Accedi da qui per inserire le tue 10 righe

Per inserire le tue 10 righe registrati oppure effettua il login
Richiedi una nuova password

Pagina di serena.sproti

L'idiota

immagine copertina
Fedor Dostoevskij
L'idiota
Tradotto da Gianlorenzo Pacini
I Classici Universale Economica Feltrinelli 2011
10 righe da pagina 496:

Insomma, nella stanza regnava un terribile disordine. Fin dal primo sguardo ebbi l'impressione che tutti e due, sia l'uomo che la donna, fossero persone perbene, ma ridotte dalla povertà a una condizione così avvilente in cui il disordine finisce per dominare incontrastato nonostante ogni tentativo di combatterlo, e anzi riduce la gente in uno stato tale da costringerla a cercare disperatamente nel disordine stesso, che si aggrava ogni giorno, una certa forma di amara e quasi vendicativa soddisfazione.

inviato il 17/12/2014
Nei segnalibri di:

Commenti

Grazie infinite! Felice di aver incontrato il vostro gusto :)

Ciao Serena le tue 10 righe sono state scelte dalla redazione... Sei nella classifica di dicembre... Complimenti... :)

Grazie Serena : )

Traduzione di Gianlorenzo Pacini. Prima edizione nell'"Universale Economica" - I CLASSICI giugno 1998. Undicesima edizione settembre 2011.

Ciao Serena, anno di pubblicazione e traduttore... :)

L'idiota

immagine copertina
Fedor Dostoevskij
L'idiota
I CLASSICI UNIVERSALE ECONOMICA FELTRINELLI
10 righe da pagina 82:

Del resto, è un fatto universalmente noto che un uomo che si è fatto troppo prendere dalla passione, specialmente se è già avanti con gli anni, diventa spesso completamente cieco, tanto da intravvedere una luce di speranza anche là dove non ce n'è affatto; non solo, ma un tale uomo perde completamente la ragione e si comporta come un bambino, per quanto intelligente egli possa essere.

inviato il 19/10/2014
Nei segnalibri di:

Giovanna d'Arco

immagine copertina
Franco Cardini
Giovanna d'Arco
Oscar Mondadori
10 righe da pagina 158:

Era, ancora una volta, il mese di maggio. Come al tempo delle fate, come sotto le mura liberate di Orléans. Un legame sottile, arcano, tenace lega Giovanna allo splendore della primavera. Dopo il maggio degli antichi riti di fecondità e di rinascita della natura che l'inverno aveva sopito, dopo il fragor di guerra del maggio cavalleresco, ecco adesso il fuoco e il fumo del maggio del martirio. Vergine come Maria, anche Giovanna aveva fatto proprio il mese delle rose. Il santuario gotico di Mont Saint Michel ha tre piani, simbolo dei tre ordini sui quali si fonda la società tradizionale: quelli che pregano, quelli che combattono, quelli che producono e faticano. Giovanna pareva averli percorsi e riassumerli nella sua persona: aveva parlato con gli angeli, aveva guidato schiere in battaglia, aveva lavorato e sofferto nei suoi diciannove anni passati d'un lampo, dall'albero delle fate carico di fronde novelle, al tronco scabro e spoglio del patibolo di Rouen, tanto simile alla croce.

inviato il 20/08/2013
Nei segnalibri di:

Romeo e Giulietta

immagine copertina
William Shakespeare
Romeo e Giulietta
Fabbri Editore
10 righe da pagina 165:

A compiere riti d'amore, basta agli amanti la luce che s'irragia dalla loro bellezza. Che se poi l'amore è cieco, tanto più s'accorda con la notte. Vieni dunque, o notte solenne, matrona sobriamente vestita di nero, e apprendimi a perdere una partita vinta, nella quale vengon giuocate deu intatte verginità. Copri del tuo nero mantello il sangue ancor non dòmo che s'agita nelle mie gote, fino a quando il timido amore, fatto ardito, non veda nell'atto d'amore schiettamente compiuto nell'altro che semplice modestia. Vieni, o notte, vieni o Romeo! Vieni tu, giorno nella notte, perché tu riposerai sulle ali della notte più bianco che neve fresca sulla groppa d'un corvo. Vieni, notte gentile, vieni, notte amorosa e aggrondata, e offrimi il mio Romeo; e com'egli muoia, prendilo con te e taglialo tutto in piccole stelle, ed egli di tanto farà più bello il volto del cielo, che tutto il mondo di prenderà d'amore per la notte, e non vorrà più saperne di tributare oltre alcun culto al sole troppo abbagliante.

