Accedi da qui per inserire le tue 10 righe

Per inserire le tue 10 righe registrati oppure effettua il login
Richiedi una nuova password

Pagina di Fairy Rain

Storie Artigiane

immagine copertina
Massimo Del Papa
Storie Artigiane
Smashwords Inc.
10 righe da pagina 83:

"E' stata una bella vita" dice Olga, e incudini ciclopiche, bombole come missili fermi per l'eternità, un vecchio forno col carbone spento chissà quando ("Ma se vuoi funziona ancora"), un maglio scrostato, un serbatoio superbamente arrugginito che potrebbe benissimo finire sulla copertina di un disco di Tom Waits. Tra questa poesia di archeologia industriale, un gattino dà la caccia a una cavalletta, la lascia saltare un po' poi la riacchiappa, è eterno e invincibile l'istinto predatore dei gatti. Come la libertà. Il bello di essere artigiano è questo, di avere una passione che nessuno può fermare perché coincide con la vita e, un bel giorno, tutto diventa ricordo ma il ricordo sei tu, non una dimensione fredda, estranea, da lasciare alle 5 di sera scattando via verso la macchinetta che ti imprigiona nello smog. Un bel giorno, tu sei la tua eredità.

inviato il 26/03/2017
Nei segnalibri di:

Il fuoco dell'inferno

immagine copertina
Ann Aguirre
Il fuoco dell'inferno
Delos Books
10 righe da pagina 225:

Il tuono di quel temporale fantasma riecheggiò per la terza volta.
Mettere piede fuori dalle protezioni della casa mi causò un formicolio: mi sentivo indifesa, non solo per i piedi nudi, ma per la cosa che ci osservava nell'ombra della foresta, un nero più cupo della notte e dell’assenza di luce.
C’era un odore singolare, pesante e nauseabondo, come quello dell’acqua stagnante di un laghetto diventata nera e verdastra per le creature che ci morivano; l'accompagnava un senso di pressione, come se fossimo a miglia di profondità nell'oceano. La cosa ci osservava e ascoltava con una passività preoccupante e inspiegabile.
Quando ci disponemmo in cerchio, restando in piedi per poter scappare in caso di emergenza, pensai banalmente che, con Shannon e Jesse, la squadra di Scooby-Doo era al completo. Butch ci guardava dalla soglia di casa, non così stupido da venire a vedere che idiozia stessimo commettendo, ma la necessità ebbe la meglio sulla prudenza.

inviato il 26/03/2017
Nei segnalibri di:

Io Tu Noi Lucio - Le canzoni non comuni per i giorni comuni di Lucio Battisti

immagine copertina
10 righe da pagina 24:

I dischi di Battisti sono italiani ma non suonano italiano, l'approccio dei musicisti, lui per primo, è diverso, è piuttosto anglosassone e Lucio non scimmiotta nessuno, non insegue nessuno, impone se stesso e per i suoi session men, tutta gente esperta, musicisti che hanno gruppi in proprio, non è sempre facile stargli dietro. L'Italia va a rovescio nella sua rincorsa alla modernità e la musica di Battisti sposa futuro e retaggio per dar luce a qualcosa che non c'era. Sono passati i Natali d'oro, questi sono inverni di nebbia, di bande criminali come la Cavallero, che imperversano mitra in pugno, anni compressi, fiumi di genti che tracimano dalle province sui treni nelle fabbriche, nelle scuole, le università, dallo stadio di san Siro, derby epici, Rivera e Mazzola, e poi, finito tutto, l'immensa tristezza metropolitana che s'inscatola nei tram, torna nell'alveare delle case popolari, si prepara a un'altra settimana di calvario mentre sogna di fuggire non sa dove, forse sulla luna. 20 luglio 1969, il razzo sparato da Houston, Texas, conclude il suo cammino approdando nel Mare della

inviato il 08/08/2016
Nei segnalibri di:

Commenti

Data di pubblicazione: 30 luglio 2016 - pag. 24

ALI PER VOLARE. Scontri di un supereroe al quadrato

immagine copertina
Massimo Del Papa
ALI PER VOLARE. Scontri di un supereroe al quadrato
Smashwords Inc.

