Accedi da qui per inserire le tue 10 righe

Per inserire le tue 10 righe registrati oppure effettua il login
Richiedi una nuova password

Pagina di gemyj92

A piedi nudi nell'erba

immagine copertina
Susan Mallery
A piedi nudi nell'erba
Tradotto da Elisabetta Lavarello
Harlequin Mondadori 2012
10 righe da pagina 186:

Carly indicò un fascio di fogli. “Ho esaminato l’inventario e ho segnato quello che si vende bene e quello che è una causa persa.”
“C’è una colonna per gli orrori? Perché c’è un sacco di roba orripilante, qui.”
“Fammi indovinare. Detesti tutto quello che ha sopra delle margherite.”
“Tanto per cominciare. Almeno le more sostengono l’economia dell’isola.”
“Le margherite sono graziose.”
“Le more si mangiano.”
“Le cose hanno un valore solo se sono commestibili? Questo mette in brutta luce la locale squadra di baseball.”
Michelle rise. “Un paio di giocatori sono abbastanza carini da essere mangiati di baci. Conta, questo?”
“Dovrebbe.” Carly tornò a concentrarsi sui fogli.

inviato il 25/03/2013
Nei segnalibri di:

Lady Susan

immagine copertina
Jane Austen
Lady Susan
Tradotto da Daniela Paladini
Newton Compton Editori 2013
10 righe da pagina 28:

Ella è davvero molto attraente, e se tu mi domandassi dove risiede il fascino di una signora non più giovane, dovrei dal canto mio ammettere che di rado ho incontrato una donna bella quanto Lady Susan. E’ di un biondo delicato, ha begli occhi grigi e ciglia scure e, dal suo aspetto, nessuno le darebbe più di venticinque anni, anche se in realtà deve averne dieci di più.
Sebbene avessi sempre sentito dire che era bella, non ero certo incline ad ammirarla, tuttavia non posso non accorgermi che in lei si fondono, in maniera straordinaria, bellezza classica, grazia e vivacità.
(Lettera 6. Mrs Vernon a Mr De Courcy)

inviato il 28/03/2013
Nei segnalibri di:

La metamorfosi

immagine copertina
Franz Kafka
La metamorfosi
Tradotto da Giulio Schiavoni
Biblioteca Universale Rizzoli 1997
10 righe da pagina 83:

Non si erano concesse molto riposo e rientrarono subito; Grete aveva messo un braccio intorno alla vita della madre, e la reggeva quasi. “Allora, cosa portiamo via adesso?”, fece Grete guardandosi attorno. In quell’istante il suo sguardo incrociò quello di Gregor sulla parete. Probabilmente soltanto la presenza della madre la fece rimanere calma; chinò il viso verso di lei per impedirle di guardare intorno, e disse senza riflettere e tremando un pochino: “Vieni! Perché non torniamo ancora un momento nel tinello?”. L’intenzione di Grete fu subito chiara a Gregor: ella voleva mettere al sicuro la madre e poi cacciare giù lui dalla parete. Ebbene, che provasse pure! Lui se ne stava sul suo quadro e non mollava la presa. Piuttosto, sarebbe saltato in faccia alla sorella.

inviato il 07/04/2013
Nei segnalibri di:

Commenti

Partecipo al Giuoco domenicale #22: K. http://scrivi.10righedailibri.it/giuoco-domenicale-22-kafka

Il circo della notte

immagine copertina
Erin Morgenstern
Il circo della notte
Tradotto da Marinella Magrì
Mondadori 2012

Poco prima che la luce scompaia del tutto, i lunghi raggi arrossati del sole mutano ogni cosa incendiandola. Il passaggio dal fuoco al crepuscolo è più rapido di quanto Bailey si aspettasse. Di colpo le luci del circo si accendono su ogni tendone, accolte dagli "ohh" e dagli "ahh" di alcuni, mentre altri sussultano sorpresi quando l'enorme insegna sul cancello prende a crepitare e a sparare scintille. Lui non sa trattenere il sorriso all'apparire della scritta completa, risplendente come un faro: LE CIRQUE REVÈS.