inviato il 08/08/2013
Nei segnalibri di:

Commenti

Serena, anno di edizione del libro da cui hai tratto le 10 righe? :)

Signora Auschwitz

immagine copertina
Edith Bruck
Signora Auschwitz
Gli specchi Marsilio
10 righe da pagina 25:

So di essere elementare, ma non ci sono e non servono elucubrazioni socio-politiche, che possano giustificare ciò che è accaduto ieri o accade oggi. Sembra che il passato non abbia insegnato molto, neanche Auschwitz e i Gulag. Evidentemente ogni epoca deve avere le sue guerre e i suoi barbari di turno, anche i tempi sono vanitosi, non solo gli uomini, nel bene e nel male vogliono la loro parte.

inviato il 29/06/2013
Nei segnalibri di:

Và dove ti porta il cuore

immagine copertina
Susanna Tamaro
Và dove ti porta il cuore
Corriere della Sera in licenza da RCS Libri Spa
10 righe da pagina 177:

Eppure ho la sensazione che adesso tutto sia più accelerato. La storia fa accadere tante cose, ci bersaglia con avvenimenti sempre diversi. Alla fine di ogni giorno ci si sente più stanchi; al termine di una vita, esausti. Pensa soltanto alla rivoluzione di ottobre, al comunismo! L'ho visto sorgere, a causa dei bolscevichi non ho dormito la notte; l'ho visto diffondersi nei paesi e dividere il mondo in due grandi spicchi, qui il bianco e lì il nero - il bianco e il nero in lotta perpetua tra di loro - per questa lotta siamo rimasti tutti con il fiato sospeso: c'era l'ordigno, era già caduto ma poteva cadere di nuovo in qualsiasi momento. Poi, ad un tratto, un giorno come tutti gli altri, apro la televisione e vedo che tutto questo non esiste più, si abbattono i muri, i reticolati, le statue: in meno di un mese la grande utopia del secolo è diventata un dinosauro. E' imbalsamata, è ormai innocua nella sua immobilità, sta in mezzo a una sala e tutti ci passano davanti e dicono, com'era grande, oh, com'era terribile!

inviato il 22/06/2013
Nei segnalibri di:

Commenti

Partecipo a Maturarighe 2013 http://scrivi.10righedailibri.it/maturarighe-2013

Partecipo a Maturarighe 2013 http://scrivi.10righedailibri.it/maturarighe-2013 Và dove ti porta il cuore

La bestia nel cuore

immagine copertina
Cristina Comencini
La bestia nel cuore
I Narratori Feltrinelli
10 righe da pagina 30:

Avevano fatto l'amore qualche giorno dopo, senza essersi raccontati molto. Nella luce piena del giorno Sabina si era spogliata senza esitazioni, lo aveva toccato, maneggiato in modo gentile, familiare, con dimestichezza e senza enfasi, aveva reagito ai suoi gesti come fossero quelli che si aspettava. Subito dopo, quasi senza interruzione, aveva nascosto il viso sulla sua spalla, era ridiventata timida e insicura. Franco era stato con donne adulte che facevano l'amore come bambine e ragazze di vent'anni che si muovevano come prostitute.[...]Ma la trasformazione di Sabina lo aveva fatto innamorare. I gesti di Sabina e il suo corpo lo eccitavano e lo commuovevano. Sabina era così scrupolosa, intima e familiare. A Franco pareva di essere accarezzato da una sorella amata e spiata nell'infanzia.

inviato il 30/04/2013
Nei segnalibri di:

La bestia nel cuore

immagine copertina
Cristina Comencini
La bestia nel cuore
I Narratori Feltrinelli
10 righe da pagina 30:

Dopo aver parlato e bevuto, si creava quel silenzio che precedeva di poco il bacio e tutto il resto, di colpo bisognava andare indietro con la mente, azzerare le parole, trovarne di nuove nel linguaggio dei muti. Quel linguaggio espressivo e ingenuo riusciva qualche volta a trasformare le persone, a dare loro un'altra natura. Una trasformazione rara, perché le donne faticavano a lasciarsi andare, volevano dare sempre un'idea di sé soddisfacente e l'uomo in fondo faceva altrettanto.

inviato il 30/04/2013
Nei segnalibri di:

La bestia nel cuore

immagine copertina
Cristina Comencini
La bestia nel cuore
I Narratori Feltrinelli
10 righe da pagina 138:

La prima volta che siamo usciti insieme, parlando mi hai tolto delle briciole di pane dalla maglietta; un'altra volta, avevamo appena finito di fare l'amore, mi hai preso la spazzola dalle mani e mi hai legato i capelli meglio di come avrei fatto io. Quando sistemi la casa lo fai con grazia e senza intenzione. Quando ti muovi sembra che parli. La maggior parte degli uomini che ho conosciuto cercano in ogni modo di nascondere il proprio fisico, oppure sono solo fisici e nient'altro. Ai miei occhi avevi trovato un'armonia impossibile, mi sono innamorata di te subito.

inviato il 30/04/2013
Nei segnalibri di:

Il tempo che vorrei

immagine copertina
Fabio Volo
Il tempo che vorrei
A. MONDADORI
10 righe da pagina 90:

...leggere mette in moto tutto dentro di te: fantasia, emozioni, sentimenti. E' un'apertura dei sensi verso il mondo, è un vedere e riconoscere cose che ti appartengono e che rischiano di non essere viste. Ci fa riscoprire l'anima delle cose. Leggere significa trovare le parole giuste, quelle perfette per esprimere ciò a cui non riuscivi a dare una forma. Trovare una descrizione a ciò che tu facevi fatica a riassumere. Nei libri le parole di altri risuonano come un eco dentro di noi, perché c'erano già. E' la conoscenza di cui parlava Platone, quella che già ci appartiene, che è dentro di noi. Non importa se il lettore è giovane o vecchio, se vive in una metropoli o in un villaggio sperduto nelle campagne. Così come è indifferente se l'argomento di cui si sta leggendo riguarda un'epoca passata, il tempo presente o un futuro immaginario; il tempo è relativo, e ogni epoca ha la sua modernità...

inviato il 23/04/2013
Nei segnalibri di:

La luna di sopra

immagine copertina
Francesco D'Angelo
La luna di sopra
Graus Editore
10 righe da pagina 45:

Le stazioni, al vecchio, ricordavano i manicomi, luoghi costruiti per raccogliere, contenere, i frutti della crudeltà e dell'egoismo umano: con la differenza che in quelle strutture si viene scaricati, rinchiusi per fini emarginativi, le stazioni, invece, si possono scegliere. Nei primi contenitori umani sei considerato un folle, in queste, più o meno, un barbone: il filo che tiene stretto i due livelli resta l'emarginazione; le stazioni sono fauci metropolitane che divorano i propri figli facendoli scomparire.

inviato il 03/08/2013
Nei segnalibri di:

La carta più alta

immagine copertina
Marco Malvaldi
La carta più alta
Sellerio 2012
10 righe da pagina 15:

