Accedi da qui per inserire le tue 10 righe

Per inserire le tue 10 righe registrati oppure effettua il login
Richiedi una nuova password

Pagina di stile0stile

Conosci la terra dove fioriscono i limoni?

immagine copertina
J.W.Goethe
Conosci la terra dove fioriscono i limoni?
mondadori 1998

Conosci tu la terra dove fioriscono i limoni,
gli aranci dorati rilucono fra le foglie scure,
una mite brezza spira dal cielo azzurro,
il mirto immoto resta e alto si erge l’alloro,
La conosci tu, forse ?
Laggiù, laggiù
Con te, amore mio, io vorrei andare.

inviato il 14/06/2012
Nei segnalibri di:

I have a dream - I discorsi che hanno cambiato la storia

immagine copertina
10 righe da pagina 134:

Io ho un sogno, che un giorno sulle rosse colline della Georgia i figli di coloro che furono schiavi e i figli di coloro che possedettero schiavi potranno sedere insieme al tavolo della fratellanza.
Io ho un sogno, che un giorno perfino lo stato del Mississippi, uno stato che ribolle di ingiustizia, che ribolle di oppressione, si trasformerà in un'oasi di libertà e giustizia.
Io ho un sogno, che i miei quattro bambini vivranno un giorno in una nazione nella quale non saranno giudicati per il colore della pelle, ma per il loro carattere.
Io ho un sogno, oggi!

inviato il 14/06/2012
Nei segnalibri di:

Commenti

Grande Alessandra!!!! Sottoscrivo ogni tua parola... :-)!!

Concordo con te Sara! E anch'io colgo l'occasione per ringraziare lo staff 10righe e gli editori (Giunti,De Agostini, Leggereditore) per i libri incentivo! Come dicevi tu ricevere dei libri in regalo è assolutamente meraviglioso! Altro che diamanti....un libro è per sempre!!! :-)

Appena ricevuto fresco fresco dal corriere.... il mio libro incentivo!!!!... che si va ad aggiungere al thriller "IL PROFESSORE" dell'Editore Fazi.
Grazie agli editori, grazie allo staff, ricevere libri in regalo mi riempie di felicità!!!!! :D!!!

Dove nessuno ti troverà

immagine copertina
Alicia Giménez-Bartlett
Dove nessuno ti troverà
Tradotto da Maria Nicola
Sellerio 2011
10 righe da pagina 29:

Infante non si era espresso su alcunché, non aveva mostrato interessi o convinzioni, era come un albero: poteva essere scosso dal vento ma rimaneva sempre piantato nello stesso punto. [...]
Chiuse gli occhi. Sapeva come pacificare il proprio animo anche nei momenti di maggiore tensione. Sebbene il suo lavoro lo appassionasse, era sempre riuscito a frenare l'impazienza e a trasformarla in uno stato di calma attesa. Purtroppo Evelyne non era con lui. Sua moglie gli mancava, gli mancavano le sue figlie. Loro erano il fulcro della sua vita, uno spazio caldo e rassicurante in cui non penetravano la violenza della malattia mentale, la tristezza dei casi clinici che affrontava ogni giorno. Aprì un libro e si impose di leggere, sicuro che presto il sonno sarebbe venuto a salvarlo dall’incertezza.

inviato il 12/06/2012
Nei segnalibri di:

Commenti

Messo il segnalibro!

Anche io sto leggendo questo libro!

segnalibro!

segnalibro

Con questo libro si viaggia nella Spagna del secolo scorso...

Esercizi d'amore

immagine copertina
Alain de Botton
Esercizi d'amore
Tradotto da Paola Martinelli
Super Pocket 2002
10 righe da pagina 117:

Non ci si deve sorprendere se un linguaggio così autoreferente tedia coloro che ne sono esclusi.
Più la familiarità tra due persone aumenta, più il linguaggio con cui comunicano diverge dall'abituale conversazione regolata dal vocabolario. La confidenza crea un linguaggio nuovo, un linguaggio domestico di intimità, ricco di riferimenti all'intreccio amoroso, e che non può essere facilmente compreso da altri. E' un linguaggio allusivo a quel bagaglio di esperienze comuni, contiene la storia della relazione, è ciò che fa sì che parlare alla persona amata è cosa diversa dal parlare a chiunque altro.

