Accedi da qui per inserire le tue 10 righe

Per inserire le tue 10 righe registrati oppure effettua il login
Richiedi una nuova password

Pagina di stelladolce

Cecità

immagine copertina
José Saramago
Cecità
ed. Feltrinelli 2007 2010
10 righe da pagina 276:

Perché siamo diventati ciechi, Non lo so, forse un giorno si arriverà a conoscerne la ragione, Vuoi che ti dica cosa penso, Parla, Secondo me non siamo diventati ciechi, secondo me lo siamo, Ciechi che vedono, Ciechi che, pur vedendo, non vedono. La moglie del medico si alzò e andò alla finestra. Guardò giù, guardò la strada coperta di spazzatura, guardò le persone che gridavano e cantavano. Poi alzò il capo verso il cielo e vide tutto bianco, è arrivato il mio turno, pensò. La paura le fece abbassare immediatamente gli occhi. La città era ancora lì.

inviato il 09/10/2012
Nei segnalibri di:

Commenti

Complimenti Silvana con queste tue splendide righe hai vinto il gioco dei segnalibri di questa settimana. Per poter ottenere il tuo premio, un libro, devi fare due cose
1) scegliere le tue righe preferite fra quella che verranno pubblicate questa settimana
2) farci avere un tuo recapito a
libroincentivo@10righedailibri.it

Grazie Staff, questa info mi mancava :)

Nadia, puoi posrare anche 10 righe tratte dallo stesso libro. :)

Grande Saramago, anche se tra i miei preferiti c'è: La zattera di pietra, Viaggio in Portogallo e L'uomo duplicato sempre pubblicati da Feltrinelli :)

L'ho letto da poco, bellissimo!!!

Se puoi vedere, guarda. Se puoi osservare, osserva.

Grrrr mi hai anticipata!!! Volevo postarle io 10 righe di questo libro :(

Forse nn tutti sanno che Saramago, tra i più grandi romanzieri del Novecento, è stato premio nobel per la letteratura nel 1998. Gran belle 10 righe Silvana!!!

A mio avviso uno dei più bei romanzi di Saramago!!!

Silvana benvenuta :)

Castelli di rabbia

Alessandro Baricco
Castelli di rabbia
BUR La Scala
10 righe da pagina 242:

«Allora ti rannicchi da qualche parte, chiudi gli occhi, e inizi ad inventarti delle storie. Quel che ti viene. Ma lo devi fare bene. Con tutti i particolari. E quello che la gente dice, e i colori, e i suoni. Tutto. E lo schifo a poco a poco se ne va. Poi torna, è ovvio, ma intanto, per un pò, l'hai fregato.»

inviato il 09/10/2012
Nei segnalibri di:

IL GIOVANE HOLDEN

immagine copertina
J.D.Salinger
IL GIOVANE HOLDEN
Einaudi 1961
10 righe da pagina 91:

Era una buffa ragazza ,la vecchia Jane. Proprio bella, a rigor di termini,direi di no. Ma mi lasciava senza fiato. Aveva una bocca come un forno. Voglio dire, quando parlava e si entusiasmava per qualche cosa, era come se la bocca le si muovesse da tutte le parti, labbra eccetera eccetera. Una cosa formidabile. E non la chiudeva mai completamente. La teneva sempre un pò socchiusa, soprattutto quando si metteva in posizione, a golf, o quando leggeva un libro.
Non faceva che leggere, e leggeva libri molto buoni.
Leggeva un sacco di poesie e compagnia bella.
E' stata l'unica persona all'infuori della mia famiglis alla quale abbia fatto vedere il guantone da baseball di Allie con tutte le poesie scritte sopra.

inviato il 10/10/2012
Nei segnalibri di:

TANTI AUGURI

immagine copertina
BARBARA ANTONACCI
TANTI AUGURI
2 anni 10 righe dai libri 2012

"Una stanza senza libri è come un corpo senz’anima".
Marco Tullio Cicerone

Buon Compleanno Staff 10 righe dai libri, lo spazio da voi creato è una "stanza" piena di libri da leggere e rileggere, la mia biblioteca virtuale. Grazie per tutto ciò che fate e AUGURONI di Cuore :)

inviato il 10/10/2012
Nei segnalibri di:

Commenti

Ma è molto divertente!

Grazie :D

Barbara, abbiamo condiviso i tuoi auguri sui social : )http://www.facebook.com/photo.php?fbid=496318570387858&set=a.128009290552123.18423.128005127219206&type=1&theater

Grazieeeeeeeee : )

Auguri, siete grandi!

auguri!!!