Tutti questi locali fanno larghissimo uso della cosiddetta maieutica della fiducia: ovvero, ognuno di questi posti è tappezzato di cartelli nei quali viene svelato al cliente il motivo per cui, di quell'esercizio, ci si può fidare. Perché i nostri gelati hanno consistenza così soda? Perché non usiamo grassi idrogenati, ma solo ingredienti naturali. Come mai le vostre borsette costano così tanto? Perché non facciaqmo uso del lavoro minorile: i nostri gadget sono fatti in Cina da operai privi di qualsiasi diritto sindacale, ma rigorosamente maggiorenni. Come mai le tovagliette hanno questo colore strano? Perché sono fatte di carta igienica riciclata, così hanno un minore impatto sull'ambiente. In questo modo il cliente è consapevole che il proprio pasto, oltre che genuino e dieteticamente inappuntabile, non ha richiesto l'abbattimento di un singolo albero, e si sente immediatamente più giusto e più buono.

inviato il 05/08/2013
Nei segnalibri di:

L'amore quando c'era

immagine copertina
Chiara Gamberale
L'amore quando c'era
Mondadori (Libellule)

Quando mi sono accorta di essermi trasformata in un mostro, era troppo tardi. Manuel mi aveva già lasciata.
Eppure non è lui che mi manca.
Che ci sono momenti, nella vita di tutti, dove niente è al suo posto, dove desideriamo una cosa, ne facciamo un'altra, ma forse no, quella che facciamo è esattamente quella che desideriamo: però ci è impossibile ammetterlo. Insomma, è tutto un disastro perché siamo, un disastro. Ma la differenza allora la fa quanto riusciamo almeno a difendere chi ci sta intorno, dal nostro disastro.
Per me, il senso della vita è solo l'Amore. E' bello innamorarsi, essere felici. Chi conosce l'Amore sa quello che si prova: momenti difficili, momenti pieni di felicità. L'Amore è una felicità indescrivibile, con l'Amore cancelli tutto. L'Amore è anche sapersi fare amare. Amare è dedicare del tempo ad una persona: quando c'è in gioco l'Amore tutto il resto è secondario. Amare è bello, chi non l'ha mai provato non sa cosa di tanto può contenere. L'Amore è quel pizzichio di vita che riempie la quotidianità di vita e di estrema felicità.

inviato il 28/06/2013
Nei segnalibri di:

COMPLEANNI D'AUTORE 2013

immagine copertina
Luigi Pirandello
COMPLEANNI D'AUTORE 2013
10righedailibri 1867

Buon compleanno Luigi Pirandello! (nato il 28 giugno 1867)

Siate sinceri: a voi non è mai passato per il capo di volervi veder vivere. Attendete a vivere per voi, e fate bene, senza darvi pensiero di ciò che intanto possiate essere per gli altri; non già perché dell'altrui giudizio non v'importi nulla, ché anzi ve ne importa moltissimo; ma perché siete nella beata illusione che gli altri, da fuori, vi debbano rappresentare in sé come voi a voi stessi vi rappresentate.
(Uno, nessuno e centomila)

inviato il 28/06/2013
Nei segnalibri di:

Commenti

Oggi è il compleanno di Giacomo Leopardi :)))

Una vita

immagine copertina
Italo Svevo
Una vita
Tascabili Bompiani 2001
10 righe da pagina 354:

Alla sera, in un istante di pace dopo una giornata di
terribili sofferenze, ella gli chiese:
"Hai scritto alla tua amorosa? Non negarlo, perché sarebbe male che così non fosse". Ma negli occhi semispenti le passò un lampo di gelosia. Egli non negò. Conoscendosi uomo dai rimpianti amari e dai rimorsi, s'era dato cura in tutti quei giorni di portarsi in modo da non avere a rimproverarsi né una parola né un cenno brusco verso la moribonda. Bisognava dunque dimostrarsi confidente, toglierla alla curiosità e non dirle bugie perché sarebbe potuto dolergli anche di quelle. Non le disse l'intera verità per riguardo al segreto altrui o almeno così si scusò con se stesso. Le raccontò che amava una fanciulla, ma che l'aveva scoperta tanto civetta e leggera che voleva togliersela dal cuore,ciò che gli doveva riuscire facilmente del resto.

inviato il 23/06/2013
Nei segnalibri di:

Commenti

Grazie Staff e Grazie Sweets grazie di cuore, mando l'email :-)