inviato il 12/04/2013
Nei segnalibri di:

Le streghe di East End

immagine copertina
Melissa De La Cruz
Le streghe di East End
Tradotto da Andrea Bruno
Leggereditore 2011
10 righe da pagina 68:

Gli mancava più che mai e pensava a lui ogni giorno. Era quello il problema della maternità, non solo ti faceva ingrassare e venire delle rughe di preoccupazione sulla fronte, ma l’amore che sentivi - l’amore per i propri figli, veemente, che consuma - era come una lama affilatissima e bellissima. Le entrava dritta nel cuore. Suo figlio era vivo da qualche parte, ma avrebbe anche potuto essere morto dato che non lo avrebbe mai più riavuto indietro. Gliel’avevano strappato via. Era la peggiore condanna che una madre dovesse subire, e proprio per quello le era stata inflitta.
Il suo meraviglioso bambino, il più felice dei figli, il cui sorriso era il sole, la cui luce illuminava tutto il mondo. Era vero quello che dicevano a proposito delle madri e dei figli maschi: era un legame speciale, un patto di mutua ammirazione.

inviato il 12/05/2013
Nei segnalibri di:

Commenti

Partecipo al Giuoco domenicale #26: 10 righe per la mamma
http://scrivi.10righedailibri.it/giuoco-domenicale-26-10-righe-la-mamma

Con te e senza te

immagine copertina
Osho
Con te e senza te
Oscar Mondadori 2012
10 righe da pagina 316:

Segui il sentiero dell'amore e un giorno, all'improvviso, vedrai che la meditazione sarà sbocciata in te con migliaia di fiori di loto bianco, e non hai fatto nulla per averli: eri intento a fare qualcos'altro e sono sbocciati. Quando l'amore o la devozione arrivano al culmine, la meditazione fiorisce, e lo stesso accade sul sentiero della meditazione. Scordati completamente dell'amore o della devozione, diventa semplicemente consapevole, siedi in silenzio, godi del tuo essere: è tutto. Sii con te stesso: non c'è altro. Impara a essere solo, e ricorda: una persona che sa essere sola non è mai isolata. Le persone che non sanno essere sole sono isolate.

inviato il 18/03/2013
Nei segnalibri di:

Commenti

Partecipo Allora un libro su http://scrivi.10righedailibri.it/allora-un-libro-gioco-libri-incentivo

La coscienza di Zeno

immagine copertina
Italo Svevo
La coscienza di Zeno
tascabili economici newton 1997
10 righe da pagina 395:

Adesso che son qui ad analizzarmi, sono colto da un dubbio: che io forse abbia amato tanto la sigaretta per poter riversare su di essa la colpa della mia incapacità? Chissà se cessando di fumare io sarei divenuto l'uomo ideale e forte che m'aspettavo? Forse fu tale dubbio che mi legò al mio vizio perchè è un modo comodo di vivere quello di credersi grande di una grandezza latente. Io avanzo tale ipotesi per spiegare la mia debolezza giovanile, ma senza una decisa convinzione. Adesso che sono vecchio e che nessuno esige qualche cosa da me, passo tuttavia da sigaretta a proposito, e da proposito a sigaretta. Che cosa significano oggi quei propositi? Come quell'igienista vecchio, descritto dl Goldoni, vorrei morire sano dopo essere vissuto malato tutta la vita?

inviato il 18/03/2013
Nei segnalibri di:

Commenti

Ciao! Le tue 10 righe sono state scelte da L'asino d'oro Editore all'interno del gioco "Allora un libro": ti viene quindi assegnato un libro incentivo! http://scrivi.10righedailibri.it/allora-un-libro-gioco-libri-incentivo.
Manda una mail a libroincentivo@10righedailibri.it indicando un recapito e specificando che hai vinto un libro in "Allora un libro" :)

