Accedi da qui per inserire le tue 10 righe

Per inserire le tue 10 righe registrati oppure effettua il login
Richiedi una nuova password

Pagina di saiglia.alessandro

La città di Adamo

immagine copertina
Giorgio Nisini
La città di Adamo
Fazi Editore 2011
10 righe da pagina 182:

Il divano Boa era lì come un vero e proprio essere tentatore. Non c’era attorno a esso la freddezza patinata che avvertivo nella villa della prima immagine, o che ipotizzavo nello showroom di Ludovica, o in qualsiasi altro spazio vuoto in cui poteva essere collocato. No, lì, nel verde selvatico del bosco, in totale contrasto con il colore blu elettrico del suo velluto, quel meraviglioso oggetto da night – perché innegabilmente faceva pensare a un oggetto da night – sembrava essere nel suo habitat naturale.Sì, la capivo mia moglie, ancora una volta capivo la sua mania di voler far sesso su un mobile di design ...Link per leggere le prime 37 pagine del librohttp://www.10righedailibri.it/prime-pagine/città-adamo

inviato il 22/02/2011
Nei segnalibri di:

Commenti

Grazie ancora per i voti ricevuti, adesso proporrei che al posto del libro incentivo, fate le librerie incentivo, perchè se continuo a vincere così tra poco ne avrò bisogno, ahahahaha. Scherzi a parte, i miei ringraziamenti vanno in particolare a 10 righe dai libri e a tutti gli editori che aderiscono e quindi ci fanno questi bellissimi regali :-))

Complimenti, vinci il libro incentivo a pari merito : )
Enrico

forza Ale!!

La vita segreta dei maschi

immagine copertina
Cristina de Brand
La vita segreta dei maschi
Alberto Castelvecchi 2010
10 righe da pagina 211:

Tengo gli occhi chiusi e fantastico di fare sesso con un bel figo, quando il grasso Rospo calvo che mi sta sopra mi strappa dalla mia fantasia per riportarmi bruscamente alla realtà:" Dai, puttana, godi!". Per un attimo credo di aver frainteso, ma poco dopo:" Godi, bella troia!". A fatica resisto alla tentazione di spingerlo via, rivestirmi e andarmene sbattendo la porta. Non sono tanto le frasi a scandalizzarmi quanto la mancanza di sensibilità nell'usarle in quella situazione.
Qui potete leggere le prime 37 pagine del libro
http://www.10righedailibri.it/prime-pagine/vita-segreta-dei-maschi

inviato il 16/02/2011
Nei segnalibri di:

Commenti

Si rilegge volentieri, è un libro che non stufa mai!

é una storia che ti prende all´improvisso e ti fa riflettere !!! complimenti !!!

Ho letto queste tue righe con attenzione nel scoprire un libro nuovo e dal contenuto davvero eccentrico nei modi e nella forma, credo che la curiosità mi porterà a scroprirne di più sul contenuto, grazie per averlo postato;O)

anche io aspetto con ansia il prossimo.questo libro mi è piaciuto. è stata descrittiva ma non volgare, molto spiritosa. un argomento difficile da trattare con tatto ed eleganza e rimanere sincera. mi è piaciuto veramente. brava cristina.al prossimo e a presto.mary

Questo libro é strano, ma incuriosisce!

Sto scprendo adesso questo libro, grazie!

Sono stracontento di aver letto questo libro. è scritto con molta classe e ,nonostante l'argomento non proprio facilissimo da trattare, con molta ironia.

Divertentissimo!!! Il mio capitolo
preferito: lo schiavo :) buona lettura a tutti!!!

Siete tutti molto felici di averlo letto a quanto pare, e io sono felice che queste 10 righe abbiano dato modo a molti di voi di conoscere e apprezzare questo libro di Cristina de Brand, sperando che ci dia la possibilità di leggere anche il prossimo, che aspettiamo con ansia, soprattutto io che devo pubblicare le 10righe...

Bellissimo, grazie per il consiglio.

il bacio di mezzanotte

immagine copertina
Lara Adrian
il bacio di mezzanotte
zorro editore
10 righe da pagina 137:

Abbassò lo sguardo,fissando in silenzio il delicato fagotto di quella donna calda e bellissima avvolta attorno a lui in una deliziosa condizione di quasi completa nudità. Non poteva aver avuto alcun sentore del mondo pericoloso in cui adesso era invischiata... sopratutto da parte del letale vampiro che la teneva ora contro di se.[...] Il fievole profumo di Gabrielle bastava a fargli ribollire il sangue in modo pericoloso. Le accarezzò il collo e la spalla,cercando di ignorare la pulsazione regolare sotto le dita. Doveva lottare come un forsennato per reprimere il ricordo dell'ultima volta che era stato con lei o il bisogno folle di farla di nuovo sua.

inviato il 03/01/2011
Nei segnalibri di:

© 10righedailibri 2015

partner tecnologico

 

Privacy Policy