Accedi da qui per inserire le tue 10 righe

Per inserire le tue 10 righe registrati oppure effettua il login
Richiedi una nuova password

Pagina di marco.lamborghini

Una mamma da sposare

immagine copertina
Olivia Goldsmith
Una mamma da sposare
Tradotto da Grazia Alineri
Club su licenza Sperling & Kupfer 2000
10 righe da pagina 88:

"Mamma! Hai promesso che avresti tentato. Non l'hai neppure conosciuto."
"Non ho bisogno di farlo."
"La seconda scelta sarebbe John Glendon Stanford. Ha ottantotto anni. Ma non sono riuscita a trovare una sua fotografia", spiegò Sharon.
"Sarebbe perfetto. Un piede nella tomba e l'altro su una buccia di banana. Possiamo immaginare come sia", fece Bruce, dalla soglia. Lui e Todd erano arrivati portandosi dietro trucco, asciugacapelli, spazzole e Dio solo sa cos'altro. Avevano intenzione di fare una prova.
Sharon ignorò il fratello. "Ultimo ma no da meno e Robert Himmelfarb. E' più giovane di Stanford ma il suo patrimonio netto è inferiore."
"Be', se proprio devo..." cominciò Phyllis.
"Ci vuoi vedere sistemati?" la interruppe Bruce. "Io ho bisogno della presenza di un padre."

inviato il 24/02/2016
Nei segnalibri di:

La prima cosa bella

immagine copertina
Bianca Marconero
La prima cosa bella
Newton Compton
10 righe da pagina 15:

Perché se Dio non gioca con i dadi – ed è tutto da dimostrare che non lo faccia –, poco ma sicuro che i dadi sono la chiave di ogni partita di D&D e, in certa misura, la chiave del destino.
Come gli avventurieri del mio corto, anche noi siamo personaggi di un gioco di ruolo; da qualche parte c’è qualcuno che tiene conto dei Punti Ferita.
Tutto si riduce a questo, temo. Lanci fortunati, lanci sfortunati. Non è un fatto di merito o talento. È un fatto di posti e momenti. Questione di dadi, insomma.

inviato il 26/02/2016
Nei segnalibri di:

Gli orfani del male

immagine copertina
Nicolas D'Estienne D'Orves
Gli orfani del male
Tradotto da Claudia Lionetti
Sperling & Kupfer 2008
10 righe da pagina 121:

"In tempo di guerra è normale, no?"
"Normale?" ansima il commissario con un rantolo da cavallo stremato. "È normale piombare in piena notte, dopo l'armistizio, in casa di presunti collaborazionisti per radere al suolo ogni cosa con il lanciafiamme? Normale stare a guardare corpi arsi dal fuoco che si gettano urlanti nel fiume per poi morire annegati? Normale lasciare che i propri uomini violentino donne, ragazzine... bambini? Normale falsificare l'archivio municipale per comprarsi un posto in comune e mantenere tutti questi segreti per più di quarant'anni? È normale ingannare chiunque, compresa la propria moglie?"

inviato il 27/02/2016
Nei segnalibri di:

la verita su di noi

immagine copertina
Kristan Higgins
la verita su di noi
Tradotto da Luigi Bertolini
Harper Collins italia 2016
10 righe da pagina 134:

Sarebbe bello avere ancora papà con noi.Un abbraccio di tuo padre ti fa sentire sicura più di ogni altra cosa al mondo,e fra
le sue braccia non devi sforzarti di essere coraggiosa ,forte,altruista.
Sei di nuovo la cocca di papà, e il solo sapere che lui c' é rende tutto migliore,anche se in realtà non cambia niente.

inviato il 02/03/2016
Nei segnalibri di:

La lunga notte

immagine copertina
Linda Castillo
La lunga notte
Tradotto da Lisa Maldera
timeCRIME 2012
10 righe da pagina 56:

Prima di stamattina non fumavo da quasi dieci mesi. E' un'abitudine stupida e autodistruttiva. Ma guardando il dottor Coblentz esaminare il corpo di una ragazzina morta segnato dalle torture, desidero una sigaretta con lo stesso fervore di un tossico che ha bisogno della dose. Sono in selleria con Glock e Skid. Nessuno parla. Nessuno guarda i corpi. Mi domando se anch'io sembro demoralizzata quanto i miei agenti. L'agente Roland Pickles'Shumaker è arrivato sulla scena qualche minuto fa. Con indosso il suo solito trench e gli stivali da cowboy, sembra appena uscito dal set di uno spaghetti western.

inviato il 02/03/2016
Nei segnalibri di:

Commenti

segnalibrata

Strepitosa Juve

immagine copertina
Roberto Savino
Strepitosa Juve
Ultra (collana Ultra sport) 2014

"Tre minuti per batterlo e poi, sempre lui, Andreino Pirlo, il pittore rinascimentale del 1400, quasi 1500, spolvera l'incrocio con un destro dorato, con palla incastonata sul palo più lontano di una porta illuminata come una cornice, per un dipinto che sfratta l'Incredulità di San Tommaso dagli Uffizi..." STREPITOSA JUVE, Fiorentina- Juventus 0-1

inviato il 16/06/2014
Nei segnalibri di:

Commenti

Te lo manderò a parte quello con la maglietta ahahhahahah :D

Grazie mille " EROINA" l' importante è che il libro non sia intitolato Forza Milan, ahahahaha

Ciao Alessandra, ti regalo il mio libro incentivo... Ps: una milanista che regala un libro a una Juventina con 10 righe intitolato"Strepitosa Juve" devi ammetterlo... Fa di me "un Eroina" ahahhaha :D Ciao Ale :)