Complimenti Giusi !!!
Le tue 10 righe sono state scelte dalla redazione e per questo ti aggiudichi il libro incentivo!
Invia il tuo indirizzo a libroincentivo@10righedailibri.it
sweets

Partecipo a Maturarighe 2013” + link
http://scrivi.10righedailibri.it/maturarighe-2013

AFORISMI

immagine copertina
Oscar Wilde
AFORISMI
Tradotto da Biagio Chiaria e Riccardo Rein
Newton Compton editori 2013
10 righe da pagina 99:

Raramente si dicono verità che meritano di essere dette. Bisognerebbe scegliere la verità con la stessa cura con cui si scelgono le menzogne, e scegliere le nostre virtù con quella stessa cura che dedichiamo alla scelta dei nostri nemici.

inviato il 23/06/2013
Nei segnalibri di:

Commenti

Partecipo a Maturarighe 2013” + link
http://scrivi.10righedailibri.it/maturarighe-2013

Lettura e spazzatura

immagine copertina
Beniamino Sidoti
Lettura e spazzatura
Articoli Evidenzialibri 2013

[...] Ecco, penso, pensavo stamattina che i fallimenti e i successi delle campagne sulla gestione dei rifiuti dovrebbero insegnarci qualcosa, con la loro storia ventennale, sul modo in cui si dovrebbero affrontare attività di interesse pubblico.

Poi, ho immaginato: mettiamo che si possa percepire davvero che il calo continuo degli indici di lettura in Italia venga finalmente percepito come una emergenza; che ci si renda conto che c’è un’emergenza analfabetismo, e che non riguarda solo chi con la cultura vive, ma un intero Paese che senza cultura muore.

E ho immaginato: perché non pensare alla promozione della lettura come se fosse un problema di spazzatura? Con rispetto parlando, eh. Non sto parlando degli ultimi bestseller: è un ragionamento serio, questo. [...]

- Potete leggere l'articolo completo su Evidenzia Libri
http://www.evidenzialibri.it/lettura-spazzatura/

inviato il 23/06/2013
Nei segnalibri di:

L'arte di essere felici

immagine copertina
Seneca
L'arte di essere felici
Tradotto da Mario Scaffidi Abbade
Newton Compton Editori 2013
10 righe da pagina 35:

Come un esercito che si schieri ora in larghe file, ora in uno spazio ristretto, oppure a semicerchio o frontalmente, ma comunque si disponga non cambiano la sua forza e la sua volontà di combattere per la medesima causa, così la definizione della felicità può essere ampia e particolareggiata, ora breve e conscia. Sicchè possiamo dire, per esempio, che essa "consiste nel disprezzare i doni della fortuna e nel compiacersi della virtù", o che "è una forza invincibile dell'animo, esperta della vita, serena nell'agire, piena di umanità e di premure per gli altri",E possiamo ancora dire che felice è colui per il quale non esistono il bene ed il male, ma soltanto uomini buoni e cattivi, che segue solo ciò che è onesto e si compiace unicamente di virtù, che non si accende nè si avvilisce nelle alterne vicende della sorte.

inviato il 23/06/2013
Nei segnalibri di:

Commenti

Grazie Barbara! Io non so nulla dei libri "incentivo" e a stento riesco a postare le righe.....però il tuo gesto è bellissimo!!!

Grazie per questa generosa condivisione Barbara!!! Un abbraccio :)

Dato che ho vinto 3 libri incentivi... Uno lo trattengo come regalo :) e due li condivido donandoli con:
Salvatore Zito http://scrivi.10righedailibri.it/le-ceneri-di-gramsci-il-pianto-della-sc...
e con:
Sara Antiglio http://scrivi.10righedailibri.it/il-sommo-bene-e-il-sommo-male-0
Grazie :)

Ciao Staff ;) ho scelto per il libro incentivo le 10 righe di Gwen 1984 http://scrivi.10righedailibri.it/american-psycho

:D GRAZIEEEEEEEEEEEEEE Staff e Grazie a tutti Voi che avete "segnalibrato"..... Domani comunico l'altro vincitore da me scelto... e non solo ;D

Ciao Barbara, hai vinto il gioco Maturarighe, ottieni 3 libri incentivo! Dovrai inoltre scegliere 10 righe a cui assegnare un libro incentivo!