inviato il 07/05/2012
Nei segnalibri di:

Commenti

Non ho voluto sapere, ma ho saputo che una delle bambine, quando non era più bambina ed era appena tornata dal viaggio di nozze, andò in bagno, si mise davanti allo specchio, si sbottonò la camicetta, si sfilò il reggiseno e si cercò il cuore con la canna della pistola di suo padre, il quale si trovava in sala da pranzo in compagnia di parte della famiglia e di tre ospiti. Quando echeggiò lo sparo, più o meno cinque minuti dopo che la bambina si era allontanata, il padre non si alzò subito da tavola, ma restò per qualche secondo incapace di...
(UN CUORE COSI' BIANCO, di Javier Marìas, trad. di Paola Tomasinelli. EINAUDI TASCABILI)

voglio leggerlo!

Una Donna

immagine copertina
Sibilla Aleramo
Una Donna
Feltrinelli 2005
10 righe da pagina 1:

La mia fanciullezza fu libera e gagliarda. risuscitarla nel ricordo, farla riscintillare dinnanzi alla mia coscienza, è un vano sforzo. Rivedo la bambina ch'io ero a sei, a dieci anni, ma come se l'avessi sognata. un sogno bello, che il menomo richiamo della realtà presente può far dileguare. Una musica fors'anche: un'armonia delicata e vibrante, e una luce che l'avvolge, e la gioia ancora grande nel ricordo. Pertanto tempo, nell'epoca buia della mia vita, ho guardato a quella mia alba come a qualcosa di perfetto, come alla vera felicità.

inviato il 16/05/2012
Nei segnalibri di:

Commenti

Grazie :))

Barbara abbiamo condiviso le tue 10 righe sui social : )

Tu non sei come le altre madri

immagine copertina
Angelika Schrobsdorff
Tu non sei come le altre madri
Tradotto da Traduzione dal tedesco di Monica Pesetti
Edizioni e/o 2011
10 righe da pagina 129:

Allora cosa restava da fare? Solo separarsi da lei. Era l'unica soluzione , però ormai metterla in pratica era tutt'altro che facile. Come una valanga che rotola a valle, la breve parentesi non impegnativa era aumentata di dimensioni e velocità e i suoi sentimenti, che non gli avevano mai giocato brutti scherzi, sembravano voler diventare autonomi... Erich non riusciva a immaginare una vita senza di lei. Le giornate in ufficio, le serate nella sua biblioteca, o in compagnia degli amici... Una vita in equilibrio e armonia. Una vita senza il calore di Else che lo avvolgeva come l'aria mite nei primi giorni di primavera dopo un lungo inverno gelido. Senza la sua voce profonda e sonora, i grandi occhi limpidi, la naturalezza liberatoria che spazzava via le sue inibizioni...

inviato il 14/05/2012
Nei segnalibri di:

Commenti

ahahahahaha, hai proprio ragione Rachele :)

Fatto, vincitore scelto! Che bello stare in questo gruppo!

Rachele ricordati di scegliere il vincitore tra le 10 righe postate dal 21 al 27 maggio :) http://www.10righedailibri.it/giochi-segnalibri
http://www.10righedailibri.it/giochi-segnalibri

Segnalibro, anche se in ritardo!

Compliemnti si, è stata una bellissima gara ;). Il libro che hai postato si meritava il primo posto.
Per il resto, continueremo sempre a leggere, è merviglioso perdersi nelle pagine di un libro...

Car Rachele con 36 segnalibri ti meriti un bel libro in regalo! Complimenti!
manda una mail con un tuo recapito a info@10righedailibri.it.
Complimenti anche per la precisione nei riferimenti del romanzo.

Grazie a tutti peri segnalibri!Grazie a te , Elena,per i complimenti! E continuiamo tutti a leggere. Ne sono sicura, se ne avremo bisogno, un libro ci aiuterà sempre, sarà sempre il nostro amico fedele!

Complimenti Rachele :)

Di questo libro amo la protagonista, con la sua rimozione del nazismo

Segnalibro!

