Accedi da qui per inserire le tue 10 righe

Per inserire le tue 10 righe registrati oppure effettua il login
Richiedi una nuova password

Pagina di _Strawberry_

Come un romanzo

immagine copertina
Danie Pennac
Come un romanzo
Feltrinelli
10 righe da pagina 139:

L'uomo costruisce case perché è vivo ma scrive libri perché si sa mortale. Vive in gruppo perché è gregario, ma legge perché si sa solo. La lettura è per lui una compagnia che non prende il posto di nessun'altra, ma che nessun'altra potrebbe sostituire. Non gli offre alcuna spiegazione definitiva sul suo destino ma intreccia una fitta rete di connivenze tra la vita e lui. Piccolissime, segrete connivenze che dicono la paradossale felicità di vivere, nel momento stesso in cui illuminano la tragica assurdità della vita. Cosicché le nostre ragioni di leggere sono strane quanto le nostre ragioni di vivere. E nessuno è autorizzato a chiederci conto di questa intimità.

inviato il 29/02/2012
Nei segnalibri di:

Il gusto proibito dello zenzero

Jamie Ford
Il gusto proibito dello zenzero
Garzanti
10 righe da pagina 186:

Henry emise un sommesso sospiro di sollievo e si sedette su una vecchia cassa di legno, di quelle per le bottiglie del latte. Come tante altre cose che Henry aveva voluto nella vita - suo padre, il suo matrimonio, la sua vita stessa - anche questa era un pò danneggiata. Imperfetta. Ma non gli importava, ciò che aveva fra le mani era la cosa che aveva desiderato più di ogni altra. L'oggetto di tante speranze: l'aveva trovato. E, anche se era rotto, non aveva importanza.

inviato il 08/12/2011
Nei segnalibri di:

Pane e tempesta

immagine copertina
Stefano Benni
Pane e tempesta
Feltrinelli
10 righe da pagina 117:

- Volete sapere come è cambiato questo posto? Ebbene cominciamo a chiarire le cose, ragazzi: il Bar Sport non è solo luogo di chiacchiere superficiali, come vuole uno stereotipo, né uno spazio qualsiasi per consumare cicchetti e spuntini. E' ritrovo di allegria e condivisione, teatro di narrazioni e ironia. Credo che i bar della mia giovinezza siano quasi estinti, come le balene e le macchine da scrivere. Ne sopravvivono alcuni nelle periferie delle città e nei paesi. Solo i sociobarologi sanno dove trovarli, e conservano gelosamente il segreto.

inviato il 05/09/2011
Nei segnalibri di:

Tutti i figli di Dio danzano

immagine copertina
Murakami Haruki
Tutti i figli di Dio danzano
Einaudi
10 righe da pagina 58:

Danzare non è male, pensò. Non è niente male. Chiuse gli occhi, e sentendo sulla pelle la luce bianca della luna, da solo, cominciò a danzare. Inspirò profondamente, e poi espirò. Poiché non gli veniva in mente una bella musica che si adattasse al suo stato d’animo, danzò in accordo col fruscio dell’erba e il fluttuare delle nuvole. A un tratto si rese conto che qualcuno lo stava guardando. Riuscì a percepire distintamente di essere nel campo visivo di qualcuno. La sua pelle, le sue ossa, lo captarono. Ma di questo non gli importava nulla. Chiunque fosse, se voleva guardare, guardasse pure. Tutti i figli di Dio danzano!”

inviato il 28/08/2011
Nei segnalibri di:

Commenti

AGGIUNGO SEGNALIBRO

Le quattro casalinghe di Tokyo

immagine copertina
Natsuo Kirino
Le quattro casalinghe di Tokyo
Neri Pozza
10 righe da pagina 274:

Avvolto dall'atmosfera della città soffocante per i gas di scarico e le esalazioni, non riusciva più a distinguere l'esterno e l'interno di se stesso. L'aria corrotta della strada penetrava nei suoi pori e lo insudiciava, e dentro di lui le emozioni si gonfiavano e strisciavano fuori dal suo corpo fino a traboccare nella strada. aveva il terrore di essere contagiato da quella città vorace e dissoluta - da Tokyo nel colmo dell'estate. Perciò sarebbe stato meglio allontanare da sé quell'estate, prima che si impadronisse di lui con tutto il calore vomitato sulle strade dai condizionatori.

inviato il 08/03/2011
Nei segnalibri di:

Accabadora

immagine copertina
Michela Murgia
Accabadora
Einaudi
10 righe da pagina 145:

