Accedi da qui per inserire le tue 10 righe

Per inserire le tue 10 righe registrati oppure effettua il login
Richiedi una nuova password

Pagina di cll.clelia

il bacio di mezzanotte

immagine copertina
Lara Adrian
il bacio di mezzanotte
zorro editore
10 righe da pagina 137:

Abbassò lo sguardo,fissando in silenzio il delicato fagotto di quella donna calda e bellissima avvolta attorno a lui in una deliziosa condizione di quasi completa nudità. Non poteva aver avuto alcun sentore del mondo pericoloso in cui adesso era invischiata... sopratutto da parte del letale vampiro che la teneva ora contro di se.[...] Il fievole profumo di Gabrielle bastava a fargli ribollire il sangue in modo pericoloso. Le accarezzò il collo e la spalla,cercando di ignorare la pulsazione regolare sotto le dita. Doveva lottare come un forsennato per reprimere il ricordo dell'ultima volta che era stato con lei o il bisogno folle di farla di nuovo sua.

inviato il 03/01/2011
Nei segnalibri di:

Il vangelo segreto – La verità della Milano perduta

immagine copertina
Valentina Di Rienzo
Il vangelo segreto – La verità della Milano perduta
– Edizioni Cento Autori 2011
10 righe da pagina 115:

Laura sfogliò gli appunti e gli diede una stampa. L’immagine di un mosaico. << Noi
abbiamo un riferimento piuttosto preciso >>, affermò. << Il papiro dice: Il leone, custode del suo segreto, difende la casa.>> Rashid ripose la stampa senza neppure guardarla. << Spiegati meglio >>, le chiese. << All’incrocio tra due vie del centro cittadino, partendo dalla piazza Missori e muovendosi verso via Albricci e corso Italia si trova uno spartitraffico costituito da un’isola pedonale asfaltata. Sopra di esso c’è quello che è rimasto di un’abside romana che apparteneva alla chiesa di S.Giovanni in Conca. Detto questo prese uno dei librie lo mostrò a Rashid.

inviato il 15/10/2012
Nei segnalibri di:

Commenti

Grazie ancora per il libro incentivo che ho deciso di regalare ad Eric, il bambino che ho fotografato l'estate scorsa mentre leggeve in barca, così anche lui magari posterà le sue 10 righe.

lunedì prossimo dovrai inoltre scegliere 10 righe postate questa settimana a cui regalare un libro incentivo! Ciao! :)

Ciao Alessandra, le tue 10 righe sono le più segnalibrate della settimana! Ti aggiudichi quindi un libro incentivo :)
manda un mail con un tuo recapito a: libroincentivo@10righedailibri.it

Segnalibro, anche se in ritardo di 1 giorno

Segnalibrata, scusate la faccina nera ma non sono riuscita nemmeno oggi a caricare la foto uffi

Shantaram

immagine copertina
Gregory David Roberts
Shantaram
Tradotto da Vincencenzo Mingiardi
Neri Pozza 2006
10 righe da pagina 305:

"Mi piace ",disse leggendomi nel cuore."Ho vissuto per un anno in una baracca così,a Goa,ed ero felice.Non passa giorno che non mi venga voglia di tornarci.A volte penso che la felicità sia inversamente proporzionale alle dimensioni della casa".
Mentre parlava aveva sollevato il sopracciglio sinistro sfidandomi a reagire,a mettermi sul suo stesso piano,e quel semplice gesto fece svanire il mio risentimento.Mi aveva fatto capire che ero io a volere la mia casa piu' grande e piu' lussuosa,non lei.Non giudicava.Stava solo guardando,studiava tutti i particolari,compreso il mio stato d'animo.Satish,il figlio dodicenne del mio vicino entrò nella baracca portando in braccio la sua cuginetta di due anni.Si mise accanto a Karla,fissandola senza alcun imbarazzo.Lei lo ricambiò con la medesima intensità,e mi colpì come per un istante il ragazzino indiano e la donna europea sembrassereo simili.Entrambi avevano bocche piene ed espressive,e capelli neri come il cielo di notte.

inviato il 02/07/2012
Nei segnalibri di:

Commenti

Grazie Mel.sei gentile!!!

naty!!!!leggerti su mail mi ha fatto rivenir voglia di venire qui un pò a sbirciare...COMPLIMENTI!!!!