“Gli do una sculacciata e vengo giù”. Muhammad Ali ha sempre amato le iperboli da rockstar. Ma un'ora dopo, scende dal ring e non è più lui. La sculacciata l'ha data, ma quella che ha ricevuto in cambio lo ha menomato, ha fulminato sinapsi, ha acceso i cortocircuiti della sindrome di Parkinson. Non devi fare incazzare uno come Joe Frazier, che ha quasi staccato un occhio a una roccia come George Chuvalo, non devi provocarlo per anni e poi dire che vai lì a sculacciarlo. Quello dice cose terribili, molto prima di Tyson, che gliele copierà pari pari: “Non voglio buttarlo giù, voglio colpirlo, allontanarmi e vederlo ferito. Voglio il suo cuore”. E mantiene. Quello ti ammazza. E infatti Frazier resuscita quella mattina del 1975 nella sauna umida dell'Araneta Coliseum di Manila, mattina d'orrore, di resa dei conti, di giorno del Giudizio, di Dies Irae, resuscita dalle sue ceneri e la sua furia punisce per sempre un Ali ormai insopportabile, totemico, semidivino: dopo il trionfo improbabile e apocalittico di appena un anno prima sul colosso George Foreman...

inviato il 09/06/2016
Nei segnalibri di:

Commenti

Edizione agg.ta 2016 e pagina 9. :)

Ciao, anno e pagina da cui hai tratto le tue 10righe. Grazie!

Harry Potter e i Doni della Morte

immagine copertina
J. K. Rowling
Harry Potter e i Doni della Morte
Salani

Silente aprì gli occhi. Piton era sconvolto.
« L'hai tenuto in vita solo perché possa morire al momento giusto? »
« Non esserne stupito, Severus. Quanti uomini e donne hai visto morire? »
« Di recente, solo quelli che non sono riuscito a salvare » rispose Piton. Si alzò. « Tu mi hai usato ».
« Sarebbe a dire? »
« Ho fatto la spia per te, ho mentito per te, ho corso rischi mortali per te. Credevo che servisse a proteggere il figlio di Lily Potter. Adesso mi dici che l'hai allevato come una bestia da macello... »
« Ma è commovente, Severus » osservò Silente, serio. « Ti sei affezionato a lui, dopotutto? »
« A lui? » urlò Piton. « Expecto Patronum! »
Dalla punta della sua bacchetta affiorò la cerva d'argento: atterrò sul pavimento dell'ufficio, fece un balzo e si tuffò fuori dalla finestra. Silente la guardò volar via e quando il suo bagliore argenteo svanì si rivolse a Piton, con gli occhi pieni di lacrime.
« Dopo tutto questo tempo? »
« Sempre » rispose Piton.

inviato il 09/06/2016
Nei segnalibri di:

Commenti

Ciao, anno, pagina e traduttore. Grazie !

KEEF. Ritratto di Keith Richards a colpi di riff

immagine copertina
Massimo Del Papa
KEEF. Ritratto di Keith Richards a colpi di riff
Smashwords Inc. 2015
10 righe da pagina 1:

Chi guarda un film, che so, degli anni Ottanta, è destinato a sperimentare il disagio del se stesso perduto. Disagio e nostalgia: altre divise, colori, altri strumenti. Dio mio, quanta vita è passata. I rolling Stones no. Keith Richards no: la sua faccia ha cambiato mille aspetti, s'è devastata, incartapecorita, appesantita di orpelli, ma resta sempre una luce negli occhi, sempre un filo a congiungere quelle epoche. Nel 2015, i Rolling Stones hanno inaugurato il primo concerto via Periscope, la nuovissima app che consente, via Twitter, di filmarsi e trasmettersi in diretta sulla rete. Il concerto, a Los Angeles, eseguiva l'intero album Sticky Fingers, in via di ripubblicazione dopo 44 anni. Tra Periscope e l'Ed Sullivan Show corre l'intera parabola della ricostruzione capitalista, delle crisi stanziali, poi globali, della finanza liquida, della realtà virtuale e dei dispositivi che ti fanno portare il mondo in una mano.

inviato il 20/09/2015
Nei segnalibri di:

Commenti

Grazie : )

Data di pubblicazione: 18 settembre 2015

Pride and Prejudice

immagine copertina
Jane Austen
Pride and Prejudice
Egerton
10 righe da pagina 1:

It is a truth universally acknowledged, that a single man in possession of a good fortune, must be in want of a wife.
However little known the feelings or views of such a man may be on his first entering a neighbourhood, this truth is so well fixed in the minds of the surrounding families, that he is considered the rightful property of some one or other of their daughters.

inviato il 20/09/2015
Nei segnalibri di:

Commenti

Thank you : )

No, I haven't. I read it online.

Do you have the first publication?

