10righedailibri.it/userpage/1851
Grazie Staff 10 righe :))

ok, allora il terzo e ultimo vincitore è Claudio Imperiale con http://scrivi.10righedailibri.it/il-nome-della-rosa-5
@Barbara: certo :)

-----------------------------------------

Avvisiamo tutti che faremo un altro gioco questo mese, poi Agosto vacanziamo :)

Ciao Staff 10 righe dai libri grazie alla Casa Editrice per questi tre preziosissimi libri e grazie a tutti coloro che hanno lasciato il segnalibro :))
Il vincitore del GIOCO un CRIMINE AL GIORNO è Claudio Imperiale con http://scrivi.10righedailibri.it/il-nome-della-rosa-5
Staff 10 righe posso regalarne due? Grazie :))

Grazie Staff! E grazie anche alla TimeCrime per questi graditissimi libri. :D

Brava Barbara

DONNE ASSASSINATE

immagine copertina
RUBEN DE LUCA
DONNE ASSASSINATE
NEWTON COMPTON EDITORI 2009
10 righe da pagina 103:

La notte a cavallo tra il 1° e il 2° marzo 2006, i carabinieri di un tranquillo paese del Nord Italia al confine con la Svizzera ricevono una telefonata alle 2,30 da parte di una ragazza che afferma che la madre è stata uccisa in casa. La cosa strana è che la voce della ragazza, identificata poi come Anna Cerro di 14 anni, è assolutamente fredda e distaccata, come se stesse raccontando un episodio di assoluta normalità. [...] Una volta costata la presenza del cadavere, i carabinieri tornano in salotto e chiedono spiegazioni, ma l'unica cosa che si sentono dire da Giuseppe Cerro e dalla figlia Anna è che non hanno idea di cosa sia successo. Entrambi negano di aver avuto un ruolo nell'omicidio e continueranno a negarlo contro ogni evidenza, anche se tutte le analisi del caso affermano con certezza assoluta che in casa non sono entrati estranei.

inviato il 04/07/2012
Nei segnalibri di:

Commenti

ops ho sbagliato l'ho tolto ma l'ho rimesso subito subito il segnalibro.

L'Insicurezza Sociale

immagine copertina
Robert Castel
L'Insicurezza Sociale
Tradotto da Mario Galzigna e Maddalena Mappei
Einaudi 2003
10 righe da pagina 9:

Se si volesse scrivere una storia dell'insicurezza e della lotta contro l'insicurezza nelle società preindustriali, il personaggio principale sarebbe il vagabondo - sempre vissuto come potenzialmente minaccioso- assieme alle sue varianti scopertamente pericolose come il brigante, il bandito, il fuorilegge: tutti individui senza legami, che rappresentano un rischio di aggressione fisica e di disgregazione sociale poichè esistono e agiscono al di fuori di ogni sistema di regolazioni collettive.

inviato il 04/07/2012
Nei segnalibri di:

Commenti

IL LIBRO NERO DI ROMA ANTICA

immagine copertina
Giuseppe Antonelli
IL LIBRO NERO DI ROMA ANTICA
I volti della storia Newton Compton editori 2007
10 righe da pagina 64:

Invece Silla, che non aveva dimenticato il suo proposito, li aveva fatti condurre tutti, incatenati, nella grande spianata della Villa Pubblica. i prigionieri non sapevano in che modo sarebbero stati puniti, tuttavia speravano che il loro numero li avrebbe salvati al peggio. Neanche loro, secoli prima, avevano avuto l'animo di sterminare le migliaia di Romani catturati alle Forche Caudine. Ritenevano che una carneficina sarebbe stata giudicata un crimine tanto grande e inutile da indignare l'opinione pubblica di tutte le nazioni del mondo. Ma era la speranza di chi non conosceva la crudeltà e la disumana logica delle scelte di Silla. ormai, incatenati com'erano, non potevano più ribellarsi o tentare di difendersi. Così uno alla volta, sotto gli occhi dei compatrioti che aspettavano il loro turno, furono sgozzati e lasciati marcire, affinchè la vista dei cadaveri suonasse di avvertimento per tutti.

inviato il 04/07/2012
Nei segnalibri di:

Commenti

10 righe dalla magica Ichnusa

10 righe dalla magica Ichnusa 5 years 44 settimane fa

partecipo con Il disertore di Giuseppe Dessì http://scrivi.10righedailibri.it/il-disertore-0

Il disertore

Il disertore 5 years 44 settimane fa

Un crimine al giorno

Un crimine al giorno 6 years 11 settimane fa

IL VELENO DEL RAGNO

IL VELENO DEL RAGNO 6 years 11 settimane fa

Santa mamma Dai Libri

Santa mamma Dai Libri 6 years 19 settimane fa

LA PRESCELTA

LA PRESCELTA 6 years 19 settimane fa

“partecipo a Santa mamma Dai Libri
http://scrivi.10righedailibri.it/santa-mamma-dai-libri/

I TUOI CLASSICI libri

I TUOI CLASSICI libri 6 years 21 settimane fa

Partecipo con Narciso e Boccadoro di Hermann Hess http://scrivi.10righedailibri.it/narciso-e-boccadoro-5

Narciso e Boccadoro

Narciso e Boccadoro 6 years 21 settimane fa

Il libro è ...

Il libro è ... 6 years 29 settimane fa

I libri... un faro nella nebbia del torpore quotidiano.

Il libro è ... 6 years 29 settimane fa

La lettura acuisce l'intelletto e aumenta la consapevolezza.

© 10righedailibri 2015

partner tecnologico

 

Privacy Policy