Accedi da qui per inserire le tue 10 righe

Per inserire le tue 10 righe registrati oppure effettua il login
Richiedi una nuova password

Pagina di massimogaldi

Cecità

immagine copertina
José Saramago
Cecità
ed. Feltrinelli 2007 2010
10 righe da pagina 276:

Perché siamo diventati ciechi, Non lo so, forse un giorno si arriverà a conoscerne la ragione, Vuoi che ti dica cosa penso, Parla, Secondo me non siamo diventati ciechi, secondo me lo siamo, Ciechi che vedono, Ciechi che, pur vedendo, non vedono. La moglie del medico si alzò e andò alla finestra. Guardò giù, guardò la strada coperta di spazzatura, guardò le persone che gridavano e cantavano. Poi alzò il capo verso il cielo e vide tutto bianco, è arrivato il mio turno, pensò. La paura le fece abbassare immediatamente gli occhi. La città era ancora lì.

inviato il 09/10/2012
Nei segnalibri di:

Commenti

Complimenti Silvana con queste tue splendide righe hai vinto il gioco dei segnalibri di questa settimana. Per poter ottenere il tuo premio, un libro, devi fare due cose
1) scegliere le tue righe preferite fra quella che verranno pubblicate questa settimana
2) farci avere un tuo recapito a
libroincentivo@10righedailibri.it

Grazie Staff, questa info mi mancava :)

Nadia, puoi posrare anche 10 righe tratte dallo stesso libro. :)

Grande Saramago, anche se tra i miei preferiti c'è: La zattera di pietra, Viaggio in Portogallo e L'uomo duplicato sempre pubblicati da Feltrinelli :)

L'ho letto da poco, bellissimo!!!

Compleanno 10 righe

immagine copertina
Staff 10 righe dai libri
Compleanno 10 righe
10righe

Oggi è il compleanno di www.10righedailibri.it e siamo molto contenti di festeggiare insieme a voi il nostro secondo anno di vita!!!!
Ci aiutate a crescere? leggete tanto, postate le vostre 10 righe sul sito e ricordatevi di scrivere sempre anche il nome del traduttore, il numero della pagina e l'anno di edizione.
Grazieeeeee
: ))

inviato il 10/10/2012
Nei segnalibri di:

Commenti

Auguroni :)

Come sempre in ritardo...... AUGURI!

Auguri!!!

auguriiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiii

auguri

La biblioteca perduta dell'alchimista

immagine copertina
Marcello Simoni
La biblioteca perduta dell'alchimista
Newton 2012
10 righe da pagina 175:

Il mercante intrecciò le braccia al petto e chonò il capo, riordinando le idee. "Ora vi pregherei di confermare la mia ricostruzione dei fatti. Gli abitanti di queste terre vengono rapiti dagli Archontes e condotti nel luogo chimato Airagne, dove vengono costretti a fabbricare oro applicando i procedimenti dell'alchimia. La produzione dev'essere ingente se necessita di tanta manodopera. Per la maggior parte, i rastrellamenti degli Archontes colpiscono gli insediamenti catari, dato che la scomparsa degli eretici non interessa a nessuno. Non certo alla CHiesa, né alla corte parigina. E in fondo non importa neppure ai nobili locali, che nel catarismo vedono soltanto un pretesto politico per opporsi alla monarchia cattolica.
In questo modo gli Archontes si procurano schiavi agendo indisturbati, senza infastidire nessun uomo di potere. Ecco il motivo per cui tralasciando il Tolosano, dove già imperversa la Confraternita bianca di Folco".

inviato il 10/10/2012
Nei segnalibri di:

Commenti

Marcello Simoni si conferma un grande scrittore di genere.

L'oscura sposa

immagine copertina
Laura Estrepo
L'oscura sposa
Frassinelli, 2004
10 righe da pagina 204:

"E quelli di là che fanno, madrina?" premeva Juana, tirandole la gonna.
"Fanno un gioco che si chiama tennis."
"Ma non sono bambini...Forse anche gli adulti giocano?"
"Sì, anche loro", disse Susana, facendo la saputella, "vince chi prende la palla con la mano."
"No, vince chi riesce a lanciarla più lontano con la racchetta", corresse Todos Los Santos. "La racchetta è quel cesto schiacciato che hanno in mano."
"E là dentro, nel quartiere Staff", volle sapere Ana, "la gente muore lo stesso?"
"Sì, certo. La morte è l'unica che riesce ad entrare ogni volta che ne ha voglia."

inviato il 25/06/2012
Nei segnalibri di:

Commenti

Ringrazio la Casa Ed. Fanucci per il libro incentivo "Punto di rottura" di Simon Lelic, dalla trama sembra molto intrigante!

