Venti di Guerra

Accedi da qui per inserire le tue 10 righe

Per inserire le tue 10 righe registrati oppure effettua il login
Richiedi una nuova password

immagine copertina
Serena Beoni
Venti di Guerra
I Libri di Pan 2007
10 righe da pagina 13:

La campagnola ripartì e Sandro prese a camminare in direzione della chiesa; giunto all’imponente costruzione in pietra serena, si soffermò davanti al campanile con la testa china, guardandosi la punta delle scarpe, quasi come se fosse in imbarazzo. Pian piano sollevò lo sguardo, posandolo su di una grande lapide di marmo bianco; iniziò a scorrere le parole che vi erano incise ed il freddo del marmo sembrò entrargli nelle vene paralizzandolo. Quelle parole precedevano un lungo elenco di nomi: nomi che per molti non avrebbero potuto significare null’altro che una tragedia avvenuta tra l’inizio e la fine di una guerra. Ma per Sandro no; lui, quelle persone, le aveva conosciute, vissute, per certi versi le aveva anche amate con i loro pregi ed i loro difetti; lesse quei nomi uno ad uno ed il freddo lasciò spazio alla calura sprigionata dal fuoco della rabbia che ardeva ancora dentro di lui. Rabbia dettata dall’impotenza di quegli anni in cui avrebbe voluto essere lì, al loro fianco, per difenderli.

inviato il 13/12/2012
Nei segnalibri di:

Commenti

© 10righedailibri 2015

partner tecnologico

 

Privacy Policy