Gli occhi della vecchia furono i soli a vedere che dal cesto delle ciliegie di Aritzo un pugno di frutti neri spariva tra le pieghe del vestitino di Maria, nel segreto di una tasca bianca. Su quel volto infantile Tzia Bonaria non vide comparire né vergogna né consapevolezza, come se l'assenza di giudizio fosse il giusto contrappasso della sua dichiarata invisibilità. Le colpe, come le persone, iniziano a esistere se qualcuno se ne accorge.

inviato il 25/01/2011
Nei segnalibri di:

Senza sangue

immagine copertina
Alessandro Baricco
Senza sangue
Feltrinelli
10 righe da pagina 80:

Allora pensò che per quanto la vita sia incomprensibile, probabilmente noi la attraversiamo con l’unico desiderio di ritornare all’inferno che ci ha generati, e di abitarvi al fianco di chi, una volta, da quell’inferno, ci ha salvato. Provò a chiedersi da dove venisse quell’assurda fedeltà all’orrore, ma scoprì di non avere risposte.
Capiva solo che nulla è più forte di quell'istinto a tornare dove ci hanno spezzato, e a replicare quell'istante per anni. Solo pensando che chi ci ha salvati una volta lo possa poi fare per sempre. In un lungo inferno identico a quello da cui veniamo. Ma d'improvviso clemente. E senza sangue."

inviato il 07/01/2011
Nei segnalibri di:

Nel segno della pecora

immagine copertina
Haruki Murakami
Nel segno della pecora
Einaudi
10 righe da pagina 154:

L'hotel Delfino si trovava tre vie a ovest e una a sud del cinema dove eravamo stati il pomeriggio. Era un albergo piccolo e insignificante. Incredibile che esistesse un albergo così, la sua mancanza di carattere aveva addirittura qualcosa di metafisico. Non era segnalato né da una luce al neon né da un'insegna, e non aveva neppure una vera e propria hall. Accanto a una brutta porta a vetri che sembrava l'ingresso di servizio di un ristorante, c'era soltanto un cartello sul quale erano incise le parole "Dolphin Hotel". Non si erano neanche dati la pena di disegnarlo, il delfino.

inviato il 05/01/2011
Nei segnalibri di:

Commenti

verissimo!!

Come sempre Murakami ti costringe, ogni tanto, a darti un pizzicotto per capire se sei sveglio o stai sognando.

Le luci nelle case degli altri

immagine copertina
Chiara Gamberale
Le luci nelle case degli altri
Mondadori
10 righe da pagina 229:

Com'è che un amore finisce? "Finisce quando non c'è n'è più, quando c'è n'è troppo, quando in realtà non c'è mai stato. Un amore finisce perché qualcosa si consuma: allora non bisogna usarlo, forse, l'amore. Ma finisce pure quando non si consuma niente e, anzi: tutto rimane come il primo giorno. Così perfetto che pare finto. E allora forse almeno un po' bisognerebbe usarlo, l'amore. E se poi finisce perché mentre lo usi ti cade per terra e si rompe? Anche quello può capitare. Così come che lo lanci in aria, per giocare, e quello però non ti torna più indietro: può capitare. O magari finisce perché te lo scordi da qualche part,e perché lo vuoi tenere sempre chiuso in tasca per non perderlo, ma così marcisce: va a male. Finisce perché andavi di fretta, finisce perché rimani indietro, finisce perché vuole finire, perché deve finire. Finisce perché non c'è cosa più impossibile da tenere a mente, quando un amore comincia, che potrebbe finire. "

inviato il 17/05/2011
Nei segnalibri di:

GIOCO - ALLORA 1 LIBRO

immagine copertina
Staff 10 righe dai libri
GIOCO - ALLORA 1 LIBRO
Giochi 10 righe 2012

Lunedì 19 marzo inizierà il gioco.
Dalle ore 10 alle 22, grazie ai nostri editori, REGALEREMO 1 LIBRO INCENTIVO ALL'ORA a sorpresa a chi scriverà le proprie 10 righe preferite abbinate a un’immagine o foto che ben le rappresenti.
- per partecipare e prenotarvi aggiungete il segnalibro a questo post.
- scrivete le vostre 10 righe con la solita procedura e caricate la vostra immagine.
- dopo scrivete nei commenti di questo post e nei commenti delle vostre 10 righe "PARTECIPO con ..." e aggiungete il link delle vostre 10 righe (copiatelo dalla barra degli indirizzi dopo aver cliccato sul titolo).
- potete partecipare più volte.
- vincitori: chi ottiene più segnalibri e chi viene selezionato a sorpresa dalla redazione.
- per qualsiasi informazione scrivete un commento qui sotto.
Preparatevi perché OGNI ORA scriveremo nei commenti la LETTERA dell'ALFABETO con cui deve iniziare il nome o cognome dell’autore.
ATTENZIONE: da questo gioco sono escluse le immagini di copertina dei libri.
E ora viaaa! iniziate a prenotarvi aggiungendo un segnalibro.
:)

inviato il 17/03/2012
Nei segnalibri di:

Commenti

Tino il gioco Allora 1 Libro è finito :)
abbiamo già proclamato i vincitori http://scrivi.10righedailibri.it/vincitori-allora-1-libro

Per sbaglio ho messo qui il post del gioco... :(

ma che vuol dire che riprovate con tutti quei nomi di libri' non ho capito

riprovo anch'io :)
L Laude (Lorenzo De Medici)
I I Sette Peccati di Hollywood (Orianna Fallaci)
B Belfagor Arcidiavolo (Niccolò Macchiavelli)
R Ricordi Del 1870-71 (Edmondo De Amicis)
O Odi Barbare (Giosuè Carducci)
I Il Principe Felice (Oscar Wilde)
N Napoli Ad Occhio Nudo (Renato Fucini)
C Canzoniere (Lorenzo De Medici)
E Epistolario (Quintino Sella)
N Notturno Indiano (Antonio Tabucchi)
T Tragedie (Vittorio Alfieri)
I Intervista con la Storia (Oriana Fallaci)
V Viaggi e Altri Viaggi (Antonio Tabucchi)
O Opera omnia (Francesco Petrarca)

Partecipo anch'io :

L LA FRECCIA AZZURRA RODARI
I IL FUGGIASCO CARLOTTO
B BOCCAMURATA AGNELLO HORNBY
R RUSSIA BIAGI
O ORLANDO INNAMORATO BOIARDO
I IO UCCIDO FALETTI
N NESSUNO LO SAPRA' BRIZZI
C CUORE DE AMICIS
E ELIAS PORTOLU DELEDDA
N NAPOLI MILIONARIA DE FILIPPO
T TRENO DI PANNA DE CARLO
I IL GIORNO PARINI
V VOCI MARAINI
O ONORA IL PADRE DE CATALDO

Sino a domani è in corso la preselezione per il finale a sorpresa di ALLORA 1 LIBRO... vi aspettiamo.
http://scrivi.10righedailibri.it/allora-1-libro-finale

abbiamo proclamato i vincitori http://scrivi.10righedailibri.it/vincitori-allora-1-libro :)

devo staccare,spero al mio ritorno di trovare una bella sorpresa..ciao a tuttiii

Spero che non ci facciano aspettare fino a stanotte^^

nulla!!!! ci fanno soffrire ahaha

Piccole donne

immagine copertina
Louisa May Alcott
Piccole donne
Tradotto da Chiara Spallino Rocca
Mondadori 1999
10 righe da pagina 137:

Essere amate e scelte come compagne di vita da un brav'uomo è la sorte migliore, la cosa più dolce che possa capitare a una donna e io spero con tutto il cuore che le mie figlie possano fare questa bella esperienza. E' naturale pensarci, Meg; giusto sperare e attendere, e saggio prepararsi; così quando arriverà quel tempo lieto sarai pronta ad assolvere i tuoi doveri e degna della felicità che incontrerai. Mie care ragazze, io ho delle ambizioni su di voi ma non perché voglio vedervi avere successo nella vita - sposare uomini ricchi solo perché sono ricchi o avere case sfarzose che non sono vere case perché non vi regna l'amore. Il denaro è indispensabile, oltre che prezioso, e nobilita chi ne fa buon uso, ma non voglio che lo consideriate la principale o l'unica ricompensa per cui si deve lottare. Preferirei vedervi sposate a un uomo povero, purché felici, amate e soddisfatte che non regine sul trono senza rispetto di voi stesse e senza pace.

inviato il 27/02/2012
Nei segnalibri di:

Commenti

Grazie a Tutti

the winner is...Cristina con 28 segnalibri :)

Eh... ammetto che io le adoro le sorelle March!

