Zodiaco

Accedi da qui per inserire le tue 10 righe

Per inserire le tue 10 righe registrati oppure effettua il login
Richiedi una nuova password

immagine copertina
Maxime Chattam
Zodiaco
Tradotto da Andrea Zucchetti
Mondolibri su licenza RCS 2008

Il rumore della vita nel campo risuona alle mie orecchie con il medesimo, ossessivo accanimento. E' quasi un'angoscia. Qui regnano agitazione e paura. Aspettiamo il segnale della grande partenza, verso una terra dove si prepara il commercio più impressionante che mai l'uomo abbia inventato: il baratto delle nostre esistenze. Stroncare delle vite per salvare le nostre. Per imporre una libertà. Siamo maledetti, tesoro. Il male che facciamo a noi stessi è così enorme che mi domando se questa maledizione non si trasmetterà alle generazioni future. Domenica scorsa, accompagnando al villaggio gli addetti all'approvvigionamento della mensa, ho incrociato due bambini. Vedendoli, ho provato vergogna. Vergogna di noi. Della storia che inculchiamo loro. Tutta questa civiltà, tutti questi progressi, queste promesse, per poi arrivare a risolvere le dispute con un massacro. Ti rendi conto che la maggior parte dei nostri uomini non sa neppure perché va in guerra? Sono sicuro che è lo steso dall'altra parte!
(Zodiaco, Maxime Chattam, Mondolibri su licenza RCS 2008, trad. Andrea Zucchetti, pag. 12

inviato il 16/02/2011
Nei segnalibri di:

Commenti

© 10righedailibri 2015

partner tecnologico

 

Privacy Policy