Grazie Martina, grazie di cuore :-)

assegno il libro incentivo come da regolamento a Violett Hill con http://scrivi.10righedailibri.it/la-cotogna-di-istanbul-ballata-tre-uomi...

ok, quindi come sempre, non come nel messaggio che mi avete scritto ieri sera? :)

Martina il libro devi sceglierlo tra le 10 righe postate da oggi a domenica 8 luglio. Lunedì poi annunci il vincitore scrivendo il messaggio sotto le 10 righe scelte. http://www.10righedailibri.it/giochi-segnalibri

Il sentiero dei nidi di ragno

immagine copertina
Italo Calvino
Il sentiero dei nidi di ragno
Garzanti-gli elefanti 1987
10 righe da pagina 51:

...Non é come Pin avrebbe voluto, perché importa loro tanto poco, adesso? vorrebbe non aver ancora preso la pistola, vorrebbe tornar dal tedesco e rimetterla al suo posto. - Per una pistola, - dice Miscèl, - non val la pena rischiare. Poi é un modello antiquato. pesante, s'inceppa. ... Pin non sente più niente. ormai é sicuro che non darà loro la pistola, ha i lucciconi agli occhi e una rabbia gli stringe le gengiv. I grandi sono una razza ambigua e traditrice, non hanno quella serietà terribile nei giochi propria dei ragazzi, pure hanno anch'essi i loro giochi, sempre più seri, un gioco dentro l'altro che non si riesce mai a capire quale é il gioco vero. Prima sembrava che giocassero con l'uomo sconosciuto contro il tedesco, adesso da soli contro l'uomo sconosciuto, non ci si può mai fidare di quel che dicono...

inviato il 21/06/2012
Nei segnalibri di:

Commenti

complimenti, con queste 10righe hai vinto il gioco maturarighe!
Ti vengono assegnati 3 libri incentivo e dovrai scegliere a chi assegnare il terzo premio! :)

aggiungo segnalibro

Non conoscevo questo libro di calvino!!!

Partecipo a Maturarighe +http://scrivi.10righedailibri.it/maturarighe/

Il Profeta

immagine copertina
Kahlil Gibran
Il Profeta
Tradotto da Giovanna Francesca Brambilla
universale economica feltrinelli 2004
10 righe da pagina 15:

L'amore non ha nesun altro desiderio che quello di adempiersi. M nel vostro amore non potete fare a meno di desiderare, fate che questi siano i vostri desideri: sciogliersi ad essere come un ruscello che canta la sua melodia alla notte.
Conoscere la pena di troppa tenerezza.
Essere feriti dalla comprensione stessa dell'amore.
E sanguinare volentieri e con gioia.
Destarsi all'alba con un cuore alato e render grazie per un altro giorno d'amore.

inviato il 21/06/2012
Nei segnalibri di:

Commenti

STUPENDOOOOOO :)

Si molto bello, pensa che me lo sto leggendo adesso e quasi quasi vorrei non finirlo!

BELLISSIMOOOOO :)

ROMEO E GIULIETTA AMLETO OTELLO

immagine copertina
WILLIAM SHAKESPEARE
ROMEO E GIULIETTA AMLETO OTELLO
Tradotto da Gabriele Baldini
FABBRI EDITORI 1996
10 righe da pagina 93:

ROMEO: Se debbo credere alla verità lusingatrice del sonno, i miei sogni lascerebbero presagire l'appressarsi d'una qualche lieta nuova. Il sovrano del mio petto siede felice sul suo trono, e per tutt'intero questo giorno un insolito ardore mi tien come sollevato dal suo intrattenendomi con pensieri di felicità. Ho sognato che la mia donna se ne veniva a me e mi trovava morto... strano sogno, che consentiva pur a un uomo morto di continuare a pensare!... e alitava con i suoi baci una tal vita per entro alle mie labbra, ch'io me ne tornavo a vivere, e m'accorgevo d'essere un imperatore. Ahimè, quant'è dolce il possesso d'amore, se soltatnto le stesse ombre d'amore offrono tanta felicità!

inviato il 18/06/2012
Nei segnalibri di:

Commenti

aggiungo segnalibro

:)

:)

Divina Commedia

immagine copertina
DANTE ALIGHIERI
Divina Commedia
Atlas 2011
10 righe da pagina 61:

" E quella a me:" Nessun maggior dolore
che ricordarsi del tempo felice
ne la miseria, e ciò sa il tuo dottore.

ma s'a conoscer la prima radice
del nostro amor tu hai cotanto affetto,
dirò come colui che piange e dice.