Un altro giro di giostra

immagine copertina
Tiziano Terziani
Un altro giro di giostra
Tea 2008
10 righe da pagina 159:

Altri popoli hanno avuto per obbiettivo il conquistare il mondo, l'arricchirsi, il navigare, lo scoprire. Per gli indiani, che negli ultimi duemila anni non hanno invaso nessun paese, né conquistano terre altrui, l'obbiettivo è sempre stato la conoscenza. E non la conoscenza del mondo, ma la conoscenza di sé [...] Per questo la storia non li ha mai interessati. Non l'hanno mai scritta [...] E proprio perché considerano il mondo che noi chiamiamo realemolto simile a quello del sogno, non si sono mai particolarmente preoccupati di cambiarlo o migliorarlo. Quel mondo è una realtà parziale, per cui anche la sua conoscenza è parziale. A loro interessa la la conoscenza della totalità. Quella è il bene supremo.

inviato il 10/10/2012
Nei segnalibri di:

Commenti

Grazie Dafne

stupendo libro brava Elena

Ciao Emma, grazie.

anch'io !

Un libro che tengo nel cuore.

SONO SOLO UN GATTO

immagine copertina
LUDMILLA HELGA SIERSCH
SONO SOLO UN GATTO
Fazi Editore 2012
10 righe da pagina 68:

Ora infilo il naso sotto la sua ascella, desidero metterlo al caldo, voglio sentirmi protetto. lei rimane immobile per non disturbarmi; a un certo punto spegne la televisione e si addormenta. il suo respiro si fa pesante, ricorda le fusa di noi gatti. il braccio che ha poggiato sulla mia schiena inizia a soffocarmi, cerco di dimenarmi e lei è costretta a muoversi, allora inizia a farmi le carezze sotto al mento: le adoro! E poi baci, coccole, il tempo perde il suo ritmo e sembra assumere le forme dell'infinito. Ogni suo movimento mi culla e mi rilassa. E' proprio una notte d'amore...

inviato il 11/06/2012
Nei segnalibri di:

Commenti

Ahahah sembra molto simpatico questo libro... Me lo annoto subito!

Messo il segnalibro!

Non posso che simpatizzare!

libro da regalare a chi ama i gatti!

Sonia mi è talmente piaciuto che ne ho comprata una copia per regalarlo ad una mia cara amica, mancano ormai una decina di pagine alla fine :-(

Dev'essere proprio bello questo libro dalle citazioni che di tanto in tanto leggo. Lo comprerò magari A me di Fazi editore ne è errivato un altro. Speriamo sia altrettanto interessante ;)

segnalibro il mio più o meno è come quello della copertina solo che è tutto rosso :-)

Solo un gatto? Meno male, il mio fa da 10 :)

Sono solo un gatto è il libro incentivo grazie ancora a tutti e grazie a Fazi editore :-)

La luce sugli oceani

immagine copertina
M.L.Stedman
La luce sugli oceani
Tradotto da Alba Mantovani
Garzanti 2012
10 righe da pagina 98:

Tornata in casa, la sola vista della neonata le fece risentire il movimento del feto nel ventre; le sue braccia sapevano istintivamente come tenerla in braccio, calmarla, consolarla. . . Guardare quegli occhi era come guardare il volto di Dio. Non c'erano maschere o finzioni: la bambina era del tutto inerme. Che quella complessa creatura, quella squisita opera d'arte di sangue e ossa e pelle avesse trovato la strada per arrivare a lei induceva all'umiltà... Fragile come un fiocco di neve, la bambina sarebbe potuta facilmente svanire nel nulla se le correnti non l'avessero portata sana e salva...

inviato il 05/06/2012
Nei segnalibri di:

Commenti

a pensare che mi son comprata il libro e se l ha preso mamma , ora appena riesco lo leggerò :)

Bene, la storia affascina chi la legge...

Lo sto leggendo anch'io!

La storia di questo libro ha un'ambientazione meravigliosa: janus Rock, difronte alla costa occidentale australiana. l'autrice ha detto che il nome dell'isola ha un chiaro riferimento a Giano bifronte.

Straordinario guardare negli occhi di un bimbo appena nato!

Grazie, é il libro che sto leggendo in questi giorni....

segnalibro

Dove nessuno ti troverà

immagine copertina
Alicia Giménez-Bartlett
Dove nessuno ti troverà
Tradotto da Maria Nicola
Sellerio 2011
10 righe da pagina 29:

Infante non si era espresso su alcunché, non aveva mostrato interessi o convinzioni, era come un albero: poteva essere scosso dal vento ma rimaneva sempre piantato nello stesso punto. [...]
Chiuse gli occhi. Sapeva come pacificare il proprio animo anche nei momenti di maggiore tensione. Sebbene il suo lavoro lo appassionasse, era sempre riuscito a frenare l'impazienza e a trasformarla in uno stato di calma attesa. Purtroppo Evelyne non era con lui. Sua moglie gli mancava, gli mancavano le sue figlie. Loro erano il fulcro della sua vita, uno spazio caldo e rassicurante in cui non penetravano la violenza della malattia mentale, la tristezza dei casi clinici che affrontava ogni giorno. Aprì un libro e si impose di leggere, sicuro che presto il sonno sarebbe venuto a salvarlo dall’incertezza.

inviato il 12/06/2012
Nei segnalibri di:

Commenti

Messo il segnalibro!

Anche io sto leggendo questo libro!

segnalibro!

segnalibro

Con questo libro si viaggia nella Spagna del secolo scorso...