First pubblication 1813

What is the year of publication? :)

FOTTUTO - 25 anni di giornalismo da Fuori

immagine copertina
Massimo Del Papa
FOTTUTO - 25 anni di giornalismo da Fuori
Smashwords Inc.
10 righe da pagina 353:

Vorrei tanto che questo libro fosse bianco, vorrei non avere nulla da raccontare perché in tutti i miei ricordi c'è solo dolore. Vuoto e dolore. Speravo di tenere compagnia, ma non ho conosciuto altro che sorrisi frantumati. Non ho mai visto un sole sorgere per quello che era, l'ho sempre guardato rimpiangendo quelle poche cose che riempiono una vita e senza le quali una vita non ha senso. Il canto del fermento mattutino fuori dalla finestra. Una casa da crescere. Un lavoro davvero. Un figlio da adottare, per raccontargli tutto. Vuoto e dolore. Il dolore di sentire un filo d'erba crescere, oggi come quando quel bambino dalla magliettina a righe correva a perdifiato lungo la via scandita dagli alberi e raggiungeva il futuro.

inviato il 04/05/2015
Nei segnalibri di:

Commenti

Ciao, data di pubblicazione: 30 aprile 2015!

Ciao Fair, scrivi qui nei commenti l'anno di pubblicazione grazie....

Sei il mio sole anche di notte

immagine copertina
Amy Harmon
Sei il mio sole anche di notte
Newton Compton
10 righe da pagina 523:

«La vera bellezza, quella che non svanisce e non crolla, ha bisogno di tempo. Di fatica. Di una resistenza incredibile. È la goccia lenta a creare una stalattite, il tremito della Terra a dare origine alle montagne, il continuo infrangersi delle onde a spezzare le rocce e smussare i margini più aspri. E dalla violenza, dalla foga, dalla furia dei venti, dal rombo delle acque, emerge qualcosa che è migliore, qualcosa che altrimenti non sarebbe mai esistito. Per questo noi resistiamo. Abbiamo fede che esista uno scopo più elevato. Speriamo in qualcosa che non possiamo vedere. Crediamo che ci sia un insegnamento nella perdita, che ci sia potere nell'amore, e che dentro di noi ci sia il potenziale di una bellezza tanto magnifica che i nostri corpi non possono contenerla»

inviato il 04/05/2015
Nei segnalibri di:

Commenti

Data di pubblicazione: 19 marzo 2015

Ciao, trascrivi qui nei commenti l'anno di pubblicazione... Grazie! :-)

Amy Harmon (Born, 17 Settembre 1968)

Il Mare Sulle Labbra - Affettuoso ricordo di Rino Gaetano in un singolo atto

immagine copertina
10 righe da pagina 65:

Sei anni, non uno di più, per crescere velocemente rimanendo se stesso; ma la musica no, le canzoni di Rino si dibattevano per diventare più raffinate, più credibili, più autorevoli senza rinunciare a quell'immediatezza così particolare, unica e struggente. E lui che cercava di tenerle per la coda, di non farsele scippare da etichette, musicisti, produttori, perfino dal pubblico. Sei anni per vivere e morire, per sparire una notte di giugno a un passo dal matrimonio, lasciando tutti a bocca aperta ad inghiottire lacrime. Ma così giovane, così fragile, così lui, s'era conquistato l'affetto dei rivali più affermati. “E' il giorno più brutto dalla morte di mia nonna” piange Antonello Venditti al funerale. Ed è una cosa bellissima da dirsi, una poesia tutta umana e popolare. Oggi Rino Gaetano sarebbe un artista vissuto, non possiamo sapere cosa sarebbe diventato ma sappiamo cosa sarebbe rimasto. Un vecchio ragazzo con gli occhi pieni di sale e il mare sulle labbra.

inviato il 03/03/2015
Nei segnalibri di:

Commenti

Grazie :)

La data di edizione è 28 febbraio 2015! :)

Ciao Fairy Rai... anno di edizione! ;)

Storie Artigiane

immagine copertina
Massimo Del Papa
Storie Artigiane
Smashwords Inc.
10 righe da pagina 83:

"E' stata una bella vita" dice Olga, e incudini ciclopiche, bombole come missili fermi per l'eternità, un vecchio forno col carbone spento chissà quando ("Ma se vuoi funziona ancora"), un maglio scrostato, un serbatoio superbamente arrugginito che potrebbe benissimo finire sulla copertina di un disco di Tom Waits. Tra questa poesia di archeologia industriale, un gattino dà la caccia a una cavalletta, la lascia saltare un po' poi la riacchiappa, è eterno e invincibile l'istinto predatore dei gatti. Come la libertà. Il bello di essere artigiano è questo, di avere una passione che nessuno può fermare perché coincide con la vita e, un bel giorno, tutto diventa ricordo ma il ricordo sei tu, non una dimensione fredda, estranea, da lasciare alle 5 di sera scattando via verso la macchinetta che ti imprigiona nello smog. Un bel giorno, tu sei la tua eredità.