I fiori del male

immagine copertina
Budelaire
I fiori del male
Tradotto da Claudio Rendina
Newton tascabili 2011
10 righe da pagina 213:

Il Sole
Lungo il veccchio sobborgo,dove pendono dalle stamberghe
imposte che fanno da riparo a segreti piaceri,
mentre il sole crudele picchia con dardi raddoppiati
sulla città e sui campi,sui tetti e sulle messi,
da solo vado esercitandomi alla mia scherma bizzarra,
fiuto ad ogni angolo i casi della rima,
incespico sulle parole come sul selciato,
m'imbatto a volte,in versi sognati a lungo.

Questo padre nemico di clorosi ,nutre
e tiene svegli nei campi vermi e rose,
fa svaporare gli affanni verso il cielo,
riempie di miele cervelli ed alveari !
E' lui che sa rendere giovane allegro e dolce
come una fanciulla che si trascina sulle grucce!
E' lui che ordina nelle messi di maturare e crescere
nel cuore immortale che vuol fiorire!

Quando, al pari di un poeta,scende sulla città;
che nobile desgtino dà alle vili cose!
E come penetra da re,senza pompa nè valletti,
in tutti i palazzi e in tutti gli ospedali!

inviato il 06/02/2012
Nei segnalibri di:

Commenti

Segnalibro!

segnalibro!

aggiungo segnalibro

La mia Australia

immagine copertina
Sally Morgan
La mia Australia
Tradotto da Maurizio Bartocci
Mondolibri su licenza Theoria 1997
10 righe da pagina 492:

- Non sembra giusto, vero?
- Che vuoi dire?
-Beh, stiamo appena venendo a patti con tutto, stiamo ritrovando noi stessi, ciò che siamo veramente. E adesso lei muore. Lei è il nostro legame con il passato e se ne sta andando.- Non riuscivo a guardare Jill. Lei sospirò: -Quando lei non ci sarà più, potremo passare per qualsiasi cosa. Greci, italiani, indiani... che razza di scherzo. Adesso che non lo vorremmo. E' troppo importante. E' come se non fosse mai esistita. Come se la sua vita non abbia significato nulla, neanche per la sua famiglia.
- Stiamo tutti cambiando. So che non ne parliamo, ma sta succedendo.

inviato il 07/02/2012
Nei segnalibri di:

Commenti

Grazie a tutti per il sostegno!! Vincere il libro non è comunque il mio obbiettivo principale, quello che mi piace è condividere con tutti voi le righe che più mi sono piaciute di ogni libro che ho letto.

10 libri, come vedete si ripropone lo stesso tema, sollevato però da utenti differenti. a questo punto tempo addietro forse andrea, la sottoscritta e altri non avevamo tutti i torti...anche se comunque si resta sempre "nell'ambito redazionale"!!!! non ve ne abbiate a male, ci sono problemi più gravi;)

per me la vincitrice della settimana sei Tu, perchè l'altro libro non ha partecipato a 10 righe sui libri, ma sembra più lo spot pubblicitario... Quello che fa..."Ti piace vincere facile"!!! Peccato...

Occorre venire a patto con tutto, per ritrovare se stessi, sono d'accordo!

Aggiunto segnalibro, con convinzione!

Aggiunto!

Segnalibrato...tanto lo sai che poi vinco io :-)))

segnalibro!

aggiungo segnalibro

Il maestro e Margherita

immagine copertina
Michail Bulgakov
Il maestro e Margherita
Tradotto da Milly De Monticelli
Bur 2003
10 righe da pagina 184:

L'amore ci aveva sorpreso inatteso e violento come un assassino che sbuchi fuori d'improvviso, e ci aveva pugnalato entrambi. Così colpisce il fulmine, così colpisce la lama finnica. Del resto, lei sosteneva in seguito che non avvenne così, che noi ci amavamo sicuramente da sempre, senza saperlo, senza esserci mai visti.
Già, l'amore ci aveva pugnalati di colpo.Parlavamo come se ci fossimo separati la sera prima, come se ci conoscessimo da anni. Ci accordammo di ritrovarci il giorno dopo ancora lì sul lungofiume. Ci incontrammo. Il sole di maggio ci illuminava. E ben presto questa donna diventò la mia donna segreta.
Veniva da me ogni giorno, nel primo pomeriggio, ma io cominciavo ad aspettarla fin dal mattino. Per vincere l'attesa non facevo che spostare gli oggetti sul tavolo. Poi mi sedevo vicino alla piccola finestra e cominciavo a mettermi in ascolto, per sentire il rumore del vecchio cancelletto. Ed era strano, fino al momento del nostro incontro ben poca gente entrava nel piccolo giardino, anzi, non entrava nessuno, ma allora mi pareva che tutta la città si dirigesse lì.