Nell'immagine: "I littori riportano a Bruto i corpi dei figli", 1789, Parigi, Louvre di Jacques-Louis David.

Partecipo al minigioco di domenica 23 giugno con il tema n. 4
http://scrivi.10righedailibri.it/maturarighe-2013

All'ovest niente di nuovo

immagine copertina
Erich Masria Remarque
All'ovest niente di nuovo
Tradotto da non riportato
A. MONDADORI 1980
10 righe da pagina 136:

...Quando li vedo nelle loro stanze, nei loro uffici,nelle loro professioni, mi sento irressistibilmente attratto,vorrei esser anch'io uno di loro, dimenticare la guerra, ma nel contempo qualcosa mi respinge indietro, il loro mondo mi sembra così angusto, mi pare impossibile che possa riempure una vita: mi sembra che si dovrebbe buttar sossopra ogni cosa.
Come mai tutto ciò può esistere, mentre laggiù le schegge sibilano sui camminamenti e i razzi solcano il cielo, e i feriti sono portati via sui teli da tenda e i compagni si rannicchiano nelle trincee!
Gli uomini qui sono diversi, io non li posso capire, li invidio e insieme li disprezzo.

inviato il 23/06/2013
Nei segnalibri di:

Commenti

Partecipo a Maturarighe 2013” + link
http://scrivi.10righedailibri.it/maturarighe-2013

Emma aggiungi i link :)

1984

immagine copertina
George Orwell
1984
Tradotto da S. Manferlotti
A.MONDADORI 2010
10 righe da pagina 174:

"Se riuscissero a fare in modo che io non ti ami più... quello sarebbe tradire".
Julia restò per qualche attimo a riflettere. "Non lo possono fare" disse infine.
"E' l'unica cosa che non possono fare. Possono farti dire tutto, tutto, ma non possono obbligarti a crederci. Non possono entrare dentro di te."
"No" disse Winston un po' rinfrancato, "no, quel che dici è verissimo, non possono entrare dentro di te. Se riesci a sentire fino in fondo che vale la pena conservare la propria condizione di esseri umani anche quando non ne sortisce alcun effetto pratico, sei riuscito a sconfiggerli".

inviato il 24/05/2013
Nei segnalibri di:

L'idiota

L'idiota 4 years 28 settimane fa

Grazie infinite! Felice di aver incontrato il vostro gusto :)

L'idiota 4 years 30 settimane fa

Traduzione di Gianlorenzo Pacini. Prima edizione nell'"Universale Economica" - I CLASSICI giugno 1998. Undicesima edizione settembre 2011.

Maturarighe 2013

Maturarighe 2013 6 years 3 settimane fa

Partecipo a Maturarighe 2013 http://scrivi.10righedailibri.it/maturarighe-2013/Và dove ti porta il cuore

Và dove ti porta il cuore

Và dove ti porta il cuore 6 years 3 settimane fa
Và dove ti porta il cuore 6 years 3 settimane fa

Partecipo a Maturarighe 2013 http://scrivi.10righedailibri.it/maturarighe-2013 Và dove ti porta il cuore

Romeo e Giulietta

Romeo e Giulietta 6 years 3 settimane fa

Grazie infinite, è una notizia di gran pregio per me :)

Romeo e Giulietta 6 years 12 settimane fa

Infinite grazie, mio malgrado mi sono resa conto del tutto molto tardi...

Sonetti

Sonetti 6 years 11 settimane fa

Sentimenti e frustrazioni tradotti in parole...meraviglioso Shakespeare...

madame bovary

madame bovary 6 years 12 settimane fa

grazie, un abbraccio :)

madame bovary 6 years 12 settimane fa

Toccante davvero...ciao :) perdonami se troppo tardi mi sono resa conto del tuo dono...

© 10righedailibri 2015

partner tecnologico

 

Privacy Policy