Grazie mille a tutti per i segnalibri che ci hanno permesso di andare in finale con questo bellissimo libro. Grazie a Roberto Savino per averlo scritto e allo staff di 10 righe dai libri per averci mandato in finale...adesso da buoni juventini speriamo anche di vincere ;-)

Ciao Alessandra sei in finale con le 10 righe scelte dalla redazione... Buone letture :D

le dee dentro la donna

immagine copertina
jean bolen
le dee dentro la donna
Astrolabio
10 righe da pagina 221:

"Aurea" fu l'aggettivo più frequente usato di greci per descrivere Afrodite, per loro voleva dire bella. E secondo Paul Friedrich, studioso insigne della dea, oro/miele, oro/parola, oro/seme sono linguisticamente collegati, a simbolizzare i più profondi valori di procreazione e di creatività verbale della dea. Afrodite veniva associata ai colombi, uccelli che tubano inseparabili; ai cigni, noti per la bellezza e la fedeltà; ai fiori, in particolare le rose tradizionalmente dono degli amanti;alle dolci fragranze e ai frutti, e soprattutto le mele d'oro e le sensuali melograne, rosse come la passione.

inviato il 22/09/2013
Nei segnalibri di:

Eneide

immagine copertina
Publio Virgilio Marone
Eneide
Tradotto da Annibal Caro
La Scuola Editrice Brescia
10 righe da pagina 225:

«Spoglie, mentre al ciel piacque, amate e care,
A voi rendo io quest’anima dolente.
Voi l’accogliete: e voi di questa angoscia
Mi liberate. Ecco, io son giunta al fine
De la mia vita, e di mia sorte il corso
Ho già compito. Or la mia grande imago
N’andrà sotterra: e qui di me che lascio?
Fondata ho pur questa mia nobil terra;
Viste ho pur le mie mura; ho vendicato
Il mio consorte; ho castigato il fiero
Mio nimico fratello. Ah, che felice,
Felice assai morrei, se a questa spiaggia
Giunte non fosser mai vele troiane!»
E qui su ’l letto abbandonossi, e ’l volto
Vi tenne impresso; indi soggiunse: «Adunque
Morrò senza vendetta? Eh, che si muoia,
Comunque sia. Cosí, cosí mi giova
Girne tra l’ombre inferne: e poi ch’il crudo,
Mentre meco era, il mio foco non vide,
Veggalo di lontano; e ’l tristo augurio
De la mia morte almen seco ne porte».

inviato il 22/09/2013
Nei segnalibri di:

Commenti

Eh sí, il mio preferito :)

Stupendo classico.

Partecipo al Giuoco domenicale #33: Righe mitologiche + link http://scrivi.10righedailibri.it/giuoco-domenicale-33-righe-mitologiche

La Peste

immagine copertina
Albert Camus
La Peste
Tascabili Bompiani
10 righe da pagina 235:

Ascoltando,infatti,i gridi d'allegria che salivano dalla città, Rieux ricordava che quell'allegria era sempre minacciata: lui sapeva quello che ignorava la folla, e che si può leggere nei libri, ossia che il bacillo della peste non muore nè scompare mai, che può restare per decine di anni addormentato nei mobili e nella biancheria,che aspetta pazientemente nelle camere, nelle cantine, nelle valigie, nei fazzoletti e nelle cartacce e che forse verrebbe giorno in cui, per sventura e insegnamento agli uomini, la peste avrebbe svegliato i suoi topi per mandarli a morire in una città felice

inviato il 22/09/2013
Nei segnalibri di:

Favole degli Dei

immagine copertina
Paolo Barbieri
Favole degli Dei
A. MONDADORI
10 righe da pagina 74:

Spesso la regina degli dei si recava sulla torre più alta dell'olimpo, e da li osservava il mondo. Lo sguardo sembrava perdersi tra le nuvole, rapito da parole invisibili che portavano il suo pensiero lontano, oltre oceani e continenti. Era, figlia di Crono e Rea, prima che moglie, era sorella del padre degli dei. Zeus, dopo la vittoria sui Titani, si innamorò di lei e decise di farla sua sposa.

inviato il 22/09/2013
Nei segnalibri di:

Commenti

Grazie mille!

Ciao, hai vinto il Giuoco domenicale, a te un libro incentivo! :)

Bello, e poi Barbieri disegna da Dio, giusto per stare in tema.

Bello anche questo.

Partecipo al Giuoco domenicale #33: Righe mitologiche + link http://scrivi.10righedailibri.it/giuoco-domenicale-33-righe-mitologiche

Eneide

Eneide 3 years 39 settimane fa

Stupendo classico.

Favole degli Dei

Favole degli Dei 3 years 39 settimane fa

Bello, e poi Barbieri disegna da Dio, giusto per stare in tema.

Alex Del Piero Minuto per minuto

Alex Del Piero Minuto per minuto 5 years 19 settimane fa

Angelica, questo è un segnalibro sprecato, ma Alessandra ci tiene, quindi segnalibriamo,come dice lei. E comunque anche tu,che squadraccia, W INTER

Alex Del Piero Minuto per minuto 5 years 19 settimane fa

Angelica, questo è un segnalibro sprecato, ma Alessandra ci tiene, quindi segnalibriamo,come dice lei. E comunque anche tu,che squadraccia, W INTER

Il burattinaio

Il burattinaio 5 years 33 settimane fa

Grazie per il consiglio Alessandra, lo sai che mi fido delle tue 10 righe quindi andrò a comprarlo

© 10righedailibri 2015

partner tecnologico

 

Privacy Policy