Love it!

aggiungo segnalibro

adoro il libro, il film. Stupendo1

Uno, nessuno e centomila

immagine copertina
Luigi Pirandello
Uno, nessuno e centomila
RCS - Corriere della Sera 2003
10 righe da pagina 49:

Ahimè, caro, per quanto facciate, voi mi darete sempre una realtà a modo vostro, anche credendo in buona fede che sia a modo mio; e sarà, non dico; magari sarà; ma a un "modo mio" che io non so se né potrò mai sapere; che saprete soltanto voi che mi vedete da fuori: dunque un "modo mio" per voi, non un "modo mio" per me.
Ci fosse fuori di noi, per voi e per me, ci fosse una signora realtà vostra, dico per se stesse, e uguali, immutabili. Non c'è. C'è in me e per me una realtà mia: quella che io mi dò; una realtà vostra in voi e per voi: quella che voi vi date; le quali non saranno mai le stesse, né per voi né per me.
E allora?
Allora, amico mio, bisogna consolarsi con questo: che non è più vera la mia che la vostra, e che durano un momento così la vostra come la mia.
Vi gira un po' il capo?

inviato il 29/02/2012
Nei segnalibri di:

Il Paradiso degli Orchi

immagine copertina
Daniel Pennac
Il Paradiso degli Orchi
Tradotto da Yasmina Melaouah
Feltrinelli 1992
10 righe da pagina 57:

Dunque, quando arriva un cliente con una lamentela, vengo chiamato all'Ufficio Reclami nel quale ricevo una strapazzata assolutamente terrificante. Il mio lavoro consiste nel subire l'uragano di umiliazioni con un'aria così contrita, così miserabile, così profumatamente disperata, che di solito il cliente ritira il reclamo per non avere il mio suicidio sulla coscienza e tutto si conclude in via amichevole, con il minimo dei danni per il Grande Magazzino. Ecco, sono pagato per questo. Profumatamente, peraltro.
- Capro Espiatorio...
Il commissario Rabdomant mi guarda, con l'aria sempre assente.
Allora chiedo: - Non ce l'avete nella Polizia?
Mi esamina ancora un istante, e conclude: - La ringrazio, signor Malaussène. E' tutto per ora.

inviato il 21/01/2012
Nei segnalibri di:

Commenti

Devi proprio leggerli tutti!!!!

Che nostalgia, Pennac! Avevo letto "La fata carabina" alle superiori ^^

LA CASA DEGLI AMORI IMPOSSIBILI

immagine copertina
CRISTINA LOPEZ BARRIO
LA CASA DEGLI AMORI IMPOSSIBILI
Mondadori su licenza Sperling & Kupfer
10 righe da pagina 325:

Sapeva che Ursula lo stava guardando.A differenza sua lei non si nascondeva. Lo aveva osservato, all'inizio divertita, poi concentrata sul movimento delle mani, sulla carnosità delle labbra, sulla fronte sudata, di cui riusciva a intuire il profilo percorrendogli le tempie, gli zigomi, il mento. E anche lei sudava, anche lei riusciva a sentire la morbidezza dell'impasto.Santiago aprì una rete di limoni e grattò la scorza fino ad ottenerne un mucchietto. così appuntito e solitario da sembrare un pube dorato. Lo osservo' con venerazione come se stesse ammirando un paesaggio che poteva sminuzzare tra le mani, succhiare, annusare. E così fece. Lei non aveva mai visto nessuno cucinare così; quel rituale le faceva desiderare di mangiarsi il cuoco invece del dolce. Non aveva mai visto nessuno cucinare con tanto amore, un amore solido, liquido , gassoso; un amore che attraversava il cortile e ingigantiva le corolle delle petunie, trasformando il davanzale della finestra in una selva che si faceva strada verso l'inevitabile.

inviato il 16/12/2011
Nei segnalibri di:

La vita segreta delle api

immagine copertina
Sue Monk Kidd
La vita segreta delle api
Tradotto da Paola Frezza Pavese
Mondadori 2006
10 righe da pagina 248:

Sapere può essere una maledizione. Avevo scambiato un mucchio di bugie con un mucchio di verità: cosa pesava di più? Che cosa era più faticoso portarsi in giro? Una domanda ridicola, peraltro, perché una volta saputa la verità non si può tornare a riprendere la propria valigia di menzogne. Pesante o meno, la verità resta per sempre.
Nella casa del miele, August aspettò che mi infilassi sotto le lenzuola, poi si chinò a baciarmi sulla fronte.
"Tutti, sulla faccia della terra, commettono errori Lily. Tutti, senza eccezioni. Siamo umani. Tua madre ha commesso un errore terribile, ma ha cercato di rimediare."
"Buonanotte" dissi, girandomi su un fianco.
"Non c'è niente di perfetto" mi disse dalla soglia. "C'è solo vita."

inviato il 08/12/2011
Nei segnalibri di:

Commenti

aggiungo segnalibro

Dell'amore e di altri demoni

immagine copertina
Gabriel García Márquez
Dell'amore e di altri demoni
Tradotto da Angelo Morino
Oscar Mondadori - Classici Moderni 2011
10 righe da pagina 112:

Cayetano prese la mano di Sierva Maria e se la poso' sul cuore. Lei vi senti' dentro il fragore della sua bufera. "Sono sempre cosi" disse lui.
E senza lasciare tempo al panico si libero' della materia torbida che gli impediva di vivere. Le confesso' che non passava un istante senza pensare a lei, che tutto quanto mangiava e beveva aveva il sapore di lei, che la vita era lei a ogni ora e ovunque, come solo Dio aveva il diritto di esserlo, e che il godimento supremo del suo cuore sarebbe stato morire con lei.

inviato il 06/12/2011
Nei segnalibri di:

Commenti

che bel libro...io a volta ancora ci penso e ne sono commossa...come per tutto quelle che ho letto di Gabo...

Non so perche' la copertina del mio libro non si vede... come posso riprovare a caricarla nuovamente?

aggiungo segnalibro

Bellissimo questo libro! Mi servirebbero cento righe per scrivere le fantastiche frasi che mi hanno colpita... e non l'ho ancora finito! Grande Gabo.

Harry Potter e i doni della morte

J.K. Rowling
Harry Potter e i doni della morte
Salani
10 righe da pagina 632:

“Dopo tutto questo tempo?” “Sempre” rispose Piton.
[…]
“Non ucciderai nessun altro questa notte”. Ribatté Harry. “Non potrai uccidere nessuno di loro, mai più. Non capisci? Ero pronto a morire per impedirti di fare del male a queste persone” “ma non l’hai fatto!” “era mia intenzione,ed è questo che importa. Ho fatto quello che ha fatto mia madre. Sono protetti da te. Non hai notato che nessuno dei tuoi incantesimi funziona su di loro?Non puoi torturarli. Non puoi toccarli”[…] “Severus Piton non era tuo. Piton era di Silente, di Silente dal momento in cui hai cominciato a dare la caccia a mia madre. E non te ne sei mai accorto, per via della cosa che non puoi capire. Non hai mai visto Piton evocare un Patronus, vero Riddle? Il Patronus di Piton era una cerva, come quello di mia madre, perché lui l’ha amata per tutta la vita, da quando erano bambini".

inviato il 08/12/2011
Nei segnalibri di:

Commenti

Manca la copertina! :P

splendido...

il senso di Harry Potter, riassunto in 10 righe..

Orgoglio e pregiudizio

immagine copertina
Jane Austen
Orgoglio e pregiudizio
Tradotto da Fernanda Pivano
Einaudi 2007
10 righe da pagina 10:

Il cognato, Mr Hurst, aveva semplicemente l'aria del signore, ma l'amico, Mr Darcy, attirò presto l'attenzione di tutta la sala per l'alta figura elegante, i bei lineamenti, il
nobile portamento e la voce, che circolava già cinque minuti dopo il suo ingresso, riguardo a una rendita annua di diecimila sterline.

inviato il 08/12/2011
Nei segnalibri di:

Commenti

Love it!

Il libro è ...

Il libro è ... 6 years 32 settimane fa

Il libro è la via più bella e semplice per tendere verso l'infinito...

Dell'amore e di altri demoni

Dell'amore e di altri demoni 6 years 45 settimane fa

che bel libro...io a volta ancora ci penso e ne sono commossa...come per tutto quelle che ho letto di Gabo...

Harry Potter e i doni della morte

Harry Potter e i doni della morte 6 years 45 settimane fa

splendido...

GIOCO - Riga 10

GIOCO - Riga 10 6 years 45 settimane fa

- Prima di tutto, vorrei consegnarle questo prezioso oggetto... (Tutti i figli di Dio danzano - Murakami Haruki)

GIOCO - Riga 10 7 years 8 settimane fa

esistevano altri cani. A volte, quando eravamo fuori a caccia, ci... (Dalla parte di Bailey - W. B. Cameron)

L'ombra del vento

L'ombra del vento 7 years 6 settimane fa

Sono Strawberry!!! Che bello questo passaggio!! :')

L'amore ai tempi del colera

L'amore ai tempi del colera 7 years 7 settimane fa

grandissimo Gabo!

L'ombra del vento

L'ombra del vento 7 years 7 settimane fa

E chi se lo dimentica più questo momento!

Nel segno della pecora

Nel segno della pecora 7 years 8 settimane fa

verissimo!!

Kafka sulla spiaggia

Kafka sulla spiaggia 7 years 41 settimane fa

Grande Murakami!! Kafka sulla spiaggia finora è il suo libro che mi è piaciuto di più!

© 10righedailibri 2015

partner tecnologico

 

Privacy Policy