Grazie Natalina Maio il mio primo libro incentivo, veramente un bel regalo grazie 10 righe dai libri :))))))

http.//www.10righedailibri.it /giochi-segnalibri-vincitrice è Giusy bianco

La vita segreta dei maschi

immagine copertina
Cristina de Brand
La vita segreta dei maschi
Castelvecchi Editore 2010
10 righe da pagina 21:

«Tesoro, mi manchi un casino e voglio vederti. Chissà come sei abbronzato!».
La lusinga ottiene l’effetto voluto e, in un baleno, mi metto in ghingheri indossando un tailleur dalla gonna piuttosto corta, con un maglioncino aderente e scollato.
«Che lo show abbia inizio», penso mentre mi avvio verso l’aeroporto.
Quando lo informo di essere arrivata, lui insiste per raggiungermi nel parcheggio.
«Come vuoi», rispondo docile.
Controllo make-up e capelli, scendo dall’auto e mi ci appoggio contro.
Divertita, penso a quanto sia più sexy l’abbigliamento scelto per questa occasione rispetto a quello per gli incontri, ma conosco il mio pollo: per quanto provi a convertirmi a un look scialbo come il suo, so di fare colpo vestita così.

inviato il 17/04/2012
Nei segnalibri di:

Commenti

è stata durissima ma...felice di avere contribuito...ora aspetto il proseguo.....:)))

che fatica!! ma il segnalibro ora c'è !!

Voto per Cristina e Alessandra.

Questo libro merita di vincere! :D

Oddio, gli uomini dal look scialbo sono i peggiori! e non mi riferisco a quelli trasandati ;-) un Abbraccione Cri!

Alex Del Piero Minuto per minuto

immagine copertina
Roberto Savino
Alex Del Piero Minuto per minuto
Castelvecchi Editore 2011

Il Capitano ha un po’ patito le tante panchine e le sostituzioni subite nel corso della stagione
precedente, ma con serietà si mette a disposizione dell’allenatore senza fare polemiche.
Capello – bisogna ammetterlo – non l’ha mai dimenticato, esaltando in ogni frangente
la professionalità di Alex nell’accettare la situazione e la sua bravura quando, molto
spesso, si è fatto trovare pronto, risolvendo sul campo intricate situazioni. Del resto, è lui
che si assume tutte le responsabilità delle scelte e Alex sa perfettamente che il suo mestiere
comporta l’accettazione delle decisioni prese dal mister. Ma un aspetto di questa storia
deve essere evidenziato. Piuttosto che gettare la spugna miseramente o, invece, inscenare
– forte del sostegno di buona parte della tifoseria – una pubblica guerra mediatica che
non farebbe del bene a nessuno, Del Piero lancia in silenzio l’ennesimo segnale che dimostra
la sua statura di uomo prima ancora che di calciatore, riversando tutta la sua rabbia
agonistica sul rettangolo di gioco.

inviato il 06/02/2012
Nei segnalibri di:

Commenti

Gianluca, la penso esattamente come te

Mi spiace che Alex Del Piero spinga solo il suo libro, e non questa pregevole cronaca, scritta con molto amore e competenza. Ma passione e soldi, si sa, raramente vanno insieme.

OooOoH siamo allo stadio... è l'effetto della CAMPAGNA LETTURALE :))
e Alessandra con chi poteva vincere il suo decimo libro incentivo? Solo con un numero 10 come Del Piero? ahahah, Complimenti Alessandra!!
ricordiamo a tutti i lettori che esiste un regolamento e che tutte le CAMPAGNE LETTURALI sono bene accette http://www.10righedailibri.it/giochi-segnalibri

è un gioco...
Noi interveniamo solo nel caso in cui ci siano profili falsi. Perché lo scopo del sito è di divulgare la lettura, la scrittura e la lettura del libro.
Infatti, premiamo anche molti lettori per merito e compensiamo il gioco.
e... più siamo più righe leggiamo!!

Accetto sempre i commenti di tutti, ma ho notato che puntualmente quando posto le mie 10 righe c'é sempre qualcuno che ha da ridire. Anche io partecipo per condividere i libri che mi piacciono, se poi vinco non é mica merito solo mio, ma di chi mi vota. Non partecipo di sicuro per vincere i libri, infatti altre volte li ho regalati ad altri utenti che non vincevano da un pò. Mi dispiace solo non poter partecipare attivamente, e limitare le mie 10 righe perchè ogni volta che vinco ne viene fuori una tragedia, e non posso nemmeno obbligare la gente a non votarmi. Comunque ognuno é libero di pensarla come vuole, io tifo sempre per chi legge e scrive, W I LIBRI

Ben detto Mel, w i libri!