Esercizi d'amore

immagine copertina
Alain de Botton
Esercizi d'amore
Tradotto da Paola Martinelli
Super Pocket 2002
10 righe da pagina 117:

Non ci si deve sorprendere se un linguaggio così autoreferente tedia coloro che ne sono esclusi.
Più la familiarità tra due persone aumenta, più il linguaggio con cui comunicano diverge dall'abituale conversazione regolata dal vocabolario. La confidenza crea un linguaggio nuovo, un linguaggio domestico di intimità, ricco di riferimenti all'intreccio amoroso, e che non può essere facilmente compreso da altri. E' un linguaggio allusivo a quel bagaglio di esperienze comuni, contiene la storia della relazione, è ciò che fa sì che parlare alla persona amata è cosa diversa dal parlare a chiunque altro.

inviato il 07/05/2012
Nei segnalibri di:

Commenti

Non ho voluto sapere, ma ho saputo che una delle bambine, quando non era più bambina ed era appena tornata dal viaggio di nozze, andò in bagno, si mise davanti allo specchio, si sbottonò la camicetta, si sfilò il reggiseno e si cercò il cuore con la canna della pistola di suo padre, il quale si trovava in sala da pranzo in compagnia di parte della famiglia e di tre ospiti. Quando echeggiò lo sparo, più o meno cinque minuti dopo che la bambina si era allontanata, il padre non si alzò subito da tavola, ma restò per qualche secondo incapace di...
(UN CUORE COSI' BIANCO, di Javier Marìas, trad. di Paola Tomasinelli. EINAUDI TASCABILI)

voglio leggerlo!

Tu non sei come le altre madri

immagine copertina
Angelika Schrobsdorff
Tu non sei come le altre madri
Tradotto da Traduzione dal tedesco di Monica Pesetti
Edizioni e/o 2011
10 righe da pagina 129:

Allora cosa restava da fare? Solo separarsi da lei. Era l'unica soluzione , però ormai metterla in pratica era tutt'altro che facile. Come una valanga che rotola a valle, la breve parentesi non impegnativa era aumentata di dimensioni e velocità e i suoi sentimenti, che non gli avevano mai giocato brutti scherzi, sembravano voler diventare autonomi... Erich non riusciva a immaginare una vita senza di lei. Le giornate in ufficio, le serate nella sua biblioteca, o in compagnia degli amici... Una vita in equilibrio e armonia. Una vita senza il calore di Else che lo avvolgeva come l'aria mite nei primi giorni di primavera dopo un lungo inverno gelido. Senza la sua voce profonda e sonora, i grandi occhi limpidi, la naturalezza liberatoria che spazzava via le sue inibizioni...

inviato il 14/05/2012
Nei segnalibri di:

Commenti

ahahahahaha, hai proprio ragione Rachele :)

Fatto, vincitore scelto! Che bello stare in questo gruppo!

Rachele ricordati di scegliere il vincitore tra le 10 righe postate dal 21 al 27 maggio :) http://www.10righedailibri.it/giochi-segnalibri
http://www.10righedailibri.it/giochi-segnalibri

Segnalibro, anche se in ritardo!

Compliemnti si, è stata una bellissima gara ;). Il libro che hai postato si meritava il primo posto.
Per il resto, continueremo sempre a leggere, è merviglioso perdersi nelle pagine di un libro...

Car Rachele con 36 segnalibri ti meriti un bel libro in regalo! Complimenti!
manda una mail con un tuo recapito a info@10righedailibri.it.
Complimenti anche per la precisione nei riferimenti del romanzo.

Grazie a tutti peri segnalibri!Grazie a te , Elena,per i complimenti! E continuiamo tutti a leggere. Ne sono sicura, se ne avremo bisogno, un libro ci aiuterà sempre, sarà sempre il nostro amico fedele!

Complimenti Rachele :)

Di questo libro amo la protagonista, con la sua rimozione del nazismo

Segnalibro!

Cecità

Cecità 6 years 1 week fa

L'ho letto da poco, bellissimo!!!

Una moglie a Gerusalemme

Una moglie a Gerusalemme 7 years 17 settimane fa

Un personaggio femminile indimenticabile, che può rappresentare tutte le donne che lottano, giorno dopo giorno...

Viaggio al termine della notte

Viaggio al termine della notte 7 years 22 settimane fa

Libro interessante!

Il Capitano è fuori a pranzo

Il Capitano è fuori a pranzo 7 years 22 settimane fa

Occorre pensare, riflettere!

Il Capitano è fuori a pranzo 7 years 43 settimane fa

fichissimo

Biglietto d'amore

Biglietto d'amore 7 years 22 settimane fa

Grande racconto ambientato nel Medio Evo!

Anatolij Ljiupanov

Anatolij Ljiupanov 7 years 22 settimane fa

Grande Anatolij!

Biondo era e bello

Biondo era e bello 7 years 22 settimane fa

aggiunto segnalibro

© 10righedailibri 2015

partner tecnologico

 

Privacy Policy