inviato il 26/03/2017
Nei segnalibri di:

Il fuoco dell'inferno

immagine copertina
Ann Aguirre
Il fuoco dell'inferno
Delos Books
10 righe da pagina 225:

Il tuono di quel temporale fantasma riecheggiò per la terza volta.
Mettere piede fuori dalle protezioni della casa mi causò un formicolio: mi sentivo indifesa, non solo per i piedi nudi, ma per la cosa che ci osservava nell'ombra della foresta, un nero più cupo della notte e dell’assenza di luce.
C’era un odore singolare, pesante e nauseabondo, come quello dell’acqua stagnante di un laghetto diventata nera e verdastra per le creature che ci morivano; l'accompagnava un senso di pressione, come se fossimo a miglia di profondità nell'oceano. La cosa ci osservava e ascoltava con una passività preoccupante e inspiegabile.
Quando ci disponemmo in cerchio, restando in piedi per poter scappare in caso di emergenza, pensai banalmente che, con Shannon e Jesse, la squadra di Scooby-Doo era al completo. Butch ci guardava dalla soglia di casa, non così stupido da venire a vedere che idiozia stessimo commettendo, ma la necessità ebbe la meglio sulla prudenza.

inviato il 26/03/2017
Nei segnalibri di:

Io Tu Noi Lucio - Le canzoni non comuni per i giorni comuni di Lucio Battisti

immagine copertina
10 righe da pagina 24:

I dischi di Battisti sono italiani ma non suonano italiano, l'approccio dei musicisti, lui per primo, è diverso, è piuttosto anglosassone e Lucio non scimmiotta nessuno, non insegue nessuno, impone se stesso e per i suoi session men, tutta gente esperta, musicisti che hanno gruppi in proprio, non è sempre facile stargli dietro. L'Italia va a rovescio nella sua rincorsa alla modernità e la musica di Battisti sposa futuro e retaggio per dar luce a qualcosa che non c'era. Sono passati i Natali d'oro, questi sono inverni di nebbia, di bande criminali come la Cavallero, che imperversano mitra in pugno, anni compressi, fiumi di genti che tracimano dalle province sui treni nelle fabbriche, nelle scuole, le università, dallo stadio di san Siro, derby epici, Rivera e Mazzola, e poi, finito tutto, l'immensa tristezza metropolitana che s'inscatola nei tram, torna nell'alveare delle case popolari, si prepara a un'altra settimana di calvario mentre sogna di fuggire non sa dove, forse sulla luna. 20 luglio 1969, il razzo sparato da Houston, Texas, conclude il suo cammino approdando nel Mare della

inviato il 08/08/2016
Nei segnalibri di:

Commenti

Data di pubblicazione: 30 luglio 2016 - pag. 24

L'altro capo del filo

immagine copertina
Andrea Camilleri
L'altro capo del filo
Sellerio 2016
10 righe da pagina 26:

Sulo allura Livia si votò a taliarlo e con l’indici puntato verso il mare dissi:
"Che cos’è quel fagotto?".
"Quale?".
"Quella cosa nera che galleggia a sinistra, vicino al braccio del porto".
Montalbano fici dù passi avanti nella virandina e si misi a taliare attentamenti indove Livia ’ndicava.
Si nni stetti tanticchia accussì ’n silenzio. Po’ scinnì verso la pilaja.
"Tu resta qui" fici.
Il commissario s’avvicinò fino a dove potti dato che la libicciata si era mangiata ’na gran quantità di pilaja e s’appuiò a ’na varca rovisciata che il solito piscatori matutino aviva mittuto ’n sicurizza.
Stetti tanticchia a taliare e po’ tornò narrè lento lento verso la virandina.
I sò occhi erano stracangiati.
"No. Non è un fagotto" dissi

inviato il 06/06/2016
Nei segnalibri di:

Commenti

Andrea Calogero Camilleri (Porto Empedocle, 6 settembre 1925)

ALI PER VOLARE. Scontri di un supereroe al quadrato

immagine copertina
Massimo Del Papa
ALI PER VOLARE. Scontri di un supereroe al quadrato
Smashwords Inc.