La città di Adamo

immagine copertina
Giorgio Nisini
La città di Adamo
Fazi Editore 2011
10 righe da pagina 182:

Il divano Boa era lì come un vero e proprio essere tentatore. Non c’era attorno a esso la freddezza patinata che avvertivo nella villa della prima immagine, o che ipotizzavo nello showroom di Ludovica, o in qualsiasi altro spazio vuoto in cui poteva essere collocato. No, lì, nel verde selvatico del bosco, in totale contrasto con il colore blu elettrico del suo velluto, quel meraviglioso oggetto da night – perché innegabilmente faceva pensare a un oggetto da night – sembrava essere nel suo habitat naturale.Sì, la capivo mia moglie, ancora una volta capivo la sua mania di voler far sesso su un mobile di design ...Link per leggere le prime 37 pagine del librohttp://www.10righedailibri.it/prime-pagine/città-adamo

inviato il 22/02/2011
Nei segnalibri di:

Commenti

Grazie ancora per i voti ricevuti, adesso proporrei che al posto del libro incentivo, fate le librerie incentivo, perchè se continuo a vincere così tra poco ne avrò bisogno, ahahahaha. Scherzi a parte, i miei ringraziamenti vanno in particolare a 10 righe dai libri e a tutti gli editori che aderiscono e quindi ci fanno questi bellissimi regali :-))

Complimenti, vinci il libro incentivo a pari merito : )
Enrico

forza Ale!!

La vita segreta dei maschi

immagine copertina
Cristina de Brand
La vita segreta dei maschi
Alberto Castelvecchi 2010
10 righe da pagina 211:

Tengo gli occhi chiusi e fantastico di fare sesso con un bel figo, quando il grasso Rospo calvo che mi sta sopra mi strappa dalla mia fantasia per riportarmi bruscamente alla realtà:" Dai, puttana, godi!". Per un attimo credo di aver frainteso, ma poco dopo:" Godi, bella troia!". A fatica resisto alla tentazione di spingerlo via, rivestirmi e andarmene sbattendo la porta. Non sono tanto le frasi a scandalizzarmi quanto la mancanza di sensibilità nell'usarle in quella situazione.
Qui potete leggere le prime 37 pagine del libro
http://www.10righedailibri.it/prime-pagine/vita-segreta-dei-maschi

inviato il 16/02/2011
Nei segnalibri di:

Commenti

Si rilegge volentieri, è un libro che non stufa mai!

é una storia che ti prende all´improvisso e ti fa riflettere !!! complimenti !!!

Ho letto queste tue righe con attenzione nel scoprire un libro nuovo e dal contenuto davvero eccentrico nei modi e nella forma, credo che la curiosità mi porterà a scroprirne di più sul contenuto, grazie per averlo postato;O)

anche io aspetto con ansia il prossimo.questo libro mi è piaciuto. è stata descrittiva ma non volgare, molto spiritosa. un argomento difficile da trattare con tatto ed eleganza e rimanere sincera. mi è piaciuto veramente. brava cristina.al prossimo e a presto.mary

Questo libro é strano, ma incuriosisce!

Blu e rosso. Viola.

immagine copertina
Cristiana Iannotta
Blu e rosso. Viola.
Aletti Editore
10 righe da pagina 37:

Non ci sono parole per spiegare l'impotenza e la rabbia che si provano nel vedere una roccia che si sgretola sotto i nostri occhi senza rumore, senza un lamento, ma sempre con quell'aria mesta e accondiscendente, con gli occhi spalancati dallo stupore di chi non capisce, mentre tutti intorno si affannano nel cercare di riprendere i sassolini sfaldati e nel provare a rimetterli al loro posto. Ma non c'è colla che tenga. L'amore. Quello si. La dedizione. Anche quella. Forse rallentano il ciclo di sgretolamento o forse - più probabilmente - aiutano solo ad accettarlo meglio. Non lo so. Io non l'ho ancora capito. E non ci riuscirò mai.

inviato il 05/01/2011
Nei segnalibri di:

il bacio di mezzanotte

immagine copertina
Lara Adrian
il bacio di mezzanotte
zorro editore
10 righe da pagina 137:

Abbassò lo sguardo,fissando in silenzio il delicato fagotto di quella donna calda e bellissima avvolta attorno a lui in una deliziosa condizione di quasi completa nudità. Non poteva aver avuto alcun sentore del mondo pericoloso in cui adesso era invischiata... sopratutto da parte del letale vampiro che la teneva ora contro di se.[...] Il fievole profumo di Gabrielle bastava a fargli ribollire il sangue in modo pericoloso. Le accarezzò il collo e la spalla,cercando di ignorare la pulsazione regolare sotto le dita. Doveva lottare come un forsennato per reprimere il ricordo dell'ultima volta che era stato con lei o il bisogno folle di farla di nuovo sua.

inviato il 03/01/2011
Nei segnalibri di:

Il ladro di anime

immagine copertina
Sebastian Fitzek
Il ladro di anime
Tradotto da Monica Pesetti
Elliot 2010
10 righe da pagina 161:

Nel suo sogno, Caspar percepiva la tristezza come una creatura viva. un essere formato da tanti organismi simili a zecche che si erano annidati nella sua anima e gli succhiavano via ogni gioia. Tutte le volte che apriva bocca per chieder...e scusa alla figlia di undici anni che aveva abbandonato indifesa, gli si arrampicava in gola un nugolo di quei parassiti, affamati e assetate, pronti ad avventarsi con le loro zampe affilate sulle mucose di trachea ed esofago, pronti a cibarsi a sazietà della sua linfa vitale. Caspar sapeva di non poter più essere felice. Non dopo quell'errore.Nel suo sogno, Caspar percepiva la tristezza come una creatura viva. un essere formato da tanti organismi simili a zecche che si erano annidati nella sua anima e gli succhiavano via ogni gioia. Tutte le volte che apriva bocca per chieder...e scusa alla figlia di undici anni che aveva abbandonato indifesa, gli si arrampicava in gola un nugolo di quei parassiti, affamati e assetate, pronti ad avventarsi con le loro zampe affilate sulle mucose di trachea ed esofago, pronti a cibarsi a sazietà della sua linfa

inviato il 15/12/2010
Nei segnalibri di:

Commenti

Se non sbaglio questo è il primo della serie...

Ciao Fabio! e certo che non hai vinto niente, non ti sei impegnato abbastanza, che stavi sempre in giro alla fiera mentre gli altri facevano promozione : D

Ma che braaaaaaavoooo Enricooo!!! CHE FORTUNA SFACCIATA!!!! Io invece non ho vinto niente, è stata proprio una truffa questo giochino di dieci righe!!! ahahahha!

...sono proprio un bugiardo mentitore...
E mi sono appena montato una nuova mensola in camera!!! :)))))

Enricoooooo buuuuuuuU! Pochi segnalibrini... ufffiii...

XXX
XD!

Con questo ringrazio l'editore ELLIOT per il libro omaggio ricevuto a Più Libri Più Liberi : )

il giorno in cui non ci incontrammo.

immagine copertina
Niklas Asker
il giorno in cui non ci incontrammo.
Tradotto da Irene Pepiciello
Elliot 2010
10 righe da pagina 36:

Ci incontrammo dopo il concerto, parlammo e parlammo, e improvvisamente era tutto come la prima volta. Più tardi, tra le mie lenzuola, le chiesi perché. Lei rispose che ero stato il suo rifugio durante l'ultimo anno. Erano capitate tante cose, e tante erano cambiate. Per lei ero stato una sorta di isola tranquilla nella sua mente, in cui rifugiarsi ogni volta che il ritmo si faceva troppo frenetico. Ero stato il suo sogno a occhi aperti. Il suo segreto.

inviato il 13/12/2010
Nei segnalibri di:

Commenti

Lo staff di 10righe ha ragione, mi dovevano proclamare loro vincitrice della settimana, ma io sono mezzo indisciplinata e ho fatto tutto da me ;-)) ancora grazie e baci a tutti.

Alessandra sono contenta che le tue righe sia state le più votate della settimana!! Ma, ti dove proclamare vincitrice io, cosa sono questi ammutinamenti?? ;))
Comunque complimenti per le tue righe che sono risultate le più votate. Manda una mail a info@10righedailibri.it
per farci sapere le tue preferenze riguardo al GENERE di libri che ti piacciono!!

Ciao Claudia, sono contenta che tu sia entrata a far parte della grande famiglia di 10righe, pubblica anche tu le tue ok? Ancora grazie.

Pietro, grazie ancora e un bacio speciale anche a te...passiamo troppo tempo a pensare al passato, e non ci godiamo il presente...

© 10righedailibri 2015

partner tecnologico

 

Privacy Policy