Partecipo Allora un libro su http://scrivi.10righedailibri.it/allora-un-libro-gioco-libri-incentivo

Non buttiamoci giù

immagine copertina
Nick Hornby
Non buttiamoci giù
Ugo Guanda Editore
10 righe da pagina 197:

Come uomo non sono mai stato dei più introspettivi, e non lo dico per giustificarmi. Si potrebbe arguire che gran parte dei guai di questo mondo sono provocati dall'introspezione. E non mi riferisco a cose come la guerra, la fame, le malattie o la criminalità violenta: no, non quel genere di problemi. Penso piuttosto alle provocazioni dei giornali, agli ospiti strappalacrime dei talkshow e via dicendo. Però ora vedo che è difficile tenere a bada l'introspezione quando uno non ha nient'altro da fare che mettersi a sedere e pensare a se stesso. Puoi anche cercare di pensare agli altri, immagino, ma gli altri a cui tentavo di pensare io tendevano a essere persone che conoscevo, e pensare alle persone che conoscevo aveva il solo effetto di riportarmi indietro, a dove non volevo essere.

inviato il 18/03/2013
Nei segnalibri di:

Commenti

Partecipo Allora un libro su http://scrivi.10righedailibri.it/allora-un-libro-gioco-libri-incentivo

Invisible monsters

immagine copertina
Chuck Palahniuk
Invisible monsters
Piccola Biblioteca Oscar Mondadori 2010
10 righe da pagina 197:

Siamo intrappolati nella nostra cultura, nel fatto che siamo esseri umani su questo pianeta con i cervelli che abbiamo, e due braccia e due gambe come tutti. Siamo così intrappolati che qualsiasi via d'uscita riusciamo a immaginare è solo un'altra parte della trappola. Qualsiasi cosa vogliamo, siamo ammaestrati a volerla.

inviato il 18/03/2013
Nei segnalibri di:

Commenti

Partecipo Allora un libro su http://scrivi.10righedailibri.it/allora-un-libro-gioco-libri-incentivo

S.O.S. Amore

immagine copertina
Federica Bosco
S.O.S. Amore
Newton Compton editori 2009
10 righe da pagina 242:

Una volta qualcuno mi ha scritto:"In amore non essere un mendicante,sii un imperatore. Dà e resta semplicemente a vedere che cosa accade..". Credo che volesse dire che l'amore che dai non va mai sprecato, e che ci vuole molta pazienza per vedere i suoi frutti sbocciare, perché è l'unica pianta di cui non si conosce il momento della fioritura. E'una pianta difficile da accudire, richiede una devozione costante, con il sole o con la pioggia.Possono volerci anni, a volte tutta una vita di cure quotidiane, per poterla vedere fiorire, senza averne peraltro la certezza.Ma vale la pena tentare,perché un giorno qualunque,magari quando il cielo è cupo e il vento soffia freddo, immensi fiori rossi si schiuderanno cominciando a spargere un profumo mai sentito prima, un aroma che fa perdere la testa e che ripaga di tutti i sacrifici e la fatica fatta. E vale la pena vivere la vita, anche solo per sentire quel profumo una sola volta.

inviato il 19/03/2013
Nei segnalibri di:

Commenti

insonnia!!!

ancora non dormi? :)

Partecipo a Righe notturne + link http://scrivi.10righedailibri.it/righe-notturne

Il libro è ...

Il libro è ... 4 years 47 settimane fa

Il libro è modo strano, un po' sogno, un po' realtà rielaborata.

Il libro è ... 5 years 2 settimane fa

Un libro può essere una dolce evasione dalla realtà, fonte d'informazione ed anche causa di tante nuove domande; si, un libro è tante cose. E' un po' come un foglio bianco, la direzione presa dipende dall'inchiostro della vita.

© 10righedailibri 2015

partner tecnologico

 

Privacy Policy