“Gli do una sculacciata e vengo giù”. Muhammad Ali ha sempre amato le iperboli da rockstar. Ma un'ora dopo, scende dal ring e non è più lui. La sculacciata l'ha data, ma quella che ha ricevuto in cambio lo ha menomato, ha fulminato sinapsi, ha acceso i cortocircuiti della sindrome di Parkinson. Non devi fare incazzare uno come Joe Frazier, che ha quasi staccato un occhio a una roccia come George Chuvalo, non devi provocarlo per anni e poi dire che vai lì a sculacciarlo. Quello dice cose terribili, molto prima di Tyson, che gliele copierà pari pari: “Non voglio buttarlo giù, voglio colpirlo, allontanarmi e vederlo ferito. Voglio il suo cuore”. E mantiene. Quello ti ammazza. E infatti Frazier resuscita quella mattina del 1975 nella sauna umida dell'Araneta Coliseum di Manila, mattina d'orrore, di resa dei conti, di giorno del Giudizio, di Dies Irae, resuscita dalle sue ceneri e la sua furia punisce per sempre un Ali ormai insopportabile, totemico, semidivino: dopo il trionfo improbabile e apocalittico di appena un anno prima sul colosso George Foreman...

inviato il 09/06/2016
Nei segnalibri di:

Commenti

Edizione agg.ta 2016 e pagina 9. :)

Ciao, anno e pagina da cui hai tratto le tue 10righe. Grazie!

Harry Potter e i Doni della Morte

immagine copertina
J. K. Rowling
Harry Potter e i Doni della Morte
Salani

Silente aprì gli occhi. Piton era sconvolto.
« L'hai tenuto in vita solo perché possa morire al momento giusto? »
« Non esserne stupito, Severus. Quanti uomini e donne hai visto morire? »
« Di recente, solo quelli che non sono riuscito a salvare » rispose Piton. Si alzò. « Tu mi hai usato ».
« Sarebbe a dire? »
« Ho fatto la spia per te, ho mentito per te, ho corso rischi mortali per te. Credevo che servisse a proteggere il figlio di Lily Potter. Adesso mi dici che l'hai allevato come una bestia da macello... »
« Ma è commovente, Severus » osservò Silente, serio. « Ti sei affezionato a lui, dopotutto? »
« A lui? » urlò Piton. « Expecto Patronum! »
Dalla punta della sua bacchetta affiorò la cerva d'argento: atterrò sul pavimento dell'ufficio, fece un balzo e si tuffò fuori dalla finestra. Silente la guardò volar via e quando il suo bagliore argenteo svanì si rivolse a Piton, con gli occhi pieni di lacrime.
« Dopo tutto questo tempo? »
« Sempre » rispose Piton.

inviato il 09/06/2016
Nei segnalibri di:

Commenti

Ciao, anno, pagina e traduttore. Grazie !

Orgoglio e pregiudizio

immagine copertina
Jane Austen
Orgoglio e pregiudizio
Tradotto da Melania La Russa
Feltrinelli 2013
10 righe da pagina 157:

"Vieni qui, bimba," esclamò suo padre quando lei arrivò, "ti ho mandato a chiamare per un fatto di grande importanza. Ho sentito che Mr Collins ti ha fatto una proposta di matrimonio. È vero?"
Elisabeth rispose di sì.
"Benissimo; e dimmi, tu hai rifiutato quest'offerta?"
"Sì."
"Molto bene. Ora veniamo al punto. Tua madre insiste perché tu l'accetti. Non è così, Mrs Bennet?"
"Sì, o non vorrò mai più rivederla."
"Ti si presenta una triste alternativa, Lizzy. Da questo giorno diventerai un'estranea per uno dei tuoi genitori. Tua madre non vorrà rivederti mai più se non sposi Mr Collins, ed io se tu lo sposi."

inviato il 29/09/2015
Nei segnalibri di:

Commenti

righe che mi fanno pensare, sempre attuali !