Noi leggiavamo un giorno per diletto
di Lancialotto come amor lo strinse;
soli eravamo e sanza alcun sospetto.

Per più fiate li occhi ci sospinse
quella lettura, e scolorocci il viso;
ma solo un punto fu quel che ci vinse.

Quando leggemmo il disiato riso
esser baciato da cotanto amante,
questi, che mai da me non fia diviso,

la bocca mi baciò tutto tremante.
Galeotto fu il libro e chi lo scrisse.
da quel giorno più non vi leggemmo avante".

inviato il 22/06/2012
Nei segnalibri di:

Commenti

Partecipo a http://scrivi.10righedailibri.it/maturarighe minigioco del 22 giugno

Dove nessuno ti troverà

immagine copertina
Alicia Giménez-Bartlett
Dove nessuno ti troverà
Tradotto da Maria Nicola
Sellerio 2011
10 righe da pagina 29:

Infante non si era espresso su alcunché, non aveva mostrato interessi o convinzioni, era come un albero: poteva essere scosso dal vento ma rimaneva sempre piantato nello stesso punto...Chiuse gli occhi. Sapeva come pacificare il proprio animo anche nei momenti di maggiore tensione. Sebbene il suo lavoro lo appassionasse, era sempre riuscito a frenare l'impazienza e a trasformarla in uno stato di calma attesa. Purtroppo Evelyne non era con lui. Sua moglie gli mancava, gli mancavano le sue figlie.Loro erano il fulcro della sua vita, uno spazio caldo e rassicurante incuinon poenetravano la violenza...la tristezza... Aprì un libro...

inviato il 12/06/2012
Nei segnalibri di:

Commenti

Messo il segnalibro!

Anche io sto leggendo questo libro!

segnalibro!

segnalibro

Con questo libro si viaggia nella Spagna del secolo scorso...

La luce sugli oceani

immagine copertina
M.L.Stedman
La luce sugli oceani
Tradotto da Alba Mantovani
Garzanti 2012
10 righe da pagina 98:

Tornata in casa, la sola vista della neonata le fece risentire il movimento del feto nel ventre; le sue braccia sapevano istintivamente come tenerla in braccio, calmarla, consolarla. . . Guardare quegli occhi era come guardare il volto di Dio. Non c'erano maschere o finzioni: la bambina era del tutto inerme. Che quella complessa creatura, quella squisita opera d'arte di sangue e ossa e pelle avesse trovato la strada per arrivare a lei induceva all'umiltà... Fragile come un fiocco di neve, la bambina sarebbe potuta facilmente svanire nel nulla se le correnti non l'avessero portata sana e salva...

inviato il 05/06/2012
Nei segnalibri di:

Commenti

a pensare che mi son comprata il libro e se l ha preso mamma , ora appena riesco lo leggerò :)

Bene, la storia affascina chi la legge...

Lo sto leggendo anch'io!

La storia di questo libro ha un'ambientazione meravigliosa: janus Rock, difronte alla costa occidentale australiana. l'autrice ha detto che il nome dell'isola ha un chiaro riferimento a Giano bifronte.

Straordinario guardare negli occhi di un bimbo appena nato!

I racconti delle fate

I racconti delle fate 6 years 10 settimane fa

Questi racconti sono immortali.

Biglietto d'amore

Biglietto d'amore 6 years 10 settimane fa

Invitante anche la ricetta e il cibo descritti!

Il Capitano è fuori a pranzo

Il Capitano è fuori a pranzo 6 years 10 settimane fa

Vivi bene la vita! Carpe diem!

Il Capitano è fuori a pranzo 6 years 30 settimane fa

scusate, ma Storie di ordinaria follia ce lo vogliamo dimenticare??? è il primo Bukowski che ho letto, avrò avuto 18 anni e non lo dimenticherò mai!!

Narciso e Boccadoro

Narciso e Boccadoro 6 years 10 settimane fa

Bello anche il titolo!

Il ricettario della cucina sana ed economa

Il ricettario della cucina sana ed economa 6 years 28 settimane fa

parole sante!!!

© 10righedailibri 2015

partner tecnologico

 

Privacy Policy