inviato il 27/06/2011
Nei segnalibri di:

Commenti

Giada , quella facccina , il cappellino, gli omini neri ...Quanta gioia da un bel libro, è così?

Alla faccia..." quasi umbra... te semper sequi".

aggiunto segnalibro

Per tutti i segnalibranti con l'omino nero: inserite un'immagine che vi rappresenti. ;)

Il giorno prima della felicità

immagine copertina
Erri De Luca
Il giorno prima della felicità
Mondolibri su licenza Feltrinelli 2009
10 righe da pagina 26:

È bella di notte la città. C'è pericolo ma pure libertà. Ci girano quelli senza sonno, gli artisti, gli assassini, i giocatori, stanno aperte le osterie, le friggitorie, i caffè. Ci si saluta, ci si conosce, tra quelli che campano di notte. Le persone di perdonano i vizi. La luce del giorno accusa, lo scuro della notte dà l'assoluzione. Escono i trasformati, uomini vestiti da donna, perché così gli dice la natura e nessuno li scoccia. Nessuno chiede conto di notte, Escono gli storpi, i ciechi, gli zoppi, che di giorno vengono respinti. È una tasca rivoltata, la notte nella città. Escono pure i cani, quelli senza casa. Aspettano la notte per cercare gli avanzi, quanti cani riescono a campare senza nessuno. Di notte la città è un paese civile.

inviato il 27/06/2011
Nei segnalibri di:

Commenti

Questo titolo e la tua citazione mi hanno incuriosita molto!

Mi Piace!!!

grazieee ^_^/

Complimenti Claudia queste sono state fino alle 24 di domenica notte le righe più segnalibrate!! Ti comunico che hai vinto un libro. Facci sapere un indirizzo al quale mandartelo, inviaci una mail a
info@10righedailibri.it

@sonia: lo è anche per me ^_^

erri de luca è una delle mie certezze

ciao mel va! no, francamente non c'ho fatto caso ^^"
certo che sono proprio coincidenze strane prendere le stesse righe dello stesso libro ^^"

Claudia, ti sei accorta che in passato ho postato le stesse 10righe? Evidentemente cogliamo il bello allo stesso modo!!!:))

Bello e mediterraneo.

Biglietto d'amore

Biglietto d'amore 7 years 13 settimane fa

Amore e ricette di cucina. è ancora attuale!

Biglietto d'amore 8 years 15 settimane fa

-Ma voi non siete monache? Non avete una regola?- chiese Hadlaub che aveva notato alcune nomalie.
-Questo non é un convento, seguiamo solo la regola che ci siamo data noi. E' un rifugio di donne che, per ragioni diverse, sono state costrette a fuggire il mondo. spose maltrattate, vedove sole e senza mezzi di sostentamento, donne che hanno servito per tutta la vita in casa di ricchi signori e poi sono state lasciate in mezzo alla strada quando non erano più utili, fidanzate abbandonate alla vigilia delle nozze, e altre vicende del genere. (pag.88)

Tu non sei come le altre madri

Tu non sei come le altre madri 7 years 13 settimane fa

Segnalibro!

Venuto al mondo

Venuto al mondo 8 years 10 settimane fa

Libro straordinario!

Viaggio al termine della notte

Viaggio al termine della notte 8 years 15 settimane fa

Bello!

Il Capitano è fuori a pranzo

Il Capitano è fuori a pranzo 8 years 35 settimane fa

Troppo forte Bukowski!! se trovo Factotum metto anche io le 10 righe!!

© 10righedailibri 2015

partner tecnologico

 

Privacy Policy