Jane Austen (Steventon, 16 dicembre 1775)

KEEF. Ritratto di Keith Richards a colpi di riff

immagine copertina
Massimo Del Papa
KEEF. Ritratto di Keith Richards a colpi di riff
Smashwords Inc. 2015
10 righe da pagina 1:

Chi guarda un film, che so, degli anni Ottanta, è destinato a sperimentare il disagio del se stesso perduto. Disagio e nostalgia: altre divise, colori, altri strumenti. Dio mio, quanta vita è passata. I rolling Stones no. Keith Richards no: la sua faccia ha cambiato mille aspetti, s'è devastata, incartapecorita, appesantita di orpelli, ma resta sempre una luce negli occhi, sempre un filo a congiungere quelle epoche. Nel 2015, i Rolling Stones hanno inaugurato il primo concerto via Periscope, la nuovissima app che consente, via Twitter, di filmarsi e trasmettersi in diretta sulla rete. Il concerto, a Los Angeles, eseguiva l'intero album Sticky Fingers, in via di ripubblicazione dopo 44 anni. Tra Periscope e l'Ed Sullivan Show corre l'intera parabola della ricostruzione capitalista, delle crisi stanziali, poi globali, della finanza liquida, della realtà virtuale e dei dispositivi che ti fanno portare il mondo in una mano.

inviato il 20/09/2015
Nei segnalibri di:

Commenti

Grazie : )

Data di pubblicazione: 18 settembre 2015

Pride and Prejudice

immagine copertina
Jane Austen
Pride and Prejudice
Egerton
10 righe da pagina 1:

It is a truth universally acknowledged, that a single man in possession of a good fortune, must be in want of a wife.
However little known the feelings or views of such a man may be on his first entering a neighbourhood, this truth is so well fixed in the minds of the surrounding families, that he is considered the rightful property of some one or other of their daughters.

inviato il 20/09/2015
Nei segnalibri di:

Commenti

Thank you : )

No, I haven't. I read it online.

Do you have the first publication?

First pubblication 1813

What is the year of publication? :)

Zona pericolosa

immagine copertina
Lee Child
Zona pericolosa
Longanesi 2000
10 righe da pagina 359:

Le gru si ergevano, pronte a puntellare le mura meridionali della città contro il deserto rurale all'esterno. "Procediamo un passo alla volta", dissi alla fine. "Prima di tutto io te lo dimostrerò, ti farò vedere uno scatolone di condizionatori d'aria pieno di banconote da un dollaro, autentiche." "Davvero? E dove?" Gli lanciai un'occhiata. "Nel garage di Stoller", risposi. "Per amor del cielo, Reacher. Ma se è bruciato nell'incendio! E non c'era niente dentro, no? E se ci fosse stato qualcosa, la polizia e i vigili del fuoco se ne sarebbero accorti!"

inviato il 04/05/2015
Nei segnalibri di:

Commenti

Jim Grant (nato 29 Ottobre 1954), meglio conosciuto con il suo pseudonimo Lee Child.

Io Tu Noi Lucio - Le canzoni non comuni per i giorni comuni di Lucio Battisti

Io Tu Noi Lucio - Le canzoni non comuni per i giorni comuni di Lucio Battisti 49 settimane 3 giorni fa

Data di pubblicazione: 30 luglio 2016 - pag. 24

ALI PER VOLARE. Scontri di un supereroe al quadrato

ALI PER VOLARE. Scontri di un supereroe al quadrato 49 settimane 3 giorni fa

Edizione agg.ta 2016 e pagina 9. :)

Pride and Prejudice

Pride and Prejudice 1 year 43 settimane fa

No, I haven't. I read it online.

Pride and Prejudice 1 year 43 settimane fa

First pubblication 1813

KEEF. Ritratto di Keith Richards a colpi di riff

KEEF. Ritratto di Keith Richards a colpi di riff 1 year 43 settimane fa

Data di pubblicazione: 18 settembre 2015

Sei il mio sole anche di notte

Sei il mio sole anche di notte 2 years 10 settimane fa

Data di pubblicazione: 19 marzo 2015

FOTTUTO - 25 anni di giornalismo da Fuori

FOTTUTO - 25 anni di giornalismo da Fuori 2 years 10 settimane fa

Ciao, data di pubblicazione: 30 aprile 2015!

Il Mare Sulle Labbra - Affettuoso ricordo di Rino Gaetano in un singolo atto

Il Mare Sulle Labbra - Affettuoso ricordo di Rino Gaetano in un singolo atto 2 years 19 settimane fa

La data di edizione è 28 febbraio 2015! :)

Il Rompicoglioni - L'eredità perduta di Sergio Saviane

Il Rompicoglioni - L'eredità perduta di Sergio Saviane 2 years 35 settimane fa

Di niente! :)

Il Rompicoglioni - L'eredità perduta di Sergio Saviane 2 years 35 settimane fa

E' stato pubblicato il 4 novembre 2014! :)

© 10righedailibri 2015

partner tecnologico

 

Privacy Policy